Feeds:
Articoli
Commenti

“ARMIR, SULLE TRACCE DI UN ESERCITO PERDUTO” di Pino Scaccia (ed. Nuova Eri, 1992) A Mosca, fra i nuovi democratici, gira una battuta: “C’e qualcosa di molto peggio del comunismo, è il post-comunìsmo”. Adattandola alla tragedia dell’Armir, si può dire che c’e qualcosa peggiore della morte:  ed è il dubbio. Dovrebbe essere facile, in effetti, parlare di una guerra del passato. Ma la campagna di Russia è una fase del secondo conflitto mondiale ancora piena di ombre e di domande senza risposta. E’ un mistero soprattutto il destino della nostra armata, letteralmente scomparsa nella neve di un inverno mai così freddo come nel ‘42. Una guerra non finita per sessantacinquemila famiglie italiane.  Un conflitto che anzi emotivamente `ritorna’ con l’apertura, dopo cinquant’anni di silenzio, degli archivi dell’ex impero sovietico. E’ qui raccontato tutto il percorso della dolorosa vicenda, dall’accordo fra i governi italiano e russo, al trasporto in Italia delle prime salme, oltre mille, riesumate nei cimiteri dove si svilupparono le più sanguinose battaglie. Un viaggio, dunque, nella valle del Don, ma soprattutto negli archivi;  proficuo, anche se faticoso, per ricostruire la verità. E quello che doveva essere un racconto si è trasformato fatalmente in un `libro bianco’ che risponde in qualche modo al disperato appello di tanta gente e alla richiesta di autenticità storica. In questo libro sono presentati documenti spesso inediti, per tanto tempo sepolti dalla polvere e addirittura negati: nomi, date, luoghi, piccole e grandi storie mai scritte di morte e di speranza. Un diario di viaggio che l’autore conclude con la sensazione, quasi un rimpianto, di abbandonare una vicenda che sembra appena cominciata. Chi poteva immaginare che dopo mezzo secolo la ferita fosse ancora così aperta?

849 Risposte

  1. desidero sapere come fare per sapere se è stata ritrovata anche la piastrina di mio zio PIERO MIGNARRI disperso in russia.grazie


    • Ho trovato che MIGNARRI Piero nato 08/03/1920 a Pontremoli risulta Deceduto nel Lager 56 di UCIOSTOJE Regione di Tambow a sud-est di Mosca il 10/01/1943 così è stato translitterato dal cirillico in italiano dalla lista consegnata dai Russi ad Onorcaduti dopo il 1991.Sono stati seppelliti in Fosse Comuni per cui NON sono esumabili e non credo che si troverà il piastrino a meno che non lo avesse perso nel trasferimento al Lager.Dovresti aver ricevuto lettera di comunicazione da Onorcaduti al riguardo.Ricordo che a Uciostoje sono morti 4.344 militari italiani.Fammi sapere se serve altro.Maurizio


    • Mi piacerebbe avere notizie o eventuali altri siti su cui cercare su mio zio Lanteri Lianò Vittorio detto Pietro figlio di Lanteri Lianò Pietro e di Alberti Caterina, nato il 13/03/1921 pesubilmente a Torrazza di Imperia (IM) o forse a Briga Marittima all’epoca in provincia di Cuneo (CN). Era arruolato nel 1° Rg. Alp. Batg. Ceva 5° Compagnia P.M. 203. Ultime sue notizie il 09/01/1943. E’ stato in seguito dichiarato disperso in Russia.


      • su febbraio 11, 2012 a 5:10 pm maurizio comunello

        Per Loredana Lanteri.
        Allora.Risulta sì LANTERI Vittorio nato a IMPERIA (IM) il 18/03/1921 e ultima data 31/01/1943 che è di “comodo” cioè poco credibile.Mandami una tua mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it e ti spiego come richiedere Copia del Foglio Matricolare e eventuale Croce al Merito di Guerra.Dai Dati che hai messo era degli Alpini Divisione CUNEENSE 1°Reggimento Alpini-Battaglione CEVA 5^Compagnia.Giusto il Numero della Posta Militare 203 .La maggior parte del CEVA fatti Prigionieri durante il Ripiegamento o alla fine a VALUIKI.Maurizio


    • Desidero sapere se si hanno notizie di Rapisarda Salvatore, disperso in russia. Grazie anticipatamente


      • Per Marta.
        Allora.
        Rapisarda Salvatore era con la Divisione TORINO ,con 81° Reggimento Fanteria ultima data 30 /11/1942 quindi PRIMA dell’attacco dei Russi di Dicembre.
        Fai una telefonata ,anche tu ,alla mattina all’Albo d’Oro a Roma 06-47354648 e chiedi di avere la Copia del Verbale di irreperibilità e di sapere a quale dei 3 Battaglioni e a quale Compagnia apparteneva (dell’81° Reggimento) e se lo sanno la LOCALITA’ ultima.
        Puoi chiedere Copia del Foglio Matricolare all’Archivio di Stato di Catania.
        Maurizio


      • Grazie intanto per le informazioni. Sono stata all’archivio di stato di catania ma mi hanno detto che non hanno i fascicoli dei militari nati nel 1911 e quindi il foglio matricolare non si può avere.


      • Per Marta.
        Allora se NON lo hanno all’Archivio di Stato di Catania fai la Richiesta della Copia del Foglio Matricolare al CEDOC di Catania-Via G.Oberdan 33-95100 CATANIA tel.095-7156493 e chiedi anche,se non lo avessero loro, DOVE E’.
        Da qualche parte deve esserci.
        Ricordati di Fare la telefonata all’Albo d’Oro a Roma.
        Vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it
        Ci risentiamo.
        Maurizio


      • Ieri avevo mandato un’email al cedoc di via oberdan, quindi vediamo se rispondono altrimenti telefono. Domani chiamerò a Roma, perché ieri, forse perché era sabato, non rispondevano.


      • Mi hanno inviato la copia del foglio di leva. Mi hanno risposto dal cedoc e ho inviato il mio documento di riconoscimento per la copia del foglio matricolare. Ho letto in alcuni commenti che si può richiedere la medaglia al valore o qualcosa del genere. Cosa si deve fare?


      • su ottobre 25, 2013 a 7:04 pm mauriziocomunello

        Devi vedere PRIMA sulla Copia del Foglio matricolare se è stata trascritta questa frase “Concessa la Croce al Merito di Guerra con determinazione del Comandante del Distetto Militare il…”
        Se manca questa frase potresti fare la Richiesta al CEDOC della Concessione della Croce al Merito di Guerra.
        Se vieni nel sito http://www.unirr.it troverai la Modulistica già pronta da ricopiare.
        Maurizio


    • Se x cortesia ci sono anche questi due nominativi fra quelli che avete ritrovato : Forlin Erminio 1917 /Campigotto Antonio 1919 nati entrambi a Lamon BL alpini della brigata Julia ,sono nipote di entrambi!! Fin d’ora grazie . Anna Forlin


  2. su febbraio 3, 2011 a 4:00 pm | Rispondi vincenzo di nardo

    deasidero sapere se è stata ritrovata la piastrina o altro di mio nonno CORTI FEDRO di COLLE DI VAL D’ELSA classe 1905 disperso in combattimentro proibabilmente il 22 /12 /43 tra GETREIDE e TSCHERKOWO.grazie vincenzo di nardo


    • Allora CORTI Fedro nato il 26/11/1905 dove indicato da te ultima data è 22/12/1942 non 43.Zona è quella Getreide-Certkovo.Della Piastrina non so niente di nuovo.Fammi sapere se srve altro Foglio Matricolare ecc.Maurizio


      • Buongiorno perdoni il disturbo sono un nipote di un tenente medico Leonardo Rosa classe febbraio 22 dato disperso ,nella ritirata il 22 febbraio 43 fu fatto prigioniero la sua era la divisione julia c’è modo di sapere qualche notizia in più ,cordiali saluti e la ringrazio anticipatamente per i suoi consigli


      • su giugno 22, 2014 a 9:27 pm mauriziocomunello

        Per Pierpaolo in suo commento del 25/05/2014.
        Allora.
        Risulta un Sottotenente ROSA Leonardo nato il 26/02/1916 a Roccabernarda (KR) però facente parte del 277°Reggimento Fanteria della Divisione VICENZA e NON della Julia.
        Chiedi una Copia del Foglio Matricolare di Leonardo all’Archivio di Stato di Crotone oppure telefona al CEDOC competente che è quello di CATANZARO per Notizie sul Reparto esatto poi si vedrà.
        Vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it e quello sulla Divisione Vicenza.
        Ciao.
        Maurizio


      • su agosto 31, 2014 a 8:15 pm vincenzo di nardo

        Grazie .vorrei avere la documentazione in vostro possesso per non disperdere la memoria di mio nonno.


  3. vorrei sapere se e’ stata ritrovata la piastrina di mio nonno BRIVIO ALESSANDRO di BERGAMO nato il 7-9-1921 e morto e
    disperso il 26-01-1943 grazie………….


  4. su febbraio 3, 2011 a 9:37 pm | Rispondi rosateresa bonfanti

    desidero sapere se è stata ritrovata la piastrina o altro dell’alpino MAPELLI FRANCESCO classe 1913 disperso o deceduto
    presumibilmente in gennaio del 1943 grazie


    • Mapelli Francesco nato a LOMAGNA il 15/07/1913 ultima data è 05/01/1943.Non so niente della piastrina.Maurizio


  5. Desidero cortesemente sapere se qualcuno ha notizie sulla sorte del mio prozio serg. PORINO Stefano (classe 1913) della Divisione Torino-82° Rgt disperso dal 17 gennaio 1943 presumibilmente nella sortita da Cercovo. Dalle lettere sue e dei testimoni della ritirata ho recuperato circa 20 nominativi di suoi commilitoni, tra cui: Avallone, Caneschi, Ciotti, Nobili, Casanica, Napoleoni, Rossetti, De Cresce, De Giovanni, Dell’Aglio,Campesan, Dellai, padre Garborino.
    Desidero inoltre sapere se sia stato trovato il suo piastrino di riconscimento, o se sia possibile contattare quei ragazzi ucraini di Cercovo che, come visto a TV7 del 4 febbraio 2011, cercano e trovano materiale (piastrini!) dei nostri soldati; auspico che Onorcaduti e UNIRR si adioperino per recuperare questo materiale!
    Grazie
    email: abertola@inwind.it


  6. su febbraio 5, 2011 a 8:57 pm | Rispondi Maria Pia Vetro

    Buonasera, io sto cercando informazioni su GIUSEPPE CASTRONOVO, nato il 12/08/1921 a Favara (AG), figlio di Castronovo Calogero e Attardo Carmela, probabilmente deceduto il 28/01/1943. Faceva parte dell’ 11° Raggruppamento Artiglieria di Corpo d’Armata Alpino, 117° Gruppo, 11° Battaglione.

    Grazie!


    • su maggio 19, 2016 a 4:03 pm | Rispondi Francesco Scalici

      il mio prozio Gaggiotti Guerriero di Gubbio classe 1917 faceva parte dello stesso raggruppamento di artiglieria di C.A. e lo stesso battaglione ed è stato dato per disperso a gennaio del 43…So che il battaglione rimase a coprire la ritirata del C.A. alpino e che poi si è svincolato raggiungendo il C. A.; ,,,sono commosso di aver trovato i discendenti…datemi notizie. Grazie in anticipo Francesco Scalici 3401796938 scalicifrancesco@hotmail.com


  7. notizie su Carlo Vicentini ritirata gennaio 1943 in Russia


  8. Carlo Vicentini, classe 1917, è uno dei “Ragazzi di Aosta ’41”.
    Partito per la Campagna di Russia con il grado di Sottotenente nei ranghi del Plotone Comando del Btg. Alpini Sciatori “Monte Cervino.
    Catturato dai Russi il 19 gennaio 1943 è rientrato in Italia dopo tre anni di prigionia nel 1946.
    E’ decorato con due Medaglie di Bronzo al Valor Militare.
    Dal 2004 al 2007 è stato Presidente nazionale dell’UNIRR (Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia).


  9. su febbraio 9, 2011 a 1:26 pm | Rispondi pelizzari giuseppe

    pienamente coscente di cercare un ago in un pagliaio…….ma tentare è meglio di non provarci mai…è da bambino che sento di un mio zio dichiarato disperso in russia DUI FRANCESCO Divisione Vicenza nato a Pralboino (BS)


    • Allora DUI Francesco nato a PRALBOINO (BS) il 10/10/1921 Div.Vicenza risulta morto in data 09/04/1943.Hai copia del Foglio Matricolare ?Fammi sapere e scrivi anche alla Silvia più sotto nel sito DIV.Vicenza.Maurizio


  10. SICURI DI UNA VOSTRA COLLABORAZIONE, CHIEDO SE TRA GLI ELENCHI DEI DISPERSI IN RUSSIA (FIUME DON) RISULTA IL NOME DI MIO PADRE DI LILLO LUIGI “SARGENTE ” DA SANTA MARIA CAPUA VETERE CASERTA


    • Allora.Richiesta molto complicata.Figurano ben 15 Di Lillo morti nelle varie guerre.Solo 1 dico UNO si avvicina a chi cerchi.Trattasi di DI LILLO Alessandro (non Luigi che potrebbe essere 2°Nome) nato a MONTAGNANO (e non a S.Maria Capua Vetere) il 26/08/1910 e risulta Disperso deceduto in Russia dal 31/01/1943.Altro non so.Fammi sapere.Maurizio


  11. Giuseppe Pellizzari puoi visitare questo: http://www.divisionevicenza.com
    e se vuoi contattarci all’indirizzo email che trovi lì. Saremmo lieti di sentire la storia di Zio Francesco.


  12. chi puo’ dirmi di piu’: mio zio ENZO MARTINI, 4/07/1922 a Imola,(BO),divisione Cosseria, caporale fanteria,, ultima lettera da Don il 4 dicembre 1942..e’ stata dichiarata morte presunta il 24 dicembre 1942, mancando all’appello. un reduce amico, riferi’ di averlo visto con piede congelato all’ospedale di Tula. chissa’ se e’ morto, dove e quando ?magari trovassi il piastrino o la sua tomba. grazie infinite.. io mi chiamo come lui…ENZA (con la R =Renza)Martini.


    • Da quello che ne so Tula è il nome della Regione e di una città ma il Campo dovrebbe essere il Numero 53 di ALEKSIN dove
      risultano morti 425 militari italiani a partire da Febbraio 1943.Fi richiesta del Foglio matricolare e poi eventualmente scrivi ad Onorcaduti a Roma.


  13. su febbraio 17, 2011 a 4:47 pm | Rispondi Teresita Sacchetto

    Buonasera,
    mi piacerebbe tanto sapere notizie di due mei zii mai tornati dalla campagna di Russia:

    Il primo PARIA GIUSEPPE classe 1917 nato a Pocapaglia (CN)è dato come deceduto il 31/01/1943
    dal Ministero della Difesa, ma di lui non sappiamo dove è sepolto e se è stato ritrovato qualcosa, piastrina o altro.

    Il secondo SACCHETTO GIOVANNI classe 1918 nato a Vezza D’Alba (CN) dato morto il 26/09/1943 e sepolto, credo, in una fossa comune a Pinjug.
    Vorrei sapere se vi sono sopravvissuti a questo campo prigionia/ospedale e se sono state recuperate delle piastrine o altro.

    Attendo con ansia. Grazie
    Teresita
    Email: queequeg0925_35@hotmail.com
    Tel: 3381216651


    • Allora solo per SACCHETTO Giovanni risulta deceduto e sepolto al Lager-Ospedale 2074 di Pinjug.Alcuni sono sopravvissuti e trasferti ad altri Lager e rientrati in Italia nel 1945-1946.Per le piastrine non so molto.Maurizio


  14. vorrei notizie se possibile di mio nonno MAFFEO CARLO nato il22/10/1916 a CERANO (NO) partito da NOVARA per il fronte greco/albanese e dopo un breve periodo per quello russo deceduto il 25/01/1943 dove?


    • Un testo, l’unico che io conosca, sulla Sforzesca è “In Russia con il 54° Divisione Sforzesca” di Rinaldo Migliavacca.


      • Esistono altri testi sulla Sforzesca .Di massimo CONTINI “breve storia del 53°Reggimento Fanteria” e i libri scritti da vittorio LUONI (ora deceduto)”un anno sul Fronte Russo” “Da Novara al Don e ritorno 1942-43”.


    • su luglio 13, 2014 a 10:38 pm | Rispondi Francesco Maria Cusaro

      Daniele, sono anche io di Cerano e sono anche io nipote di un disperso in Russia. Se mi contatti posso darti un po’ di documenti. Francesco Cusaro


      • ho letto su i vari quotidiani del suo interessamento sui soldati italiani dispersi o morti nella guerra in russia.
        Come lei sa mio nonno Maffeo Carlo era nato a Cerano il 22/10/1916 da Pacifico e Dondi Giuseppa,suo padre era Sergente del 17°Rgt.Art. durante la 1^Guerra Mondiale e morì per malattia nell’ospedale militare di Novara il18/10/1918.
        Mio nonno apparteneva alla Div.Sforzesca 54°Rgt.Fanteria -Compagnia Comando 2°btg.soldato-operaio n° matr. 40167
        Dopo la campagna Greco-Albanese partì per la Russia dove scomparve in un combattimento nel SETTORE CENTRALE MEDIO DON il25-Gennaio-1943
        e non venne riconosciutotra i militari dei quali fu accertata la morte o la prigionia.(verbalizzato il 25-Aprile-1943)
        Il 10-Settembre-1998 fu dichiarata la morte presunta.

        Sarei lieto di poter avere ulteriori informazioni da Lei essendo proprio dello stesso paese di mio nonno (io abito a Biandrate) se le fa piacere le invierò foto di mio nonno e documenti del periodo

        cordialmente
        Daniele Landucci


  15. vorrei sapere/avere notizie dello zio di mio papà BONFADINI ANDREA NATO A BRAONE (BRESCIA) disperso in russia.


    • su marzo 14, 2011 a 6:33 pm | Rispondi SANTA BONFADINI

      DATA NASCITA 1896


      • Allora.Richiesta complicata.Risultano 9 con tale Cognome morti nelle guerre.Quello che si avvicina di più è BONFADINI Alvise (non Andrea)nato il 20/10/1921 (e non nel 1896 data rarissima sul Fronte Russo)nato a ODOLO(BS) che è paese vicino a BIONE (e non BRAONE).Risulta ultima data il 23/01/1943 in Russia località sconosciuta.Altro non so.Fammi sapere e chiedi Copia del Foglio Matricolare.Maurizio


  16. su febbraio 22, 2011 a 9:03 pm | Rispondi IOLANDA DE MATTEI

    Vorrei sapere se qualcuno ha notizie di mio fratello DE MATTEI MARIO morto a Tambov nel aprile del 1943. Se e`stata ritrovata la sua piastrina di riconoscimento.
    Se c é qualche sopravvissuto dal campo 188 a Tambov che sa dove e`stato sepolto.


  17. su febbraio 25, 2011 a 9:59 am | Rispondi Gianmario Stella

    desidero sapere come fare per sapere se è stata ritrovata anche la piastrina di mio zio Gennaro STELLA disperso in russia.grazie


  18. piu di ogni altra cosa desidero avere notizie

    di mio zio fratello di mia mamma.
    vorremo sapere a chi dobbiamo chiedere
    se potete aiutarci ne saremmo molto felici
    parlo del alpino
    Olmi
    CORRADO
    NATO A CARPINETI DI REGGIO EMILIA
    IL 10/04/1922
    DECEDUTO IL 27/01/1943
    BATTAGLIONE (VAL CHIESE)6°REGIMENTO DIVISIONE TRIDENTINA GRAZIE


  19. Desidero sapere se è stata trovata la piastrina di mio zio:

    Nome: FLAMINIO
    Cognome: BELOTTI
    Data di Nascita: 10/2/1920

    Luogo di Nascita: SERINA(BG)

    Luogo Sepoltura: Sconosciuto
    Data Decesso: 26/1/1943
    Luogo Decesso: RUSSO
    Matricola 13121
    5° Reggimento Alpini Bergamo – Battaglione Tirano
    Partito per la Russia il 20 luglio 1942


  20. chiedo notizie di mio nonno Ferlaino Gasppare nato a san mango d’aquino (CZ)il 03/10/1908 morto presumibilmente il 28/02/1943, partito il 16/12/1942 da santa maria capuaVetere. grazie


    • Allora.Tuo Nonno Ferlaino Gaspare risulta morto il 28/02/1943 nel Lager N.188 di Tambow assieme a migliaia di altri Militari Italiani.Sono sepolti nel Bosco vicino al Lager in Fosse Comuni e NON è possibile riesumarli e riportarli in Italia per il Regolamento di Polizia Sanitaria Internazionale.Onorcaduti ha fatto mettere là un Cippo a Ricordo di Tutti i morti e viene fatta una volta all’anno una S.Messa.Se non lo hai richiedi una Copia del Foglio Matricolare del Nonno al Centro Documentale Competente.Maurizio


  21. su marzo 26, 2011 a 6:32 pm | Rispondi ornella quintieri

    vorrei tanto sapere notizie se è stata trovata la piastrina di mio zio CARUSO ANTONIO DI SALVATORE NATO A SAN MARCO ARGENTANO (COSENZA) IL 07/06/1920 MORTO IL 30/04/1943 E SEPOLTO A TIOMNIKOV. INFINITAMENTE GRATA


    • su marzo 26, 2011 a 8:00 pm | Rispondi Andrea Bertola

      Mi permetto di segnalarLe che a me risultano citati entrambi il 19-12-42 in azione presso la Divisione Torino: Maggiore Caruso a pag.145 di “Porta la vacca la toro” di Querel Vittore edito da Trevi Roma nel 1973 e Tenente Caruso del 14° Autogruppo a pag. 193 di “La tragedia dell’Armir” di Vincenzo Giordano edito da Gastaldi Editore di Milano nel 1950. Non so se sia il Suo congiunto, ma spero di aver fatto cosa gradita nel comunicarLe questi miei appunti. Cordiali saluti


      • su settembre 22, 2013 a 6:56 pm Umberto Postiglione

        Per puro caso mi sono imbattuto in questo sito. Vincenzo Giordano, autore de “La tragedia dell’ARMIR” era un mio parente, per l’esattezza il fratello del mio nonno materno. La mia famiglia custodisce una copia malconcia di quel testo del 1950, non l’ho ancora letto ma mi riprometto di farlo perché deve essere molto interessante. Un saluto.


  22. su marzo 29, 2011 a 9:29 am | Rispondi golia mariangela

    desidero notizie dello zio Bonfardeci Giovanni faceva parte della Divisione Sforzesca 17° artiglieria dato per disperso nel settore Don – Bachmutkin il 20/12/1942 se si potesse ritrovare eventuale piastrina oppure se cè ancora qualche reduce di guerra in vita gradirei sapere eventuale indirizzo per contattarlo grazie. Cordiali saluti


  23. su aprile 3, 2011 a 5:05 pm | Rispondi Angelica Livelli

    Buongiorno, sono alla ricerca di notizie del soldato BERNARDI ANTONIO, nato a Ruvo di Puglia (BA) il 22/2/1922 e disperso in Russia il 25/1/1943. Il mio prozio apparteneva al 53° REGGIMENTO FANTERIA, ed è stato mandato in Russia il 26 giugno 1942. Qualcuno sa qualcosa di lui oppure sulla sorte del suo reggimento? Cari saluti


  24. su aprile 6, 2011 a 8:33 pm | Rispondi andrea viscomi

    buon giorno a tutti anche io come molti sono desideroso di sapere la sorte di mio nonno materno bravi attilio julia doveroso anticipare ringraziamenti


    • su settembre 2, 2011 a 6:45 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Andrea Viscomi.
      Allora.Bravi Attilio nato a BERTONICO il 28/08/1915 ultima data 31/01/1943.Facci sapere se hai Copia del Foglio Matricolare e se vi hanno dato la Croce al Merito di Guerra ai Familiari.Maurizio


  25. chiedo notizie del papà di un mio amico che vorrebbe sapere la fine di suo papà donzelli virgilio nato a mozzanica (bg) il 06 5 1912 disperso durante la ritirata di russia. certi di una risposta porgiamo cordiali saluti


    • Richiedi una Copia del Foglio Matricolare al Centro Documentale competente per territorio (Comune di Nascita) e poi invia una Richiesta ad Onorcaduti.Guarda qui in alto sulla Destra.Conoscendo il Reparto di Appartenenza si può “trovare” la zona dove si trovava nel giorno della scomparsa.Maurizio


  26. su maggio 3, 2011 a 1:46 pm | Rispondi Pallante Clementina

    Sono alla ricerca di notizie riguardanti lo zio di mia mamma, Faralli Carmine, nato a Monteroduni il 18/12/1922, partito volontario, risulta morto in Russia il 31/01/1943, non risulta però il luogo dove è stato sepolto. Potreste darmi qualche notizia?


    • Allora.Se hai una Copia del Foglio Matricolare scrivi il Reparto di Appartenenza ,se ti manca richiedi Copia del Foglio Matricolare al Centro Documentale competente.Ad occhio doveva essere con il Corpo d’Armata Alpino.Maurizio


    • Allora.
      Carmine FARALLI faceva parte del 278° REGGIMENTO Fanteria cioè della DIVISIONE VICENZA.Era un Caporale.
      Vai sul sito internet della Divisione Vicenza e leggi qualcosa relativamente al percorso ed ai Combattimenti.
      Maurizio


  27. su maggio 5, 2011 a 8:19 pm | Rispondi mariarosaria curcio

    Buonasera, vorrei gentilmente sapere se è stata ritrovata la piastrina di mio nonno Curcio Antonio nato a Nocera Terinese il 9/6/1909 e che risulta deceduto il 22/12/1942 luogo di sepoltura sconosciuto.
    Grazie.


  28. su maggio 14, 2011 a 7:12 pm | Rispondi Pallante Clementina

    Ho richiesto il foglio matricolare, ci sono riportate tantissime informazioni ; di alcune però, non risco a capirne il senso.Cortesemente potreste darmi una mano ? Riporto le notizie così come sono scritte: Faralli Carmine, nato a Montroduni il 18/12/1922. Matricola N. 15122, studente,soldato di leva, classe 1922, distretto di Campobasso Chiamato alle armi il 29 gennaio 1942, Tale nel 26° Reggimento Fanteria quale predesignato per il 278° Fanteria, 30 gennaio 1942. Giunto in territorio dichiarato in( irtato o instato : questa parola non si legge bene)di guerra 30 gennaio 1942. Tale nel 278° Reggto. Fanteria 1° febbraio 1942. Tale 278° R.F. mobilitato 10 marzo 1942. Fante scelto in detto (o.p. 320) 20 aprile 1942. Caporale in detto(0.p.332) 1° maggio 1942.Cessa di trovarsi in territorio dichiarato in (irtato o instato è sempre la stessa parola che non si riesce a capire perchè è scritto tutto a mano)di guerra 27 aprile 1942. Tale in territorio dichiarato in (irtato o istato , è sempre la stessa parola che non capisco)di guerra 1° ottobre 1942. Tale nella forza assente del Dep.26°Regt. Ftr. quale ritenuto disperso nella terza decade di gennaio 1943 nel fronte russo durante il combattimento sul Don.1° febbraio 1943. Rilasciata dichiarazione d’irreperibilità dal Comando Centro Mob. Dep.26° Rgt.Ftr. “Bergamo” (poi c’è un’atra parola che non si capisce :Latisanco ,forse) 15 luglio 1943. Tale nel Distretto Militare di Campobasso 15 luglio 1943. Parificato il 24 /2/1944.Nell’altra pagina invece è riportata Quest’altra notizia: Ha partecipato dal 1° gennaio del 42 al 1° febbraio del 43 alle operazioni di guerra svoltesi sul fronte russo col 278° Regg. Ftr. 1942/43. Conferitagli la croce al merito di guerra in virtù del 14- 12- 1942, n. 1729 per aver partecipato alle operazioni durante il periodo bellico 1940-43. Determinazione del Comando Distretto Militare di Campobasso in data 18-2- 1965, N. 1064 di prima concessione. Scusare se ho riportato tutto, ma credo che solo così mi potete aiutare. Avrei alcune domande, se è disperso in Russia si può cercare di sapere dov’è sepolto? come posso fare per trovare qualche notizia? E poi se gli è stata data questa croce al merito, a chi è stata data se non sapevamo nemmeno dove fosse finito? Si potrebbero avere notizie anche su questo? Scusate se vi ho rubato l’intero spazio ma non sapevo a chi altri rivolgermi .Grazie per la vostra disponibilità e cortesia. Aspetto vostre notizie


  29. Allora.La parola è in istato di guerra (cioè risulta giunto in un territorio dove vi è presenza del nemico).A partire dal giorno in cui uno giunge in un territorio dichiarato in istato di guerra decorre il termine di 3 mesi per avere diritto alla Concessione della Croce al Merito di Guerra che è rilasciata dal vecchio Distretto militare competente per Territorio con un Numero di concessione progressivo e la data di concessione.Significa che qualche Familiare ha fatto Domanda nel 1965.Puoi comunque telefonare o scrivere al Centro documentale competente per Campobasso per avere chiarimenti.Fammi sapere se serve altro.Anche tu puoi iscriverti all’UNIRR.Maurizio


    • Il 278°Reggimento di Fanteria faceva parte della DIVISIONE VICENZA impegnata assieme al Corpo d’Armata Alpino sul Don.Puoi scrivere anche al sito della Divisione Vicenza guarda in alto sulla destra questa pagina.Per il momento non si sa se è morto in combattimento o in Prigionia ma ancora non è stato trovato il Nominativo negli elenchi datici dai Russi (tra l’altro incompleti).Maurizio


  30. su maggio 15, 2011 a 9:22 am | Rispondi Pallante Clementina

    Grazie davvero, proverò ad avere altre notizie, chiederò dove mi hai detto ti farò sapere


  31. sono alla ricerca delle tracce di uno zio di mia moglie, sia chiamava DI BARTOLOMEO ROCCO, natoa Ruvo di Puglia, disperso in russia nel 41 o 42, per il momento ho solo queste notizie se qualcuno sa qualcosa gli faccio un monumento. Grazie


    • Allora.Non risulta tale nominativo però fai richiesta di avere una Copia del Foglio Matricolare ed anche della Croce al Merito di Guerra se non fosse stata consegnata prima ai Familiari scrivendo al Comando Militare Esercito Puglia-Centro Documentale-Piazza Luigi di Savoia 2-70121 BARI Tel.0805247099.Scrivi i Dati Anagrafici precisi e completi giorno,mese,anno di nascita Comune e Cognome Nome del militare cercato.Fammi sapere se serve altro.Maurizio


  32. Desidero sapere se qualcuno ha notizie o se è stata trovata la piastrina del fratello di mio nonno: Sergente Maggiore PIZZO SALVATORE – classe 1918 – Cp. Mortai 81 – 80° Reggimento Fanteria Autotrasportabile “Roma” – Divisione At. Pasubio. Posseggo un Ordine Del Giorno datato Merkulowo 25 agosto 1942 – fronte russo – XX – che aveva spedito a mio nonno, ed al 3° punto veniva citato per un encomio. Vengono citati, con lui, anche il Sergente BOTTURA ADOLFO – classe 1912 – ed il Caporale BARONI SILVIO – classe 1920 – L’ODG è firmato dal Colonnello Comandante del Reggimento G.B. CASASSA e dall’Aiutante Maggiore in I^ Tenente D’AMICO GENTILE.


  33. su giugno 6, 2011 a 4:53 pm | Rispondi Francesco Caruso

    Buonasera,
    cerco informazioni sulla sorte di mio zio Fancesco Caruso, tenente degli Alpini btg “M.Cervino”, abruzzese di Teramo, ufficialmente “disperso”, decorato di medaglia d’oro per un’azione di guerra a Nikolajewka, mai più rientrato in Italia.
    Nei documenti in mio possesso c’è un appunto vergato a mano di un alpino di nome Cometti (credo) che al rientro dalla Russia aveva incontrato mio padre (fratello) raccontandogli di aver visto il fratello “morire” sotto il fuoco dei russi durante la ritirata dal Don. A distanza di tanti anni la ferita è ancora aperta. Non immaginate il piacere che avere di sapere almeno dove lo zio è seppellito, almeno per pregare sulla sua tomba.
    Grazie!


  34. Nella Banca dati Min.Difesa è schedato Francesco Caruso di Teramo, nato il 23 07 1918 e deceduto il 19 01 43, in località sconosciuta. Così dicasi per il luogo di sepoltura tutt’ora sconosciuto.
    C’è una discrepanza, però, tra la data del decesso e quella da lei segnalata, relativamente alla medaglia d’oro meritata durante il fatto d’arme di Nikolajewka. Questa battaglia è avvenuta il 26, data nella quale suo zio doveva essere vivo. In realtà sulla pista della ritirata i nostri si scontrarono con i Russi in un altro villaggio chiamato Nikolajewka. Ma ciò avvenne in data 23 Gennaio 43. Quindi tre giorni prima della famosa rottura dell’accerchiamento. Ma tre giorni dopo la data ufficiale del decesso di suo zio.Non mi risultano altri scontri precedenti al 23 avvenuti in località chiamate Nikolajewka. Dovrebbe procurarsi, qualora non l’abbia fatto, il foglio matricolare di suo zio presso l’archivio di stato competente. Può sentire anche Vicentini Carlo di Roma, ultimo ufficiale del Cervino ancora vivente a quel’epoca pari grado di suo zio.
    Spero di eserle stato utile. Se troverò altri riferimenti sarà mia premura avvisarla.
    Distinti saluti
    Graziano Giandomenico Giaretta


    • su luglio 3, 2011 a 4:41 pm | Rispondi Francesco Caruso

      grazie sig. Giaretta di avermi risposto.
      In effetti lei ha ragione, ho commesso un errore dovuto al fatto che quando ho inviato il messaggio non avevo sottomano la copia dello stato di servizio di mio zio Sotto-tenente Francesco Caruso. Risulta in effetti disperso “nel fatto d’armi di Nikikowka (Nikitovka?) il 19 gennaio 1943” e non Nikolajewka !, mentre in altra pagina risultano due decorazioni (precedenti evidentemente ) : prima una medaglia di bronzo al VM per una azione come comandante di plotone mitraglieri a Klinowye e, successivamente, una Croce al VM per una azione sul campo a Ivanowka il 22 dicembre 1942. Ultima data certa.
      Risulta che mio zio abbia svolto in tutto il periodo 42-43 operazioni di guerra col Btg. Alpini Sciatori “Monte Cervino”.
      Mi rendo conto che la mia ricerca è purtroppo difficile e tardiva (la sorella Pina è deceduta il 22 di questo mese a 95 anni senza mai perdere la speranza di rivederlo, mio padre che era il fratello non ha mai voluto approfondire le ricerche per lo chock vissuto allora del mancato ritorno…..) ma ho sempre questa traccia di questo alpino Giovanni Cometti da seguire!
      Credo che lui lo abbia visto morire con i suoi occhi o sappia dove è seppellito. Chissà ! Cercherò anche Carlo Vicentini.
      le farò sapere.
      Caruso Francesco, Maranello (MO)


      • su luglio 11, 2011 a 11:16 pm Francesco Caruso

        Buonasera,
        ho avuto una prima conferma che mio zio Ten.Francesco Caruso ha combattuto fino al 19 gennaio 43, col Btg Sciatori M.Cervino, quando risulta “disperso” a Nikitowka (evidentemente per coprire la ritirata).
        La conferma l’ho avuta dal dott. Carlo Vicentini che ricorda di avere combattuto con lui. Da quel momento se ne sono perse le tracce (morto? preso prigioniero?).
        A questo punto ho necessità di contattare (se è ancora vivo!) l’alpino Cometti Giovanni , che era il suo attendente e sono sicuro sia rientrato dal fronte (in una pubblicazione risulta “sgomberato” ). Forse lui può darmi qualche indicazione in più!
        Infine un ringraziamento ad un reduce che ho potuto incontrare ieri , Battista Quattrini , anche lui uno dei “diavoli bianchi”, per il quale posso usare un solo aggettivo “eccezionale”.
        A questo punto, chi avesse notizie di Cometti, mi aiuti !
        F.Caruso- Maranello


  35. Desidero cortesemente informazioni e notizie sul mio bisnonno Bontempi Giuseppe nato il 07/02/1892 a Cattolica (RN) e morto presumibilmente in Russia il 13/03/1945. Infinitamente grata.


  36. Gentile Signora, gli unici dati che ho trovato sono quelli del Min.Dif.
    Dovrebbe richiedere il foglio matricolare al competente Archivio di stato. Da quello potrà desumere l’unità di appartenenza e risalire, quindi, alle località presidiate durante la campagna di Russia. Poi si possono consultare publicazioni relative all’unità di appartenenza.
    Sarà poco ma è pur sempre un inizio.
    Ecco i dati desunti dal database del Ministero Difesa.
    Nome:GIUSEPPE
    Cognome: BONTEMPI
    Data di Nascita: 7/2/1892
    Luogo di Nascita: CATTOLICA
    Luogo Sepoltura: UBICAZIONE NON NOTA
    Data Decesso: 13/3/1945
    Cordiali saluti
    Graziano Giaretta


  37. Proverò a chiedere il foglio matricolare, come mi ha detto, per avere altre notizie
    le farò sapere. Grazie!!!


  38. vorrei avere notizie di Antonio Noris, classe 1922 nato a Desenzano di Albino (Bg), disperso in Russia.


    • Per Denise.Fai richiesta se non lo hai di una Copia del foglio Matricolare di Antonio Noris al Centro Documentale competente per territorio ed anche una richiesta di notizie ad Onorcaduti Ministero della Difesa vedi sito in alto su questa pagina sulla destra.Fammi sapere se serve altro.Maurizio


  39. buonasera,
    sto cercando mio zio FEDERICI ITALO che in base ai racconti di mia nonna (mancata 5 anni fa) e’ risultato disperso sul fronte russo (nella zona del Don) nei vari siti non ho mai trovato i suo nome, vorre tanto avere notizie a riguardo.
    grazie in anticipo
    Maurizio da genova


    • Per Maurizio da Genova.Se non lo hai ,fai richiesta per avere una Copia del foglio Matricolare di tuo zio.Poi scrivi ad Onorcaduti al Ministero della Difesa trovi sito in alto qui stessa pagina fsulla destra.fammi sapere se serve altro .Maurizio


  40. grazie Maurizio,
    ho fatto un po di ricerche questa sera’ e ti dico la verita’ non ho perfettamente capito dove cercare il Foglio, domani (avendo tariffa telefonica agevolata per telefonare su tutto il territorio nazionale) chiamero’ Roma (dove c’e’ un ufficio che mi potrebbe dare qualche informazione) poi provero’ a chiamare la Julia pe vedere se mi riescono a dare notizie …………………speriamo, in caso avesti qualche altra dritta darmi la accetto volentieri,
    grazie ancora, appena ho info ti aggiorno.
    Maurizio da Genova


    • Per Maurizio da Genova.Se il tuo zio era nato in una delle Provincie della Liguria devi richiedere la Copia del Foglio Matricolare ed anche eventuale Croce al Merito di Guerra al Centro Documentale Esercito-Via Innocenzo IV N.7-16128 GENOVA se serve telefona prima allo 010-99991 oppure 010-9999527.Fammi sapere se serve altro.Maurizio


  41. su giugno 14, 2011 a 8:48 pm | Rispondi Salvatore Pizzo

    messaggio per Pino Scaccia

    sono il nipote di un disperso in Russia dal 28/12/1942, Serg. Magg. Salvatore Pizzo della Divisione Pasubio, e sto leggendo con molto interesse il suo libro “Lettere dal Don”.

    seguendo il suo consiglio a pagina 14 ho inviato una mail all’indirizzo “stiks@mail.awm.ru” dell’associazione Memoriali militari di Mosca (omologa russa della nostra Onorcaduti) con la richiesta di notizie presenti nei loro archivi sul mio congiunto, ove ve ne fossero.

    purtroppo il messaggio è tornato indietro in quanto non recapitato dal server al destinatario con il codice di errore 5.4.0 (other or unedefined network or routing status).

    mi può aiutare fornendomi un indirizzo mail funzionante oppure un’altra modalità di invio della richiesta?

    grazie


  42. Salvatore, anche a me dà lo stesso errore, utilizzando tiscali.
    Invece dall’account gmail, funziona.
    Ti consiglio di aprirti un account diverso oppure di mandare un fax.


  43. su giugno 15, 2011 a 10:11 pm | Rispondi Salvatore Pizzo

    grazie Silvia, ho creato un nuovo account (sgiovpizzo@gmail.com, se vogliamo scambiarci informazioni) inviando di nuovo la richiesta all’Associazione Memoriali militari di Mosca e pare che l’invio sia andato a buon fine.
    aspetto adesso di ricevere risposta, spero con notizie nuove.


    • su maggio 6, 2012 a 2:49 pm | Rispondi Sabrina Favaro

      Salvatore,
      Mi permetto di chiederTi se hai ricevuto una risposta dalla Russia.
      Questo perché anch’io ho inviato una mail, ma a tutt’oggi nulla…!!!
      Grazie
      Sabrina


      • su maggio 6, 2012 a 5:58 pm salvatore pizzo

        si Sabrina, sono passati alcuni mesi ma mi hanno risposto. Purtroppo comunicando che nei loro archivi non c’è nulla a nome di mio zio. Aspetta con fiducia, ti scriveranno.


  44. Buonasera, sia a Salvatore, Silvia e Maurizio,
    ho preso come informazione utile da Silvia e Salvatore quella di scrivere una mail all’ indirizzo stiks@mail.awm.ru con utente di LIBERO ma non ho ancora avuto risposta. aspetto ancora qualche gg e poi seguiro il vostro consiglio di aprire mail con gmail.
    Per Maurizio, che ringrazio per la sua immediatezza nelle risposte, volevo dirti che ho chiamato il num di Genova ma tengono i documenti sino ai 70 anni, quindi partendo dal fato che mio zio avrebbe sicuramente piu’ di settanata anni devo andare all’archivio di stato di Genova in Carignano a scartabellare anno per anno tutto il cartaceo che anno……………..
    a dire il vero questo e’ l’ultimo passo che faro’ perche’ in questa settimana ho chiamato:
    l’archivio di stato di pordenone pensando che lo zio fosse di quelle parti e ho chiesto la data di nascita ma mi hanno risposto che non risultava nessuno a suo nome,
    allora ho chiamato archivio di stato di Udine (0432/477245) ma gli archivi arrivavano sino al 1912
    poi ho chiamto il distretto militare di udine (sicuro che mio zio Federici Italo era nella Julia) ma non sono riuscito ancora a parlare con il sig Bocc.. al nr (0432/504449)
    ho chiamato anche Roma DIREZIONE PROVINCIALE ROMA, ufficio pensioni (siccome il papa del disperso percepiva la pensione) per avere informazioni sulla pensione di guerra ma nulla
    ho provato anche a sentire ufficio anagrafe di genova che pero’ mi hanno dato un numero che e’ sempre occupato e quando e’ libero non risponde nessuno 010/5576825.
    Non mi arrendo ancora, e’ quasi diventata una qustione di principio.
    Volevo sottolineare a tutti l’enorme disponibilita’ gentilezza professionalita e sensibilita’ che hanno avuto tutti gli operatori di udine, pordenone e anche ufficio di roma, si perche’ vi assicuro li ho tormentati di telefonate.
    Vi aggiornero’ appena avro info utili
    con la speranza che le mie vicissitudini possano essere di aiuto a qualcuno saluto tutti
    Maurizio da Genova


    • Scusate , ma l’indirizzo Stiks ecc….. Non sembrea valido , ho cercato di inviare una mail anche tre anni fa , ma non riesce a partire ( l’indirzzo lo ho ricontrollato piu’ volte , ma non va !)


  45. Ricordo a tutti che tutte le email in entrata e in uscita dalla Russia sono controllate. Forse i ritardi sono causati anche da questo. L’email è giusta, l’ho presa direttamente dall’ufficio dei Memoriali a Mosca.


  46. buonasera Pinoscaccia,
    non mettevo assolutamente in dubbio che fosse sbagliato l’indirizzo anzi potrebbe essere il mio accaunt ma se dice che ci vuole un po di tempo aspetto fiducioso
    ciao
    maurizio da genova


  47. scusate account


  48. Ciao Maurizio,
    con immenso piacere ti volevo avvisare che sono riuscito a trovare il foglio matricolare presso l’archivio di stato di Genova, sul quale c’e’ scritto che Fderici italo nato il 04/04/1921 risulta disperso dal 15-31 gennaio del 1943 nel fatto d’Arme del Don (fronte russo), mio zio faceva parte del 4° reggimento artiglieria alpina, nel 72° BATTAGLIONE 75/13,
    anche se non so cosa rappresentino i due numeri.
    Ora ti volevo fare un ultima domanda: e’ possibile per me continuare la ricerca di altre informazioni, ad esempio il punto preciso di sparizione, un rapporto della battaglia, eventuali piatrine piuttosto che lettere o mostrine o altre testimonianze etc etc………………….
    Ho chiesto al distretto di genova e mi hanno detto che se ci fossero stati agiornamenti, sul foglio matricolare sarebbero sati riportati, ma preferisco avere una tua conferma, perche’ ho l’impressione che tu ne sappia molto di piu.
    Sul foglio matricolare c’e’ una scritta che dice :”rilasciata dichiarazione di irrreperibilita’ del Comando dap. 4° regg art. alp. (verbale nr 761 tale nel distretto militare di Genova), secondo te posso visionare questo verbale, cosa ci potrebbe essere scritto?

    grazie in anticipo
    un saluto

    maurizio da genova


  49. buonasera Maurizio e Pino

    stamani mi e’ arrivata una mail dalla Russia con termini che non conosco, ho provato a tradurli ma non ci riesco, in piu’ c’e’ un allegato che non riesco ad aprire,
    avete mica la possibilita’ di aiutarmi?
    di seguito alcune parole:

    бЮЬЕ ЯННАЫЕМХЕ
    нРОПЮБКЕМН: .
    ОПНВХРЮМН: 29.06.2011 10:04.
    Allegato senza nome ( 243 B )

    aspetto fiducioso
    ciao

    Maurizio da Genova


  50. su giugno 30, 2011 a 10:52 am | Rispondi Graziano Giaretta

    Per Maurizio
    Sembra una richiesta urgente del tuo indirizzo e-mail per la vendita di нРОПЮБКЕМН:ОПНВХРЮМН ( intraducibile ) 29.06.2011 10:04.


  51. ciao Pino e Graziano,

    prima di tutto grazie per l’interesse,

    io lavoro in un negozio di tecnologia ed ho provato ad aprire il file, un mio collega ci e’ riuscito e pare sia solo una sort di ricevuta di ritorno, le varie scritte non so’ quindi come tradurle…. ho provato anche con i vari traduttori informatici ma non ho avuto nessun risultato.
    resto come al solito fiducioso e non mi arrendo,
    sono sempre pronto ad accettare ogni genere di consiglio,
    grazie Pino e Graziano
    a presto

    maurizio da Genova


  52. Ho chiesto al mio contatto russo: afferma che sono un insieme di lettere senza significato.


  53. su luglio 1, 2011 a 4:13 pm | Rispondi Graziano Giaretta

    Per Maurizio da Genova.
    Tuo zio apparteneva al 4° Reggimento Artiglieria Alpina, alla 72^ batteria. Il 75/13 si riferisce alle caratteristiche degli obici in uso presso l’Art da mont. Il 4° Reggimento era costituito da: Gruppo Mondovì, Gruppo Pinerolo e Gruppo Val Po. La 72^ apparteneva al gruppo Val Po. Il 4° Reggimento partì per il fronte russo nel Luglio del 1942 ed il Gruppo Val Po fu dotato di obici da 105/11. Purtroppo il 4° Reggimento, durante la campagna di Russia, subì perdite gravissime. Su 3600 Artiglieri ne rientrarono solo 400. Fu il destino di tutte le unità della Divisione Cuneense, la divisione alpina più martoriata.
    Il 4° Reggimento fu definitivamente sciolto il 23 Marzo 1991. Durante la campagna di Russia si meritò ben tre M.O.V.M. alla memoria. Lo stendardo del Reg. è decorato con una medaglia di bronzo ed una d’oro al V.M.la cui motivazione conclude: ” il Reggimento concluse la propria leggendaria vicenda tra il Don e l’Oskol con una disperata resistenza, immolandosi eroicamente alla sacra ed immacolata bandiera che, simbolo della Patria lontana, distrusse, per sottrarla al nemico. – Fronte Russo, 20 Settembre 1942-27 Gennaio 1943. Decreto 5 Marzo 1949.
    Nessuna Bandiera delle Unità Italiane fu catturata dai Russi. O vennero distrutte o rientrarono in Italia.
    I nostri Artiglieri furono eroi, loro e nostro ( parlo delle famiglie ) malgrado. Ma sacrificandosi salvarono tante altre vite a scapito della propria. E lo fecero senza battere ciglio. Suo zio apparteneva a questi. E’ giusto e doveroso averne un buon ricordo.

    Rientrati in Italia del Gruppo Val Po:
    Bassignani Pietro Cap.le Magg. Corso Mentana 43 Genova
    Bignona Aldo v. Gramsci, 29 Genova
    Boffa Costantino La Morra S. Maria Cuneo Rep. Comando Val PO
    Borronino Risbaldo Castellinaldo Coneo
    Capisani Tancredi v. Castiglione, 3 Bolzaneto Genova
    Casalino Giobatta cap. magg. via Acquasanta 11 Voltri Genova
    Deiglioli Nicola Cervo Chiappa Imperia
    Uno dei pochi ufficiali rientrati De Silvestri Pietro Capitano della 72^ Compagnia via Melzo, 2 Milano
    Ferri Franco ( era della 73^ ) serg. magg. corso Ricci, 44 Savona.
    Sottotenente Francesconi Manlio P.zza 26 Luglio Udine
    Gambetta Umberto Albissola Marina Genova
    Mancini Alfredo Nervi Genova
    di uno dei Tenenti Medici del gRuppo Val Po, ho trovato solo il nome: Mantelli Guido.
    S.ten.Massobrio Franco, corso Firenze 7 Genova ( apparteneva però alla 78 )
    al comando del Val Po apparteneva il Serg. Magg. Melandri Sergio v. renzo Righetti 7 Genova
    Molinaro Alfredo della 72^ Croce di Guerra Monticello d’Alba Cuneo
    Romano Antonio vicolo Solferino, 9 Sandrè Cuneo
    Zanelli Nicola Viale Montallegro, 3 Genova

    Poche notizie, pochi nomi, un buon inizio.
    Graziano


  54. Ciao Pino e Graziano,

    ve lo dico con tutta sincerita’ , sono veramente e ripeto veramente commosso da tanta solidarieta’ e disponibilita’ ricevuta sia da voi che da Maurizio, grazie di cuore, le righe di graziano mi hanno toccato nel profondo……..

    il solo pensiero di quello che hanno passato quei ragazzi cosi giovani in una terra cosi’ lontana fredda e senza i loro cari…………………..

    …….. ora immagino che la ricerca di informazione per me si faccia un po piu’ dura, provero in qualche modo a mettermi alla ricerca di queste persone o loro parenti.

    ancora grazie, appena ho altre info vi aggiorno,

    per la mail in russo aspetto ancora un po’ in caso ci fosse qualche risposta, e poi magari faccio un passo all’ambasciata russa a nervi.

    maurizio da genova


    • su luglio 11, 2011 a 2:39 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Maurizio da Genova.
      Rispondo in ritardo causa rottura del computer .Confermo quanto scritto da Graziano.Federici Italo era nato a Porcia (PN).Sul Foglio Matricolare dovrebbe essere scritto se i Familiari hanno ottenuto la Croce al Merito di Guerra (dovrebbe trovarsi scritto Concessione 1^ in data ……).Se non c’è richiedila tu facendo apposita Domanda.Puoi richiedere anche di avere Copia del Verbale di Irreperibilità ma c’è scritto poco in genere la data ultima dalla quale non si hanno più notizie e dovrebbe essere intorno alla fine di Gennaio 1943.Il Gruppo Artigliria Alpina VAL PO faceva parte della Divisione Alpina CUNEENSE.Tranne pochi salvati perchè unitisi alla colonna della Divisione Tridentina quelli della Cuneense sono stati presi Prigionieri attorno a VALUIKJ .Puoi trovare racconti sulla Cuneense tra i libri elencati nel sito Pontieri di Segato.La mail scritta in russo direi di lasciarla perdere.Puoi scrivere anche ad Onorcaduti per avere qualche altra eventuale notizia.Comunque vedi che nonostante tutto qualcosa hai trovato….Facci sapere il seguito.Maurizio


  55. su luglio 12, 2011 a 10:11 am | Rispondi Graziano Giaretta

    Per sig. Caruso Francesco, le invio la lista dei Cometti Giovanni come desunti dalle pagine bianche. Sono dati pubblici liberamente accessibili. Siccome in queste ricerche bisogna essere come i RIS, si battono tutte le piste, anche se minime ed apparentemente prive di relazioni. Molto spesso è stato dato al figlio o nipote o fratello il nome del congiunto disperso o caduto. Ad es. mio fratello, nato nel giugno del 43, si chiama Antonio e questo nome gli fu dato in ricordo dello Zio disperso in Russia il 23 Gennaio 1943.Questo è, quindi, un primo passo.
    Più sotto le scrivo i nomi dei reduci del Cervino, quelli che sono riuscito a trovare. Gli indirizzi potrebbero non corrispondere Molti di loro saranno andati avanti, come si dice fra gli Alpini, ma spesso le famiglie, se rintracciate, possono dare ulteriori indizi. Qui, purtroppo, la porta da sfondare non è mai aperta.
    Mi faccia sapere se questi dati le sono stati utili.
    Un caro saluto ” Alpino “.
    Graziano

    Cometti Giovanni
    22070 Albiolo (CO) Via Alessandro Manzoni, 30
    031 806524

    2
    Cometti Giovanni
    24050 Bariano (BG) Via Antonio Locatelli, 51
    0363 95624

    3
    Cometti Giovanni
    20872 Cornate D’Adda (MB) Via Avv. G. Ambrosoli, 11
    039 6926170

    4
    Cometti Giovanni
    23035 Sondalo (SO) Largo I Maggio, 4
    0342 802228

    5
    Cometti Giovanni
    23037 Baruffini (SO) Via Case Alte, 45
    0342 704797

    6
    Cometti Giovanni
    12045 Fossano (CN) Via Viterbo Gaspare, 4
    0172 693860

    7
    Cometti Giovanni
    28060 Cureggio (NO) Via Rossini, 14
    0322 839225

    8
    Cometti Giovanni
    24055 Cologno Al Serio (BG) Largo Della Cooperazione
    035 898438

    9
    Cometti Giovanni Battista
    12040 Ceresole Alba (CN) Via Ricciardo, 68
    0172 574048

    10
    Cometti Cav. Giovanni
    12084 Sant’Anna Avagnina (CN) Via Delle Ginestre, 27
    0174 681576

    11
    Cometti Giovanni Luigi
    25040 Artogne (BS) Via Pieve, 9
    0364 590083

    Reduci del Rep. d’Armata Batt. Sciatori Monte Cervino

    AVIDANO ERMINIO (alp.) . Castello Alfero (Asti).
    BRAIDOTTI RlCCARDO via Michele della Torre, l Cividale (Udine)
    GRlPPO LUIGI di Paolo ( alp..) . via S. Artonio · Valmadrera(Como).
    DELL’ORO GIUSEPPE via Roma, Malgrate (Como)
    Fiorina Giuseppe ( alp ) S. Giusta Canavese ( Aosta )
    Lamberti Giuseppe ( Maggiore ) corso Garibaldi, 6 Cuneo
    Faglia Antonio di Giuseppe ( Alp. ) Orezzo Gazzaniga Bergamo
    Maraschin Bruno Grande Invalido ( Alp. ) via Dante 14 Canove Roana ( Vicenza )
    MINO RAIMONDO fu Giaomo (alp.) . Bonardi, 51 . Cossato (Vercelli).
    PATTI ANTONIO (alp.) – Ponte di Legno (Brescia).
    PELI GIUSEPPE di Luigi ( alp., l cp.) . Bostone Sopra Ponte (Brescia).
    POLLERO GIUSEPPE (serg.) . via Isola del Pero . Altare (Savona).
    BATTI SILVIO (sergente) . Incisa Scapaccino (Asti).
    ROSSI FRANCESCO di Giovanni (cap.le magg.) Ronco Canavese (Aosta) . ( defunto).
    RULPI GIORGIO (alp.) . via Roma, 44 . Frabosa Soprana (Cuneo).
    VIOLA LIVIO (alp.) . S. Giulia Dego (Savona).

    .


    • su luglio 30, 2011 a 7:34 pm | Rispondi Francesco Caruso

      sig.Giaretta,
      intanto mille grazie per la sua disponibilità e per i dati che mi ha fornito.
      Le dico subito che una immensa commozione ho provato oggi quando, avendo acquistato il libro “il sacrificio della Julia in Russia”, a pagina 62, vi ho letto che il dott. Vicentini , nel ricordare la battaglia del 16 gennaio, afferma di aver sentito personalmente alla radio “…siamo circondati…il tenente Corte ed il tenente Caruso sono morti…..pronto…pronto…”. Questo per me è ad oggi il vero unico riscontro oggettivo della morte di mio zio ten.Francesco Caruso ! Appena potrò ringrazierò di persona il dott. Vicentini per aver avuto la grande sensibilità di ricordare questo passaggio (!) per me così importante.
      Adesso per me si apre una fase nuova : cercare il suo attendente Giovanni Cometti (con questi dati sarà più facile, forse) o qualche testimonianza dai reduci del btg Monte Cervino tuttora viventi.
      Ancora grazie

      Alpino Francesco Caruso , btg L’Aquila


  56. su luglio 12, 2011 a 3:32 pm | Rispondi Maria Rosaria Curcio

    Buonasera, cerco notizie su mio nonno nominato Camicia Nera Curcio Antonio nato a Nocera Terinese il 9 giugno 1909 iscritto al n. 18109 di matricola del distretto Militare di Catanzaro, appartenente al 12° battaglione CC.NN. P.M.88 partito sul fronte del Don scomparve e non venne riconosciuto tra i militari dei quali fu legalmente accertata la morte o la prigionia. Dalle ricerche effettuati negli archivi del ministero risulta deceduto il 22/12/1942 luogo di sepoltura sconosciuto.
    Infinitamente grata.
    Maria Rosaria Curcio


    • su luglio 12, 2011 a 7:51 pm | Rispondi maurizio comunello

      Allora.Sul Fronte Russo operò il RAGGRUPPAMENTO CC.NN. “3 Gennaio” comprendente il GRUPPO BATTAGLIONI CC.NN. “Montebello” con Comandante il Console Italo VIANINI costituito dal VI° e XXX°Battaglione CC.NN. e dal XII° Battaglione CC.NN.armi d’accompagnamento (questo è quello che ti interessa) .Era un Battaglione armato con mitragliatrici e mortai da 45 ,se ricordo bene.Non faceva parte quindi del Gruppo Tagliamento.Erano alle dipendenze del XXXV°Corpo d’Armata “CSIR” in appoggio alle Divisioni Torino e Pasubio .La data fa presumere vicinanze di ARBUSOVO ( o ARBUZOVKA ) è sempre la stessa località prima di Certkovo.Altro non so dirti per il momento.Vi hanno dato ai Familiari almeno la Croce al Merito di Guera ??Facci sapere.Maurizio


      • su luglio 13, 2011 a 2:59 pm Maria Rosaria Curcio

        gentile sig. Maurizio grazie per la risposta, mio padre è nato ad aprile del 43 e non ha conosciuto mio nonno, sua madre è deceduta qualche anno più tardi, l’unico ricordo in suo possesso è una foto custodita gelosamente datata 1942 spedita non si capisce da dove, nulla è stato dato a mio padre neanche la croce al merito di guerra. Mi sapreste dare indicazioni come richiederla e a chi? Per mio padre sarebbe una cosa bellissima anche se niente colmerà il vuoto che ancora dopo 68 anni spinge una persona a cercare disperatamente il padre. Intanto sulla base di quello che lei mi ha riferito cercherò altre notizie.
        Grazie.
        Maria Rosaria Curcio


    • su luglio 13, 2011 a 7:43 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Maria Rosaria CURCIO.
      Allora.Devi fare una Domanda in carta semplice indirizzata a:
      CEDOC
      VIA LUIGI PASCALI 40/44
      88100 CATANZARO

      Il/La sottoscritto/a Cognome……………Nome………nato/a a ……………il …………..
      e Residente in (Comune)………….Via…………….in qualità di (Grado di Parentela)………..
      CHIEDE
      1-Di poter avere una COPIA del Foglio Matricolare del militare Cognome…CURCIO..Nome …ANTONIO…
      nato a Nocera Terinese il 09 GIUGNO 1909 e che al compimento del 18°anno di età risiedeva nel Comune di ……
      luogo di Competenza del Distretto Militare di Catanzaro per gli usi consentiti dalla legge.
      2-Di poter avere la trascrizione sul Foglio Matricolare delle relative Campagne di Guerra se ne avesse diritto.
      3-Di poter avere la CROCE al MERITO di Guerra se ne avesse diritto e relativa trascrizione risultando DISPERSO sul Fronte Russo.
      4-Di poter avere la MEDAGLIA COMMEMORATIVA 1940-1943 se ne avesse diritto e relativa trascrizione.
      Allego la Fotocopia di un mio Documento di Riconoscimento e N.2 Marche da Bollo da E.0,26 per le spese di fotocopiatura e spedizione.
      Tutto ciò per avere un Caro Ricordo di Antonio.
      Vi porgo distinti saluti.
      Il/La Richiedente
      ( firma) ……………………………………………………..
      Località e Data………………………………………
      Eventualmente è meglio che Prima Telefoni al CEDOC allo 0961792211 e gli spieghi quello che chiedi.
      Il CEDOC è il vecchio Distretto Militare.
      Facci poi sapere,Maurizio


  57. Egr. Sig. Curcio, le Legioni di CC.NN. avevano un proprio cimitero a Mikailowka. Qui furono sepolti anche caduti CC.NN. che non poterono essere identificati. Può consultare il libro del Cappellano delle CC.NN. Don Guglielmo Biasutti dal tit. ” Nel nostro cimitero di guerra di Mikailowka”. Dovrebbe riportare l’elenco dei sepolti in quel cimitero. Purtroppo l’elenco da me consultato non riporta nessun Curcio. Fu Don Biasutti a curare l’organizzazione del cimitero stesso. Altra opera sulle CC,NN, è quella di Pierluigi Romeo Di Colloredo ” Le CC.NN. sul Fronte Russo 1941 1943 per Quest’ultima opera provi a contattare Andrea Lombardi tel 348 670 8340. Potrà darle ulteriori notizie storiche o metterla in contatto con l’autore del libro stesso.
    Spero di esserLe stato utile.
    Graziano Giaretta


    • su luglio 13, 2011 a 3:08 pm | Rispondi Maria Rosaria Curcio

      Gentile sig. Graziano grazie per la sua risposta, seguirò le sue indicazioni sperando di riuscire ad avere qualche notizia certa.
      Grazie
      Maria Rosaria Curcio


    • Buongiorno, scrivo per avere notizie di uno zio scomparso in Russia, il suo nome è Camerin Guerrino, nato nel 1920 (credo ad Ormelle o ad Oderzo, Treviso) e dato per morto nel 1942.
      Attendo con ansia Vostre notizie.
      Grazie,
      Linda Drusian
      Oderzo (Treviso)


      • su luglio 27, 2011 a 2:27 pm maurizio comunello

        Per Linda DRUSIAN.
        Allora CAMERIN Guerrino nato il 17-01-1920 ad ODERZO (TV) ultima data il 19-12-1942.Faceva parte del 73°Gruppo Artiglieria.Se non lo hai chiedi Copia del Foglio Matricolare al CEDOC Via Cristoforo Moro 7 -35141 PADOVA.Guarda più sopra la risposta che ho dato per Maria Rosaria Curcio ed usala come facsimile inserendo i dati tuoi e quelli di Camerin Guerrino.Poi facci sapere.Maurizio


      • su dicembre 22, 2012 a 9:54 pm riccardo bulgarelli

        leggo dalla risposta che Maurizio Comunello le invia che suo zio faceva parte , come mio zio Bulgarelli Rubens, del 73° gruppo artiglieria. Mio zio venne dato disperso il 23 dicembre 42 senza precisare località (io credo ad Arbusova ma è una ipotesi) . Ha qualche altra notizia sul suo zio che voglia condividere e che potrebbe essermi utile ?


  58. Buon giorno,io scrivo per avere notizie di mio nonno,si chiamava Giacopini Giacomo alpino della Julia diasperso nella campagna di Russia.
    Vi ringrazio in anticipo
    Giacomo Giacopini
    Piombino(li)


    • su luglio 25, 2011 a 7:08 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Giacomo.Allora se non lo hai chiedi una Copia del Foglio Matricolare al CEDOC Via Innocenzo IV N.7-16128 GENOVA -Tel.0109999527 ed anche la Croce al Merito di Guerra come Familiare se non l’hanno mai consegnata.Trovi un Facsimile d Domanda da fare su questa stessa pagina più in alto alla rsposta che ho dato a Maria Rosaria CURCIO.Giacopini Giacom nato il 18-01-1894 a LA SPEZIA.Dato come Scomparso o ultima data nota il 31/01/1943 ed inoltre fai una Domanda di Notizie al sito di Onorcaduti che trovi in alto sulla Destra stessa Pagina.Facci sapere. Maurizio


  59. oh Pino e Maurizio, io ci sono sempre, anche se non vi scrivo, ma mi tengo aggiornata, e leggo tutte la richieste, e le vostre risposte , che come si può notare, nonostante i 70 anni sono in aumento…che cosa bella sono i sentimenti che abbiamo dentro, che non sapevamo di averli e che , stimolati da programmi giusti alla memoria dei caduti ( vedi le ricerche e i report di Pino Scaccia), escono prepotentemente fuori allo scoperto, facendoci annegare in un mare di “struggimento” , ravvivato come non mai, a tal punto da far smuovere migliaia di ..nipoti e pronipoti che sentono il richiamo del sangue………e se questo non è amore……
    Eccoci quindi a divorare ogni libro o scritto o lettera che possa attenuare anche solo un pò questa nostra sensazione di “voler rendere la pace all’anima ” del nostro sconosciuto congiunto, la cui foto in bianco e nero, già ingiallita da anni e anni, campeggia eterna sul muro del salotto buono, a ricordarci ogni giorno, mese, anno, decennio che trascorre, che “lui” è ancora “disperso”, che non vuole dire “morto”……..come se ciò bastasse a cancellarne la memoria e il ricordo di una vita , vissuta solo all’alba.
    E invece penso che ciò che provo dentro, e sarà così per tutti noi, sentimentali incalliti, sia la forza tenera e tenace di quella che semplicemente viene chiamata “la voce del sangue”, quel filo invisibile d’amore che ci lega al passato e a chi ci ha preceduto , condita dalla voglia di ricerca di una verità , che non è mai stata raggiunta, e dal bisogno di credere che “non tutto è perduto”…….o forse solo l’amarezza e la rabbia, sì, anche la rabbia di ciò che un destino infame ha permesso di compiersi… non si può morire a vent’anni, quando ancora hai sulle labbra il latte di tua madre…non si può “scomparire” nel nulla, disgregando il tuo corpo nell’immensità del mondo….una traccia, anche minima di te, che hai appena vissuto i tuoi pochi anni, ci deve pur rimanere, o essere da qualche parte……affinchè quelli come noi, sangue del tuo sangue, possano seguire quel filo invisibile…che li trattiene dall’andare oltre, e far sì che la memoria dimentichi…..
    No, noi non riusciamo , non vogliamo spezzare questo filo , non vogliamo dimenticare;
    Vogliamo seguire i nostri istinti d’amore, i nostri sentimenti che ci portano lontano, laggiù, dove il nostro cuore si riunirà a ciò che è rimasto del cuore del nostro congiunto, così vogliamo fortemente, vogliamo.
    Se poi cadrà anche una lacrima, bhè, sarà giusto così :
    non sarà debolezza, tristezza, rassegnazione;
    sarà solo l’espressione più tenera del nostro amore verso quel filo invisibile che ci porta a “lui” , che ancora vive , almeno nel nostro ricordo, finchè noi glielo permetteremo: almeno questo, glielo dobbiamo.
    E solo così , il “tempo”, non sarà trascorso unutilmente.
    Noi, ne siamo la prova.

    Grazie, a tutti voi che portate e cercate notizie, grazie a tutti coloro che, pur non avendo “legami” particolari, si danno da fare per riportare alla “vita” questi nostri cari svaniti nel nulla. ( PIno, ecc)
    Nell’occasione, esprimo di nuovo la mia richiesta:
    da queste lettere non “esce” nessuno che abbia fatto parte della Divisione “Cosseria”, nello specifico del 90°., 8^ compagnia…..si vede che di questi soldati non esistono parenti…possibile? o forse sono solo ” fili spezzati”…..
    Nessuno che rievochi i fanti di questi battaglioni, di cui faceva parte il mio caro zietto Enzo Martini, disperso;
    avrei comunicato volentieri con discendenti di compagni d’arme , per scambio d’informazioni., ma si vede che sono…….dispersi anche i parenti…..
    Grazie di nuovo, un bacio a Pino (Scaccia) e a Maurizio (Comunello)
    RENZA MARTINI- FIRENZE


  60. su luglio 27, 2011 a 8:12 am | Rispondi Maria Pia Vetro

    Grazie Renza, perchè mi sono riconosciuta immediatamente nelle tue parole, non c’è niente da aggiungere. Proviamo tutti le stesse emozioni. 🙂
    Colgo l’occasione, come hai fatto tu, per chiedere, in un tentativo un po’ disperato, se tra le lettere possedute da coloro che leggono questo blog, vi sia qualche accenno, qualche testimonianza diretta o indiretta, che riguardi il CXVII (117°) gruppo obici da 149/13 (in rinforzo della Cuneense), che faceva parte dell’11° raggruppamento artiglieria di Corpo d’Armata; il mio povero prozio Giuseppe Castronovo si trovava, per la precisione, nell’11° batteria.
    Ringrazio ancora una volta Pino Scaccia per la sua importante attività di ricerca e diffusione della conoscenza, e tutti coloro che contribuiscono a tenere vivo, in questo piccolo spazio virtuale, l’impegno e l’interesse nei riguardi di questa tristissima e ancora irrisolta vicenda.


    • su luglio 31, 2011 a 8:50 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Maria Pia Vetro.
      Allora.Alle dipendenze del Corpo d’armata alpino c’era anche 11°Raggruppamento Artiglieria di Corpo d’Armata.Era costituito da XXII°Gruppo Cannoni da 105/32,dal XXIII°Gruppo Cannoni da 105/32 e dal XXIV°Gruppo Cannoni da 105/32,assieme al CXVII° (117°) Gruppo Cannoni da 149/13 e dal CLXXVII° (177°) Gruppo Cannoni da 149/13.Orbene Comandante del 11°Raggruppamento Artiglieria C.d.A. era il Colonnello Guglielmo MAJ .Nel libro di Bedeschi Fronte Russo c’ero anch’io si legge a firma di artigliere Basilio GUGLIELMI di Castel di Casio (BO) rientrato subito dopo i combattimenti verso Marzo 1943 :”Al 16 Gennaio 43 il mio reparto si trovava a Rossosch io invece all’Osservatorio Betulla-b sul Don nel Settore della CUNEENSE.Alle ore 21 ricevetti ordine di distruggere il materiale e dirigerci verso il 117°Gruppo.Comandava la Batteria il Capitano Antonino PARISI.Camminammo tutta la notte tra la tormenta e al mattino (del 17 Gennaio) arrivammo al 117°Gruppo.Vi era confusione.Alla sera (del 17 Gennaio)il Comandante del Gruppo diede ordine di sparare contro un paese al di là del Don dicendo :”Abbiamo 3.000 proiettili e non dobbiamo lasciarli in mano al nemico”.Al mattino dopo il paese era distrutto.Furono messi fuori uso i Cannoni con cariche di esplosivo e gli automezzi con un colpo di piccone nel serbatoio e uno di mazza nel volano e così iniziammo la marcia (senza più pezzi aggiungo io dato che mancava anche il carburante per il traino meccanizzato coi trattori) e poi seguimmo il cammino degli Alpini fino a Nikolajewka-Livenka.Rientrai col treno da Gomel all’Ospedale di Bari viaggio durato 11 giorni .”
      Altro per il momento non ricordo.Maurizio


      • su agosto 17, 2011 a 9:17 pm Maria Pia Vetro

        Gentilissimo signor Maurizio, mi scuso per l’imperdonabile ritardo nel ringraziarla di cuore per il suo interessamento, e per aver riportato interamente quel passo.
        E’ un peccato che sul 117° gruppo (così come di altri reparti, suppongo) si sappia così poco…da alcune ricerche ho scoperto che, durante la ritirata, il gruppo si trovava nella colonna di nord della Cuneense, di cui era a rinforzo.

        Spero che questa triste storia non ricada mai più nell’oblio.

        Per tutti coloro che si stanno interessando di questa vicenda, segnalo l’utilissimo sito http://www.campagnadirussia.info, che dà molte informazioni utili, soprattutto a chi sta conducendo delle ricerche sui proprio congiunti dispersi o caduti.
        Maria Pia Vetro


    • su agosto 18, 2011 a 5:20 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Maria Pia Vetro.
      Allora.Da quel che so esistono i Diari Storici dei Reparti dell’Esercito Italiano (compresi quelli che combatterono in Russia) che sono custoditi ,quelli Originali dalla Divisione dell’Ufficio Ricompense del Ministero della Difesa e le relative Copie all’Ufficio Storico dello SME.Bisognerebbe che tu provassi a chiedere all’Ufficio Storico dello SME se ti mandano Copia di quello relativo al Reparto che ti interessa oppure dovresti andare là a Roma ,previa prenotazione telefonica e consultarlo tu con una macchina fotografica digitale per farti la Copia.Altro per il momento non so dirti.Ciao Maria Pia.Maurizio


      • su agosto 21, 2011 a 4:07 pm Maria Pia Vetro

        Caro Maurizio, grazie mille per la risposta.
        Proverò a contattare l’Ufficio Storico a settembre (da quel che ho letto sul sito dell’esercito, il mese di agosto è chiuso), sperando di riuscire a farmi inviare una copia del diario storico, se esiste, dato che io vivo in Sicilia e Roma purtroppo non è dietro l’angolo. 🙂
        Grazie ancora!
        Maria Pia.


  61. Per il sig. Maurizio Comunello.
    Gent.le Sig. Maurizio, La ringrazio molto per le preziose indicazioni.Deve sapere che il mio desiderio è quello di scoprire quando e dove sia morto questo zio, tanto caro alla mia nonna a all’unica sua sorella ancora in vita. Non appena avrò notizie Le farò sapere. Cordiali saluti.
    Linda Drusian


  62. su luglio 31, 2011 a 4:32 pm | Rispondi Bruno Benicchio

    Buona sera, scrivo anche se di sicuro è tardi, vorrei sapere sui dispersi di Bostianovka campo 67 dove mio zio Benicchio Vittorio appartenente al 5° alpini battaglione Tirano è stato deportato, e deceduto il 23/03/1943. Se c’è ancora qualcuno che si ricorda di lui, o la conosciuto.


    • buonasera mi chiamo monica e ho diciannove anni per caso ho trovato su internet il tuo commento…io sono una nipote di Benicchio Mario…tuo zio penso sia il cugino di mio nonno..se non sbaglio il suo nome si trova anche sul monumento caduti di guerra a Ponteranica…qualcuno ti ha dato maggiori informazioni su di lui?grazie..


  63. su agosto 1, 2011 a 10:48 pm | Rispondi giovanni romeo

    Alla ricerca di notizie di mio zio, questa la risposta che ho avuto dal Ministero. “Gentile signor Romeo,
    in esito a quanto richiesto, Le comunico che, agli atti di questo Commissariato Generale, il Caporale Gaetano SALSONE, gia’ effettivo al Reggimento Artiglieria a Cavallo della Ottava Armata, risulta DISPERSO, il 7 gennaio 1943, per eventi bellici, sul Fronte Russo.
    Preciso che la predetta data deve intendersi come l’ultima in cui si ebbero sue notizie e che l’equivoco e’ dovuto al fatto che nella banca dati on-line e’ indicata genericamente data di decesso, senza specificare se si tratta della data di morte oppure di quella in cui il Militare risulta disperso.
    Le assicuro che, qualora in futuro dovessero emergere elementi o circostanze tali da poter far luce sulla sorte del Suo compianto congiunto, sara’ cura di questo Commissariato Generale tenerLa tempestivamente informata.
    Cordiali saluti.
    IL DIRETTORE DIREZIONE STORICO-STATISTICA
    Gen.B. Giuseppantonio CAPPUCCI ”
    E’ possibile che vi siano notizie più precise? Dove si trovava il suo reggimento nel gennaio ’43? Non conosco gli avvenimenti, chiedo lumi a chi è veramente informato. Grazie. Giovanni Romeo


    • su agosto 2, 2011 a 7:45 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Giovanni Romeo.
      Allora.Salsone Gaetano nato il 12/03/1919 a Reggio Calabria.Effettivamente la Banca Dati di Onorcaduti riporta ultima data il 07/01/1943.Come ti ha scritto nella Risposta se avranno nuove notizie i Familiari saranno avvisati.Tu fammi sapere se hai la Copia del Foglio Matricolare e la Croce al Merito di guerra di Gaetano.Se ti mancano vai a fare Domanda per averli.Comunque alla data del 07 Gennaio1943 il 3°Reggimento Artiglieria a Cavallo (dette le Voloire) erano dipendenti dal Corpo d’Armata Alpino.Erano 3 Gruppi armati con Cannoni da 75/27 ippotrainati.Furono dati alla Divisione Vicenza fino al 16 gennaio 43 poi il II°Gruppo andò con la Divisione Alpina Cuneense.Bisogna sapere a quale Gruppo apparteneva Gaeano.Un bel libro che racconta le vicende (alcune) del reggimento artiglieria a Cavallo è .”Varvarowka alzo zero” di Ottobono Terzi.Vai sul sito dei Pontieri di Segato in alto sulla Destra questa pagina e guarda altri libri sul Reparto.A Gennaio erano appunto schierati sul Don.Potresti fare ulteriori Richieste di Notizie all’Albo d’Oro presso PREVIMILES.Puoi farmi una mail anche mio indirizzo “mcomunello@hotmail.it”.Fammi sapere.Maurizio


  64. su agosto 4, 2011 a 1:54 pm | Rispondi Girolamo Carnevale

    Mi rivolgo a tutti: ho aperto per caso questo sito e ho letto le Vostre richieste. Probabilmente lo sapete già ma le Vostre domande potrebbero trovare una risposta alla banca dati dell’UNIRR (Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia) che si trova a Cargnacco (UD) presso il Tempio/Sacrario Nazionale dei Caduti in Russia tel. 0432-561649. Probabilmente troverete il Dott. Casale Vice Presidente dell’Associazione. Il Sacrario di Cargnacco ha anche un sito. Nella Cripta del Tempio sono sepolti i resti conosciuti e non, di circa 8.200 caduti in Russia.
    Con un po’ di fortuna potrete, non dico trovare il Vostro caro, ma quantomeno conoscere il lager dove è morto il vostro congiunto e la data presunta della morte. Di solito le sepolture sono in prossimità dei lager anche se quasi tutte distrutte.
    Il Sacrario è molto bello e si deve ad un Cappellano militare, Don Carlo Caneva che è stato prigioniero e lo ha fatto edificare dopo il suo rientro.
    Spero che queste mie informazioni possano aiutare qualcuno. Anche mio padre ha fatto la prigionia in Russia e quindi Vi capisco.
    Girolamo Carnevale, autore/curatore di “Dimenticati all’inferno – Un Carabiniere nei lager sovietici 1942-1946″, Mursia, MI,2009.
    Per ulteriori informazioni mi potrete contattare a questa e-mail: giroadry@libero .it


  65. su agosto 15, 2011 a 6:10 pm | Rispondi Carlo Policano

    RAFFAELE
    Cognome: PERROTTA
    Data di Nascita: 26/11/1921
    Luogo di Nascita: TORANO CASTELLO
    Luogo Sepoltura: Sconosciuto
    Data Decesso: 28/12/1941
    Luogo Decesso: RUSSO

    Queste sono le uniche cose che conosco dall’elenco su internet a cura Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra. Non conosco l’appartenenza al corpo ne’ altre notizie. Qualcuno mi puo’ aiutare per conoscere qualcosa di piu’ …


    • su agosto 15, 2011 a 7:33 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Carlo Policano.
      Allora devi richieder Copia del Foglio Matricolare relativo a Perrotta Raffaele al CEDOC Via Luigi Pascali 40/44 -88100 CATANZARO Tel.0961-792211 e chiedi anche di avere la Croce al Merito di Guerra.Vedi il facsimile della Domanda nella risposta a Maria Pia Curcio più in alto del 13 Luglio questa stessa pagina.Puoi anche chiedere a PREVIMIL di Roma vedi indirizzo e modalità nel sito Pontieri .it di Segato.Comunque telefona prima che è meglio.Dovrebbe appartenere alle Divisoni di Fanteria e non a quelle Alpine.Fammi sapere.Maurizio


  66. su agosto 16, 2011 a 8:10 pm | Rispondi Carlo Policano

    Per il sig. Maurizio. Grazie infinite per la tempestiva ed esauriente risposta.
    Le faro’ sapere … Di questa storia io ne parlo qui … (http://forum.moldweb.eu/topic/12245-lesercito-perduto/page__fromsearch__1). Grazie anche a Pino che con i suoi scritti ha fatto nascere questa che sta diventando una singolare storia, fatta di strane coincidenze ..mia moglie, fra l’altro, e’ nata a Balti (Moldova).

    Grazie per quello che fate.


    • su agosto 25, 2011 a 6:44 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Carlo Policano.
      Altro che coincidenze !!Proprio lo scorso anno sono rientrati dal Cimitero Italo Tedesco di Balti-Bielzj le Cassette dei nostri Militari Italiani colà sepolti mi pare fossero circa 5-6 ed erano gli Unici Noti mentre altro gruppo di 120 circa esumati dalla Russia erano tutti Ignoti !!Non aggiungo altro.Ciao Carlo.Maurizio


  67. gent. sig. Maurizio ,
    stò facendo ricerche di un mio cugino disperso in Russia , sono già in possesso di alcune informazioni fornitemi molto gentilmente e con molta solerzia dall’ UNIRR di Cargnacco e dagli uffici di PEVIMIL di Roma .
    m
    Mi rivolgo a Lei , per domandarle cortesemente se è in grado di darmi informazioni su dove era dislocato l’ 82° reggimento fanteria Torino e in particolarel’8° compagnia del 2° battaglione a cui apparteneva mio cugino .
    mio cugino è stato dato scomparso il14 dicembre 1942 nel corso di un combattimento nella zona ansa del Don .
    Le sarei infinitamente grato se fosse in grado di aiutarmi in questa mia ricerca dei luoghi dove mio cugino ha sacrificato la sua giovane vita assieme a tutti gli altri giovani che non sono più tornati a casa .
    Dati di mio cugino :
    Fante Schenato Mario
    nato a Cologna Veneta
    il 08/11/1921
    matricola militare 28911
    appartenente al 82° rgt.ftr.2°btg.8°compagnia
    scomparso il 14/12/1942

    La ringrazio e la saluto cordialmente confidando speranzoso in una sua risposta .


    • su agosto 20, 2011 a 7:16 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Sergio.
      Allora.Lascia perdere il Lei qui siamo tutti una grande Famiglia e anche tra Alpini si usano pochi convenevoli.Domanda apparentemente facile in realtà difficile perchè mancano Carte Topografiche della zona e bisognerebbe avere i Diari di Reparto che sono a Roma.Comunque la Divisione Torino era schierata fino al 16-17 Dicembre 1942 sul Don con 81°Rgt a Sinistra limite di settore con la Divisione Pasubio tra MONASTIRSCINA -PASEKA e 82°Rgt a Destra limite Settore con la Legione CROATA vicino a TUBJANSKIJ-GARMILEVSKOJE se ricordo bene il nome (sai che c’è diversità nella translitterazione dei nomi).La 8^Compagnia era quella con le Mitraglie e i Mortai da 45 (Brixia d’assalto).A metà circa dello schieramneto Settore Div.Torino c’è sulla sponda opposta (Sinistra del Don) la città di KASANSKAJA per darti un riferimento.Non so dirti se il II°Battaglione del 82°Rgt era verso il limite della Legione Croata (a destra) o verso altra parte (a Sinistra).Non ho letto il Diario Storico del reparto ma dovrebbe essere sulla Destra secondo me e quindi confinante con la Legione Croata (dipendente dalla Divisione Celere).Furono attaccati dalla 197^Divisione Fanteria Russa.Altro non so dirti.Maurizio


  68. Carissimo Maurizio,
    ti ringrazio tantissimo per la tua rapida e precisa risposta ,ora ho dei dati più precisi e il punto focale della mia ricerca sui luoghi dove ha operato il reparto a cui apparteneva mio cugino si è ben delimitato .
    Scusa se ti importuno ancora con un altra domanda ,ma vorrei chiederti se è possibile, dove si può leggere il diario storico del reparto , o se è possibile come fare per averlo .
    Ringraziandoti infinitamente per la tua disponibilità e scusandomi di aprofittare della tua pazienza ti saluto caramente .
    Ciao vecio .
    Sergio


    • su agosto 21, 2011 a 6:54 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Sergio.
      Allora.Poichè il Caso NON esiste se c’è una Domanda esiste anche una Risposta.Puoi vedere una Carta Topografica della Zona sul sito http://www.info@centoventesimo.com mentre per i Diari Storici di Reparto c’è l’Originale conservato dalla 10^Divisione Ricompense ed Onorificenze a Previmil e la Copia all’Ufficio Storico dello SME tutti e due a Roma.Prova a domandare all’Ufficio Storico SME se gentilmente ti dicono quel giorno 13 Dicembre 1942 dove era dislocato il 82°Reggimento II°Battaglione altrimenti devi prendere appuntamento telefonico e andare di persona a Roma per consultare la Copia.Trovi le modalità nel sito del Ministero della Difesa.Tutto qui.Maurizio


  69. Grazie infinite Maurizio ,
    seguirò il tuo consiglio , e chiederò le informazioni che tanto mi stanno a cuore agli uffici che tu tanto gentilmente mi hai segnalato ,sperando in una loro risposta ; dato che per me da Mantova a Roma il viaggio sarebbe problematico.
    Come tu mi hai suggerito ho già consultato le mappe del 120° e ho guardato su Google le foto dal satellite riferite alla zona; sono interessanti ma non molto ben definite , evidentemente perchè non avranno potuto usare uno zoom più potente.
    Ti ringrazio infinitamente , e , ti mando un caloroso saluto con tutta la mia ammirazione per il lavoro che stai facendo .

    Sergio


  70. Rinnovo la mia richiesta , riguardante la richiesta di eventuali parenti di appartenenti alla Divisione Cosseria, in particolare 90° Regg., 2° Batt, 8^ compagnia mitraglieri., sia reduci che dispersi.
    Come nipote di un disperso di tale Divisione, cerco notizie al riguardo di suoi compagni d’arme.


  71. Buon pomeriggio,
    sono alla ricerca di notizie di mio zio BERIANI ADELMO bersagliere 7 rgt bersaglieri motociclisti divisione motorizzata trento , TRASFERITO AL AL SESTO REGGIMENTO ALPINI e Aggregato alla seconda divisione tridentina
    216 compagnia autocarro PM 201
    partito da caprino veronese nel luglio del 1942 ,chiedo chi conosce il battaglione a cui era aggregata la seconda divisione
    qualcono conoscce chi era il capellano militare ??? e il generale ??

    mio zio è stato catturato a rossoch il 17 gennaio 1943 e morto nel lager di Aleksin il 17 aprile 1943


    • su agosto 22, 2011 a 2:48 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Pierangela.
      Allora.Tuo zio era della 216^Compagnia Cannoni Controcarri (e non autocarro forse volevi dire anticarro)da 47/32 aggregata (dipendente gerarchicamente )al 6°Reggimento Alpini Comandato dal Colonnello Paolo SIGNORINI (Medagliad’Oro al Valor Militare alla memoria che morirà appena fuori dalla sacca ) della Divisione Alpina TRIDENTINA (la 2^ nella numerazione dello Stato Maggiore Esercito di allora tra le Divisioni Alpine).Comandante della Tridentina era il Generale Luigi REVERBERI quello famoso di Nikolajewka.Cappellano Militare Capo della Divisione era il (oggi Beato) Ten.capp.Don Carlo GNOCCHI.Lager dove risulta morto lo zio Adelmo dovrebbe essere N.53 Aleksin (vicino Tula città che è a sud di Mosca).Altro non so dirti per il momento.Facci sapere se hai Foglio Maricolare e Croce al Merito di Guerra.Maurizio


    • su agosto 27, 2011 a 2:12 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Pierangela.
      Allora.La 216^Compagnia Cannoni Controcarro da 47/32 era un poco “strana” era fatta da Bersaglieri del 7°Reggimento Bersaglieri.Fu poi nel 1942 trasferita, con il relativo Personale Militare ,agli Alpini della Divisione Tridentina tanto è vero che conservarono la Nappina color Rosso e furono autorizzati a portare, ma solo nelle retrovie, una Spilla Color Cremisi ed inoltre sotto il bavero della Giubba conservarono le Fiamme Cremisi da Bersagliere.Mi ricordava qualcosa…Ciao .Maurizio


  72. Grazie per informazione.ed è esatto amtocarro 47/32

    Foglio matricolare gia in mio possesso.

    Per le medaglie al merito ho dovuto scrivere a ONORCADUTI E Al Ministro La Russa , perchè il comando militare di Bologna mi avevano risposto che la medaglia veniva data solo a figli e mogli, e alla sorella non spettava .

    Allora ha scritto la mia mamma che è la sorella ed è ancora in vita e tramite la segreteria del ministro ho avuto ben DUE CROCI UNA PER CICLO OPERATIVO – UNA PER DECESSO IN PRIGIONIA E – DISTINTIVO con due stellette d’argento che mi ha consegnato UNIRR BOLOGNA

    mi è dispiaciiuto molto che per ottenere tre riconoscimenti ho dovuto scrivere a Roma , e non commento in merito a queste medaglie ,dopo che a solo 21 anni hai perso la vita

    se hai altre informazioni sono super gradite


    • su agosto 24, 2011 a 6:50 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Pierangela.
      Intanto BRAVA per non esserti fermata alla prima difficoltà .Importante è raggiungere obiettivo.Alla fine hai trovato a Roma qualcuno che ha capito.Purtroppo sulla 216^Compagnia Cannoni da 47/32 è stato scritto poco.Altra Compagnia cannoni da 47/32 della Tridentina era la 82^ e arrivo fino a Varwarovka e alcuni anche a Nikolajewka-Livenka.Per saperne di più bisognerebbe consultare il Diario Storico di reparto all’Ufficio Storico della SME a Roma.Altro non mi ricordo per adesso.Cari saluti a Te e Mamma.Maurizio


      • Un caro saluto da me e mamma ,
        ora provo a cercare reparti dove posso inviare richieste, se hai e -mail o indirizzi di questi uffici sono super graditi

        grazie di cuore per i tuoi consigli

        pierangela


    • su agosto 25, 2011 a 6:39 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Pierangela.
      Allora.Diari Storici dei Reparti sono conservati, in Copia, All’Ufficio Storico SME -Via Damiata 14-Presso Caserma Nazario Sauro-Roma Tel.06-47358554 Trovi mail andando sul Sito di Segato -Pontieri.it -Ricerche qui stessa pagina in alto sulla destra-Maurizio


  73. su agosto 24, 2011 a 3:14 pm | Rispondi SALVATORE GULLOTTO

    Bungiorno,
    mi chiavo Gullotto Salvatore, nipote del Soldato GULLOTTO VINCENZO
    nato a Randazzo (CT) il 3-2-1922, dichiarato disperso in Russia e
    avvistato per l’ultima volta nel Dicembre del 1942 probabilmente
    durante la ritirata dalla Russia sul fiume Don. Posso solo aggiungere
    che faceva parte del 80° Reggimento Fanteria della 9a Divisione
    Fanteria Autotrasportabile Pasubio. Nell’attesa di una vostra
    risposta
    la saluto cordialmente.


    • su agosto 24, 2011 a 6:24 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Salvatore Gullotto.
      Allora .Ultima data ufficiosa è 10 Dicembre 1942.La Divisione asubio era schierata lungo il Don con a Sinistra la 298 Divisione Fanteria Tedesca e a Destra la Divisione Torino.Facci sapere se ai Famigliari hanno dato la Croce al Merito di Guerra e se avete una Copia del Foglio Matricolare.Proprio il giorno seguente iniziò attacco dei Russi in quel tratto di Fronte.Maurizio


  74. ciao a tutti qualche d’uno di voi saprebbe dirmi come completare il foglio matricolare dei dati mancanti? Quello di mio padre mi dice 79° reg della Pasubio, poi aggregato all’8° reg. art. sempre della Pasubio, ma non parla mai di plotone o di compagnia quindi mi sembra incompleto, cosi come quello di mio zio che invece parla di compagnia ma non di reg. o divis. Grazie a tutti vanoliver@libero.it


    • su agosto 27, 2011 a 5:34 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Allora.Per il Padre,se aggregato all’8°Rggimento Artiglieria esistono Gruppi e Batteria al posto di compagnia e Plotone (a meno che non fosse con la Compagnia Comando Reggimentale).Per lo zio dicci quale Compagnia e che Reparto ti risulta.Se hai qualche lettera o cartolina Postale in genere scrivevano i Dati nella parte MITTENTE.Precisa meglio la Richiesta.Maurizio


  75. Per Maurizio Comunello. Sono Annibale ciao. Ti trascrivo quello che riporta il foglio matric. di mio padre. “tale nel deposito dell8° reg. art. in Verona 8.6.941″ rigo sotto”tale partito per la Russia col 79° reg. fanteria facente parte dell’ARMIR 14.7.941” lui era servente pezzi da 47/35 (32) da quello che si legge nello specchio C del foglio matr. Quindi come vedi non è molto chiara la cosa. Ho una foto con scritto sul retro P.M. n°83R che sia l’indirizzo di posta militare? Per mio zio ci sentiamo poi, lui era in Africa e devo ricevere dei documenti da dei mie parenti. Ci sentiamo grazie annibale


    • su agosto 28, 2011 a 7:32 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Allora.Risulta quindi il contrario di quanto scritto prima.Cioè era PRIMA all’8°Reggimento Artiglieria e POI trasferito al 79°Reggimento fanteria.In questo caso sì che si parla di Battaglioni e Compagnie e Plotoni !! Traggo dal libro della Posta Militare :PM 83R è il numero dell’Ufficio della Posta Militare addetto alla Divisione Pasubio.Istituirono anche dei Nuclei staccati della Posta 83 a Radtcenskoje e Kantemirovka ed anche una SEZIONE staccata.Bisognerebbe sapere la data della foto per sapere la località dove era la Posta militare in quel momento perchè si sono spostati seguendo gli ordini Divisionali.La Divisione Pasubio aveva in organico DUE Compagnie Cannoni Controcarro da 47/32 la 9^ e la 141^ assegnate una per Reggimento.Se hanno lasciato tuo Papà alla Specialità segnata specchio C doveva far parte di una delle due e allora non più assegnato come semplice fante ad un Reggimento.Inoltre se partito nel 1941 era con il CSIR e non con Armir che verrà un anno dopo (Ufficialmente dal 9 Luglio 1942 ).Bisognerebbe forse richidere al Cedoc una copia del FASCICOLO Militare oltre che del Foglio Matricolare.Ci risentiamo.Maurizio


  76. per maurizio
    non ho scritto il contrario, solo che il richiamo alle armi parte dal 6.4.940 con il 79°r.fan.poi ci sono i vari spostamenti in jugoslavia ecc. poi il ritorno il5.6.941, poi le righe che ti ho descritto come scritte sul foglio.Era caporale dal 30.6.938.Vedo che sei informatissimo, io sono alle prime ricerche, mi puoi dare l’indirizzo del Cedoc.Grazie annibale

    vanoliver@libero.it


    • su agosto 28, 2011 a 9:34 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Allora.Il CEDOC competente è in genere quello della Provicia di nascita.Se tuo Papà è nato in Provincia di Verona indirizzo è CEDOC-Via XX Settembre 72-37129 Verona Tel.045-8007127. E’ sempre meglio che Telefoni PRIMA per sapere cosa vuoi chiedere.Data di Luglio 41 dice poco.Ma avrà scritto a casa in due anni altre lettere o no ??Ripeto che sono due cose diverse Fascicolo Militare e Foglio Matricolare.Fai sapere dopo.Maurizio


  77. maurizio dimenticavo sulla foto è indicato Ucraina 232.7.1941 . annibale


  78. su agosto 28, 2011 a 6:45 pm | Rispondi Pierluigi Romeo di Colloredo

    gent.ma signora Maria Rosaria, il reparto di Suo nonno venne durissimamente impegnato il 22 dicembre ad Arbusow, riuscendo a sfondare le linee sovietiche. Il solo Gruppo Montebello, cui apparteneva il XII btg CCNN AA, ebbe nell’azione 115 morti, 380 feriti, 66 congelati, tra i quali 32 ufficiali, tra cui il seniore Superti, comandante del XII, caduto alla testa dei suoi Militi. Alle 23 la colonna riprese la ritirata, ma solo gli elementi più validi poterono proseguire. Ritengo che Suo nonno fosse tra i feriti e i congelati lasciati ad Arbusow, che vennero massacrati sino all’ultimo uomo dai sovietici, come solitamente avveniva quanto prendevano una camicia nera.Per la croce, purtroppo risulta ancora in vigore l’infame decreto luogoteneziale n.535 del 21 agosto 1945 circa la revoca delle decorazioni agli appartenenti della MVSN. Tale decreto, a firma Umberto di Savoia, è controfirmato dal ministro guardasigilli Palmiro Togliatti.Spero di esserLe stato utile.


  79. su agosto 28, 2011 a 6:51 pm | Rispondi Pierluigi Romeo di Colloredo

    gent.ma signora Maria Rosaria, il reparto di Suo nonno venne durissimamente impegnato il 22 dicembre ad Arbusow, riuscendo a sfondare le linee sovietiche. Il solo Gruppo Montebello, cui apparteneva il XII btg CCNN AA, ebbe nell’azione 115 morti, 380 feriti, 66 congelati, tra i quali 32 ufficiali, tra cui il seniore Superti, comandante del XII, caduto alla testa dei suoi Militi. Alle 23 la colonna riprese la ritirata, ma solo gli elementi più validi poterono proseguire. Ritengo che Suo nonno fosse tra i feriti e i congelati lasciati ad Arbusow, che vennero massacrati sino all’ultimo uomo dai sovietici, come solitamente avveniva quanto prendevano una camicia nera.Per la croce, purtroppo risulta ancora in vigore l’infame decreto luogoteneziale n.535 del 21 agosto 1945 circa la revoca delle decorazioni agli appartenenti della MVSN. Tale decreto, a firma Umberto di Savoia, è controfirmato dal ministro guardasigilli Palmiro Togliatti. Non credo occorano commenti. Spero di esserLe stato utile.


    • su aprile 3, 2014 a 7:01 am | Rispondi Elena comoglio

      Ho letto con commozione le note alla sig.ra Maria Rosaria. Anche mio nonno era lì quel giorno, un altro ufficiale delle MVSN abbandonato e morto nella valle di Arbusow in quella notte del 22 dicembre 1942. Era il capitano Anselmo Comoglio, centurione della Milizia. Da anni cerco qualcuno che possa parlarmi di quei giorni, qualcuno che sia sopravvissuto, ma niente. I nostri nonni non ce l’hanno fatta. Ci siamo noi a ricordarli. Io ho trovato il documento di assegnazione della medaglia d’argento al valore militare, quella medaglia prima assegnata per l’eroismo e poi tolta dalla politica.
      Buona giornata.


  80. Ciao Maurizio ti disturbo per chiederti alcune cose riguardo decorazioni o semplicemente distintivi commemorativi.
    Mio padre ha fatto campagna di guerra del 41-42-43 che sono jugoslavia-russia- francia. Gli è stata conferita la croce al merito di guerra (n°2 concessioni con due numeri di protocollo), ma la croce è una. Come si possono richiedere altre eventuali onorificenze? Ti ringrazio, dimenticavo al Cedoc di Brescia dicono di non aver più documenti della guerra. Bho….
    Annibale vanoliver@libero.it


    • su agosto 29, 2011 a 6:29 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Allora.Quando fate le Richieste cercate di mettere i Dati completi.Se tuo papà era nativo di un Comune della Provincia di Brescia allora è competente CEDOC di Brescia.Se nativo di una Classe PRIMA del 1920 può darsi che abbiano versato i Documenti all’Archivio di Stato Provinciale.Comunque se nel Foglio Matricolare NON è stata trascritta (il timbro )la Campagna di Guerra che è UNA per ogni 6 mesi di Servizio Militare in Territorio Dichiarato in istato di guerra potresti fare la Domanda che vengano trascritte e chiedere anche la Concessione della Medaglia Commemorativa 1940-1943.Se le Campagne di Guerra sono già trascritte non serve.Ricordo che quest’ultima Medaglia 1940-1943 NON viene consegnata ma solamente viene scritto che l’interessato Militare richiedente ha diritto di fregiarsene.Poi tu puoi comperartela e tenerla.Viene venduta nei Negozi di articoli Militari e con il Nastrino a righe rosse e verdi costa circa 15 Euro dipende dal Negozio euro più o meno.In effetti se aveva 2 Concessioni avrebbero dovuto consegnargliele tutte e 2 le Croci al Merito di Guerra.Bisognerebbe parlare con quelli del CEDOC (ex Distretto Militare) ma sono passati tani anni e allora……Forse ti conviene comprarla tu direttamente avendone diritto visto che 2 figurano le Concessioni.Il Fascisolo Militare probabilmente è presso il Ministero della Difesa o l’hanno versato anche quello all’Archivio di Stato ?Prova a telefonare.Maurizio


  81. Ciao sono Annibale. vorrei informare tutti quelli che fossero interessati alla ricerca del FASCICOLO MILITARE di militari di truppa del periodo della II guerra che sarà quasi impossibile trovarli perchè l’Archivio di Stato non li ha, e il Cedoc avendolo interpellato mi ha risposto che per disposizioni ricevute ( non mi hanno specificato da chi e da quando ) sono stati distrutti. Almeno per quanto riguarda Brescia.


  82. MAURIZIO C. , è POSSIBILE CIò CHE DICE ANNIBALE QUI SOPRA, A PROPOSITO DEI FASCICOLI MILITARI?


  83. Ragazzi ho telefonato stamattina al cedoc di Brescia dopo aver mandato e ricevuto una mail dall’ archivio di stato. questa è stata la risposta che hanno dato a me. Se voi avete altre vie fatemelo sapere. grazie annibale


  84. per maurizio c. ti do il n° telefonico del cedoc di Brescia 0303750590 la mail che ho inviato a cedoc-brescia@esercito.difesa.it ti risponde in automatico un sito dell’esercito e non ti dice nulla. Se vuoi provare fammelo sapere che ti mando i dati di mio padre.


  85. Renza io non parlo di tutti i Cedoc o Archivi di stato, io parlo di quelli di Brescia, sicuramente da qualche parte non sarà cosi. Ma ho letto da qualche mail non ricordo quale, che hanno avuto la stessa risposta, se la ritrovo prendo nota dell’indirizzo così potrai verificare. ciao


  86. Buongiorno sono la nipote di Tanzi Antonio Paolo (soldato) , nato il 28 aprile 1922 a San Giovanni Incarico ( Frosinone), prestò servizio nel 37° Reggimento Fanteria. Disperso il 16 dicembre 1942 in Russia nella zona del Don .
    Grazie !!
    Paola Tanzi


    • su settembre 2, 2011 a 6:37 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Paola Tanzi.
      Facci sapere se hai Copia del foglio Matricolare di Antonio e se ai familiari hanno dato la Croce al Merito di Guerra.Maurizio


  87. su settembre 4, 2011 a 9:19 pm | Rispondi Francesca Liberi

    Per favore, sto cercando notizie sul fratello di mia nonna che risulta disperso in Russia:
    Antonio Foschini, nato a Penne il 18/12/1916, appartenente al reparto 57 Gp. Genio.
    Grazie.
    Francesca Liberi


    • su settembre 5, 2011 a 6:17 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Francesca Liberi.
      Facci sapere se hai la Copia del Foglio Matricolare e se ai Familiari hanno dato la Croce al Merito di Guerra.Comunque risulta Deceduto nel Lager N.188 di TAMBOW il 11/01/1943.Dovrebbe essere giunta comunicazione in tal senso dal Ministero Difesa -Onorcaduti.Maurizio


    • su settembre 5, 2011 a 6:21 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Francesca Liberi.
      Dicci se avete Copia del Foglio Matricolare e se come Familiari avete avuto la Croce al Merito di guerra.Comunque Antonio risulta Morto nel Lager N.188 di Tambow il 11/01/1943.Maurizio


      • su settembre 5, 2011 a 10:03 am Francesca Liberi

        Gentile Sig. Maurizio,
        non ho la copia del foglio matricolare e nessuna comunicazione è arrivata alla famiglia. Sapete dirmi qualcosa sul luogo di sepoltura?
        Grazie, sarà una grande emozione per la nonna ricevere questa notizia.
        Francesca


    • su settembre 5, 2011 a 1:56 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Francesca Liberi.
      Allora.Tua nonna se è la parente più prossima di Antonio deve fare la Domanda indirizzata al CEDOC -Piazza Garibaldi 69 -66100 CHIETI Tel.087-1345093.Usa come facsimile la mia risposta che trovi in questa stessa pagina in alto alla data 13 Luglio data a Maria Rosaria Curcio,naturalmente inserisci i dati di Antonio e della tua nonna.Comunque è meglio che fai una telefonata prima e spieghi bene il tutto.Puoi Richiedere ulteriori notizie ad Onorcaduti trovi indirizzi in alto questa pagina sul lato DESTRO.Se vi sono altri Fratelli o Sorelle bisogna che facciano una LIBERATORIA a favore di tua nonna comunque ti spiegano quelli del CEDOC che sarebbe il vecchio Distretto Militare.Poi facci sapere.Potrebbe darsi che data la classe del 1916 il tutto sia all’Archivio di Stato di Pescara.Senti cosa ti dicono.E lascia perdere il Signor questo Blog è come una Famiglia.Ciao Maurizio


  88. per Francesca, io ho cercato il foglio matricolare del fratello di mia nonna, mi sono fatta scrivere una lettera firmata e ho fotocopiato il suo documento d’identità….sorpresa sorpresa all’archivio di stato non li hanno voluti; mi hanno detto che io sono la pronipote, una parente e quindi posso fare legittimamente ricerche senza la delega della nonna. forse a como sono meno fiscali O__O 🙂


  89. Da anni cerco contatti per
    sapere come individuare almeno la tomba del cugino di mio padre partito per la
    guerra come molti altri giovani a soli 20 anni disperso dal 29 gennaio 1943 (ne
    ho avuto conferma dal Ministero della Difesa) appartenente al Genio della
    divisione Cuneense..anche le schede dei prigionieri di guerra degli archivi di
    Mosca non evidenziano il suo nome ed io non so più come muovermi, ho ricercato
    anche sulle pubblicazioni in riferimento alla battaglia del Don…ma senza
    esito…..avete qualche suggerimento da darmi per favore? Per rendere completa la mia esposizione indico di seguito i dati della persona
    che sto ricercando: MASSAZA LUIGI GIUSEPPE nato a Casale Monferrato (AL) il
    09/07/1918 da MASSAZA CESARE e ROSSI CAROLINA…l’ultima corrispondenza risale
    al Dicembre 1942…da allora non si sono più avute notizie
    Sandra Brusasca


    • su settembre 12, 2011 a 2:49 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Sandra Brusasca.
      Allora Sandra.Presumo che hai la Copia del Foglio Matricolare.Dimmi se vi hanno dato almeno la Croce al Merito di Guerra per Luigi.Dovresti dirmi se era del IV°Battaglone misto genio e quale Compagnia se possibile.La data,se esatta, fa intuire che è stato preso Prigioiero nella zona di VALUIKI.Se non risulta nelle Schede translitterate probabile che sia Morto nei viaggi di trasferimento al di là del Don verso i Campi di Prigionia (le famose Marce del davai).Altro non so dirti tranne che se Deceduto e seppellito in zona VALUIKI sono state esumate tempo fa dalle Fosse Comuni della zona Centinaia di Salme senza Piastrino e quindi IGNOTI e rientrati in Italia sono sotto la Cripta del tempio di CARGNACCO (UD).Fammi sapere se servono altre notizie.Domenica 18 Settembre 2011 siamo a Cargnacco per la Cerimonia Nazionale Annuale in Ricordo.Maurizio


  90. Ciao Maurizio,
    sono Sergio ,scusa se approfitto ancora della tua gentilezza e della tua disponibilità , ti volevo chiedere se per caso hai
    l’indirizzo Email corretto del CEDOC di Verona .
    MI sa che con te stò accumulando un grosso debito !
    Ti saluto e ti rigrazio di vero cuore ,

    Sergio .


  91. Mi chiamo Ferraro Ernesto sono Nato a Longobucco cs , ma sono domiciliato in Germania per lavoro.
    Sto facendo una ricerca fmigliare su un mio parente disperso nella seconda guerra mondiale ( probabilmente in russia
    il 09.08.1942)..
    I dati di questo mio parente sono:
    Ferraro Egidio ( oppure Girio)
    nato a Longobucco il 10.11.1909
    di Ferraro Vincenzo e Forciniti Rosa
    Dato per disperso il 09.08.1942 sul fronte russo. Ultime notizie in famiglia provenienti dalla Croazia.
    In attesa vostra speriamo positiva risposta
    Distinti Saluti
    Ernesto Ferraro
    Aachenerstr.563
    D- 41069 Moenchengladbach
    Tel.: 0049 (0) 2161-176316
    Email:ernestomg@maccheroni.de


    • su settembre 12, 2011 a 6:01 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Ferraro Ernesto.
      Allora.Risulta FERRARO Girio nato il10/11/1909 a Longobucco (CS) però la data ultima è 20/02/1943 non 1942.Richiedi una Copia del Foglio Matricolare e la Croce al Merito di Guerra (se ai Familiari non fosse mai stata consegnata) al CEDOC -Via Luigi Pascali 40/44-88100 CATANZARO che è quello competente per tutta la Calabria.Puoi vedere una copia del facsimile della Domanda qui in alto stessa pagina alla data 13 Luglio mia risposta a Maria Rosaria Curcio.Telefona prima al Cedoc 0961-792211.Fai sapere se ti serve altro.Maurizio


  92. Signo Maurizio Comunello
    Le riscrivo per poter sapere se lei sa in che unita era inquadrato.
    Da noi risulta 299 Rgt.Ftr.ma al nostro comune risulta disperso in Grecia, in famiglia in Croazia ecc
    avrebbe qualche altra informazione?
    In attesa risposta
    cordiali saluti
    Ernesto Ferraro


    • su settembre 13, 2011 a 7:10 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Ernesto Ferraro.
      Strano.Che io sappia non esiste il 299°Reggimento Fanteria nell’Esercito Italiano.Segui la procedura che ti ho detto e Richiedi Copia del Foglio Matricolare al CEDOC di Catanzaro.Lì c’è scritto almeno il Reggimento e il fronte dove risulta Disperso-Morto.Altro non so.Maurizio


  93. Grazie inoltro la richiesta,
    per i suoi Libri come posso acquistarli qui in Germania?
    sul sito libreriauniversitaria non sono al momento disponibbile
    Di nuovo Grazie
    Ernesto Ferraro


  94. ciao maurizio mi potresti controllare nelle tue liste di morti o dispersi questo nominativo, grazie appena ho tempo cerco di mettermi in contatto con gusmeri. ciao

    25837(33)1921
    la rosa giuseppe
    di antonino e di costa arcangela (?)
    nato a misilmeri
    palermo


  95. Per Annibale,
    sulla compagnia 47/32 posso dirti che, oltre a quelle che dice giustamente Maurizio, numerate e alle dipendenze della Divisione, ogni Reggimento di Fanteria aveva la propria compagnia 47/32, questo il motivo per cui non è numerata (1°, 2° etc..un pò come la cp. comando, che non sono numerate). Perciò la cp. 47/32 del 79° Fanteria non poteva essere che una sola. Spero di esserti stato un pò d’aiuto. Ciao


  96. per Andre
    grazie delle informazioni se ne avrai di nuove sul 79° aggiornami. ciao


  97. Signor Comunello
    la riscrivo perche abbiamo aggiunto un altro tassello al mosaico.
    Ora al mio comune risulta
    259 Rgt.Ftr. disperso in Grecia il 20.02.1943.
    Mentre nell’ elenco del sacrario dei caduti di oltremare di Bari sul fronte russo.
    Sono in attesa risposta da Catanzaro, come ho ulteriori informazioni le faro sapere.
    Cordiali Saluti
    Ernesto Ferraro


    • su settembre 19, 2011 a 1:59 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Ferraro Ernesto.
      Allora.Adesso va bene.Il 259°Reggimento Fanteria faceva parte( col 260°) della Divisione Fanteria MURGE erano schierati in Croazia e poi zona verso litorale.Aspettiamo vedere cosa è scritto nel Foglio Matricolare.Maurizio


  98. su settembre 23, 2011 a 11:47 am | Rispondi ALESSANDRA RABAIOTTI

    Vorrei sapere se è possibile avere informazioni riguardo a mio zio
    PROVENZI SANTO
    NATO IL 13/12/1919 AD ANTEGNATE (BERGAMO)
    8° REGGIMENTO ARTIGLIERIA DIVISIONE FANTERIA “PASUBIO”
    Ringrazio in anticipo per la disponibilità


    • su settembre 23, 2011 a 1:51 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Alessandra Rabaiotti.
      Allora.Scrivi se hai Copia del Foglio Matricolare e se avete avuto la Croce al Merito di Guera per Santo.Maurizio


  99. ciao maurizio
    ho chiamato la marina militare per il foglio matricolare e è proprio un ministero vogliono la richiesta scritta, l’atto notorio, fotocopie della c.identità, 2 marche da bollo da 0,26€. l’archivio di stato di brescia ha solo chiesto la richiesta scritta senza marche per fotocopiare e in più me l’hanno spedito tramite posta, misteri dello stato.


    • su settembre 24, 2011 a 11:12 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      La Burocrazia è così.Tu comunque segui la procedura che ti richiedono (perchè c’è la solita Privacy ecc.ecc.).Importante è che ti diano Documenti che chiedi.Maurizio


  100. buongiorno vorrei trovare qualche informazione in più di mio zio: si chiamava bruno brigo, nato a venezia il 12.7.1922, risulta deceduto il 31.1.43 con sepoltura sconosciuta. dalle foto in nostro possesso ci sembra che fosse della divisione vicenza 277° o 278 reggimento fanteria. grazie per l’aiuto. sabrina


    • su settembre 25, 2011 a 6:54 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Sabrina Brigo.
      Allora.Dimmi se hai la Copia del Foglio Matricolare dello zio e se ai Familiari hanno dato la Croce al Merito di Guerra.Se mancanti ti spiego come fare ad averli.Maurizio


  101. Signo Maurizio le riscrivo per alcune richieste,
    da quando sto facendo questa mia ricerca in paese si sono incuriositi e il curatore della pagina web http://www.comuni.longobucco.cs.it non che curatore della locale bibliotecha mi ha chiesto informazioni per poterci fare un servizio sul web.
    La domanda è posso usare passi del suo sito ed indicarlo come link?
    Poi avrei dei nomi da sottoporli però dispiacentemente sono più di uno e possibile?
    Ora un ringraziamento tramite il suo aiuto e mie ricerche e al sito web di Roberto Zamboni è stato rintracciato un caduto di cui vi sono discendenti che ora sono interessati a riportarlo a casa
    Grazie
    Distinti Saluti Ernesto Ferraro


    • su settembre 25, 2011 a 7:05 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Ferraro Ernesto.
      Allora Ernesto ,caro da Dio.Qui lascia perdere le formalità.Quelli che hanno combattuto o avuto dei parenti morti in Russia fanno parte di una Grande famiglia “speciale”.Chiedi e avrai finalmente dopo 70 anni delle risposte.Il sito è di Pino Scaccia ma sono certo che non c’è problema puoi citarlo quanto vuoi.Non abbiamo fondi neri ,testate atomiche,segreti di stato o cose strane da nascondere !!Anzi.Grazie sempre a Pino che ha messo a disposizione il blog per dare voce a quelli che finora non potevano ed erano quasi “dimenticati”.Tu sottoponi i nominativi che vuoi ,anche il Comune di Longobucco ha i suoi cittadini morti o “Dispersi” in Russia come credo quasi tutti i Comuni Italiani.C’è una Rete di Misteriosi fili invisibili che unisce TUTTO l’esistente (questa è profonda come frase vero ??).E siamo TUTTI collegati non dimenticarlo.Aspetto vostre nuove,Maurizio


  102. grazie come ho la lista gliela passo
    satuti
    Ernesto Ferraro


  103. Buonasera,
    sono sempre alla ricerca di reduci che abbiano combattuto a fianco di mio zio ten. Francesco Caruso, del btg.Sciatori Monte Cervino, 2a Compagnia, oltre naturalmente a Carlo Vicentini, di cui sto leggendo avidamente gli scritti.
    Ho due piste da seguire: la prima è l’attendente di mio zio, Cometti Giovanni (al momento non ho avuto ancora riscontri se è ancora vivo !) , che risulta rientrato “sgomberato” anche nel libro scritto da Aleardo Ceol (editrice Stylos) .
    Cometti potrebbe averlo visto morire sotto l’avanzata dei carri russi a Rossosch (16.01.43) . L’altra pista è… la ipotesi che, seppur ferito, mio zio sia stato fatto prigioniero e quindi abbia trascorso un periodo di prigionia nei lager russi. Su una sua foto sgualcita, che non so dire come sia finita nella mani dei familiari , sono riportati nomi come Tambov, Arcangelo, Bialistok, Babruijsk,Odessa datati fino al 1948…. Un mistero nel mistero.
    Sull’originalità della foto non ho dubbi, difficile pensare che altri conoscessero il significato di quei terribili nomi se non lui stesso….
    Chissà se qualcuno ha dei ricordi di prigionia. Dopotutto era un ufficiale!
    Non abbiamo mai ricevuto piastrine o altro.
    Un caro saluto a tutti.
    Francesco


  104. Signor maurizio le invio la lista dei Dispersi come vede vi sono anche degli errori tra il mio parenet in grecia ed un altro nello stesso reggimento in croaza ma!
    per ora mando questa lista dopo le mandero quella dei morti confermati dove cerchiamo il luogo di sepoltura
    distinti saluti
    ernesto ferraro
    1. BEVACQUA SAVERIO
    Caporale 320° autoreparto auto., nato a Longobucco il 2 settembre
    1911, disperso il 1 giugno 1941, Africa Orientale.

    6. CARUSO DOMENICO
    Artigliere 226° artiglieria, nato a Longobucco il 28 aprile 1922, disperso
    il 8 settembre 1943, Fronte balcanico.

    7. CATALANO GIUSEPPE
    Soldato 343° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 12 febbraio
    1921, disperso il 1 settembre 1943, Albania.

    8. CELESTINO SERAFINO
    Soldato 54° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 2 luglio 1912,
    disperso il 25 gennaio 1943, Russia.

    9. CICERO ANTONIO
    Guardia di finanza 1° battaglione mobile finanza, nato a Longobucco il
    20 settembre 1906, disperso il 8 settembre 1943, Cefalonia.

    11. DE LUCA DOMENICO
    Soldato 84° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 3 agosto 1911,
    disperso il 4 febbraio 1944, Fronte balcanico.

    14. DE SIMONE GIUSEPPE
    Soldato 292° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 2 agosto 1922,
    disperso il 9 settembre 1943, Fronte balcanico

    16. FERRARO GIRIO
    Soldato 259° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 10 novembre
    1909, disperso il 20 febbraio 1943, Grecia.

    23. IOZZOLINO LUIGI
    Artigliere 361° artiglieria, nato a Longobucco il 10 febbraio 1909,
    disperso il 8 settembre 1943, Grecia.

    30. MAMMOLITI LUIGI
    Soldato 228° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 28
    settembre 1918, disperso il 28 dicembre 1942, Grecia.

    31. MARINO ANTONIO
    Soldato 207° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 5 febbraio
    1916, disperso il 30 novembre 1940, Grecia.

    32. MAZZA LUIGI
    Artigliere 14° reggimento artiglieria fanteria, nato a Longobucco il
    2 ottobre 1922, disperso il 22 giugno 1943, Montenegro.

    41. ROMANO ARTURO EUGENIO
    Soldato 259° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 9 aprile
    1909, morto il 20 febbraio 1943, Croazia.

    45. STAMMENA LUIGI
    Soldato 80° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 20 gennaio
    1918, disperso il 18 dicembre 1942, Russia.

    47. STRAFACE SALVATORE
    Mortaista 26° battaglione mortai, nato a Longobucco il 1 agosto 1922,
    disperso nel gennaio 1943, Russia.

    49. TEDESCO VINCENZO
    Soldato 79° reggimento fanteria, nato a Longobucco il 23 ottobre 1920,
    disperso il 10 dicembre 1942, Russia.


    • su settembre 26, 2011 a 3:34 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Ferraro Ernesto.
      Allora.Dall’Elenco alcuni risultano appartenenti a reparti presenti sul Fronte Russo altri no.In Russia sicuramente Celestino Div.Sforzesca,Stammena e Tedesco Div.Pasubio e Straface Div.Torino.Bevacqua era un Reparto in Africa Orientale cioè Etiopia.Tuo parente Ferraro e tutti gli altri zona Balcanica..Ferraro era Div.Murge dopo 8 Settembre 1943 catturato probabilmente da Tedeschi e “liberato “poi dai Russi verso 1944-primi mesi 1945 lungo Danubio a Reni o direttamente zone Bielorussia o Repubbliche Baltiche.Caruso Div.Pavia,Catalano Div.Forlì,Cicero Guardia di Finanza a Cefalonia,De Luca Div.Venezia,De Simone Div.Zara,Iozzolino Div.Forlì,Mammoliti Div.Rovigo,Marino Div.Taro,Mazza Div.Pinerolo,Romano Div.Murge.Consiglio che cercate i vari Parenti e chiedete di avere le Copie dei Fogli Matricolari e anche la Croce al Merito di Guerra e fate una bella Manifestazione col Comune.Richiedere al CEDOC di Catanzaro-Via Luigi Pascali 40/44 -88100 CATANZARO Tel.0961-78211 è competente per le Provincie Calabresi.Eventuali altre Notizie ad Onorcaduti a Roma.Facci sapere.
      Sarebbe ora che i Comuni si “muovessero” per Ricordare i LORO Concittadini Morti in Guerra perchè fanno parte del Patrimonio Culturale e Storico di quel Comune. Dai Ernesto non ti fermare!!Maurizio


  105. Maurizio di nuovo Grazie dopo circa 30 anni che ho trovato i dati al sacrario di Bari vedo finalmente un po di luce su tutto questo, la matassa e lunga da esse sbrogliata ma grazie a Lei ed ad altri in rete riesco a fare passi da gigante.
    Cosa inpensabbile circa 30 anni orsono.
    Sui dati del mio parente mi sto muovendo al periodo dell’ operazione congiunta Weiss in territorio yugoslavo essendo ufficialmente dispeso il 20.02.1943. Attendo dal CEDOC risposta alla mia raccomandata, nel frattempo in famiglia si muove qualcosa( Ho dei nipoti che sono nelle Forze Armate un Alpino in Friuli un Fante in Calabria). Dovrebbero mettersi in contatto con me .
    Saluti Ernesto Ferraro
    Ps la liste dei morti confermati gli la mando un’ altra volta perche e piu lunga di questi cerchiamo il luogo di sepoltura
    Grazie di nuovo Signor Maurizio


    • su settembre 26, 2011 a 6:06 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Ernesto Ferraro.
      Allora.Guarda che il luogo di sepoltura per quasi tutti questi sarà quasi introvabile.Solo se riusciranno a trovare Documenti da qualche Archivio si saprà qualcosa ma il Fronte Jugoslavo Balcanico è purtroppo qualcosa di assai complicato.Voglio già dirtelo adesso.Maurizio (Altrimenti non sarebbero Dispersi giusto ??).


  106. Ciao Maurizio
    che differenza passa fra Croce di Guerra al Valor Militare e Croce al Merito di Guerra?
    Grazie


    • su settembre 29, 2011 a 2:23 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Allora.La Croce al Merito di Guerra con nastrino a righe blu e bianche verticali è una Onorificenza che spetta ai Militari che siano stati impiegati circa 6 mesi in Zona o territorio Dichiarati in Istato di Guerra (così recita la formula Burocratichese ) ed anche ai Caduti-Dispersi indipendentemente dal periodo.NON dà diritto ad alcun soprassoldo (cioè somma di denaro).Viceversa la Croce di Guerra al Valor Militare viene concessa per atti di “eroismo” cioè quando il Militare fà qualcosa IN PIU’ di quello normalmente previsto.Si deve seguire la scala gerarchica (burocratica)apposita Commissione Ministeriale e la Divisione Onorificenze e Ricompense che può diminuire o aumentare la Decorazione proposta.Le decorazioni al Valor Militare danno origine al soprassoldo annesso cioè ad un “premio”in denaro pagato dallo Stato a vita e reversibile al Coniuge 1 volta all’anno a Giugno.Il nastrino è colore Azzurro infatti Istituto che raccoglie i decorati al Valor Militare si chiama Istituto del Nastro Azzurro.Adesso ci si può iscrivere anche se non si è parenti di un Decorato al V.M. basta la Cittadinanza Italiana e la maggiore età.Anzi aggiungo una Notizia che pochi sanno.La repubblica Italiana ha concesso ad almeno 2 Cittadini dell’ex URSS (mi pare di nazionalità Ucraina uno) la massima Ricompensa cioè 2 Medalie d’Oro al Valor Militare “per meriti Partigiani” in quanto combattenti in Formazioni Partigiane dopo 8 Settembre 1943 in Italia.Ben diversamente quindi da quanto fatto dal’Urss !!Maurizio


  107. A Maurizio C.
    spulciando il sito dei Pontieri ho notato tre titoli firmati da te. Sono libri o scritti su riviste? Si possono trovare? Ciao


    • su settembre 29, 2011 a 2:40 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Sono alcuni articoli pubblicati sul Notiziario UNIRR giornale Trimestrale (4 numeri all’anno)spedito ai Soci UNIRR.Ricordo che chi vuole può iscriversi anche all’UNIRR e così permettere che vengano fatte le Manifestazioni a Ricordo dei nostri Militari Morti sul Fronte Russo e l’allestimento di altre attività(Conferenze,Convegni di Studio,Mostre,Ricerche Storiche e di Notizie ai Parenti ecc.ecc.).Costo è 20 euro all’anno.Ci possiamo mettere d’accordo sulla mia mail eventualmente te li spedisco.Un articolo riguarda il termine RITIRATA di Russia che ,dico io,NON E’ MAI ESISTITA !Si è trattato di un RIPIEGAMENTO (la differenza NON è da poco !!).Altro riguarda la Morte del Comandante dell’Aeronautica Italiana sul fronte Russo Generale Brig.Aerea Enrico PEZZI e altro sulla Storia del Generale “dimenticato” Paolo TARNASSI (neanche ricordato nemmeno nella Monografia Ufficiale sul fronte Russo edita dal nostro Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito Italiano ).Altro articolo era sul nome di NIKOLAJEWKA che adesso i Russi chiamano LIVENKA.In effetti sto scrivendo prossimo articolo ,secondo me ,vera BOMBA STORICA ,ma vedremo le reazioni….
      Vi informo che stanno preparando una Mostra sul Fronte Russo con materiale anche Russo a TRENTO dal 19 Novembre 2011 ma ancora non so i dettagli.Maurizio


  108. Buongiorno, mi piacerebbe sapere se i sono notizie su mio zio,Marro Giovine,dovrebbe appartenere alla cuneense,disperso in Russia nel 1942.Ringraziando anticipatamente.


  109. Aggiungo nuovi dati,dobrebbe essere disperso durante la ritirata del Don,era residente a Valloriate,in provincia di Cuneo.Grazie ancora.


    • su settembre 29, 2011 a 3:04 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Roberto Monaco.
      Allora.Risulta MARRO Giovane e non Giovine (sai che la Burocrazia è terribile su queste cose…)nato a VALLORIATE (CN) il 29/10/1915.Se non la hai chiedi una Copia del Foglio Matricolare ,la Croce al Merito di Guerra e la Medaglia Commemorativa 1940-1943 per Giovane al CEDOC-Corso Unione Sovietica 100-TORINO eventualmente facci sapere cosa serve.Quelli della Cuneense quasi tutti presi Prigionieri zona Valuiki.Putroppo di tanti anzi di TROPPI non essendo arrivati vivi al di là del Don nei Lager non c’è nessuna traccia neanche come Prigionieri.Facci sapere se serve altro.Maurizio


  110. Per Maurizio
    Sto cercando di recuperare il foglio matricolare dal distretto di padova (mi dicono dovrebbe essere competente per venezia): mi hanno appena mandato una mail nella quale gli ho fatto avere anche i nomi dei genitori anche se non riesco a risalire al distretto militare di leva. Spero di avere presto altre news da loro…
    Ai familiari non è mai stata consegnata alcuna croce al merito. Grazie per qualsiasi ulteriore indicazione mi possa essere utile. Sabrina


    • su settembre 29, 2011 a 2:51 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Sabrina Brigo.
      Allora.Confermo che per i Militari Nati nella Provincia di Venezia è competente il CEDOC di Padova-Via Cristoforo Moro 7 -35141 PADOVA. Distretto competente è quando aveva 18 anni dove risiedeva dovrebbe essere stato VENEZIA.Comunque puoi trovare facsimile della Domanda per Copia Foglio Matricolare e Croce al Merito di Guerra in mia risposta a Maria Rosaria Curcio del 13 Luglio 2011 qui sopra in Aperti i Primi Archivi.Ricordati di aggiungere anche la Richiesta della Medaglia Commemorativa 1940-1943.Maurizio. Eventualmente scrivimi mia mail è mcomunello@hotmail.it


  111. Ve li do io i particolari della mostra di Trento:
    L’inaugurazione sarà il 19 novembre, ma durerà quasi un anno.
    La mostra sarà di un certo spessore, anche perché vedrà coinvolte alcune importanti istituzioni russe.
    Ecco alcuni link:

    http://www.ladigetto.it/article.aspx?c=11&a=19711
    http://www.museostorico.it/index.php/Percorsi-laboratoriali-nelle-Gallerie2/(language)/ita-IT
    http://www.apt.trento.it/dettaglio.htm?L=it&ID=ELE0124590&date=22/09/2011


  112. Ancora una cosa, e possibile ritrovare dei reperti appartenenti ai soldati della cuneense di Valloriate oltre a questo mio pro zio?


    • su settembre 29, 2011 a 7:11 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Roberto Monaco.
      Reperti non credo a meno che di là in Russia qualcuno continui a vendere i Piastrini .Puoi invece dire ai Parenti dei Caduti -Dispersi di Valloriate che facciano anche loro la Richiesta delle Copie dei Fogli Matricolari e delle Croci al Merito così avranno qualcosa.Fammi sapere.Maurizio


  113. Ma i piastrini si possono trovare?mi incurioscisce il fatto che li vendano dato che sono reperti storici che dovrebbero andare destinati ai parenti o quantomeno al comune di residenza,sai per caso dov’ e che li vendono?tipo su e-bay?
    Grazie ancora.
    Roberto.

    P.S. invito tutti a venire a vedere l’ interessantissimo museo della guerra e resistenza in Valle Stura presso il comune di Valloriate (CN).www.comune.valloriate.cn.it


  114. Buongiorno,
    sto cercando notizie relative a mio nonno, Bordini Rino nato a Sorgà il 5/8/1913, appartenente al 80 Reggimento della Divisione Pasubio, che risulta disperso il 16/12/1942 presso Abrossimowo.
    Ho già ricevuto il foglio matricolare dall’archivio di stato di Verona (dove ci sono le informazioni sopra riportate) e ho inviato una richiesta per la croce militare.
    Sto cercando tutte le informazioni possibili per poi fare un diario e regalarlo a mio padre che non ha mai conosciuto il suo.
    Volevo chiedervi se nella località dove risulta scomparso ci sono dei cimiteri, fosse comuni, o se vi è la possibiltà di avere qualche contatto per cercare di saperne di più……
    Grazie davvero….
    Roberta


    • su settembre 30, 2011 a 6:36 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Roberta Cometto.
      Allora.Intanto BRAVA !!Poi per la richiesta della CROCE al Merito di Guerra devi scrivere al CEDOC non all’Archivio di Stato.Per Abrossimovo.Puoi andare a vedere sul sito del 120°Reggimento Artiglieria e trovi una Mappa Topografica della zona.Era località al limite di settore della Divisione Pasubio.Trovi alcuni libri che raccontano qualcosa sulla Pasubio vai nel sito Pontieri.it di Segato.Hanno esumato da quella zona ed anche da vicina Monastirchina e Paseka qualche anno fa diverse Salme la maggior parte come IGNOTE perchè mancanti del Piastrino purtroppo .Erano in Fossa Comune.Non mi pare di ricordare che ci siano Cippi là.Puoi trovare notizie riguardanti i giorni da 11 a 16 Dicembre 1942 con cenni sui combattimenti della Pasubio nella Monografia edita dall’Ufficio Storico dello SME di Roma.Maurizio


  115. su ottobre 3, 2011 a 8:17 am | Rispondi Roberta Cometto

    Grazie Maurizio!
    Vedo di raccogliere per punti i mille pensieri che stanno attraversando la mia mente e così fare un po’ di ordine:
    1) Ho inviato una e-mail al Cedoc di Verona con la richiesta di informazioni per ricevere la croce al merito, ora sto aspettando una risposta. Se non arriva, scriverò direttamente una raccomandata con A/R.
    2) Nei giorni scorsi ho scaricato alcune mappe relative a stanziamenti, spostamenti, ecc., ho trovato nei siti che mi hai indicato delle informazioni sulla Pasubio e anche altre testimonianze di reduci. Per le monografie edite dall’ufficio storico dello SME sono consultabili? possono essere acquistate?
    4) E’ possibile riuscire a sapere in quale battaglione (?) era mio nonno? Se riuscissi ad avere info più dettagliate potrei individuare spostamenti e forse trovare nelle testimonianze pubblicate anche solo la descrizione dei luoghi dove è stato e riscostruire il suo viaggio.
    5) Sto facendo un corso di fotografia…vorrei fare un viaggio fotografico che parta dalla terra di orgine di mio nonno fino in russia…mi sapete dare qualche dritta?
    Ti ringrazio per tutto e vorrei regalare un sorriso a tutte le persone che scrivono e che, come come, coltivano questo bellissimo e, a volte difficile, fiore della speranza.
    Roberta


    • su ottobre 3, 2011 a 1:39 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Roberta Cometto.
      Allora.E’ meglio se fai una TELEFONATA al CEDOC di VERONA e spieghi se va bene la Domanda.Mi pare che per Abrossimovo è uscito ultimamente il Libro La battaglia di Cappello frigio di PORCEDDU.Dovresti leggerlo e forse troverai notizie utili.Non l’ho ancora letto però siamo nel tratto di Fronte che interessa a te.Per il Battaglione purtroppo sul Foglio Matricolare in genere NON viene scritto (si fa riferimento al Reggimento).Se hai una cartolina scritta dal tuo Nonno nel mittente dovrebbe essere scritto anche il Battaglione.Potresti telefonare a quelli di PREVIMILES a ROMA e richiedere ulteriori notizie là.La Monografia dello SME è in vendita devi vedere Ufficio Storico dello SME dell’Esercito Italiano.Però NON contiene tuta la descrizione particolareggiata.Bisognerebbe andaere a leggere i Diari Storici dei Reparti ma sono a Roma e solo in Consultazione e bisogna prendere appuntamento e andare là:Non sono on-line purtroppo !!Ricordo che potete anche iscrivervi come Soci all’Unirr che ne abbiamo bisogno proprio per cntinuare a TRAMANDARE quello che si è fatto dai nostri Militari in Russia.Tel Cedoc Verona 045-8007127.Fammi sapere se serve altro.Maurizio


    • su ottobre 3, 2011 a 2:54 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Roberta Cometto.
      Mi sono ricordato adesso che ad Abrossimovo era schierato il II° BATTAGLIONE dell’80°Reggiomento Fanteria della Divisone Pasubio perchè il I° era a Monastyrchina ed il III° erano ai altri Caposaldi Olimpo e Zeta.Per cui mi “sbilancio” e dico che era del II°BATTAGLIONE /80°Reggimento.(poi vedremo se ho ricordato bene).Maurizio


  116. su ottobre 3, 2011 a 9:25 am | Rispondi Carlo Policano

    Lo stesso mio progetto … ricostruire il percorso per poterlo poi raccontare e fotografare ..


  117. Roberta
    lo SME ha varie pubblicazioni, io ho fatto arrivare “Le Operazioni delle Unita’ Italiane al Fronte Russo 1941-1943” parla del CSIR


  118. Maurizio, io volevo solamente segnalare un libro non tutto il contenuto!!!!!!!. Annibale


    • su ottobre 3, 2011 a 7:07 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Sì adesso ho capito.Ma a Roberta interessava la parte dei fatti di Dicembre 1942 cioè dell’Armir anzichè del CSIR.Tutto qui.Domani ti spedisco il materiale per posta.Maurizio


  119. su ottobre 3, 2011 a 4:47 pm | Rispondi Roberta Cometto

    Dunque…andiamo con ordine!
    Per Maurizio. Contatterò telefonicamente il Cedoc come da tuo suggerimento! Per quanto riguarda il libro di Porceddu ho visto che finalmente è uscito! Dalla lettura di alcuni frammenti del suo diario pubblicati in anteprima avevo anch’io ipotizzato l’appartenenza di mio nonno al II Battaglione! Ora mi procurerò il libro!
    Mi sa che dovrò farmi un po’ di viaggi in giro per l’Italia…ne approfitterò anche per andare a Roma a questo punto! Prima tenterò di recuperare tutte le info da Archivio di stato, Cedoc, Comune di residenza, anche per il verbale di irreperibilità…e il fascicolo matricolare.
    Per Annibale. Grazie!
    Per Carlo. A che punto sei del tuo progetto?
    Per tutti. Darò il mio sostegno all’unirr e ne diventerò socia, credo sia il minimo! Ho provato ad accedere al sito ufficiale della sede nazionale, ma ci sono dei problemi…
    Roberta


  120. per Roberta: tra i libri sulla Pasubio che puoi avere visto sul sito dei Pontieri da me gestito, mi permetto di segnalarti quello di Vittorio Luoni, reduce di Russia che poi è diventato anche generale, e che ha scritto uno dei testi più completi su quella divisione. Nelle memorie di Pietro Chiesa ho riportato anche alcune mappe con la dislocazione delle unità a Cappello Frigio che ho tratto proprio da quel libro. Luoni conosceva Porceddu e ne cita dei passaggi tratti dal suo diario. Un altro testo secondo me molto importante è la testimonianza di Mario Bellini “L’aurora ad occidente”. Sono libri fuori commercio da anni e si possono trovare in qualche biblioteca. Tempo fa tentai di convincere il figlio di Bellini a concedermi i diritti per pubblicare gratuitamente il libro del padre in formato ebook, ma tuttora non ha ancora preso una decisione. Mi piacerebbe farlo anche con altri testi, ma non è semplice districarsi nella normativa sul diritto d’autore.


  121. su ottobre 4, 2011 a 7:26 am | Rispondi Roberta Cometto

    Per Pierantonio.
    Grazie per le tue preziose indicazioni, anche perchè non è sempre facile districarsi nella bibliografia, pubblicazioni, diari, ecc.
    Sono quindi tutti libri non più in commercio? Devo spulciare nelle biblioteche….Forse le sedi unirr ne hanno copie consultabili?
    So che la normativa sul diritto d’autore, tra diritto morale e patrimoniale, può essere limitante. Sarebbe opportuno con i famigliari titolari dei diritti…fare un’azione di “forza comune”, magari con petizioni, lettere, facendogli capire che esiste anche un diritto morale di moltissime persone a conoscere i contenuti di quei ricordi…spesso l’unica cosa che rimane di persone scomparse nel nulla. Si potrebbero valutare più cose.
    Ti faccio i complimenti per il sito che gestisci, sia per come è impostato, sia per le preziose e complete informazioni che fornisce!


  122. su ottobre 4, 2011 a 8:50 am | Rispondi Roberta Cometto

    Per Pino. Riferendomi a Pierantonio gli facevo i complimenti per il sito dei pontieri, che ho scoperto proprio ora essere stato attaccato da un deficiente di un hacker…così si proclama lui…ma non credo sia il termine corretto….
    Il tuo sito è altrettanto prezioso per ogni aspetto, non da ultimo per le persone che lo gestiscono.
    Grazie.


  123. Gentilissimo Maurizio, leggendo un tuo post precedente sulla differenza tra la croce al valor militare e la croce al merito di guerra, sono andata a ricontrollare sul foglio matricolare di mio nonno e con mia enorme sorpresa ho letto che gli era stata conferita anche la croce al valore militare, tuttavia io sono in possesso solo delle due croci al merito di guerra. Ho letto che è possibile farne richiesta ma non ho ben capito come, potresti aiutarmi?
    Grazie in anticipo
    Barbara Bernardi


    • su ottobre 4, 2011 a 2:02 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Barbara Bernardi.
      Allora Barbara,se è scritto sul Foglio Matricolare che il Militare ha ottenuto la CROCE DI GUERRA al VALOR MILITARE in una parte del Foglio Matricolare DEVE essere stata trascritta anche la MOTIVAZIONE con inoltre il nome del Luogo in cui è avvenuto il fatto d’arme e l’anno giorno e mese e inoltre il Militare o i Congiunti hanno diritto ad avere dei soldi proporzionati alla Decorazione ottenuta (venivano pagati 1 volta all’anno a Giugno).I Familiari quindi dovrebbero esserne a conoscenza.Se vai sul sito di Plini c’è l’Elenco NOMINATIVO di TUTTI i Decorati al Valor Militare in Russia.I Parenti ma adesso anche CHIUNQUE Cittadino Italiano, se vuole, può iscriversi al NASTRO AZZURRO che è l’Associazione dei DECORATI al VALOR MILITARE Italiani.Fammi sapere altri dettagli perchè avrebbero dovuto (il Ministero )consegnarla al Miliatre stesso o ai Familiari se la Decorazione ha l’aggiunta “alla Memoria”:Maurizio
      P:S:Se preferisci mandami notizie attraverso mia mail privata mcomunello@hotmail.it


  124. Si, deficente è sicuramente un termine riduttivo per chi mette mani a siti che sono costati tempo e fatica. Comunque sto lavorando al ripristino e chiedo a tutti di avere un poca di pazienza. Un grazie a Roberta per i complimenti.


    • su ottobre 4, 2011 a 5:31 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Pierantonio.
      Quello che ha “attaccato” il tuo sito deve essere il nipotino di qualche “politruk” ma non sa l’INEVOLUTO che come diceva qualche millennio fa un” barbuto rivoluzionario ” chi di spada ferisce di spada perisce a significare che la malefatta stupida ,si ritorcerà su lui e la causa sarà stato lui stesso.Con l’aggiunta ovvia anche degli interessi.Tutto qui.Ci risentiamo Pierantonio.Maurizio


  125. Maurizio, grazie del sostegno. Ho appena terminato il ripristino del sito, e ora spero di poter restare tranquillo, almeno fino al prossimo attacco.


  126. Ciao Maurizio e grazie per la risposta! Allora sul foglio matricolare è riportata la motivazione: Nel corso di un lungo e difficile ripiegamento, si offriva più volte per partecipare a rischiose azioni ritardatrici distinguendosi per temerario ardire. Rimaneva in seguito disperso nella steppa. Fronte Russo 17-27-1-1943 B.M.1955. disp. 10 pag 1233 ,potresti dirmi che significa ? Riguardo alla conoscenza di questo fatto non so dirti se i miei familiari ne fossero a conoscenza perchè mia nonna non ne hai mai voluto parlare! Controllerò anche sul sito da te indicato.
    Grazie ancora
    Barbara


    • su ottobre 5, 2011 a 3:20 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Barbara .
      Allora.Te lo avevo detto !!Quella riportata è la Motivazione.Sotto è indicato il Luogo dove è avvenuto il fatto d’armi che dà origine alla motivazione ,il giorno ,mese ed anno del fatto d’armi.Poi B.M.significa Bolletino Ministeriale (su cui va pubblicata la Decorazione)dispensa e pagina.Dovrebbero poi avere consegnato al Militare, ma in questo caso,ai Familiari l’Insegna Metallica con Nastrino della Decorazione e anche il relativo DIPLOMA CARTACEO che riporta il tutto con sotto scritto anche “Registrato alla Corte dei Conti addì ….perchè la Decorazione al Valor Militare comporta anche il Pagamento “dell’annesso soprassoldo” e trattandosi di una Spesa dello Stato deve essere registrato dalla Corte dei Conti.Il Pagamento avviene tramite mandato del Ministero del Tesoro.Se ai Familiari NON è stata consegnata la Pergamena-DIPLOMA CARTACEO devi scrivere per la Richiesta all’apposito Ente Statale(la Burocrazia non manca mai di nulla )e cioè alla Divisione Onorificenze e Ricompense del Ministero della Difesa.Fammi sapere se serve indirizzo completo.Maurizio


  127. Ciao Maurizio come sempre grazie delle informazioni! Ho controllato anche sul sito Plini ed effettivamente c’è anche il nome di mio nonno Bernardi Renato.
    Come già ti accennavo nell’altro post, per me è davvero difficile sapere se il diploma è stato consegnato, come pure i pagamenti (anche se credo di si, visto che la nonna aveva la pensione di vedova di guerra) perchè nessuno ha mai voluto parlare di questo povero ragazzo! Io ho solo le due croci al merito di guerra.
    Secondo te c’è la possibilità di sapere se è già stato conferito il diploma ed in caso affermativo, sia possibile richiederne una copia?
    Ps: coem ci si può scrivere all’Unirr?
    Barbara


  128. Per Maurizio, spedita mail!
    Barbara


  129. a Maurizio C.
    grazie ho gradito molto gli extra. Ciao Annibale


  130. Maurizio C.
    sai se i reduci rimasti, o i loro famigliari possono richiedere la CROCE DI GHIACCIO, sempre che ne abbiano diritto???
    Ciao


    • su ottobre 6, 2011 a 7:33 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Allora quella Decorazione NON viene trascritta sul Foglio Matricolare ma chi la vuole basta che se la compri.Costa in un Negozio di articoli Militari tra 15-20 euro compreso il Nastrino Bianco e Nero.Spettava a quelli del CSIR era l’analoga della Onorificenza data ai Tedeschi WINTERSCLACHT IM OSTEN per inverno 1941-1942.Tutto qui.Maurizio


  131. salve vorrei sapere qualche notizia su:
    SALVATORE PICONE nato a Centuripe (EN) il 27/10/1921
    risulta disperso in Russia con il 90° Cosseria.
    Grazie.


    • su ottobre 12, 2011 a 7:14 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Sergio.
      Facci sapere se hai una Copia del Foglio Matricolare di Salvatore e se come Familiari vi hanno consegnato la Croce al Merito di Guerra .Salvatore risulta come ultima data il 17/12/1942.Dicci se sai anche il Battaglione a cui apparteneva.Maurizio


  132. Buon giorno, la mia è una ricerca un po’ particolare ma spero che riusciate lo stesso a darmi qualche informazione. Sto cercando l’eventuale luogo di sepoltura di mio zio Montali Bruno nato a Terenzo il 13/04/1922 e dato per disperso in russia nel 1943. La particolarità sta nel fatto che non faceva parte dell’armir ma era stato aggregato alla wermacth dopo l’8 settembre e inviato sul fronte orientale. Grazie.


    • su ottobre 12, 2011 a 6:50 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Bruno.
      Allora.Domanda “strana” ma comunque Montali Bruno nato a Terenzo il 13/04/1922 era in effetti aggregato alla Wermacht e risulta morto 11/11/1943 in POLONIA a LEOPOLI durante un Bombardamento.Facci sapere se hai Copia del Foglio Matricolare.Maurizio


      • Grazie Maurizio, no non ho il foglio matricolare e se non ho capito male essendo mio zio classe 1922 devo cercarlo all’archivio di stato e non al distretto militare giusto?
        Bruno


    • su ottobre 13, 2011 a 8:09 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Bruno.
      Prova anche a telefonare al CEDOC di Bologna che è quello competente per Terenzo (PR).Chiedi se il Foglio Matricolare è là da loro o se l’hanno versato all’Archivio di Stato di Parma.Tel.del Cedoc BO è 051-584130 e fai una telefonata anche all’Arhivio di Stato di Parma .Poi facci sapere dove è perchè se vuoi la sola Copia del Foglio Matricolare è una procedura da fare mentre se vuoi anche la Croce al Merito di Guerra, ove ne avesse avuto diritto, in questa particolare condizione di aggregato alla Wermacht non conosco bene come funziona e quali leggi esistono ma devi chiederla SEMPRE al CEDOC perchè è l’unico Ente abilitato per le scritture sul Foglio Matricolare .Telefona e fatti spiegare.Tienici aggiornati.Maurizio.


  133. per Maurizio C.
    ieri mi sono associato all’UNIRR, aspetto la risposta da Milano.
    Ciao


    • su ottobre 13, 2011 a 8:12 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      BRAVO !! Questo ci permette di continuare nell’attività di RICORDO e Ricerca Storica.Stanno preparando una Mostra Storica sulla Campagna di Russia a TRENTO dal 19 Novembre 2011 e durerà fino alla metà anno 2012.Ciao.Maurizio


  134. Ciao Maurizio. No nessuna richiesta di Croce al Merito, anche perchè non penso che la concedano a chi ha combattuto dalla parte sbagliata, sto solo cercando di ricostruire la breve vita di mio zio e sopratutto sapere se risulta in qualche sepoltura (magari assieme ai soldati tedeschi visto che era con loro). Se per oltre 40 anni è stato considerato disperso e adesso conosciamo data e luogo della morte presumo che questa sia stata ricavata da qualche registro, dove potrebbe esserci scritto se e dove è stato sepolto. Credo che voi siate gli unici che possono aiutarmi in questo. Bruno.


    • su ottobre 14, 2011 a 2:10 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Bruno.
      Scrivi a Onorcaduti ed anche,soprattutto,a quelli di Previmiles a Roma e richiedi ulteriori notizie.Indirizzi qui in alto sulla destra .Prova a telefonare al CEDOC competente di Bologna per la Croce al Merito se spetta oppure no.Una telefonata non costa molto.Poi facci sapere.Maurizio


  135. Salve, mi chiamo Giuseppe Campagnano e sono alla ricerca di notizie su mio nonno ed ho conosciuto questo sito grazie ad Ernesto Ferraro. Dal foglio matricolare risulta che mio nonno è stato “disperso nel fatto d’armi di Prozor (Croazia) del 15-16-17 febbraio 43” . Da quello che vedo nelle discussione nel forum è possibile che sia stato fatto anche prigioniero e portato in Russia.
    Dal sito del Ministero della difesa risulta:

    Nome: GIUSEPPE
    Cognome: CAMPAGNANO
    Data di Nascita: 13/10/1909
    Luogo di Nascita: CASTEL CAMPAGNANO
    Luogo Sepoltura: Sconosciuto
    Data Decesso: 20/2/1943
    Luogo Decesso: CROATO

    Ringrazio anticipatamente, se è possibile avere maggiori informazioni

    Cordiali saluti
    Giuseppe


    • su ottobre 14, 2011 a 2:17 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Giuseppe.
      Allora.Dicci se ai Familiari hanno dato la Croce al Merito di Guerra.Poi scrivi a Onorcaduti ed anche a Previmiles (quelli che tengono l’Albo d’Oro dei Caduti) a Roma e richiedi ulteriori notizie (se c’è qualche dichiarazione di Commilitoni o dell’Ufficiale del suo Reparto ) su tuo Nonno.Facci sapere il seguito.Maurizio


  136. Ciao Maurizio.
    Ho già scritto alla onorcaduti e dopo tre mesi mi hanno risposto: In esito a quanto chiesto con la lettera in riferimento, spiace dover confermare che, dall’esame della documentazione agli atti di questo Commissariato Generale, il Milite Montali Bruno risulta tuttora disperso dall’11 novembre 1943 per eventi bellici in Polonia.
    Al Centro Documentale di Bologna ho inviato una mail ma non ho ancora ricevuto risposta seguirò il tuo consiglio e proverò a telefonare. Alla Previmiles cosa potrebbero dirmi a parte sapere se è stato decorato o meno?
    Bruno


    • su ottobre 17, 2011 a 6:44 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Bruno.
      Allora.Prima fai telefonata al Cedoc di Bologna e fai anche RICHIESTA SCRITTA COPIA FOGLIO MATRICOLARE e poi Telefona a PREVIMIL a Roma allo 06-517051008 ,senti cosa ti dicono quelli dell’URP di Previmil ed eventualmente,FAI UNA RICHIESTA SCRITTA a loro di Previmil.Esiste là da Previmil il III°Reparto- 10^Divisione Sezione ALBO D’ORO che dovrebbe avere i Documenti e le Carte riguardo Notizie ecc Tu chiedi di sapere(nella ichiesta SCRITTA) se c’è il Verbale di Irreperibilità,Comunicazione della Morte,se sanno il Luogo di sepoltura,Comunicazioni della Croce Rossa,di Reparti Tedeschi,di Commilitoni di Bruno e QUALUNQUE DOCUMENTO RIGUARDANTE il Militare in oggetto della Richiesta.Facci sapere il seguito.Maurizio


  137. Ciao maurizio
    per cortesia mi sapresti dire con il 79° reg. la compagnia da 47/32 era la 9^ o la 141^?
    Grazie perchè non riesco a esserne certo.


    • su ottobre 18, 2011 a 8:48 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Scusa il ritardo ma sono stato impegnato con i Festeggiamenti per i 90 anni di Fondazione della mia Sezione Alpini di Treviso.Questo dato sulla Compagnia Cannoni da 47/32 non lo so ,però considerando che la Pasubio aveva il numero 9 in organigramma delle Divisioni dello SME direi che la 9^Compagnia DOVREBBE essere appartenuta in organico al 79°Reggimento e altra 141^Compagnia all’80°Reggimento (perchè gli organici di guerra vengono aggiunti a quelli del tempo di Pace successivamente).Del resto anche per la Divisione Torino,se vedi ,esiste una 52^Compagnia che è numero analogo alla Divisione e andrebbe quindi all’81° Reggimento mentre altra andrebbe all’82°Reggimento.Bisognerebbe chiedere allo SME Esercito Ufficio Storico di Roma per saperne di più, a meno che qualche Reduce lo dica lui.Altro non so.Ciao.Maurizio


  138. per maurizio
    ti ringrazio. Nel frattempo leggendo il libro “dall’Adige al Don” a pag. 222 viene menzionata una relazione del col. Blasioli in data 9 sett. 1942 inviata al comando della Pasubio elogiando i suoi soldati, menziona appunto i fanti del 79° il IX batt. mortai da 81 la 9^ comp. pezzi da 47/32 i mitraglieri di corpo d’armata e i militari del genio e pure i militari della Legione Croata.
    Buon festeggiamenti


    • su ottobre 19, 2011 a 3:05 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Allora vedi che avevo “indovinato” sull’appartenenza della 9^compagnia c/c al 79°Reggimento.Perchè nella Monografia fatta dall’Ufficio Storico dell’Esercito NON era specificato,purtroppo.Comunque il Col.Rocco BLASIOLI è stato Comandante del 79°Reggimento fino al 11 Ottobre 1942 sostituito poi dal Col.Armando MAZZOCCHI.L’altro Reparto citato è il CIV (104°) Battaglione Mitraglieri di Corpo d’Armata (cioè del XXXV° Corpo d’armata-CSIR ).Ciao .Maurizio


  139. Per Maurizio
    Secondo me sul caso della compagnia c/c di Annibale sbagli. Da quanto ne so ogni Reggimento di fanteria aveva una propria compagnia da 47/32 che non c’entrava nulla con le compagnie divisionali (per la Pasubio in particolare la 9 e la 141) che erano solo in appoggio ai Reggimenti, ma non ne erano parte integrante. Se sul foglio matricolare il soldato è segnato come appartenente alla cp 47/32 del 79 fanteria, non era nè della 9 nè della 141. Ci tengo perchè anche nel caso di mio nonno la situazione è la stessa e mi dispiacerebbe che si sbagliasse l’identificazione del reparto (anche se sostanzialmente non cambia poi molto).


    • su ottobre 23, 2011 a 8:31 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Andre.
      Allora.Mentre stavo scrivendo la risposta ho visto l’ultimo commento di Annibale.Mi fa piacere che ci siano anche degli appassionati che vogliono APPROFONDIRE la Storia anche nei PARTICOLARI.La questione delle Compagnie cannoni da 47/32 controcarri (c.c.) assegnate allo C.S.I.R. si capisce guardando e leggendo quello che è scritto nella Monografia sul Fronte Russo edita dall’Ufficio Storico dello SME.
      A pag.75-76 si dice che “Era stata Raddoppiata e portata a 2 la presenza delle Compagnie cannoni c.c. da 47/32 presso le Divisioni (che significa che nell’Ordinamento Dottrinale e in Organico della costituzione di una Divisione di Fanteria nel Regio Esercito nel 1941 per OGNI DIVISIONE era prevista UNA sola Compagnia da 47/32 Divisionale o autonoma che dir si voglia) mentre venne assegnato anche UN INTERO BATTAGLIONE cannoni da 47/32 al Comando di Corpo d’Armata dello CSIR (era il II°Battaglione cannoni da 47/32 tolto al II°Corpo d’Armata e costituito da 24 pezzi).Ricordo che ogni Compagnia cannoni comprende 8 pezzi.
      Vennero dati IN PIU’ rispetto all’Organico previsto la 141^Compagnia cannoni alla Pasubio,la 171^Compagnia alla Torino e la 172^Compagnia alla 3^Celere e ciò SIGNIFICA che alla Divisione Pasubio spettava SOLO 1 COMPAGNIA cannoni ed era quindi DIVISIONALE e NON Reggimentale visto che i Reggimenti di Fanteria erano 2 cioè il 79° e 80°.Idem per la 3^Celere.Anche la Legione Camicie Nere Tagliamento ebbe 1 Compagnia con 8 Pezzi da 47/32 del LXIII°Battaglione Armi d’Accompagnamento dell’Esercito tolta al 151° Reggimento di Fanteria.
      Sembrerebbe tutto chiaro vero ??
      Invece NO !!
      Perchè negli Alti Vertici dell’Esercito figurava anche la Denominazione di Divisione di Fanteria SPECIALE (ve lo ripeterò sempre che la BUROCRAZIA E’ UN MOSTRO !!!) ed infatti tale dizione era applicata alla Divisione di Fanteria TORINO.Solo per QUESTA Divisione,la TORINO nell’Organico era stata inserita UNA VARIANTE che comprendeva 1 Compagnia cannoni da 47/32 per OGNUNO dei 2 Reggimenti (81° e 82°) e come si legge a pag.535 della Monografia suddetta ESISTEVA la COMPAGNIA CANNONI D’ACCOMPAGNAMENTO DA 47/32 REGGIMENTALE !! Tutte le altre Compagnie da 47/32 erano DIVISIONALI ed inserite nel Quadro di Battaglia con la dizione “autonome”.Successivamente vennero assegnati allo CSIR a partire da Gennaio 1942 1 Compagnia da 47/32 per il 6°Reggimento Bersaglieri (era la 272^Compagnia) ed 1 Compagnia da 47/32 per la Legione Croata portando il Totale da 96 a 102 pezzi da 47/32.
      Quindi ,ricapitolando ,Annibale aveva chiesto notizie riguardo alla Divisione Pasubio e questa aveva 1 Compagnia cannoni DIVISIONALE ( e NON Reggimentale ).La mia risposta era giusta.
      Se il Nonno di Andre faceva parte della Divisione Torino allora sì che sul Foglio Matricolare è scritto “Compagnia cannoni d’accompagnamento da 47/32 “,altrimenti se appartenente ad altra Divisione no.
      Tutto qui.
      Ringrazio Andre per la possibilità datami di approfondire la questione ed aver portato conoscenza ed aumento della cultura militare sul Fronte Russo.Ciao Andre.Maurizio


      • su ottobre 23, 2011 a 5:38 pm maurizio comunello

        Per Andre.
        Come ho SEMPRE detto NON CREDO AL CASO !!! Ebbene….
        sono andato oggi a trovare mio cugino alle ore 15.00.Mi ha dato la Copia di un libro ricevuto in settimana intitolato ” Sul fronte Russo combattente senza paura di Angelo LUNARDON “stampato da Bozzetto Edizioni nel Mese di OTTOBRE 2011 !!! Questo Reduce di Russia da Marostica (VI) compie 90 anni il 21-Ottobre -2011 !!!!
        Voi magari NON CI CREDETE però questo E’ un Reduce della 9^ COMPAGNIA Cannoni da 47/32 della Divisione Pasubio !!!!!
        Ma se è PROPRIO quella di cui si parlava !!!!
        A pag. 96 c’è la Foto di una Cartolina Postale Militare con STAMPATA LA DIZIONE “Compagnia Cannoni da 47/32 Autocarrata DIVISIONALE “.
        Divisionale NON Reggimentale !!!
        Come avevo detto.
        NON DICO ALTRO.
        NON DICO NIENTE ALTRO !!!!!
        Le cose “strane” sempre a me.
        Maurizio.


  140. per andre
    se guardi la composizione del C.S.I.R. nello specifico del 79 non danno alcuna c/c da 47/32, mentre in quello dell’80 in coda danno due batt. div. di mortai da 81 e le due compagnie la 9 e la 141 che in teoria sarebbero una per reggimento. Comunque quello che viene riportato dal col.Blasioli nel rapporto e quindi cita la 9 con il 79, penso corrisponda a verità.


  141. Per Maurizio,
    concordo che la burocrazia è un gran casino. Lo è oggi, figuriamoci per l’esercito di 70 anni fa!
    Comunque non è che approfondisco nei particolari più di tanto, è che mi sono imbattuto nella questione di queste compagnie per capire meglio il “foglio matricolare” di mio nonno. Che per inciso era nel 54° Sforzesca, quindi può darsi che tra CSIR e ARMIR avessero cambiato ordinamento e quindi mi taccio.

    Per Annibale,
    su internet si trovano un paio di ordini di battaglia dove però si danno ad ogni reggimento di fanteria compagnie controcarro, e in più altre due divisionali. Ma come ho detto prima, sulla Sforzesca ho la certezza, sulle altre devo rifarmi a chi sa più di me.


    • su ottobre 25, 2011 a 10:06 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Andre.
      Allora.Effettivamente come ti dicevo ci furono dei cambiamenti.
      Nella Div.Sforzesca esistevano 1 Batteria Cannoni d’accompagnamento da 65/17 Reggimentale cioè 1 per 53° Rgt e 1 per 54°Rgt e LE DUE Compagnie Cannoni da 47/32 contro carri che erano la 2^ e la 121^ (queste erano Divisionali).
      Invece la Divisione Ravenna (che faceva parte dello stesso II° Corpo d’Armata ) aveva il 37° Reggimento con la Batteria Cannoni d’accompagnamento da 65/17 mentre il 38° Reggimento aveva UNA Compagnia Cannoni da 47/32 d’accompagnamento !!Inoltre c’erano la 3^ e 154^Compagnia Cannoni da 47/32 contro carri (Divisionali).
      Anche la Divisione Cosseria aveva 1 Batteria Cannoni d’accompagnamento da 65/17 (reggimentale ) per ogni uno dei due Reggimenti ( 89° e 90°) e la 135^ e 355^ Compagnia Cannoni da 47/32 (Divisionali).
      Come vedi erano leggermente diverse tra loro le divisioni come dotazione Organica ed Ordinamento.Tutto qui.
      Ciao Andre.Maurizio


  142. su ottobre 26, 2011 a 7:06 am | Rispondi ADINA DI CESARE

    Desiderei avere qualche notizia su mio zio Antonio Ruscio, nato a Fano Adriano TERAMO il 2 gennaio 1915 e sepolto a Tambov il 10 marzo 1943. Risulta dall’archivio irreperibile dal 22 ducembre 1942 dopo i fatti da’armi di Ivanovka. Dal momento che si conosce il luogo della sepoltura è possibile reperire in qualche modo la sua piastrina? E si sa qualcosa di più preciso su fatti d’armi di Ivanovka?


    • su ottobre 26, 2011 a 4:02 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Adina Di Cesare.
      Allora.Intanto dicci di quale Reparto era tuo zio Antonio.Risulta morto a Tambow o Tambov cioè Lager 188 e sepolto,come tutti quelli morti lì in una Fossa Comune dentro al vicino Bosco di Betulle.Per la Pastrina sarà poco probabile a meno che qualcuno vada a scavare lì.Facci sapere se ai Familiari è stata data la Croce al Merito di Guerra e se avete una Copia del Foglio Matricolare di Antonio.Maurizio


  143. su ottobre 26, 2011 a 9:06 pm | Rispondi ADINA DI CESARE

    Innanzitutto grazie per la celerità e la disponibilità! Tambov risulta come luogo di sepoltura dalla ricerca effettuata sul sito del Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra. Dai ruoli matricolari dell’archivio di Teramo ho appreso della sua irreperibilità dal 22 dic. Faceva parte della Divisione Julia, 9 Reggimento, Battaglione L’aquila. La quota 204 era la sua postazione, era caporale del corpo n. 24 del comando ) alpini mobilitato del 1.10.1942. Non mi risulta che sia stata data alcuna croce al merito di guerra ad alcun familiare ! Non sono a conoscenza di altro! Grazie ancora


    • su ottobre 27, 2011 a 12:34 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Adina Di Cesare.
      Allora .Guarda la mia risposta del 13 luglio 2011 su questa pagina indirizzata a Maria Rosaria Curcio.Tu la devi inviare al competente CEDOC -Piazza Garibaldi 69-66100 CHIETI Tel.087-1345093 ed inserisci i dati di tuo zio Antonio.E’ meglio che PRIMA fai una telefonata al Cedoc di Chieti(è vecchio Distretto Militare) e gli spieghi cosa vuoi richiedere (leggigli la Domanda che ho fatto in facsimile per la Maria Rosaria e chiedi se va bene .)Poi spediscila per posta.Facci sapere il seguito.Non aver paure di telefonare e digli che sono cose a cui avete diritto come Familiari (se non fossero mai state consegnate prima).Maurizio


    • su gennaio 11, 2012 a 9:47 pm | Rispondi Francesco Caruso

      buonasera Adina,ho letto solo oggi e con interesse la notizia che suo zio Antonio è stato preso prigioniero ad Ivanowka, proprio quel giorno ed in quel combattimento in cui mio zio, s.ten Francesco Caruso (di Teramo!) , che combatteva nel btg Sciatori Monte Cervino, ha meritato la medaglia di bronzo al VM. Molto probabile che i due abbiano combattuto fianco a fianco e si conoscessero, pur essendo in btg diversi. Erano entrambi teramani! Comunque mio zio è stato poi ucciso il 16 gennaio . A lui è stata risparmiata la prigionia. Se vuoi leggere pagine vere sulla prigionia di quei giorni, c’è il meraviglioso (vorrei dire anche di più) libro di Carlo Vicentini , che ancora oggi a 95 anni è una splendida persona, “Noi soli vivi”. Lui ha resistito a tre anni di prigionia tremendi.Saluti. Francesco Caruso (Maranello, Teramo)


  144. Ricevo per email.

    Sto facendo una ricerca storica sugli eventi in Russia. Mio zio Riccardo Porcacchia, come tanti altri giovani soldati, non è mai tornato. Lo scarno foglio di matricola ci dice che, uscito in pattuglia, non rientra: era il 26.10.1941, ore 11,45, luogo dell’operazione Pawlograd (attuale Ucraina) Dmitriowskie.
    Alcuni giorni fa , ho saputo dall’UNIRR che la salma del soldato Papa Luigi di Itri è rientrata in Italia nel 2002. Il soldato è morto nelle stesso luogo, giorno ed ora di mio zio, erano insieme!
    Altre salme rientrate erano senza nome. Alcuni reduci rientrati dopo la guerra hanno raccontato che mio zio , durante uno scontro è stato isolato, fatto prigioniero ed ucciso. I testimoni dell’epoca non ci sono più.
    Ha materiale a riguardo? Può suggerirmi qualcosa?
    DANIELA PORCACCHIA

    Riccardo Porcacchia Roma 03 .05.1919 – Pawlograd 26.10.1941
    CSIR Geniere- 37° Reggimento –Fanteria – Lanciafiamme – Torino


    • su ottobre 29, 2011 a 8:01 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Daniela Porcacchia.
      Scrivi una richiesta per avere TUTTE le Informazioni riguardanti il tuo zio Riccardo e di avere COPIA di TUTTO il materiale che lo riguarda(Verbale di Irreperibilità,testimonianze di Commilitoni,Rapporto dell’Ufficiale del suo Reparto che ha Dichiarato la morte in azione ,Zona di Sepolturaecc) a PREVIMIL-III°Reparto-10^Divisione Sezione Albo d’Oro -Viale dell’Esercito 186-00143 ROMA Tel.06-517051008 e fatti spiegare per bene cosa hanno e digli cosa vuoi tu.Mi raccomando FAI LA RICHIESTA SCRITTA altrimenti,per telefono ti dicono poco e non hai Documenti in mano !!Facci sapere se hai Copia del Foglio Matricolare e se ai Familiari hanno dato la Croce al Merito di Guerra.
      E Ciao a te. E Grazie a Pino Scaccia.
      P.S.Però il 37°Reggimento Fanteria era della Divisione Ravenna e questa NON era in Russia nel 1941.La Divisione Torino invece sì.Maurizio


  145. su novembre 2, 2011 a 11:38 pm | Rispondi Peinetti Patrizia

    cerco informazioni su mio zio Mario Peinetti alpino della Cuneense proveniente da Monasterolo Torinese;grazie
    Peinetti Patrizia


    • su novembre 3, 2011 a 4:20 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Peinetti Patrizia.
      Allora.Esiste 1 solo Peinetti Mario nato il 26/02/1919 a CAFASSE (TO) che ha una Frazione detta Monasterolo da NON confondere con altro Comune di Monasterolo Torinese (TO).fai quindi riferimento per informazioni a Comune di CAPASSO !!Ultima data il 25/01/1943.Facci sapere se come Familiari avete una Copia del Foglio Matricolare e se vi hanno dato anche la Croce al Merito di Guerra per Mario.Se non le avete si possono richiedere.Maurizio


      • Caro Comunello, sono Andrea Peinetti, cugino di Patrizia e nipote di Mario. Credo che il Foglio Matricola sia andato ormai perduto, mentre la Croce al Merito non l’abbiamo avuta. A chi si possono richiedere? Grazie . Andrea


  146. ciao maurizio
    guardando sui vari siti che trattano medaglie ecc… della II guerra ho trovato la Croce Di Ghiaccio nera.
    Mi sai dire qualche cosa in merito?
    Grazie


    • su novembre 4, 2011 a 12:20 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Che io sappia era SMALTATA in Bianco.Solo per gli Ufficiali era in Argento.Però mi dicevano che era facile vedere saltare via lo smalto bastava poco.Forse tolto tutto lo smalto, sotto sarà restata di colore nerastro.Ma NON è mai stata di colore nero ,come quelle Tedesche per capirci.Tutto qui.Maurizio


  147. per Maurizio
    ho controllato sul sito w.w.w.ww2militaria.biz ed è in vendita la Croce Di Ghiaccio nera, (€14,00), e anche guardando in Google immagini digitando la voce “Croce Di Ghiaccio” scorrendo le immagini ti trovi quella nera. Quindi non è che salti via lo smalto, le fanno proprio cosi. A che scopo non si sa.
    Ciao


    • su novembre 6, 2011 a 7:23 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Allora.Il Mercato delle Medaglie e Militaria è abbastanza “strano” e qualcuno fa anche i …” Bidoni”…!!
      Io so poco però….la Croce di Ghiaccio fu istituita con F.O.del Ministero della Guerra il 12/04/1943 Dispensa 15 N.149 e consisteva in una Croce patente colore BIANCO Smaltato e non spruzzato con vernice come in repliche posteriori(per richiamare il Ghiaccio…!!) metallo zama o argento per gli Ufficiali ,fabbricata dalla Ditta LORIOLI -Milano-Roma e Disegnatore A:PICOZZI MILANO (così è scritto nel RETRO della Decorazione originale).Se poi qualcuno la vende color NERO…….non so cosa farci.Problemi di chi la compera.Tutto qui.Maurizio


  148. per chi mi può aiutare:
    per Maurizio
    sto ricostruendo il percorso storico di mio nonno pietro mazzoccato 09-09-1908 vedelago(tv) reduce di russia carabiniere aggregato alla divisione vicenza, i figli hanno perso i documenti, io sto cercando di recuperare e ordinare la memoria storica, ho salvato qualche oggetto e una foto nel campo di contumacia all’ospedale di montevarchi, ho fatto richiesta all’archivio storico di treviso del foglio matricolare me lo hanno spedito e non risulta nemmeno che abbia fatto la guerra!!!! che si può fare?


    • su novembre 6, 2011 a 7:12 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Ugo.
      Allora.Guarda la mia risposta a Maria Rosaria Curcio del 13 Luglio 2011 c’è il facsimile della Domnda da fare.Tu indirizala al CEDOC-Via Cristoforo Moro 7-35141 PADOVA e metti ,ovviamente i dati di tuo nonno e di chi fa la Richiesta.Tel.049-8203649.Telefona PRIMA di scrivere la Domanda e fatti spiegare bene cosa vuoi.Intanto puoi contattarmi alla mia mail : mcomunello@hotmail.it Tanto siamo vicini…!!Cioa Ugo e benarrivato in questa Grande Famiglia.Maurizio


  149. su novembre 8, 2011 a 2:39 pm | Rispondi Giuseppe Soligo Baù

    Gentilissimo sig. Maurizio, salve,
    stò cercando informazioni sullo zio di mia madre, ATTILIO BICEGO nato 22-5-1917 a Cornedo Vicentino e morto il 31-01-1943, non sappiamo dove.
    Sarebbe bello poter avere maggiori informazioni.
    Mio Zio porta in memoria il nome del prozio, null’altro abbiamo di lui……

    Cordialmente saluto e ringrazio


    • su novembre 8, 2011 a 4:32 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Giuseppe Soligo Baù.
      Allora.Guarda anche tu la mia risposta a Maria Rosaria Curcio del 13 Luglio 2011 in questa pagina più in alto, però tu devi indirizzare al CEDOC-Via XX Settembre 72-37129 VERONA (che è competente anche per Provincia di Vicenza).tel.045-8007127 e metti i dati di tuo zio e tuoi come richiedente(oppure quelli di tuo zio se fa lui la richiesta).Fai sempre PRIMA una telefonata al CEDOC di Verona e gli spieghi cosa chiedi.Poi facci sapere.Maurizio


  150. GENT.mo Pino ,
    ho saputo che a Trento il 19 Novembre 2011 verrà inaugurata una mostra sulla campagna di Russia.
    Mi piacerebbe tantissimo essere presente quel giorno ,ma non sono ancora sicuro se ci potrò essere ;
    in ogni caso se non mi sarà possibile il giorno 19 la visiterò comunque in altra data. Volevo chiederti se
    mi puoi aiutare segnalandomi in quale museo si svolgerà e se ne sei a conoscenza , l’indirizzo .
    Grazie di tutto , ti saluto cordialmente
    Sergio


  151. su novembre 8, 2011 a 5:27 pm | Rispondi Giuseppe Soligo Baù

    grazie,
    provvederò spero a breve…… ho sempre così poco tempo!!!


  152. su novembre 8, 2011 a 5:57 pm | Rispondi Roberta Cometto

    Salve a tutti,
    vorrei chiedervi un ulteriore aiuto in merito alle ricerche di mio nonno. Sono riuscita a recuperare dall’Archivio di stato, dal comune di residenza, dal ministero della difesa di Roma i documenti esistenti in loro possesso: foglio matricolare, verbale di irreperibilità, telegramma di stato. In tali documenti risulta che mio nonno era effettivo all’ 8^ compagnia dell’80 Regg. Fanteria. C’è qualcuno in grado di dirmi, da tali informazioni, qualcosa di più preciso, o in ogni caso di suggerirmi dove posso recuperare info più dettagliate? (non dovrebbe esserci l’indicazione del battaglione da qualche parte?). Questo mi aiuterebbe a ricostruire meglio la sua storia. L’altra informazione in mio possesso è che risulta disperso nei combattimenti di Abrossimowo.
    Grazie,
    Roberta


    • su novembre 8, 2011 a 8:36 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Roberta Cometto.
      Allora.Poichè ogni Battaglione aveva 4 Compagnie ed ogni Reggimento aveva 3 Battaglioni tuo nonno era del II° BATTAGLIONE del 80°REGGIMENTO Fanteria “ROMA”-Divisione PASUBIO.Schierata proprio a Dicembre 1942 sul DON con la Divisione Torino (a Destra) e la 298^ Divisione Fanteria Tedesca (a Sinistra). Guarda sul sito del 120°Reggimento Artiglieria trovi una Pianta Topografica della zona interessata.La 8^Compagnia era quella con Mortai da 45 Brixia d’assalto e Mitragliatrici per II° Battaglione.Dimmi se hai scritto per avere notizie anche a quelli di PREVIMIL a Roma.Sul sito di Pontieri trovi elenco libri sulla Divisione Pasubio e sui combattimenti ad Abrossimowo,Svinjuka,Monastircina,Ogalev,Paseka,Getreide,Berretto Frigio,Balka Gluboki Schlucht,Vallone di Artykulny Schlucht e Krasnogorovka. Maurizio


  153. su novembre 9, 2011 a 8:48 am | Rispondi Roberta Cometto

    Per Maurizio.
    Ti ringrazio moltissimo. Ho già scritto al Previmil a Roma, sono stati gentilissimi, mi hanno inviato per posta tutta la documentazione in loro possesso: verbale di irreperibilità, telegramma di stato, e anche la risposta della croce rossa sovietica (con esito negativo) a cui nel 1984 era stata fatta richiesta di notizie relative a mio nonno da parte del fratello (morto anche lui da anni ormai). Ho inviato ai miei cugini di Verona la bozza della domanda (come da tua indicazione) per richiedere la croce al merito, andranno di persona al cedoc per spiegare la situazione e fare la richiesta.
    Ho letto il libro di Porceddu che è davvero molto interessante e tratta proprio della zona dove ha combattutto mio nonno, per gli altri libri…molti sono introvabili sul mercato. Ma non mi arrendo. Con le tue preziose indicazioni posso circoscrivere le ricerche e le letture, e questo è già davvero molto. Non ho parole, davvero, per ringraziarti. Secondo te posso trovare qualche informazione più dettagliata consultando a Roma i documenti presso l’archivio storico?


    • su novembre 9, 2011 a 2:42 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Roberta Cometto.
      Allora.Bisognerebbe andare a Roma all’Ufficio Storico dell’Esercito-Caserma Nazario Sauro(non Archivio Storico) (bisogna prendere appuntamento) e leggere i Diari Storici del Reparto (cioè per te quello relativo all’80°Reggimento Fanteria della Divisione Pasubio).Là ci saranno raccontati gli ordini giorno per giorno sulla situazione che andava svolgendosi sul terreno.Non li ho mai letti neanche io per la distanza da dove vivo rispetto a Roma.Oppure leggi i libri stampati nel corso degli anni riferiti appunto alla Pasubio.Ciao.Maurizio


  154. Ho scoperto da pochi giorni, in un cassetto della casa dei miei zii ultraottantenni ( ora ricoverati in una casa di riposo), una cinquantina di lettere scritte da un altro zio, disperso in Russia. Non sto a dirvi quanto la scoperta mi abbia scioccata, le lettere sono uno spaccato nitidissimo della vita militare e della personalità straordinaria di mio zio e non so come mai gli altri zii non le abbiamo fatte vedere ai nipoti.
    Comunque, ho ritrovato un verbale di irreperibilità del distretto militare di Como (provincia di residenza dello zio) dove si attesta la sua scomparsa in occasione del “fatto d’arme” del 25 gennaio 1943. ( penso io Nikolajewka ?).
    Lo zio si chiamava Pietro Lorenzo Denti ed era in forza al 53° reggimento fanteria.
    Vi sarei grata se qualcuno riuscisse a farmi avere qualche notizia relativa, magari, al ritrovamento della sua piastrina
    Grazie Simona


  155. Ciao Simona,
    mi sono permesso di cercare il nome di tuo zio sul sito di Onorcaduti (c’è un collegamento a quel sito su questa pagina, in alto a destra). Risulta un Pietro Denti nato a Pieve d’Olmi (CR), classe 1910. Se i dati coincidono con quelli di tuo zio allora è deceduto nel campo di prigionia di Tambov il 10/2/1943.
    In ogni caso il 53° Sforzesca venne quasi del tutto catturato intorno al 20 dicembre 42 sul fiume Chir, poco dietro al Don, mentre stava ripiegando. La Sforzesca si trovava proprio all’opposto dello schieramento italiano rispetto agli alpini, quindi non passarono da Nikolajevka. Inoltre la data del 25/1/1943 venne data a tutti i dispersi della Sforzesca, evidentemente perchè non era stato possibile accertare prima la mancanza dei soldati.
    lo so perchè anche mio nonno era li vicino (nel 54°).
    Spero di esserti stato di qualche aiuto.
    Ciao


  156. Grazie Andre, soprattutto della risposta così fulminea!
    Dunque: la famiglia dello zio è originaria proprio della provincia di Cremona, ma Pietro – Renzo ( così veniva chiamato) è nato a Camisano il 10 agosto 1920 ( da qui il nome Lorenzo in onore del Santo del giorno) . Inoltre noi abbiamo la sua ultima lettera datata 23 dicembre… Poi magari c’è qualche errore di trascrizione, dato anche dalla confusione di quei giorni e dal susseguirsi degli eventi e quel Pietro a cui accenni è lui: continueremo a cercare!
    saluti a te e a tutti coloro che inseguono la verità nella vita e nella storia.
    simona


    • su novembre 21, 2011 a 5:16 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Simona.
      Allora.ritengo che generalità di tuo zio siano : DENTI Pierlorenzo nato il 10/08/1920 a CAMISANO (CR).Se non hai niente guarda qui in alto su Aperti i Primi Archivi la mia risposta a Maria Rosaria CURCIO del 13 Luglio 2011 e trovi il facsimile della Domanda da fare al CEDOC-Via Callegari 1-25121 BRESCIA tel.030-3750590 e chiedi di avere la Copia del Foglio Matricolare,la Croce al Merito di Guerra e la Trascrizione della Medaglia Commemorativa 1940-1943 per Pierlorenzo.Fai una telefonata PRIMA (chiedi se sono loro ad avere in carico il Foglio Matricolare di tuo zio oppure quelli del Cedoc di Como) e spieghi cosa vuoi.E’ il CEDOC (ex Distretto Militare) di Brescia che attualmente è competente anche per i nati in Provincia di Cremona.Facci sapere come va a finire.Maurizio


  157. su novembre 21, 2011 a 10:16 pm | Rispondi Salvatore Giovanni Pizzo

    salve Maurizio,

    mio zio Salvatore Pizzo, Serg. Magg. inquadrato nella compagnia mortai da 81 dell’80 Regg.fanteria “Roma” della divisione Pasubio, risulta irreperibile a far data dal 28 dicembre 1942 come certificato negli archivi di Onorcaduti e nel suo foglio matricolare inserito nel fascicolo personale che ho consultato presso l’Archivio di Stato di Palermo, essendo il mio congiunto nato nel 1918 e quindi non più custodito, il fascicolo, nel CEDOC di Palermo.

    desidero sapere, e chiedo anche ad Andre con riferimento alla sua affermazione nella risposta data a Simona circa la data di irreperibilità (25/1/43) attribuita al suo congiunto della divisione Sforzesca, con quale criterio gli allora Distretti Militari assegnavano la data di irreperibilità ai dispersi in guerra.

    vorrei cioè sapere se la stessa era attribuita (a parte ovviamente specifici singoli casi documentati con certezza) in modo uguale, diciamo per “default”, per tutti i componenti del reparto di appartenenza dal giorno di inizio della ritirata oppure con altro criterio (che non saprei immaginare).

    grazie


    • su novembre 22, 2011 a 8:01 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Salvatore Pizzo.
      Intanto dimmi se come Familiari avete avuto la Croce al Merito di Guerra per tuo zio altrimenti sai che la puoi richiedere ,con il resto, al CEDOC che sono tenuti PER LEGGE a fare il LORO LAVORO vero ??.Poi come dice Andre per la data Ultima bisogna tenere presente che LA’ ,allora in Tempo di Guerra, c’era una Confusione che neanche ti immagini.Non era come oggi in tempo di Pace.Usciti dall’Accerchiamento mancavano Ufficiali Carteggi,Militari cioè Uomini !!!Qualcuno era riuscito a tenere il conto altri no ed hanno fatto Documenti con Data “presunta” un pò per tutti credo io .Quelli che mancavano tra l’altro NON si sapeva se erano MORTI,FERITI o DISPERSI.Purtroppo per la Burocrazia sono condizioni DIVERSE che danno luogo anche ad aspetti Legali diversi.Per cui non c’è da fare affidamento completo sulla data scritta nei Documenti del Ministero.Tutto qui .Maurizio


  158. Per Simona,
    mi dispiace che non fosse lui, comunque segui gli ottimi consigli di Maurizio e prova a cercare il foglio matricolare, è sempre bello saperne il più possibile e, perchè no, condividere con noi i risultati delle tue ricerche, per quanto mi riguarda poi sono particolarmente affezionato a coloro che prestarono servizio nella Sforzesca. E sarebbe interessante saperne di più di quella lettera, magari com’è scritta la data (timbro, mano..), se indica il numero di posta militare (P.M.), o se nei contenuti si fa qualche accenno ad avvenimenti, per datarla meglio (non che non mi fidi se dici che è del 23).

    Per Salvatore Giovanni,
    credo (prendi con le pinze quello che ti dico) che la data di dispersione si basasse sul primo appello a cui il soldato non rispondeva. Comunque ogni reparto ebbe condizioni diverse, per cui alcuni reparti annotarono i dispersi giorno per giorno, altri (come, ad esempio, per il 53° e 54° Sforzesca) li contarono in un unico momento. Ciò dipendeva dalle condizioni della ritirata e dalla sopravvivenza dei reparti minori (a livello di plotone, compagnie, che erano quelli che poi, magari anche attraverso testimonianze dirette, riportavano al comando di reggimento, che redigeva il verbale di irreperibilità, i dati sul soldato).

    Sul sito http://www.pontieri.it si fanno molti accenni alla Pasubio,


  159. su novembre 22, 2011 a 7:20 pm | Rispondi stefano vesentini

    ciao , desidero sapere se qualcuno ha notizie dell alpino gianni pachera nato a bardolino (verona ) e disperso in russia nel 42 /43 grazie


    • su novembre 22, 2011 a 8:09 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Stefano Vesentini.
      Allora Stefano.Risulta PACHERA Giovanni nato a BARDOLINO (VR) il 06/11/1918 data ultima il 26/01/1943 (la data della Battaglia di NIKOLAJEWKA !!).Facci sapere se i Familiari hanno la Copia del Foglio Matricolare,se hanno ricevuto la Croce al Merito di Guerra,se hanno avuto la Trascrizione sul Foglio Matricolare della concessione della Medaglia Commemorativa 1940-1943 e delle relative Campagne di Guerra altrimenti si possono richiedere al CEDOC competente di VERONA.Inoltre dal Foglio Matricolare si potrebbe sapere il Reparto di appartenenza di Giovanni (probabile sia della Tridentina).Ciao.Maurizio


  160. Cerco notizie su mio nonno GALLO Umberto nato a Giffoni Valle Piana (SA) il 18.2.1909. Dal foglio matricolare leggo che era un Lanciafiamme. Era sempre stato dichiarato “disperso in guerra” ma dal ’92, con l’apertura degli archivi russi siamo riusciti a sapere la verità ed in effetti l’ultima pianificazione del foglio matricolare risulta quanto segue:
    15.1.42 Tale trasferito al 1° Btg Chimico comp A da Montagna mobilitati
    15.1.42 Tale in territorio dichiarato in stato di guerra
    10.2.42 Tale trasferito col Reparto in Russia P.M.88
    19.12.42 Catturato prigioniero dalle FF.AA. Russe
    Internato nel Campo n° 160 di SUZDAL Regione di VLADIMIR ove è deceduto il 5.3.43 n° LEV -7^/156399/Stc/URSS del M.D. datato 25.5.92
    Poi si leggono le seguenti diciture:
    Ha partecipato dal 10.2.42 al 19.12.42 alle operazioni di guerra svoltesi in Russia con il 1° btg Chimico cp.A da Montagna.
    Ha titolo all’attribuzione dei benefici di cui all’art.4 del D.L.4.3.1948 n.137, modificato dall’art. 1 della legge 93 del 23.2.1952 per essere stato prigioniero dei Russi dal 19.12.42 al 5.3.43
    Qualsiano notizia in merito sarà gradita


    • su novembre 22, 2011 a 10:41 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Giuseppe T.
      Allora.Guarda questa stessa Sezione più in alto la mia risposta del 13 Luglio 2011 a Maria Rosaria Curcio.Trovi il facsimile della Domanda SCRITTA da fare al CEDOC-Via Posidonia 98-84128 SALERNO tel.089-2825100 e fai fare la Domanda a tua mamma.Aggiungi anche la Richiesta di avere il relativo DIPLOMA CARTACEO della Croce al Merito di Guerra e anche quello del Diploma CARTACEO della Medaglia Commemorativa 1940-1943. Perchè NON risulta che vi abbiano dato la Croce al Merito di Guerra(dovrebbe esserci scritto 1^Concessione ecc. ed il resto).PRIMA fai una telefonata e spiega cosa vuoi .Facci sapere come procede.Maurizio


  161. Carissimo Maurizio
    grazie per le informazioni mi rivolgerò al CEDOC ( telelfonando prima) come mi hai consigliato

    Carissimo Andre, mi scuso per l’informazione errata: ho riguardato la corrispondenza e l’ultima lettera che lo zio Renzo scriveva dal fronte è datata 14/12/42 ; mi sono confusa perchè in un’altra lettera, di cui è andata persa ( credo) la prima parte lo zio parla dell’ imminente festa di natale e cita testualmente: ” con un tenente impariamo la novena e la messa degli angeli; sarà una festa molto caratteristica e si chiamerà anche un operatore Luce perchè la scena merita proprio di essere cinematografata e portata sugli schermi d’Italia per far vedere che i loro fanti sanno sempre arrangiarsi, anche nelle cose più diffcili e sante..”
    Quindi voi pensate che a questo natale i fanti del 53° Rgt non siano mai arrivati?
    Scusate la mia ignoranza in merito, ma questa parte di storia la si studia sui libri e lì non traspaiono i sentimenti che invece trasudano dalle lettere dello zio…
    Invio l’indirizzo completo che Renzo appone sempre in calce alle lettere:
    Fante Denti Renzo
    53° Btg Ftr “Sforzesca”
    lll° Battaglione complementi conf. comando ( a proposito cosa significa questa dicitura?)
    PM 69

    Poi ho trovato un foglio volante, che probabilmente faceva parte di un’altra lettera in cui cambia indirizzo e scrive
    ” 2 ° Rgt Rtr di MARCIA PM 6 ( non so se ha cambiato posta militare oppure ha dimenticato la cifra 3…)

    Sono affascinata dalla lettura di queste lettere, mi pare di vedere questo giovane mentre scrive alla famiglia; Renzo doveva essere un ragazzo sensibilissimo, peccato che nessuno più mi possa parlare di lui.

    Ringrazio anche voi per l’attenzione e la sensibilità

    simona


    • su novembre 28, 2011 a 7:51 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Simona.
      Allora.La divisione Sforzesca era quella schierata per ultima ,andando da Nord verso Sud, seguendo il corso del Don dell’8^Armata.Poi seguivano piùa Sud i Reparti della 3^Armata Romena.La lettera che hai trovato con numero di Posta Militare PM 6 è riferita al COMANDO 8^Armata ed è PRECEDENTE a quella con PM 69 (che è Ufficio Posta Militare addetto alla Divisione Sforzesca ).la dizione esatta deve essere 2°Reggimento Fanteria di Marcia (era una dizione dei Reparti di Complementi che andavano a ripianare le Perdite subite dalla Sforzesca nella Battaglia di Agosto del 1942 ) (zona Jagodni) perchè figuravano nel viaggio dall’Italia al Reparto in Russia serviti dalla PM del Comando 8^Armata non essendo ancora inseriti nel reparto Sforzesca.Poi sono arrivati al Reparto del 53°Reggimento e faceva parte del III°Battaglione Complementi ,Compagnia(e non conf) Comando .Ogni Reggimento in questo caso il 53° aveva 3 Battaglioni in organico ed ogni Battaglione ha la sua Compagnia Comando.Poi sotto attacco dei Russi di Dicembre dovettero ripiegare con il Blocco Sud dal 22 Dicembre in zona KIJEVSKOJE fino al 30 Dicembre 1942 in zona GORODJANSKA -JESSA ULOF ed uscirono dalla sacca di accerchiamento dei Russi.Tutto qui.Maurizio


  162. su novembre 28, 2011 a 12:58 pm | Rispondi maria grazia carosi

    desidererei sapere se è stata ritrovata la piastrina o altro dell’alpino Carosi Lamberto classe 1905 disperso o deceduto in Russia
    presumibilmente in gennaio del 1943

    grazie


  163. Per Carlo Bruscio,
    come ha già detto giustamente Maurizio il 2 Reggimento di Marcia era formato dai complementi partiti dall’Italia nel settembre del ’42 per ripianare le perdite della Sforzesca nella battaglia di fine agosto. Dal novembre questi complementi furono inquadrati nei reggimenti “normali”. Per caso sai di che battaglione o compagnia del 54° facesse parte tuo zio?

    Per Simona,
    è davvero bello quello che dici sulle lettere di tuo zio, in fondo penso sia un modo per tenere viva la memoria di questi sfortunati ragazzi.
    Tornando alla questione più “militare” ho da darti un paio di notizie sul III battaglione del 53°. Prima dell’attacco russo si trovava in riserva vicino a Vodyanskiy (se vuoi cercare su google maps, è li che, probabilmente, ha scritto la lettera del 14). Il 18 e il 19 venne chiamato a sostenere un contrattacco italiano nel settore della divisione Celere, nella zona tra Kalinovskiy e Tichovskiy (che dovrebbe essere l’attuale Nizhnetikhovskiy). Già in quell’azione le perdite dovettero essere importanti, e tra queste anche il comandante del battaglione, maggiore Augusto Prelli (decorato poi di una medaglia d’argento alla memoria). Il 20 si riunì col resto del reggimento nella zona di Verkhnechirskiy dove però di trovò circondato da carri armati russi. Solo una parte del I battaglione riuscì ad uscire da questa sacca. Il resto, diverse migliaia di uomini, o cadde sul campo o fu preso prigioniero. Purtroppo credo sia impossibile stabilire in quale momento tuo zio Renzo scomparve.

    Si potrebbe fare un qualcosa in internet sulla Sforzesca, visto che un pò di gente ci è passata.. chissà mai..


    • ciao andre il problema è questo la sforzesca aveva 3 battaglioni ma sul foglio matricolare di mio zio risulta il 2 settembre 42tale nel 2 regg.marcia-53btg compl. mobilitato il 26 settembre 42 arrivato in russia il 28 ottobre 42 tale nel 54°regg.f.sforzesca mobilitato (o.p.19del2regg.m.) risulta una 9 compagnia il 28 ottobre 42. mi sono informato leggendo libri ecc ma non so come risalire al battaglione dove è stato assegnato. mio zio risulta disperso il25-1 43 col 54° ti ringrazio anticipativamente


      • su novembre 30, 2011 a 8:14 am maurizio comunello

        Per Carlo Bruscio.
        Allora.Se hai trovato 9^ Compagnia significa che era in forza al III°Battaglione del Reggimento.Però perchè dici che prima era del 53°Reggim. e adesso scrivi 54°Reggim.?Facci sapere quale Reggimento era scritto nell’ultimo indirizzo spedito a casa (se 53° oppure 54° Reggimento).Se quella del 28 Ottobre 1942 è ultima dovrebbe essere il 54°Reggimento.Maurizio


  164. ciao maurizio ho riportato quello scritto sul foglio matricolare comunque risulta ottobre 42 mobilitato 54°fanteria sforzesca 9 compagnia ti ringrazio tantissimo


  165. Buongiorno Pino,
    per caso ho scoperto questo sito e, con molta emozione, ho letto i tanti commenti.
    So che il mio parente (zio di mia madre), il Caporale Palmisano Giuseppe attualmente è sepolto (per così dire) al Sacrario di Cargnacco, dopo il ritrovamento dei resti in un fossa comune nel cimitero di Filonovo.
    Pensi che mia nonna ci ha sempre raccontato che il fratello risultava “disperso” in guerra…
    Per caso, durante il mio servizio militare al Distretto Militare di Lecce scoprii addirittura la data e il luogo dove morì:
    11 dicembre del 1942, fiume Don, quota 218, ansa di Wech-Mamon.
    La data ed il luogo corrispondono ad una offensiva dell’esercito russo.
    Per favore, qualcuno può dirmi dove posso trovare notizie più dettagliate?
    Magari riferimenti al mio parente.
    Vorrei tornare in quel posto, come potrei fare?
    Grazie infinite.
    Paolo Pecere


    • su dicembre 2, 2011 a 9:00 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Paolo Pecere.
      Allora.Facci sapere se come Familiari avete avuto la Copia del Foglio Matricolare,la Croce al Merito di Guerra,Copia del Verbale di Irreperibilità ecc.di tuo zio altrimenti sappi che li puoi richiedere.La zona di Filonovo è il luogo del Cimitero della Divisione Ravenna e proprio da questo Cimitero fu esumata la Salma del 1° Militare rientrato dalla Russia e seppellito come IGNOTO nella Cripte sotterranea al Tempio di Cargnacco ed a cui il Presidente della Repubblica Italiana ha concesso la Medaglia d’Oro al Valor Militare in Ricordo di Tutti i Caduti sul Fronte Russo.Se vai in alto sulla Destra nel sito Pontieri di Segato in sezione Biblioteca troverai elenco dei Libri sulla Campana di Russia tu prendi i titoli sulla Ravenna.Per viaggi in Russia in genere li fanno durante l’Estate ci sono alcune Agenzie di Viaggi e portano a vedere proprio quelle zone del Fronte .L’attacco dei Russi iniziò dal 11 Dicembre al 16 Dicembre 1942.Ciao Maurizio


  166. Ciao Maurizio Comunello
    è tempo che non ci sentiamo, come va? Sto leggendo “Croce di Ghiaccio” e a pag 77 viene menzionata una frase tratta dal libro”i Balilla andarono a Salò” dove dice che due di loro uccisi avevano al taschino il nastrino rosso con riga nera in mezzo a ricordo della campagna di Russia simbolo della croce di ghiaccio. Ne sai qualche cosa?
    COLGO L’OCCASIONE PER FARE A TE E A TUTTI QUELLI CHE SEGUONO QUESTE VICENDE TANTI AUGURI DI UN FELICISSIMO NATALE E BUON ANNO NUOVO. (speriamo vada meglio a tutti)


    • su dicembre 9, 2011 a 8:16 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Annibale.
      Allora.La Croce di Ghiaccio aveva sia il Nastrino Bianco e Nero a metà in verticale (ed era quello Ufficiale previsto dal Ministero)ma anche il Nastrino simile a quello Tedesco della Croce di Ferro ed era appunto a 2 righe Rosse con in mezzo Riga Nera (e più piccola riga Bianca mi pare di ricordare).A completamento dell’altro quesito (cioè la Croce di Ghiaccio con fondo tutto color Nero anzichè Bianco) credo di aver scoperto il motivo :sembra che qualche esponente delle Camicie Nere impegnate sul Fronte Russo abbiano richiesto alla Ditta produttrice di fare una coniazione(Ufficiosa) con colore NERO perchè sarebbe stata simile alla Croce di Ferro Tedesca ma anche (forse) per simboleggiare appartenenza alle Camicie Nere.Come vedi non mi sono dimenticato …….Ciao e Ricambio Auguri.Maurizio


  167. ciao,vorrei sapere se si possono avere notizie su mio zio disperso in russia ferentini angelo(angelino)nato a roma nel 1921 purtroppo non ho documenti solo una foto
    grazie. bruno


    • su dicembre 11, 2011 a 12:15 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Bruno Cocco.
      Dati tuo zio sono FERENTINI Angelo nato il 29/10/1921 a ROMA.Ultima data nota il 19/12/1942 probabilmente era con una Divisione di Fanteria e non Alpini.Mandami una mail che ti spiego le Procedure per avere la Copia del Foglio Matricolare ed eventuale Croce al Merito di Guerra per tuo zio.Mia mail è mcomunello@hotmail.it Ciao Maurizio


  168. se è possibile sapere notizie di un mio zio (mia madre è l’unica sorella rimasta in vita, di nome Coronetta Domenico nato a Castel Sant’ Angelo Rieti nel 1920 dichiarato a suo tempo disperso in Russia con gli alpini (Julia?)


    • su dicembre 19, 2011 a 5:21 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Sandro.
      Allora.Risulta CORONETTA Domenico nato però il 26/04/1922 a CINGOLI.Dimmi se hai Copia del Foglio Matricolare e se avete avuto come Familiari la Croce al Merito di Guerra e il resto.Altrimenti si possono richiedere contattami alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it Ciao Maurizio


  169. Ciao Maurizio vorrei avere notizie del mio Bis- nonno, si chiama PASQUALE LA MARCA nato a NOLA il 17-05-1909.. Sai dirmi dove posso cercare le piastrine dei nostri caduti.. Grazie


    • su gennaio 30, 2012 a 4:57 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Maria Luisa.
      Allora.La Piastrina sarà DIFFICILE ritrovarla tranne che qualche sito di vendita su internet non la pubblichi (ammesso che l’abbiano ritrovata nel terreno e la vogliano Vendere).Però almeno potresti richiedere la Copia del Foglio Matricolare di tuo Bisnonno così hai almeno quello come Ricordo,Mandami una mail alla mia mail che ti spiego cosa e a chi chiedere.Mia mail è mcomunello@hotmail.it.Ciao Maurizio.


  170. …so’ che sono passati tanti anni… ma vorrei sapere notizie del fratello di mio nonno. Si chiama RAZZETTI LUIGI, è nato il 23/12/1918 ed è residente a SANTENA (prov. di Torino); tutt’oggi risulta DISPERSO IN RUSSIA. E’ partito in guerra nell’agosto del 1942 come ALPINO nel 7°-8° (?non sò?) Reggimento del Veneto. La brigata era la DIVISIONE JULIA in Russia. Ha scritto l’ultima lettera a casa nel dicembre del 1942 poi più niente….. Io sono Elena, la sua pro-nipote!! GRAZIE 1000 per tutto quello che mi farete sapere; per la mia famiglia sarebbe un bel regalo di Natale avere qualche notizia in più!!


    • su dicembre 19, 2011 a 9:35 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Elena.
      Risulta Razzetti Luigi con ultima data nota il 23/01/1943.Se della Divisione Julia corrisponde a zona di Capannoni di LESSNITSCHANSKJ .Comunque scrivimi una mail che ti spiego cosa chiedere.Mia mail è mcomunello@hotmail.it
      così avrai il Regalo di Natale.Maurizio


      • Per Maurizio.
        Non so come ringraziarti, provvedo immediatamente a mandarti la mail!! Ancora GRAZIE INFINITE PER TUTTO anche da parte della mia famiglia!!Ti confermo intanto, che era proprio della Divisione Julia. ciao


  171. Mi piacerebbe avere notizie di uno zio di mia moglie disperso in Russia. Si chiama Gotti Salvatore, nato ad Almenno San Salvatore il 26.1.1920. Unico documento in nostro possesso è una cartolina postale spedita da lui nel settembre ’42 dal seguente indirizzo: 75 Regg. Fant. – posta militare 74. Se riesci farmi saper qualcosa te ne sarei immensamente grato.
    Ciao


    • su dicembre 20, 2011 a 10:00 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Fausto.
      Allora .Risulta nel Database del Ministero Difesa.Dal 75 Reggimento è poi stato assegnato ad un Reparto in Russia perchè il 75 Reggimento di fanteria NON è mai stato in Russia che io sappia.Contattami alla mia mail che ti spiego cosa fare per ottenere i Documenti.Mail è mcomunello@hotmail.it.Maurizio


  172. Buongiorno.
    Da un po’ di anni sto ricostruendo le sorti di un mio congiunto partito per il fronte orientale e sto analizzando gli spostamenti del suo BTG. Inizialmente è stato dichiarato disperso sul Fronte Russo e solo da poco ho appreso la notizia che nel 1995 è stato redatto l’atto di morte. Si chiamava GIUSEPPE DI MARINO di Giuseppe, nato a TEANO il 01/04/1921 e appartenente al XXX BTG GENIO GUASTATORI per Corpo d’Armata Alpino. Ho fatto già richiesta di alcuni documenti ma confrontandoli con quelli in mio possesso ci sono molte incongruenze che vorrei chiarire.
    Vorrei sapere se ci sono notizie sul mio congiunto e su come ottenere informazioni per essere sicuro di non aver saltato qualche passaggio nella mia ricerca.
    Grazie.


    • su dicembre 21, 2011 a 3:22 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Enrico.
      Allora.Risulta sì Giuseppe ed anche Morto al Lager 56 di UCIOSTOJE il 21/02/1943.Era dei Guastatori Alpini.Erano schierati ed hanno partecipato alla Difesa di Rossosch quando il 15 e 16 GENNAIO 1943 sono arrivati i Carri Armati Russi.Storia raccontata in alcuni lIbri tra cui quello di Don Michele D’AURIA il Cappellano del Battaglione fatto anche lui Prigioniero e rientrato nel 1945 in Italia.Dimmi se hai la Copia del Foglio Matricolare,la Croce al Merito di Guerra e il resto e se Onorcaduti vi ha avvisati come Familiari quando è stato translitterato il Nominativo di Giuseppe dai Tabulati datici dai Russi dopo il 1991.Maurizio


      • Sono stato al Comune e sul registro di nascita c’è l’indicazione dell’atto di morte redatto nel 1995.
        All’Archivio di Stato ho visionato il registro dei fogli matricolari (copia dello stesso mi è stata inviata da Onorcaduti). Nel suo non c’è l’indicazione dei vari reparti nei quali è stato, nemmeno l’appartenenza al XXX BTG Guastatori e neanche la partenza per il fronte russo. C’è l’indicazione della dichiarazione di status di disperso in data 14/11/1942, scritta con la stessa calligrafia della dichiarazione di morte, quindi nel 1995. Ho una cartolina del 3/11/1942 giorno della partenza per la Russia e credo che nn tornino i tempi.
        So anche io della difesa del Comando di Corpo d’Armata Alpino a Rossosch, raccontata anche nel libro di Vincio Delleani, e ho una lettera del 1950 di un suo commilitone nella quale c’è scritto di non averlo più visto da quella azione.
        Non ho la Croce al Merito di Guerra e nessun avviso da Onorcaduti è stato fatto ai familiari dopo il 1991.
        Siccome avevo letto della translitterazione dei nomi e da Onorcaduti da poco ho ricevuto l’atto di morte del 1997 (fa riferimento ad un altro documento FOGLIO LEV. 7^ /645697/STC/URSS del 05/08/1995 di LEVADIFE), copia della trascrizione dello stesso al Comune di residenza e il verbale di irreperibilità, ho scritto due volte all’Associazione Memoriali Russa per avere documenti della prigionia. Mi hanno risposto che non risulta tra i prigionieri dei campi russi.
        L’atto di LEVADIFE redatto nel 1995 è stato compilato in base ai nomi translitterati dagli elenchi russi? Perchè all’Associazione russa non risulta tra i prigionieri? Dove il ministero italiano ha preso le notizie della sua morte a Uciostoje?
        Ti ringrazio in anticipo.


      • su dicembre 21, 2011 a 4:49 pm maurizio comunello

        Per Enrico.
        Mandami una mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti spiego.Maurizio


  173. Per Maurizio
    Ricerche di Gotti Salvatore
    Innanzi tutto Ti ringrazio tantissimo per la tua sollecitudine e per il tuo interessamento.
    Se mi dai una dritta per come mi devo muovere te ne sarei profondamente grato.
    Grazie mille


  174. su dicembre 22, 2011 a 2:26 pm | Rispondi Monica Guicciardi

    Gent. Sig. Maurizio
    Sono rimasta colpita della sua gentilezza
    Nei riguardi di un fiume di persone alla ricerca dei suoi cari dispersi in Russia.
    Come da lei suggerito ho richiesto il
    Foglio Matricolare al comune dov’era nato
    il fratello di mio nonno. Del Comandante
    GUICCIARDI CARLO che ha anche ricevuto
    medaglie non c’e nessuna traccia della sua
    carriera militare!!!!! Come e’ possibile? Mi hanno suggerito di ricarmi al distretto militare di Bologna centro. Sono molto amareggiata e vorrei tanto ricostruire l’ultimo anno o momenti di vita di CARLO. Ultima sua lettera pervenuteci nel maggio del 1942 dal Don. Due medaglie di bronzo e una d’argento.
    Può darmi una mano? Che passi devo fare per sapere se e’ morto in un campo di prigionia o in battaglia? Lo so ho pochi dati ma una grande dote: la Cocciutaggine.
    La ringrazio e le lascio i dati in mio possesso:
    GUICCIARDI CARLO nato a Crevalcore (Bo)
    Nel 1910 . Ultima lettera del 1942 dal Don
    Grazie di cuore. Guicciardi Monica


    • su dicembre 22, 2011 a 8:35 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Monica Guicciardi.
      Allora Monica.Non dovevi chiedere il Foglio Matricolare al Comune perchè NON E’ di loro competenza!!Ma come vivi in questo Paese da tanti anni e ancora NON SAI COSA E’LA BUROCRAZIA ???Dai che Scherzo !!Mandami un mail alla mia mail che ti spiego dove andare a chiedere. Mia mail è mcomunello@hotmail.it Sappi che a Bologna abbiamo una Sezione UNIRR se serve.E fai Bene ad essere Cocciuta !!Maurizio
      Scusate il Ritardo nella risposta ma ero fuori e ho appena finito di rispondere a 2 Persone di Napoli e Bergamo.Ho bisogno di Tempo ANCHE IO !!Scherzo naturalmente (ma non troppo).


  175. …volevo farvi i miei migliori AUGURI di BUON NATALE!! e nuovamente ringraziarvi per le infomazioni su mio Zio. Con il nuovo anno provvederò per i documenti! GRAZIE davvero.


  176. Salve sono Sandro, cerco notizie di: DI NORCIA Antonio nato a San Giorgio a Liri (FR) il 27/09/1922.
    Effettivo all’80 reggimento fanteria Divisione Pasubio risulta dispereso ARBUSOVO il 22/12/1942…
    Fratello di mia nonna che ancora aspetta ansiosa sue notizie……..


  177. Ma che bello. La mattina di Natale, appena svegliato, il nostro amico Sandro cerca notizie del fratello della nonna, come se fosse successo ieri. Probabilmente durante la notte di Natale hanno parlato di quel fratello scomparso nella neve. Che belli i ricordi.


    • su dicembre 25, 2011 a 5:16 pm | Rispondi maurizio comunello

      Colgo l’occasione per farti,caro Pino,gli Auguri di Natale da parte mia e spero che vorrai gradire,tramite me,anche gli AUGURI e il RINGRAZIAMENTO direttamente da parte di quelle Decine di Migliaia di Militari Italiani morti in Russia ,ma NON scomparsi nel NULLA ,per aver dato l’opportunità a Tanti Parenti di Ricordarli e Ricostruire un pezzo della loro Storia di Famiglia.
      Ciao Pino.Maurizio


    • Scusate e’ almeno possibile sapere notizie sull’80° reggimento pasubio , grazie per il vostro impegno continuo ed instancabile…..


      • su gennaio 5, 2012 a 11:19 pm Roberta Cometto

        Per Sandro. Anche io sto facendo ricerche su mio nonno che apparteneva all’80° reggimento della Pasubio…forse possiamo scambiarci informazioni utili!
        Roberta


      • su gennaio 6, 2012 a 7:44 am maurizio comunello

        Per Sandro e Roberta Cometto.
        Allora.Andate sul sito Pontieri, di Segato,qui in alto sulla DESTRA e entrati scorrendo sulla DESTRA i Titoli andate su I PIU’ CONSULTATI.Troverete la relazione sulla PASUBIO nel Periodo ultimo.Nella Sezione Biblioteca troverete Elenco libri sulla Pasubio in Russia.Ciao A tutti e due.Maurizio


  178. E’ una ricerca che ho scoperto vent’anni fa e che non smetterò mai di affiancare. E grazie a te per le informazioni sempre puntuali e talvolta decisive che contribuiscono a mantenere vivo questo blog. Uno spazio che è soprattutto vostro.


  179. Cerco qualsiasi notizia riguardante mio nonno Maffeis Angelo nato a Curno (BG) classe 1910 arruolato nel 14°battaglione camice nere ”Bergamo” morto in Russia (Tambov?) nel 1943 (agosto?).
    Sentitamante ringrazio


    • su dicembre 30, 2011 a 8:08 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Luca Maffeis.
      Allora.Mandami una mail alla mia mail e ti spiego come avere Copia del Foglio Matricolare e resto.Però i dati risultano diversi come Nome ma esatto come classe nascita 1910.Poi ti spiego.Mia mail è mcomunello@hotmail.it
      C’è un Libro stampato da CHIGI di Rimini con Decine di Fotografie proprio del battaglione CC. NN. Bergamo in Russia.Maurizio


  180. Cerco il fratello di mio nonno De Guio Mario disperso in Russia.
    Non so da dove cominciare! Mi potete aiutare?
    Grazie
    Lara


    • Di sicuro potrà aiutarti Maurizio ma dovrai fornirgli altre notizie utili per la ricerca tipo data e luogo di nascita e vedrai che qualcosa uscirà fuori, buona fortuna.


  181. Io cerco un fratello di mio nonno, Elisio Pralavorio, disperso in Russia, potete aiutarmi?
    Grazie!!


    • su gennaio 29, 2012 a 6:44 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Arianna.
      Risulta PRALAVORIO Elisio nato il 10/07/1921 a ALMESE (TO).Ultima dat 01/01/1943 quindi non fare molto affidamento su questa ultima data.Puoi chiedere la COPIA del Foglio Matricolare e la Croce al Merito di Guerra e relativo Diploma Cartaceo ed il resto se come Familiari non li avete.Mandami una mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti invio facsimile della Domanda da fare al CEDOC di TORINO.Ciao Maurizio


  182. su gennaio 26, 2012 a 5:05 pm | Rispondi NADIA MELAGRANA

    Nadia Melagrana gennaio 26, 2012 alle 6.00 pm
    Cerco notizie su mio zio Alberto Melagrana nato a Fano (PU)15 marzo 1920 Partito per il fronte Russo con 81 R.G.T. Fanteria Torino 12 Compagnia Mitraglieri. Disperso il 3 dicembre 1942. Volevo notizie anche solo della 12 Compagnia. GRAZIE NADIA


    • su gennaio 27, 2012 a 12:09 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Nadia Melagrana.
      Allora.Dicci se hai la Copia del Foglio Matricolare di Tuo zio e se ai parenti è stata data la Croce al Merito di Guerra.Se mancano puoi richiedere Copia a CEDOC competente che è ANCONA.Doveva essere con il III° Battaglione dell’81° Reggimento.Maurizio


  183. su gennaio 27, 2012 a 8:17 pm | Rispondi NADIA MELAGRANA

    Per Maurizio comunello.
    Grazie per la risposta. Si sono in possesso del foglio matricolare, invece la Croce al Merito di Guerra no perche’ mi viene detto che viene data alla moglie e ai figli del disperso. Mio zio ha solo fratelli in quanto e’ morto prima di farsi una famiglia. Nadia


  184. La guerra ha portato via un fratello a mia nonnna e alla sua famiglia. Non so molto, a parte il fatto che di lui non hanno più ricevuto lettere quando si trovava in Russia, che aveva poco più di 20 anni, che si chiamava GIUSEPPE ROMANA e che era di Caltavuturo (PA). Ritrovare qualcosa che gli apparteneva e riportarlo in patria sarebbe come dargli idealmente una sepoltura in patria. Maria Pia,


    • su gennaio 28, 2012 a 4:01 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Maria Pia.
      Allora.Risulta Giuseppe ROMANA nato il 12/09/1916 a CALTAVUTURO (PA) e ultima data nota il 23/01/1943 in Russia.Dicci se come Familiari avete Copia del Foglio Matricolare e se vi hanno dato la Croce al Merito di Guerra.Se mancanti si può richiedere al CEDOC di Palermo.Ulteriori notizie puoi contattare Onorcaduti a Roma.Maurizio


  185. Per Maurizio.
    Sono finalmente venuto in possesso del foglio matricolare di mio zio ma non ci sono notizie che possono aiutarmi nelle ricerche anzi non compare neanche il luogo dove risulta disperso ma solo “disperso in Polonia li 11 novembre 1943” e un’annotazione a matita “2197 Polonia” prima invece si legge “Prigioniero di guerra in seguito agli eventi bellici sopravvenuti all’armistizo li 8 settembre 1943” “Ha aderito alle forze armate germaniche. Tale nella compagnia lavoratori alle dipendenze del comando germanico”. Quindi da dove risulta che si tratta di Leopoli? Te lo dicevo che la mia era una ricerca “strana”. Bruno


  186. Buongiorno, vorrei sapere notizie sul soldato Francesco Gallo (nonno paterno), partito nel mese di luglio 1942 per
    la Russia e risultato disperso in battaglia il 17 dicembre 1942.
    Apparteneva al 2^ reparto salmerie della divisione Cuneense.

    Grazie e cordiali saluti.
    Bonino Sabina
    nipote


    • su gennaio 29, 2012 a 6:47 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Sabrina.
      Devi dirmi dati più completi cioè data di nascita e Comune (almeno).Puoi mandarmi dati alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti spiego come chidere la Copia del foglio Matricolare e il resto.Ciao Maurizio


  187. anch io chiedo il vostro aiuto nella ricerca di qualche notizia in piu su mio zio disperso in russia .sono una nipote che non sa accettare la parola disperso .io non ho niente di sue notizie dato che i miei nonni sono morti quando io ero bambina adesso so che parlavano di quel figlio disperso e chiedevano ai figli di non smettere di cercarlo .ora ce rimasto solo mio padre .quel po che so e grazie agli amici che sono in rete e li passo a voi il suo nome e citera sabino nato il 20 04 1919 risulta disperso il 25 08 1942 ho saputo che faceva parte della 54 sforzesca fanteria e in quei giorni erano nella zona del fiume don .chiedo a chi puo darmi piu notizie di aiutarmi ho gia fatto la richiesta del foglio matricolare al cedoc grazie a tutti


    • su gennaio 29, 2012 a 6:32 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Michela.
      Allora.Risulta CITERA Sabino nato però il 25/04/1919 a SANZA (SA) e data decesso 25/08/1942 quando la Divisione SFORZESCA fu attaccata dai Russi ed esiste un Filmato di Propaganda dei Russi intitolato Oltre il Don relativo a questo fatto.Vedi di controllare la data di nascita al Comune Ufficio Anagrafe poi fai fare DAL TUO Papà la Domanda per avere la Copia del Foglio Matricolare ed il resto al CEDOC di SALERNO.Mandami una mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti invio il facsimile della Domanda da fare.Ciao.Maurizio


  188. su gennaio 30, 2012 a 9:19 am | Rispondi Carlo Bergadano

    Carlo Bergadano
    Sono alla ricerca di notizie su mio nonno Maggiore Carlo Ubaldi 8 ° Rgt Alpini Divisione Julia Btg. Gemona, disperso sul fronte russo.Ho la testimonianza di commilitoni che dichiararano che fu fatto prigioniero dai russi.Non si ebbero piu’ notizie di mio nonno dopo il 15 gennaio del 43 quando i russi sfondarono il fronte e la julia si ritiro’ verso le retrovie.Grazie.


    • su gennaio 30, 2012 a 3:36 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Carlo Bergadano.
      Scusa Carlo è lo stesso che da Capitano Comandava la 69^compagnia del Battaglione Cividale??Fammi sapere.Maurizio


      • su gennaio 30, 2012 a 4:36 pm maurizio comunello

        Per Carlo Bergadano.
        Scusa ho sbagliato nel post precedente ,volevo scrivere 69^Compagnia del Battaglione GEMONA !!maurizio


  189. Carlo Bergadano
    Per Maurizio. Ti confermo che mio nonno, con il grado di Capitano, era al comando della 69^ compagnia del Battaglione Gemona. Le dichiarazioni di cui sono in possesso sono del Maresciallo radio-telegrafista Girolamo Zuraldelli e del Sergente Minisini Angelo entrambi del Btg. Gemona. Entrambi dichiarano che nel pomeriggio del 16 gennaio 1943 raggiunsero una isba presso la localita’ di Poposka, di fronte all’accantonamento del Comando di Battaglione comandato dal Maggiore Carlo Ubaldi.
    Cito testualmente :” Poco dopo l’imbrunire dello stesso giorno, la casa ove si trovava il Comando di Battaglione venne circondata da numerosi avversari con carri armati, i quali erano guidati da elementi del luogo. Posso accertare nella forma piu’ assoluta, che tutti i militari che trovavasi al Comando di Btg. vennero catturati, compreso il Comandante Maggiore Carlo Ubaldi.”
    “Per il tempestivo affluire del russi, non ci fu nessuna reazione, tutti gli ufficiali compreso il Comandante di Battaglione sono stati catturati e fatti salire su un carro armato e che i medesimi erano in buone condizioni fisiche.” Firmato Zuraldelli Girolamo.
    Queste sono le ultime notizie riguardanti mio nonno.


    • su febbraio 4, 2012 a 6:04 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Carlo Bergadano.
      Mandami una tua mail ala mia mail che devo dirti una cosa in Privato.Maurizio
      Mia mail è mcomunello@hotmail.it


      • Salve, ho trovato questo sito per caso…stavo cercando informazioni sul mio bis nonno ENRICO SANTORO nato a Balsorano(AQ) il 9.10.1915 partito per la Russia durante la seconda guerra mondiale e mai più tornato. Qualche anno fa arrivò a casa di mia nonna una lettera nella quale era scritto che c’era la possibilità di poter recuperare la piastrina di mio nonno che è stato seppellito in una fossa comune. purtroppo non troviamo più la lettera…voi ci potete aiutare?! Grazie


      • su marzo 16, 2012 a 8:01 am maurizio comunello

        Per Simona.
        Allora SANTORO Enrico,i Dati sono esatti, risulta Morto al Lager 56 di UCIOSTOJE e,come tutti,sepolto nelle Fosse Comuni nel Bosco di Betulle vicino al Lager.NON è possibile,per motivi Polizia Sanitaria esumarne la salma.Per il Piastrino idem,a meno che qualche “furbetto” russo non sia andato col metal detector a scavare (illegalmente) .Se non hai il Foglio Matricolare puoi averne Copia facendo Richiesta al Cedoc o all’Archivio di Stato.Puoi scrivermi via privata ,se vuoi, alla mia mail che trovi nel messaggio precedente.Maurizio


  190. su gennaio 30, 2012 a 11:45 pm | Rispondi Giovanna Falasconi

    Per Maurizio o Pino. Mi potete aiutare per favore, non riesco a trovare l’indirizzo del Cedoc della provincia di Pesaro e Urbino volevo chiedere il foglio matricolare di mio zio Piccini Socrate nato a Fermignano (PU) il 01/10/1914 divisione Pasubio disperso il 29/12/1942.
    Dal verbale di irreperibilità:
    eff. al LXI° Gruppo cannoni bda 105/32 del 30° Regg.
    Io ho solo questo.
    grazie Giovanna Falasconi


    • su febbraio 4, 2012 a 5:14 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Giovanna Falasconi.
      Rispondo per prima aTe.Permettimi un piccolo pensiero.
      TUTTO quello che Esiste,per esistere HA un Perchè ANZI DEVE,ripeto DEVE avere un Perchè !!!
      Scusate l’assenza ma ….SONO STATO AMMALATO TUTTA la Settimana !!!!Ecco il Perchè !!
      Mandami una tua mail alla mia mail che ti mando anche il Facsimile della Domanda da fare per tutto quanto.Comunque il CEDOC competente è quello di ANCONA.Aspetto mail.Ciao Mia mail è mcomunello@hotmail.it


      • su febbraio 10, 2012 a 11:01 am Giovanna Falasconi

        Grazie Maurizio, per tutte le spiegazioni, adesso molte cose mi sono più chiare e stò ricostruendo la storia di mio zio Piccini Socrate, ed un grazie anche a tutti coloro che partecipano a questi commenti. Ciao


  191. Salve, non riesco a trovare notizie sullo zio di mio padre, carabiniere SERGI ROSARIO disperso in Russia. Nessuna notizia dal 1942. Proveniente dalla Sicilia nato il 27/11/1908 a Randazzo (CT). Non ho altro grazie.


    • Dal sito del Ministero della Difesa ho fatto una piccola ricerca e ho trovato quanto appresso:

      Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra
      Cognome *
      Nome
      Anno di Nascita
      Luogo Nascita:

      Notizie sulle sepolture dei Caduti in Guerra
      Il campo Cognome è obbligatorio
      Il campo Anno di Nascita deve essere un numero di 4 cifre!

      Sono stati trovati 1 deceduti.

      Nome: ROSARIO
      Cognome: SERGI
      Data di Nascita: 27/11/1908
      Luogo di Nascita: RANDAZZO
      Luogo Sepoltura: Sconosciuto
      Data Decesso: 1/4/1943
      Luogo Decesso: –


      • Gentilissimo Giuseppe T.!! E’ già tanto avere una notizia del genere!! Mi piacerebbe capire adesso dove possa essere stato sepolto pensa che è molto complesso risalirvi?? Cosa mi consiglia, saluti.


      • Sempre seguendo i consigli che dà Maurizio Comunello, al quale non mi permetto di rubargli la rubrica, scrivi al CEDOC di Catania Uff.Matricola e chiedi copia del foglio matricolare (la domanda deve essere inoltrata da uno dei figli o in mancanza un nipote diretto), per la copia della domanda guarda questa stessa Sezione più in alto la risposta del 13 Luglio 2011 a Maria Rosaria Curcio.Trovi il facsimile della Domanda SCRITTA da fare al CEDOC di CT, anzi ti consiglio di telefonare prima:
        Centro Documentale di Catania
        Via Oberdan, 33 –
        95100 Catania
        Telefoni: centralino 0957156493
        fax 0957156448
        e ti fai dire se il foglio matricolare è ancora lì oppure se è stato versato all’Archivio di Stato(se sì, ti fai dire dove eventualmente spedire la domanda per riceverne una copia) : Vedi che la trafila è lunga, ma con un po’ di pazienza otterrai qualche risultato. Anzi ti consiglio di chiamare anche all’ALBO D’ORO tel 06 47354648: ti dovrebbe rispondere un Maresciallo che ti darà notizie in merito a tuo zio cercando nella banca dati. Fammi sapere come vanno le ricerche e….. Buona Fortuna


    • su febbraio 4, 2012 a 6:06 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Fabrizio.
      Scrivimi alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti spiego.Maurizio


  192. Per Maurizio Comunello. Fa seguito alla mia richiesta di notizie che ti ho inviato il 22 novembre u.s. Grazie aiu tuoi preziosi consigli proprio oggi ho ricevuto dal Cedoc di Salerno la Croce al Merito di Guerra e la Medaglia Commemorativa del periodo bellico 1940-1943 per mio nonno soldato GALLO Umberto nato a Giffoni Valle Piana (SA) il 18.2.1909 e deceduto nel campo di prigionia russo nr.160 di Suzdal.
    Un encomio a te e a Pino SCACCIA per il lavoro che state svolgendo in questa rublica, ed un ringraziamento per la gentile disponibilità del personale dell’Uff:Matricola del Cedoc di Salerno. Grazie a tutti.


    • Ciao. Vorrei sapere se sei andato direttamente al CEDOC a fare la richiesta e poi a ritirare le onoreficenze. Che documentazione ti hanno chiesto?


      • Ho telefonato prima al Cedoc di SA è mi hanno detto che il foglio matricolare stava all’Archivio di Stato (sermpre di SA) allora ho scritto a ques’ultimo e loro me lo hanno spedito (io abito a Napoli) Una volta appurato che sullo stesso non c’era menzionata nessuna delle due onoreficenze e che comunqu-e dalle trascrizioni si evinceva che c’erano i requisiti per poterle avere, ho fatto regolare domanda al Cedoc e loro poi hanno fatto tutto il resto. Se ti occorrono altre notizie non esitare a scrivermi.


    • su febbraio 4, 2012 a 5:22 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Giuseppe T.
      Sono stato ammalato.Scusa il Ritardo.Caro da Dio !!Sappi che questa Notizia mi rende contento e Felice DENTRO !!Era ora dopo quasi 69 anni…!!BRAVO per la costanza come ti dissi. Permettimi di chiederti UNA cosa.Vuoi scrivere,qui sul Blog, COSA hai provato DENTRO di te quando hai avuto in mano la Croce al merito di Guerra per Umberto ???Poi mandami una tua mail alla mia che se vuoi ,credo si potrebbe avere però DAI RUSSI, “qualcosa” che riguarda Umberto ……!!Maurizio


      • Sono felice di poter far conoscere a te ed a tutta la FAMIGLIA del blog quello che ho provato nel ricevere le due onoreficenze del caro nonno Umberto: è stata una grande emozione, anche perchè le considero un riconoscimento per tutti coloro che hanno sofferto e dato anche la vita per la patria. E’ mancata solo l’ufficialità di una piccola cerimonia che avrebbe reso la consegna delle medaglie più emozionante ma comunque di questa cosa me ne sono fatto una ragione. Poichè, sia mia madre che le sue sorelle non sono a conoscenza di ciò che ho fatto, e che sto preparando un “libro” sulla vita militare del nonno con foto, documenti, i diplomi sia della Croce al merito di Guerra che della Medaglia Commemorativa ed altro che mi hanno inviato dall’Albo d’Oro di Roma, organizzerò una piccola “cerimonia” in famiglia dove mostrerò a sorpresa le due onoreficenze (ho in mente di metterle in una bella cornice) e consegnerò ad ognuna di loro una copia del predetto “libro”. Solo allora ti prometto che verrò di nuovo in questo Blog e racconterò quale sarà la vera emozione che le figlie avranno nel ricordare il loro caro Papà. Come da te richiesto ti invio la mia e-mail: nosep2002@alice.it con la speranza che veramente tu possa farmi avere “qualcosa” che riguardi il nonno. Un abbraccio Giuseppe Tedesco P.S. ti mando, al tuo indirizzo di posta elettronica, una foto del nonno che si è fatto scattare prima della partenza al fronte Russo


      • Che bello, Giuseppe! Ehi, voglio anch’io quella foto (oltre alla storia) per metterla qui sul blog che ormai è diventato, e deve rimanere, la stanza di tutti, dove condividere la fatica delle ricerche ma anche le emozioni!!!


      • Per Pino Scaccia. Pochi minuti e ti accontenterò. Ciao Giuseppe


      • Per Pino Scaccia. Scusa ero convinto di trovare la tua e-mai, puoi mandarmela al nosep2002@alice.it


  193. MAURIZIO GRAZIE TANTE LO faro subito quello che mi hai chiesto .in quando alla data di nascita sul comune e riportata il 20 04 1919 comunque andro a ricontrollare .grazie tante per quando riguarda oltre il don il filmato dove posso trovarlo ciao


    • su febbraio 4, 2012 a 5:26 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Michela.
      Scusa il Ritardo causa malattia.Non sono fatto di ferro neanche io !!Il filmato girava su you tube adesso non mi ricordo di preciso.Però tu mandami una tua mail alla mia che ti mando il facsimile per la Domanda della Copia del Foglio Matricolare e il resto.Mia mail è mcomunello@hotmail.it Aspetto.Ciao Maurizio


  194. ciao maurizio per quel po che sono riuscita a scoprire mi sento di avere avuto gia tanto . ripensando alle tue parole di ricontrollare la data di nascita mi sono ricordata che negli anni novanta il mio comune c con l aiuto di un professore pubblicarono un libretto dedicato a tutti i suoi caduti nelle due guerre lo contattato e oggi ne ho avuto una copia in omaggio. ce quasi la risposta alle mie domande. a me sembra quasi un foglio matricolare non completo ma e un inizio.ti trascrivo tutto cosi puoi darmi qualche notizia i.n piu .nato il 25 04 1919 1938 visita di leva matricola 14677 1939 chiamata alle armi assegnt al 54 fanteria “SFORZESCA” in novara. 11 06 1940 territorio stato di guerra , 31 10 1940c essa di essere territorio stato di guerra , 23 01 1941 parte per l albania in territorio stato di guerra 13 07 1941 rientro in italia 30 giorni di licenza . in ottobre altri 30 giorni di licenza .24 06 1942 parte per la russia posta militare 69 26 08 1942 disperso nel fatto d armi di dewyatkin fronte est sul volga. maurizio io sapevo che era successo vicino al don .mi puoi aiutare a capirci i due fiumi sono vicini .ciao


    • su febbraio 4, 2012 a 5:53 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Michela.
      Allora quesito un poco “difficile” mi costringe a guardare alcune Carte e Libri però……Tieni presente che nei Distretti che compilavano i Fogli Matricolari della Russia sapevano pochissimo !!La Divisione SFORZESCA in quel Periodo era schierata lungo il DON ed il Volga NON c’entra niente !!Il nostro Comando del XXXV°Corpo d’Armata “CSIR” cioè Messe aveva destinato come piano Difensivo perchè i Russi erano passati al di quà del Don che UN BATTAGLIONE (era il I° Battaglione del 54°Reggimento Fanteria SFORZESCA )si schierasse su un Fronte di 15 chilometri da SIMOVSKi a DEVJATKIN .(Hanno scritto Dewyatkin perchè la translitterazione delle Carte Topografiche tra Russo-tedesco e Italiano …..sai come è !!!).Il settore successivo da DEVJATKIN a BOLSHOI fu affidato al Raggruppamento Camicie Nere” 3 Gennaio ” e doveva difendere le alture (sulla riva Destra del Don) del torrente ZUZKAN.Un discreto Resoconto della Battaglia di quei giorni lo puoi trovare nella Monografia edita dall’Ufficio Storico dello SME del’Esercito edizione 1977.Comunque è sul DON non sul Volga.Aspetto tua mail.Ciao Maurizio


  195. su febbraio 4, 2012 a 6:01 pm | Rispondi maurizio comunello

    Per Pino Scaccia.
    No Pino tu fai solo del Bene !!E’ stato il Freddo di Domenica 29 Gennaio quando abbiamo fatto la Cerimonia a Ricordo della Battaglia di NIKOLAJEWKA !!Anche il mio Presidente Sezione UNIRR che è Reduce a 91 anni è all’Ospedale con Bronchite!!Permettimi però una considerazione.
    Oggi qui in Italia e in Europa con 30°gradi sottozero vanno in tilt tutti quanti.Ma COME avranno fatto QUELLI LA’ 69 anni fa ,a 40°gradi e passa sottozero a muoversi,a combattere e a sopravvivere ??Ciao Pino !!Maurizio


  196. Scherzavo ;))) Certo, caro Maurizio, ci si rende conto adesso di quale sia stato il loro dramma. Poveri ragazzi. Ogni sopravvissuto è un autentico miracolo.


    • su febbraio 4, 2012 a 6:17 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Pino.Ho ben capito che scherzi !!Ma dici il Vero quando parli di “miracolo”.
      Infatti come racconta Bedeschi nel suo Centomila Gavette di Ghiaccio quando gli Alpini uscirono dalla Sacca ed erano in Ucraina e non più in Russia,gli Ucraini nelle isbe alla sera chiesero “Da dove venite ??Dal Don fu la risposta.IMPOSSIBILE !!!Nessuno, neanche noi “Russi” riusciremmo in Inverno a marciare e combattere dal Don a qui !!Voi NON venite dal Don !!Ma gli alpini cominciarono ad elencare TUTTI i nomi dei Paesi attraversati da Rossosch e Podgornoje fino a Par e Belgorod.E……la “Radio Steppa “confermò che QUELLI venivano proprio dal Don !!E gli Ucraini li toccavano con le mani perchè pensavano che fossero Fantasmi anzichè UOMINI in carne ed ossa !!!Così, COSI’ hanno fatto in Russia ALLORA i Nostri Militari !!Ricordate cari Italiani.Fatelo sapere agli “smemorati” !!!!Maurizio


  197. Ciao a tutti,sto cercando notizie di mio zio chi mi puo’ fornire notizie utile
    Messina Teodoro
    nato 03/01/1920 a filadelfia cz
    deceduto 04/03/1943
    luogo di sepoltura sconosciuto
    per sentito disperso sul fronte russo,ma nessuna fonte attendibile,
    in quale archivi si puo’ cercare,grazie a tutti.


  198. Ciao a tutti, volevo segnalarvi questo piccolo sito che ho provato ad aprire sulla divisione Sforzesca in Russia. http://sforzesca.altervista.org/ Chiunque voglia dare una mano a far crescere il sito è il benvenuto, anzi, invito chi ha materiale riguardante la divisione (fotografie, testimonianze, parenti caduti o dispersi di cui raccontare la storia con le date, i luoghi, i reparti) a condividerlo con noi. Inoltre sul sito si possono trovare delle notizie interessanti, tra i quali una lista dei caduti, per ora solo del 54° reggimento. Grazie a tutti, e fatemi sapere se avete consigli su come migliorarlo.


  199. Ho messo il tuo sito nei link.


  200. su febbraio 5, 2012 a 5:45 pm | Rispondi FELICE CARBONARA

    Ciao a tutti, vorrei, se possibile informazioni riguardo mio zio, Bersagliere del 3° Reggimento Celere, Giuseppe Cannone classe 1922,nato a Rutigliano Bari, disperso in Russia, ultima cartolina arrivata era di Dicembre 1942.


    • su febbraio 5, 2012 a 6:50 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Francesco.
      Allora.Mandami una tua mail alla mia mail che ti spiego come avere Copia del Foglio Matricolare e per richiedere altre notizie.Aspetto tua mail.Scrivimi a mcomunello@hotmail.it Ciao Maurizio


    • su febbraio 5, 2012 a 6:57 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Felice Carbonara.
      Allora.Risulta CANNONE Giuseppe ma nato il 31/10/1921 a RUTIGLIANO (BA).Controlla dati all’Anagrafe del Comune.Risulta altresì Morto all’Ospedale 3482 di TAMBOV il 07/04/1943 e quindi sarà stato sepolto nelle Fosse Comuni del Bosco di Betulle dietro al Lager 188 di TAMBOV.Mandami una tua mail alla mia mail che ti spiego come richiedere Copia del Foglio Matricolare e il resto ed anche per fare la Richiesta di Informazioni ai Russi e al nostro Onorcaduti.Mia mail è mcomunello@hotmail.it.Maurizio


  201. su febbraio 5, 2012 a 8:11 pm | Rispondi FELICE CARBONARA

    Ciao Maurizio, sei stato veramente molto gentile, volevo ringraziarti per il tuo interessamento, hai ragione avevo sbagliato l’anno di nascita, ma chiedendo a mia mamma, era suo fratello, mi ha confermato l’anno 1921. Grazie.


  202. Ciao a tutti, sto cercando di avere informazioni in merito al fratello di mia nonna, Paolo Brocchini classe 1909. Consultando il database di Onorcaduti ho visto che la data del decesso è 19/12/1942 , il luogo di sepoltura è sconosciuto, e sul luogo del decesso compare un trattino – . Purtroppo non ho nessuna lettera dal fronte perchè non ci sono più, ad ogni modo grazie all’UNIRR ho scoperto che apparteneva all’Intendenza, 455 artiglieria appiedata e sembra che si occupasse di rifornimenti, cucina e mansioni simili. Inoltre ho contattato un email russa e mi hanno detto che il nome del soldato che sto cercando non compare nei loro archivi e che molto probabilmente non è stato fatto prigioniero nei loro campi. Tramite queste informazioni come posso muovermi? Perlomeno sapere il luogo esatto del fronte dove si trovava? è possibile fare qualcosa con queste poche informazioni? Grazie mille


  203. Per tutti coloro che sono intenzionati ad inviare richieste all’Associazione Memoriali in Russia stiks@mail.awm.ru devono usare il proprio indirizzo di posta elettronica che abbia l’stensione gmail
    altrimenti vi ritorna indietrio con errore di fallimento.


  204. su febbraio 7, 2012 a 8:14 pm | Rispondi CRISTINA GRASSI

    Salve cerco notizie del fratello di mio nonno si chiamava GRASSI TANCREDI dagli archivi del ministero della difesa Grassi Tancredi nato a Monchio Delle Corti (PR) il 21/01/2014 risulta disperso in russia data del decesso 19/12/1942.
    Purtroppo non sò a quale reggimento appartenesse, suo fratello (mio nonno paterno ) è deceduto quando io avevo solo un anno e anche mia nonna è deceduta. mio padre non ha informazioni sà solo che si era arruolato volontario.
    Sò che sono remote le probabilità che io possa avere qualche notizia ma la speranza di poter ripoportar in vita la sua memoria riempie di gioia il mio animo.
    Ringrazio tutti coloro che con passione ed amore si adoperano alla ricerca delle fonti ed al mantenimento di un pezzo di storia così importante.
    GRAZIE
    Cristina
    chillo80@yahoo.it


  205. Salve a tutti, innanzi tutto vi ringrazio per il vostro lavoro e sforzo. Sto cercando informazioni riguardanti In Fante:
    Nome: RENATO
    Cognome: FELLEGARA
    Data di Nascita: 25/9/1914
    Luogo di Nascita: CASTEL SAN GIOVANNI
    Luogo Sepoltura: Sconosciuto
    Data Decesso: 20/12/1942
    Luogo Decesso: RUSSO
    Matricola: 28648
    37° reggimento Fanteria “Ravenna” 12° compagnia
    Grazie mille

    Luca Bongiorni ( lucabongiorni86@gmail.com )


  206. Salve, lo zio di mio padre è caduto in russia (dai racconti di mia nonna che però è mancata anni fa), sto guardando un po di liste ma non trovo il suo nome. MAGGISANO FIORAMANTE (o FIORE), NATO A SAN PIETRO A MAIDA (CZ). GRAZIE MILLE


    • su febbraio 15, 2012 a 8:07 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Luigi.
      Allora.Risulta sì MAGGISANO Fioravante nato il 02/10/1921 a SAN PIETRO MAIDA (CZ).
      Se sono vivi qualche Fratello o Sorella potresti richiedere anche la Croce al Merito di Guerra per Fioravante altrimenti tu come Nipote puoi richiedere solo la Copia del Foglio Matricolare dove è scritto quale Reparto era.Mandami una mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it e ti mando il Facsimile della Domanda da fare al CEDOC competente.Maurizio


      • tutti morti i fratelli e sorelle di mia nonna…cmq vedo che anche con lui hanno sbagliato a scrivere il nome, era fioramante (perchè anche mio padre di chiama così) e da sempre scrivono fioravante 😀


  207. cmq si potrebbe avere un elenco di tutti quelli morti o spariti nati a san pietro a maida?


    • su febbraio 15, 2012 a 3:51 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Luigi.
      Per l’Elenco bisognerebbe contattare Ufficio Anagrafe del Comune di San Pietro a Maida e loro incrociando i Dati tra Albo della Leva,i Fogli di Congedo e gli Atti di Morte potrebbero fare l’Elenco completo distinto anche per Fronte di Guerra (Russia,Africa Settentrionale,Albania,Francia ,Germania ecc.).Per il Nome bisognerebbe contattare SEMPRE l’Ufficio Anagrafe e farsi rilasciare una Copia dell’Estratto di Nascita dove è Registrato il Nome Ufficiale perchè fa testo quello scritto all’Anagrafe quando si nasce.Maurizio


      • ah ok! grazie mille!
        ad ogni modo per sapere qualcosa di mio zio come potrei fare? per sapere se è sepolto oppure no…potresti darmi questa info gentilmente?


  208. su febbraio 15, 2012 a 9:22 pm | Rispondi Stefano Fattorelli

    Buonasera, ho conosciuto il sito tramite un amico che ha trovato indicazioni su di un parente. Io vorrei sapere qualcosa su mio zio Serg. Fattorelli Assuero (n. Caprino V.se 30/01/1916); era assegnato al 206° Autogruppo (officina 523) aggregato alla Divisione Alpina Tridentina. Le ultime notizie sono del 31/12/1942 con corrispondenza spedita da Podigornoria (così leggo). Ringraziando anticipatamente per le notizie che potrà darmi Le porgo i più cordiali saluti.


    • su febbraio 16, 2012 a 7:43 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Stefano Fattorelli.
      Allora.Ultima corrispondenza ,dovrebbe essere con il Numero Posta Militare 201,è spedita da PODGORNOJE dove era Sede del Comando Tridentina.Ultima data “nota” è 18/01/1943 cioè zona Opyt e Postojalyj.Comunque fammi una mail alla mia mail che ti spiego come Chiedere la Copia del Foglio Matricolare,se non ‘hai e il resto.Mia mail è mcomunello@hotmail.it.Ciao Maurizio.


  209. su febbraio 17, 2012 a 10:24 pm | Rispondi francesco giallanella panero

    carissimi, mia madre aspetta ancora oggi, dopo tanto tempo, notizie di suo fratello, disperso in Russia nel 1943. si chiamava Panero Francesco ed era credo nella divisione cuneense. era nato a Sann Benigno frazione di cuneo. se qualcuno avesse delle notizie ve ne sarei infinitamente grato


    • su febbraio 18, 2012 a 8:00 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Francesco Giallanella.
      Allora.Mandami una mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti spiego come può fare Tua mamma a chieder la Copia del Foglio Matricolare e il resto.Risulta un Francesco PANERO ma nato ad ALBA nel 1915.e altro nato nel 1922.Fammi sapere quale è dei due.Maurizio


  210. per maurizio da grazia messina . mio zio e’ disperso in russia si chiamava scandurra salvatore nato il 02-11-1920 80 reg.to 4 compagnia divisione pasubio. La data presunta di morte e’ 16-12-1942. Noi sappiamo con certezza che era prigioniero a kiev. Ho ricevuto notizie dal’onor caduti russo che non esistono notizie in nessun archivio sovietico, e’ mai possibile? La notizia che era prigioniero era stata data alla famiglia nel1948 da un reduce, che aveva dato ai familiari notizie precise.Sapresti darmi ragguagli in merito ed eventuali consigli?


  211. Ancora.


  212. su marzo 2, 2012 a 3:06 pm | Rispondi PINCA BENEDETTA

    Buonasera,
    oggi sono venuta a conoscenza che mio zio il cappellano della “Divisione Leonessa” Don PINCA CIRO FRANCESCO, al secolo “Padre Benedetto”, dell’Ordine dei Francescani Minori, nato il 15/12/1912 a Grottaglie(TA), è rimasto in prigionia in Russia sino al 1945. A noi risultava disperso o comunque morto sul campo nel dicembre del 1942. Le sue lettere si fermano al 1942 ed un certo sig. Rescazzi Alberto di Masi Torello (FE) fu sposato da lui per procura a Zapkowo il 11/10/1942. Pare inoltre che nella località di Orobinskij mio zio avesse ordinato il cimitero campale della Divisione Leonessa M.V.S.N.
    Potreste forse fornirmi ulteriori notizie in merito?
    Vi ringrazio anticipatamente, Benedetta


    • su marzo 2, 2012 a 8:28 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Pinca Benedetta.
      Allora.Potresti chiedere Notizie a Roma all’Albo d’Oro.Hai una Copia del Foglio Matricolare dello Zio ?Potresti anche scrivere ai Memoriali Russi e chiedere se a loro risulta tale Nominativo tra i Prigionieri.E se risulta potresti chiedergli la Copia del Fascicolo di Prigionia dello zio.La DIVISIONE Leonessa,comunque, NON esiste.Esisteva, invece, il RAGGRUPPAMENTO Camicie Nere “23 MARZO” che comprendeva il GRUPPO Battaglioni CC.NN. “VALLE SCRIVIA” e il GRUPPO Battaglioni CC.NN.”LEONESSA” Comandato dal Console Graziano SARDU comprendente il XIV° e XV°BATTAGLIONE CC.NN.ed il XXXVIII°BATTAGLIONE CC.NN. Armi d’Accompagnamento.Facevano parte del II°CORPO d’ARMATA e la zona dei Combattimenti era quella della DIVISIONE FANTERIA “COSSERIA”.Come Familiari vi hanno dato la Croce al Merito di Guerra per Ciro ?Chi vi ha detto che era stato preso Prigioniero ?Puoi rispodere qui,nel Blog,o se preferisci per motivi di Privacy,puoi farlo via Privata alla mia mail che trovi qui sopra.Maurizio


  213. su marzo 6, 2012 a 3:28 pm | Rispondi messina grazia

    egregio signor Comunello ho mandato una mail ,cosi’ come mi aveva detto, ma pare che non giunga a destinazione. Potrebbe farmi avere una risposta qui’ ? La ringrazio.


    • su marzo 6, 2012 a 8:54 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Messina Grazia.
      Strano che non arrivi.Riprova rispettando gli spazi e punteggiatura.Comunque volevo chiederti CHI era questo Reduce che era Prigioniero dei Russi nel 1948(che avrebbe incontrato Tuo Parente ?? !!Visto che erano QUASI tutti Rietrati nel 1946 tranne gli Ultimi 28 (più il 29 °che era Broletti o BOLETTI).Hai chiesto all’Albo d’Oro anzichè a Onorcaduti ??Fammi sapere.Maurizio


    • su marzo 9, 2012 a 8:01 pm | Rispondi Giuseppe Tedesco

      Se devi scrivere ai Memoriali Russi stiks…. ricorda che il tuo indirizzo di posta elettronica deve avere l’estensione gmail altrimenti la tua e-mail ti torna indietro con errore FALLITO


  214. su marzo 9, 2012 a 4:27 pm | Rispondi Onofrietti Eneide

    Cerco notizie di un mio zio, si chiama DI EZIO PIETRO, nato il 22.9.1921, soldato di leva dal Distretto di Sulmona(AQ) numero di Matricola 8235.
    Ha partecipato alle operazioni di Guerra sul fronte Russo dal 18.8.1942 al 22.12.1942 (da questa data risulta disperso) a seguito ad eventi bellici a quota 204.6 nella località di IVANOVKA.
    Attendo una vostra risposta


    • su marzo 9, 2012 a 7:34 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Onofrietti Eneide.
      Allora.Dovrebbe chiamarsi DI PIETRO Ezio nato ad Avezzano (AQ) e non DI EZIO !!Prova a chiedere a quelli dell’Albo d’Oro a Roma.Dovrebbe essere stato con gli Alpini (sarà stato con il Battaglione L’Aquila ?).Facci sapere se hai la Copia del Foglio Matricolare e se come Familiari vi hanno dato la Croce al Merito di Guerra per Ezio.Maurizio


  215. Sto leggendo le lettere che mio nonno scriveva alla sua famiglia dal fronte, il suo nome era Alfredo Brambilla 1° reparto Alpini Battaglione Ceva Compagnia Comando.Considerato “disperso”in combattimento dal 31/01/1943
    Se qualcuno avesse notizie, sarei felice di sapere qualcosa in più
    Grazie


    • su marzo 10, 2012 a 4:08 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Alessandra.
      Allora.Risulta sì BRAMBILLA Alfredo nato all’Estero (oggi) cioè in LIBIA allora da poco sotto controllo Italiano, il 02/01/1914 era però del 1° REGGIMENTO Alpini-Battaglione Alp. “CEVA”-Compagnia Comando-Divisione Alpina CUNEENSE.La maggior parte dei resti della Cuneense fu fatta prigioniera a VALUIKI tra 27-28 Gennaio 1943.Numero di Posta Militare era 203.Facci sapere se avete la Copia del Foglio Matricolare e se ai Familiari hanno dato la Croce al Merito di Guerra.Potresti chiedere la Copia del Verbale di Irreperibilità all’Albo d’Oro a Roma.Maurizio


  216. su marzo 10, 2012 a 8:14 pm | Rispondi Onofrietti Eneide

    Per il sig. MAURIZIO COMUNELLO:
    Mi riferisco alla sua nota del 9.3.2012, mio zio si chiama DI PIETRO EZIO faceva parte del 9° Reggimento Alpini Battaglione “L’Aquila Divisione Julia”.
    Faccio presente , a mio zio è stata riconosciuta la ” CROCE AL MERITO DI GUERRA” succesivamente la “MEDAGLIA DI BRONZO AL VALORE MILITARE”.
    Posseggo la copia del FOGLIO MATRICOLARE.
    Ho richiesto notizie al Ministero della Difesa (ONORCADUTI), la risposta è stata “non ci sono elementi per poter fare luce sulla sorte di mio zio, sarà cura di questa commissione tenerla informata.”
    Se hai notizie più dettagliate ,sarei felice di sapere qualcosa in più.
    Ti ringrazio anticipatamente


    • su marzo 11, 2012 a 8:14 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Onofrietti Eneide.
      Allora.Potresti chiedere all’Albo d’Oro a Roma (Ufficio diverso da Onorcaduti) la Copia del Verbale di Irreperibilità dello Zio ed inoltre chiedere se hanno ALTRI Documenti riguardanti lo Zio.Dalla Data del 22 Dicembre 1942,e dalla Località ,teoricamente avrebbero dovuto recuperare la Salma e seppellirla,forse al Cimitero vicino a SELENJ-YAR .Purtroppo da quel Cimitero hanno esumato anche tanti Ignoti perchè mancanti del Piastrino qualche anno fa quando sono andati queli di Onorcaduti.Prova a chiedere là all’Albo d’Oro se sanno qualcosa al riguardo.Trovi mia mail 12 messaggi più in alto se vuoi scrivermi in via privata.Maurizio


  217. volevo informazioni sul fratello di mia nonna nato a Tiriolo il 09 febbraio 1922
    il suo nome è Clemente Colacino e molto probabilmente è morto nel Lager di Suzdal.
    Come faccio a sapere di quale reggimento faceva parte e altre informazioni?
    Grazie Debbix


  218. su marzo 12, 2012 a 7:15 am | Rispondi maurizio comunello

    Per Debbix.
    Allora.Risulta sì COLACINO Clemente nato a TIRIOLO (CZ) il 09/02/1922 e morto al Campo 160 di SUZDAL il 23/03/1943.Puoi chiedere la Copia del Foglio Matricolare e (se ancora viventi qualche Fratello o Sorella del caduto) la Croce al Merito di Guerra se non fosse già stata consegnata ai Familiari,tramite Domanda da inviare al CEDOC competente che è quello di CATANZARO.Poichè risulta tra i prigionieri potresti inoltre chidere ai Russi di avere anche la Copia del Fascicolo di Prigionia.Puoi chiedere anche all’Albo d’Oro a Roma la Copia del Verbale di Irreperibilità ed altre notizie ,se le sanno.Onorcaduti dovrebbe avere informato i Familiari della morte a Suzdal di Clemente.Oppure no ??Se scrivi alla mia mail privata ti mando il Fcasimile della Domanda da farela trovi più in alto 13 messaggi.Maurizio


  219. su marzo 13, 2012 a 11:52 am | Rispondi Giuseppe Tedesco

    Per Debbix,
    sono Giuseppe Tedesco, ho iniziato a scrivere in questo blog il 22 novembre 2011 (se scorri sopra mi troverai) chiedendo notizie di mio nonno Gallo Umberto (premetto che gìà conoscevo data e luogo di morte) ma grazie alla aiuto di Pino Scaccia e Maurizio Comunello ho potuto approfondire
    alcune cose e, sempre grazie ai loro consigli, ho ricevuto, alla memoria del caro nonno, la Croce
    al Merito di Guerra e la Medaglia Commemorativa Guerra 1940-1943. Tu ti chiederai perché ti scrivo, semplice: i nostri familiari sono sepolti nella stessa fossa comune di Suzdal insieme ad altri
    soldati (sono più di 780). In questo sito puoi trovare l’elenco completo di quanti sono sepolti a Suzdal ( è stato trascritto da una ragazza russa che fa la guida per coloro che vogliono visitare i
    campi di prigionia russi)
    http://pulcinella291.forumfree.it/?t=58920986
    In quest’altro indirizzo puoi trovare le foto di mio nonno ed una storia di Pino Scaccia sul campo di Suzdal.
    https://letteredon.wordpress.com/2012/02/06/il-campo-di-suzdal/
    Scrivi ai Memoriali Russi che quasi sicuramente possono avere documenti inerenti al tuo congiunto, io ho inoltrato la richiesta nel mese scorso ma bisognerà aspettare altri 5- 6 mesi perché mi arrivino. Ti auguro di trovare quante più notizie possibili.Oltre a conservarle, tramandale anche a tutti gli altri della tua famiglia perché sappino e non dimentichino quanto hanno sofferto in quella tragica guerra e prigionia. Giao Giuseppe


  220. saluti a tutti. Oggi 69 anni dopo la morte in urss di mio padre fante dell’82esimo regg. della Torino, ho rivevuto dal ministero difesa, dopo ripetute, infruttuose e svariate ricerche notizia di dove e’ morto. Trattasi dell’ospedale n.1691 di VOLSK regione di Saratov-Russia. Spero di poterci andare nel 2013, perche’ ormai anche per me il tempo stringe.Sono del 39.Auguri a chi come me e’ ancora alla ricerca anche del proprio passato. Renato


    • Anche un mio prozio che aveva lo stesso nome, Domenico Ivella , grado tenente, anno di nascita 1913, di mio padre risulta morto e sepolto a Volsk Osp.1691, sto cercando notizie , auguri a Renato e spero che il viaggio gli abbia dato serenità


      • Per Simonetta.
        Eccomi cara da Dio sono qua.
        Allora Il Ten.IVELLA Domenico di Benedetto nato il 28/11/1913 a SUBIACO (RM) apparteneva alla Divisione JULIA -9° Reggimento Alp.-Compagnia Comando Reggimentale.
        Risulta Morto nel Lager-Ospedale 1691 di VOLSK.
        Puoi chiedere la Copia del Foglio Matricolare di Domenico all’Archivio di Stato di ROMA ed inoltre chiedere anche,ma ai Memoriali Russi,la Copia del FASCICOLO di PRIGIONIA di Domenico,trovi indirizzo in alto sotto Onorcaduti.
        Per i Memoriali Russi usa mail con account gmail.
        Vieni a vedere il siro http://www.unirr.it
        Ci risentiamo.
        Pensa che tra 15 giorni Domenico avrebbe compiuto 100 anni….!!!
        Maurizio


  221. Uno zio di mia moglie AZZARA’ Bruno, classe 1922, appartenente alla 63° Legione CC.NN. “Tagliamento”, battaglione Armi d’Accompagnamento(poi confluita nel Raggruppamento “3 Gennaio”), è stato dato disperso in Russia il 22-12-1942, quasi certamente durante la battaglia di Arbuzovka. Fatto prigioniero? Non sappiamo, di lui non abbiamo saputo più nulla.


    • su marzo 20, 2012 a 4:28 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Alfredo.
      Allora risulta AZZARA (senza accento finale) Bruno nato il 02/05/1922 a FINALE LIGURE.Se non lo hai,puoi chidere una Copia del Foglio Matricolare al CEDOC competente di GENOVA e per altre Notizie puoi contattare Onorcaduti oppure l’Albo d’Oro a Roma.Maurizio


      • Ciao Maurizio e grazie mille per i consigli. Sì, è lui, ma proprio con accento finale sulla A. Chiederò i documenti che mi dici. Davvero, molte, molte grazie!. Alfredo


  222. Ed auguri a Te Renato !!!
    Che il 2013 sia foriero di buone notizie per le tue ricerche.
    Graziano


  223. x Giuseppe Tedesco,
    Ciao!Grazie x le informazioni.
    Sono riuscita ad avere il foglio di irreperibilità,il foglio matricolare e una copia del telegramma dove comunicavano che era disperso il 25 Gennaio 1943. Ho inviato una email in Russia e non mi hanno ancora detto nulla, ma leggendo nel blog e come dici anche tu, immagino ci vorrà un pò di tempo.
    Aspetto anche una risposta dal Cedoc di CATANZARO.
    Intanto ho iniziato a cercare un pò di documentazione sul suo reggimento e sul sito dei Granatieri di Sardegna ho trovato il libro di Bruno Berini e Gian Carlo Quattrini.
    So che finalmente mia nonna a 83 anni puo’ dare una risposta a una domanda che si fa da tantissimi anni e cioè dove è il suo fratello disperso.
    Cmq anche se non mi sono mai interessata, oltre che ascoltare i racconti di mia nonna, questa parte di storia ti entra nel cuore.
    Grazie anche a Maurizio per avermi aiutata con i suoi consigli.
    Ciao.


    • su marzo 27, 2012 a 5:40 pm | Rispondi Giuseppe Tedesco

      x debbix,
      sono contento per te e per quanto stai facendo. Prova a vedere sul foglio matricolare la data di quando è stato fatto prigioniero (chissà che non coincida con quella di mio nonno 19.12.1942 e se trovi il numero di posta militare con il quale gli si spediva la corrispondenza ,caso volesse che entrambi stavano nello stesso reparto?).Teniamoci in contatto, volesse un giorno che riuscissimo a formare un gruppo di parenti dei “Soldati Italiani sepolti a Suzdal” e chissà un giorno andare tutti insieme li a deporre un fiore sulla loro tomba. Conserva questa mia e-mail nosep2002@alice.it .
      Colgo l’occasione di informare tutti i lettori di questo blog che, grazie ai consigli di Daniela (altra letrrice), ho contattato il Dr. Mario Ponte che ha partecipato ,con il gado di sottotenente, alla campagna di Russia nella 1^ comp. Lanciafiamme. Catturato anch’egli il 19.12.1942 è stato rimpatriato, dopo una lunga prigionia, nel luglio 1946. Ha scritto un bellissimo libro: “Prigioniero di Guerra” che mi ha spedito. Ha 91 anni, ma non vi dico che bella emozione è stato per me parlargli (su you tube si trova in video il racconto della sua prigionia). Lui abita a S.Lucia di Budoia (PN) , Via Viola n.25/27 cap 33070 (ho trascritto l’indirizzo con il consenso del Dr.Ponte che sarà felice di essere contattato, il suo numero di telefono lo travate sulle pagine bianche). Saluto tutti i lettori del blog.


  224. su aprile 1, 2012 a 2:24 pm | Rispondi Daniela Bacigalupo

    Ciao, sono alla ricerca di notizie sullo zio di mia mamma, Angelo Zanchi nato a Recco (Ge) il 10 aprile 1917 e disperso in Russia. Dall’archivio del Ministero della Difesa, la data presunta della sua morte è il 9 dicembre 1942, la cosa che mi ha colpito è che l’unica ( e probabilmente ultima) cartolina sua che abbiamo riporta la stessa data. Quando l’ha scritta, risultava appartenere al 30° Btg. Guastatori del Genio, Reparto 9a Compagnia C.A. Alpino P.M. 108, anche se un timbro sulla stessa indica 5° Reggimento Alpini Btg. Tirano. Il tutto, come immaginerete, non è molto leggibile. Mia nonna, mancata 2 anni fa, ha sempre sostenuto che lui facesse parte della Julia, ma non sapeva niente di preciso. Di recente ho contattato il Centro Documentale di Genova per avere il Foglio Matricolare, mi hanno risposto di rivolgermi all’Archivio di Stato perchè trascorsi più di 70 anni dalla nascita. Ho provato a inviare loro una mail ma non ho ricevuto risposta, suppongo di dover andare di persona, qualcuno, magari di Genova, sa darmi indicazioni?
    Sto percorrendo la strada giusta per riuscire a trovare informazioni?
    Tante grazie a tutti per il bellissimo e toccante lavoro che state facendo per aiutare le famiglie di questi innocenti.
    Grazie!
    Daniela


    • su aprile 1, 2012 a 6:50 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Daniela Bacigalupo.
      Allora.Dati sono esatti.Vai all’Archivio di stato di GENOVA -Piazza Santa Maria in Via Lata 7-16128 GENOVA Tel.010-5957591 Orario Lun-Ven-Sab.8.30-13.40 e Mart-Giov.8.30-17.30
      e chiedi la Copia del Foglio Matricolare te lo danno subito.Per avere la Croce al Merito dovrebbe essere vivo un Fratello o Sorella o Figli .Ai nipoti NON danno la Croce al Merito di Guerra.Dovrebbe essere del 30°Battaglione Genio Guastatori la maggior parte morti nei Combattimenti di ROSSOSCH il 15 e 16 Gennaio 1943.Fai una telefonata all’Abo d’Oro a Roma e chiedi la Copia del Verbale di Irreperibilità di Angelo.Maurizio


      • su aprile 1, 2012 a 8:05 pm Daniela Bacigalupo

        Grazie mille Maurizio per la gentilezza e la disponibilità nel rispondere a tutti noi! Cercherò di andare all’Archivio di Stato il prima possibile. Peccato per la Croce al Merito, più che altro perchè se ti avessimo trovato prima, avrebbe potuto magari averla la nonna che lo ha aspettato tutta la vita…ti chiedo ancora una cosa: il numero o indirizzo mail dell’Albo d’Oro, perchè in cima a questa pagina ho trovato Onorcaduti ma mi pare di capire che sono due cose differenti…o, magari, c’è ma sono fusa dopo aver letto tutte le storie delle persone che ti chiedono notizie! grazie ancora tantissimo da parte di tutta la mia famiglia!
        Ciao
        Daniela


      • su aprile 2, 2012 a 6:41 am maurizio comunello

        Per Daniela Bacialupo.
        Concordo avete aspettato Troppo a chiedere !!Sono 2 Uffici DIVERSI.Albo d’Oro tel. è 06-47354648 chiama al mattino.Maurizio


    • Ciao Daniela.
      Ti scrivo perchè anche lo zio di mia mamma apparteneva al XXX BTG Genio Guastatori per Corpo d’Armata Alpino ma era dell’altra compagnia la 6a. Anche lui non è ritornato, avrebbe compiuto 91 anni proprio il 1 aprile. Da poco so che era stato fatto prigioniero ed è deceduto in prigionia a 21 anni. Tu hai della corrispondenza dal fronte? Ci sono riferimenti ad azioni militari o ai componenti del XXX Btg? Il mio congiunto si chiamava Giuseppe De Marino. io sto raccogliendo del materiale, libri e articoli per ricostruire quei momenti.
      Magari ci possiamo tenere in contatto e condividere le informazini. Fammi sapere.


      • su aprile 2, 2012 a 2:12 pm daniela bacigalupo

        Ciao Enrico, sono felicissima del tuo messaggio perchè anche io avrei voluto trovare il parente di qualche componente dello stesso battaglione di mio zio.
        Purtroppo non abbiamo corrispondenza dal fronte, l’ultima cartolina che ha spedito era datata 9 dicembre 1942 e a quella data sembra fosse ancora in Italia.
        Mi sto attivando per avere il Foglio Matricolare e per telefonare a tutti i numeri che gentilmente mi sono stati forniti qui.
        Spero di riuscire a trovare qualche notizia in più.
        Se vuoi, possiamo tenerci in contatto via mail, il mio indirizzo è daniela.bacigalupo@alice.it
        Ciao, aspetto tue notizie.
        Daniela


      • su aprile 2, 2012 a 5:00 pm maurizio comunello

        Per Enrico C.
        Scusa Enrico si chiamava De Marino oppure De MARTINO ??Fammi sapere.Maurizio


      • Ciao Maurizio. In realtà il nome esatto è DI MARINO GIUSEPPE ma a volte si firmava De MARINO.


      • su aprile 3, 2012 a 4:17 pm maurizio comunello

        Per Enrico C.
        Allora,adesso sì risulta DI MARINO Giuseppe nato a TEANO il 01/04/1921 e Morto al Lager 56-UCIOSTOJE il 21/02/1943.Potresti chiedere la Copia del Foglio Matricolare al’Archivio di Stato di CASERTA.Potresti ANCHE chiedere la Copia del FASCICOLO di PRIGIONIA di Giuseeppe ai Memoriali Russi.Fammi sapere Maurizio


      • Ho già fatto le richieste e ho il foglio matricolare e altri documenti.
        I memoriali russi hanno risposto, a mie due richieste, che il nominativo non risulta tra i prigionieri. Ma i dati di Onorcaduti non sono quelli translitterati dai tabulati russi dei campi di prigionia? Secondo te come mai non risulta?
        GRAZIE.


      • su aprile 3, 2012 a 8:45 pm maurizio comunello

        Per Enrico C.
        Allora fai così Enrico.Scrivi una LETTERA ad Onorcaduti ,spiega il tutto e chiedi che ti dicano come hanno translitterato le generalità delTuo Parente e che ti dicano in QUALE PAGINA e in QUALE RIGA del Tabulato hanno trovato concordanza con i Dati del Tuo Parente e che ti dicano IL NUMERO DEL FASCICOLO relativo, scritto sulla ULTIMA COLONNA DI DESTRA del Tabulato poi tu manderai ai Memoriali Russi una Nuova Richiesta scrivendo Tutti questi Dati che ti daranno quelli di Onorcaduti.Maurizio


  225. Buonasera, sono alla ricerca di notizie di mio zio, Pietro Aluigi, nato a Castelnuovo Bormida (prov. di Alessadnria) il 24 gennaio 1913 e dichiarato disperso il 31 gennaio 1943 in Russia, presumibilmente coinvolto negli eventi di Valuiki. Mio zio era in forza presso la Divisione Cuneense, 1° Reggimento Alpini, Battaglione Ceva. Dalle indagini finora svolte non è emerso nulla. Sarei grato se qualcuno potesse aiutarmi. Grazie, Marco


    • su aprile 1, 2012 a 6:59 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Marco Aluigi.
      Allora.Vai all’Archivio di Stato di Alessandria Via Giorgio Solero 43-ALESSANDRIA Tel.0131-252794 e fatti dare la Copia del Foglio Matricolare di Pietro.Se sono viventi ancora Fratelli o Sorelle o Figli e se NON avessero la Croce al Merito di Guerra potrebbero Richiederla.Facci sapere.Maurizio


      • su aprile 1, 2012 a 7:13 pm Marco Aluigi

        Grazie Maurizio. Mio zio non era sposato ed aveva una sorella ed un fratello, entrambi deceduti pochi anni fa. Al momento, sono in vita solo dei nipoti, tra i quali io (figlio del fratello minore). Non mi risulta che la Croce al Merito di Guerra sia stata mai consegnata né a mia zia né a mio padre. Sicuramente richiederò il foglio matricolare e Vi fornirò ulteriori dettagli circa le sue ultime giornate (la mia famiglia aveva ricevuto della corrispondenza datata pochi giorni prima del 31 gennaio 1943 che sto recuperando). Grazie ancora ed a presto, Marco


  226. su aprile 2, 2012 a 3:42 pm | Rispondi Massimo Mattei

    chiedo notizie di Mattei Giuseppe nato a Prevalle (Brescia) che allora si chiamava Goglione Sopra nel 1922 da Mattei Angelo e Biemmi Maria. Disperso in Russia dovrebbe essere morto a Tambov.
    E’ possibile avere qualche dato o documento (foglio matricolare o altro)?
    Grazie
    Massimo Mattei


  227. su aprile 2, 2012 a 3:45 pm | Rispondi Massimo Mattei

    Ancora una notizia su Giuseppe Mattei: i caduti in Russia avevano diritto a qualche onorificenza? anche se ormai solo simbolica? La nostra famiglia non ha mai ricevuto niente.
    Grazie
    Massimo Mattei


    • su aprile 2, 2012 a 4:50 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Massimo Mattei.
      Allora.Il Caduto MATTEI Giuseppe nato a PREVALLE(BG) il 25/07/1922 dopo i Documenti Tabulati datici dai Russi nel 1992 NON risulta più DISPERSO bensì risulta Morto nel Lager 188 di TAMBOW il 30/04/1943.Dimmi se sono viventi Fratelli o Sorelle che loro possono Richiedere la Croce al Merito di Guerra per Giuseppe.Se invece sono solo i Nipoti,possono richiedere SOLO la Copia del Foglio Matricolare al competente CEDOC che è BRESCIA.dal Foglio Matricolare si può risalire al REPARTO di Giuseppe.Dall’Albo d’Oro potresti avere la Copia del Verbale di Irreperibilità.Aspetto una Risposta.Maurizio


      • su aprile 3, 2012 a 7:04 am Massimo Mattei

        Per il caduto Mattei Giuseppe di Prevalle (BS) . Sono ancora vivi 3 fratelli. Come devono fare per richiedere la Croce di Guerra?
        Complimenti, state facendo un grande lavoro.


      • su aprile 3, 2012 a 3:50 pm maurizio comunello

        Per Massimo Mattei.
        Mandami una mail alla mia che è mcomunello@hotmail.it e ti spiego come,perchè SOLO ad UNO dei Fratelli può essere data la CROCE al Merito di Guerra ma NON a tutti e tre e quindi bisogna fare anche la Liberatoria degli altri 2 a favore di quello che fà la Domanda.Maurizio


  228. su aprile 3, 2012 a 11:53 am | Rispondi trumino rosaria

    buon giorno cerco da sempre notizie di un mio zio partito dalla sicilia “mirabella Imbaccari” e mandato in russia:con rammanico della mia povera nonna che ha sempre aspettato questo figlio che tornasse a casa.Il suo nome è Trumino giuseppe,speranzosa di avere qualche notizia la ringrazio anticipatamente.Trovo molto bello che ci sia ancora umanità e interesse verso le persone….anche se non ci sono piu’.Trumino rosy


    • su aprile 3, 2012 a 4:25 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Trumino Rosaria.
      Allora sì risulta TRUMINO Giuseppe nato a MIRABELLA IMBACCARI il 01/01/1922 e come ultima data nota il 17/12/1942 probabilmente era di una Divisione di Fanteria.Potresti chiedere la Copia del Foglio Matricolare di Giuseppe all’Archivio di Stato Provinciale per sapere il Reparto preciso di appartenenza.Per la frase…” delle persone che NON ci sono più” ,secondo me,è da intendersi da questa Parte ,ma NON che sono scomparse nel NULLA ASSOLUTO,che NON ESISTE !!
      Fammi sapere se sono viventi dei Fratelli o Sorelle d Giuseppe che potrebbero Richiedere anche la Croce al Merito di Guerra.Maurizio


  229. su aprile 10, 2012 a 10:50 am | Rispondi MORIGGI Gian battista

    Buongiorni,mi chiamo MORIGGI Gian Battista,e scivo per conto del sig.MANGILI Francesco,nipote del soldato MANGILI Mario,la nostra richiesta è rivolta a chi ci possa dare ulteriori notizie riguardante al sopra citato soldato,siamo in possesso del foglio matricolare,dal quale risulta che ,tale nel 2° Regg.Marcia 53° Btg.Compl.mobilitato li 13 luglio 1942,partito per la russia con detto regimento facente oarte A,R,M,I,R li 23 settemre 1942,giunto in territorio dichiarato in stato di guerra li 23 settembre 1942, tale nel 53° Regg. Fante Sforzesca mobilitato ( O,P 21 del 2° Regg.MARCIA) LI 3 NOVEMBRE 1942.dispero sul fronte Russo localita Don,25 gennaio 1943.rilasciato verbale di irreperibilità dal 6° Deposito Misto Provinciale P.R.855,30


    • su aprile 10, 2012 a 4:11 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per MORIGGi Gianbattista.
      Allora.Dati esatti ma MANCA la DATA di Nascita e Comune.Comunque puoi guardare in ALTO ,su QUESTA Pagina ,sulla DESTRA.Vai su Blogroll e clicca su Sforzesca.Entri nel sito degi Amici che hanno Parenti della Sforzesca e trovi TANTE cose da leggere e vedere.Contattali e inserisci anche i Dati di Mario nell’Elenco dei Caduti della Sforzesca(ho visto che manca e stanno cercando appunto quelli come Voi che inseriscano i Nominativi Mancanti,proprio per COMPLETARE e FAR RICORDARE TUTTI QUANTI !!).Se fosse ancora vivente qualche Figlio o Fratelli o Sorelle di Mario potrebbero chiedere ANCHE la Croce al Merito di Guerra per Mario ma ai Nipoti NON viene data causa la Legge attuale.Facci sapere se serve altro.Maurizio


      • su aprile 10, 2012 a 5:40 pm MORIGGI Gian battista

        per dovere di cortesia,per completare la volontà del nipote Sig.MANGILI Francesco,completo i dati del soldato MANGILI Mario nato a Pagazzano -BG – il 04 ottobre 1921.il soldato MANGILI Mario non era sposato,e i fratelli sono tutti morti. per eventuali riconoscimenti siamo consapevoli ,che in base alle leggi vigenti nulla spetta.le notizie che divolghiamo,e per poter un giorno sapere qualche cosa in più della triste sorte toccata al soldato MANGILI Mario, avendo fatto ai propri parenti in vita di riuscire a poter mettere sulla tomba di famiglia sepur simbolica,la dicitura qui riposa in pace coi propi genitori e fratelli.ringrazio di cuore a nome mio e del nipote,e porgo cordiali saluti.


      • su aprile 10, 2012 a 6:34 pm Giuseppe Tedesco

        Per MORIGGI Gianbattista
        Benvenuto in questa splendida famiglia, troverai persone come Pino Scaccia ed il Maurizio che ti sapranno bene come aiutarti. In ogni caso non esitare a contattarmi, qualche piccolo aiuto cercherò di dartelo anch’io. Ciao Giuseppe


  230. buongiorno,mio nonno ha 82 anni e vorrebbe tanto sapere dove è seppellito suo padre che era un partigiano ed è morto in germania si chiamava Razzetti Nicola,e suo fratello Razzetti Pasquale grazie mille


    • su aprile 27, 2012 a 7:00 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Cinzia.
      Allora.Anche se questo è un blog dedicato ai Militari della Campagna di Russia LA RISPOSTA l’avrai comunque !!
      Dì a Tuo Nonno che suo Papà Nicola nato il 09/09/1906 risulta Morto in Germania il 06/10/1945.Per il Luogo dove è sepolto contatta quelli dell’Albo d’Oro a Roma Tel. 06-47354648 orario alla mattina.Poi potresti contattare un Ente di ricerche in Germania a Bad Arolsen http://www.its-arolsen.org .Inoltre ,se non lo ha ancora fatto,Tuo Nonno potrebbe fare la Domanda per la Medaglia d’Onore ai Deportati per il Suo Papà.Facci sapere come evolve e se serve altro.Saluti al Tuo Nonno e aTe.Maurizio


  231. su maggio 3, 2012 a 8:55 am | Rispondi Sabrina Favaro

    Buongiorno!
    Sto cercando informazioni su mio zio: Favaro Francesco di Carlo nato a Chioggia (VE) il 04/04/1922
    3° Regg.Bersaglieri 5a Comp. Risulta disperso in Russia il 19/12/1942.
    Grazie infinite
    Cordialmente
    Sabrina


    • su maggio 3, 2012 a 1:47 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Sabrina Favaro.
      Allora potresti chiedere la Copia del Foglio Matricolare di Tuo zio Francesco,se ci sono ancora viventi Fratelli o Sorelle potrebbero chiedere anche la Croce al Merito di Guerra ,se non fosse mai stata consegnata ai Familiari.Potresti chiedere la Copia del Verbale di Irreperibilità a quelli dell’Albo d’Oro a Roma,vedi tel.nel messaggio sopra.Comunque quelli del 3°Reggimento Bersaglieri sono stati quasi tutti o morti in Combattimento a Meskoff, oppure Konovaloff o Kalmykoff oppure presi Prigionieri tra 19 e 21 Dicembre 1942.Facci sapere.Maurizio


      • su maggio 3, 2012 a 2:00 pm Sabrina Favaro

        Maurizio, grazie infinite per la Sua gentilezza. Al momento sono riuscita ad ottenere il verbale di irreperibilità e sto cercando di vedere se riesco ad ottenere il foglio matricolare.
        Mio papà è l’unico fratello rimasto in vita, quindi potrei provare a chiedere la Croce al merito di guerra (non mi risulta sia mai stata richiesta o consegnata). Come devo fare?
        Grazie ancora per lo splendido lavoro che fate…..
        Sabrina Favaro


      • su maggio 4, 2012 a 6:56 am maurizio comunello

        Per Sabrina Favaro.
        Allora.Vai più sopra,in questa pagina, trovi la mia risposta del 2-3 aprile a Massimo Mattei e vedi scritta la mia mail.Contattami che ti invio il Facsimile della Domanda che farà il tuo Papà.A proposito,POICHE’ IL CASO NON esiste,proprio in questi giorni mi ha contattato una Parente di un Bersagliere,anche lui Disperso,del 3°Reggimento e 5^ COMPAGNIA ……!!
        Lo Stesso Reparto di Tuo zio Francesco !!
        MEDITATE.
        Maurizio


      • su maggio 4, 2012 a 1:19 pm Sabrina Favaro

        Maurizio, continuo a rileggere il Tuo ultimo post, ed in particolare la parola: “MEDITATE!”
        Come devo interpretarla….???
        Grazie
        Sabrina


      • su maggio 4, 2012 a 3:28 pm maurizio comunello

        Per Sabrina Favaro.
        Allora.Andiamo sul “difficile”.Meditate significa Pensare e cercare di COMPRENDERE.Noi Tutti,da questa parte Incarnati,vediamo SOLO pochi aspetti della REALTA’ che è UNA.Cioè è TUTTO collegato.Non può essere un Caso che in 3 giorni io trovo 3 Persone dello stesso Reggimento e dello stesso Battaglione e della stessa Compagnia che cercano Notizie !!Li interpreto come dei “segnali strani” che Qualcuno manda e che Altri DEVONO Ricevere !!La Storia di Ognuno di noi ,per me,non inizia con la Nascita fisica e NON termina con la Morte fisica ma sono solo 2 momenti di passaggio da un cosiddetto Aldilà ad un cosiddetto Aldiquà,ma è una separazione illusoria visto che 1 sola è la REALTA’ !!Siamo qui Tutti per Conoscere,Capire,Comprendere altrimenti,se sapessimo Tutto cosa faremmo qui ??Ciao Maurizio


      • su maggio 4, 2012 a 4:27 pm Giuseppe Tedesco

        Bravo Maurizio, belle le tue parole su quel “MEDITATE”. E voi altri non vi stancate a CERCARE


      • su maggio 5, 2012 a 7:04 am Sabrina Favaro

        Maurizio,
        le tue parole, che condivido pienamente, mi hanno commossa….
        Non ho conosciuto di persona mio zio Francesco, ma attraverso i racconti di mia nonna, che non ha mai smesso un giorno di sperare….
        Così come me, che, beata ingenuità, ancora immagino che si sia fatto “là” una famiglia!
        Ed è per questo che lo sto ancora cercando…
        Sabrina


    • su marzo 26, 2013 a 8:23 pm | Rispondi bulgarelli riccardo

      gent.ma Sabrina, a quale battaglione apparteneva suo Zio? La mia curiosità è legata alla ricerca di uno Zio caduto a Meskoff. Per inquadrare le vicende che visse cerco di ricostruire l’articolazione dei vari rgt bersaglieri nel periodo tra il 17 e il 19 dicembre 42.
      cordialmente
      Bulgarelli


  232. buongiorno, volevo chiedervi se gentilmente avete anche notizie in merito al 9° reggimento fanteria di marcia mobilitato,
    questo perché mio padre brunello carlo era dell’80 rgt ftr. roma ma mobilitato nel marzo 1943 per la tunisia , prigioniero
    degli alleati ,e rientrato in italia nel maggio 1946.
    avendo ritrovato tra dei documenti di famiglia i fogli matricolare , ho intrapreso una ricerca,ma del 9° rgt. in africa non si trovano notizie , forse perche erano complementi e/o riserve di divisione.
    mio padre era brunello carlo classe 1920 distretto militare di vicenza 62.
    grazie e colgo l’occasione per porgervi i miei saluti.


    • su maggio 4, 2012 a 7:03 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Walter.
      Allora potresti chiedere Notizie all’Ufficio Storico dello SME a Roma tel.06-47358554 alla mattina ma se sai il Numero di Posta Militare del Papà si potrebbe risalire al Comando o Reparto che era servito dall’Ufficio di Posta Militare.Facci sapere e dicci anche se al Tuo Papà hanno concesso e trascritto la Croce al Merito di Guerra sul Foglio Matricolare.Maurizio


  233. Grazie per avermi risposto Sig. Maurizio
    l’Ufficio Storico da Me contattato , trovando disponibilita e gentilezza, mi ha comunicato che esistono delle circolari
    dell’epoca che consentono solo di dedurre che furono mobilitati verso l’Italia Meridionale e che alcuni raggiunsero la
    Sicilia per cui i battaglioni del 9° di marcia seguirono vicende diverse.
    Il numero di posta militare nonè nei miei documenti posso solo riportare che in data 20.1.1942 era assegnato alla
    1a compagnia dell’80° fanteria , e dal 20.5.1942 nel 9° rgt. di fanteria.
    nella parte distinzioni e impieghi viene scritto 30/a vice capo squadra assaltatore, per quanto riguarda la croce al
    merito trovo solo un timbro sul foglio matricolare ha titolo hai benefici per essere stato prigioniero degli alleati.
    Nelle mie ricerche ho trovato il 340° mitraglieri della Divisione Pistoia che sembrano essere dell’80° roma.
    Grazie ancora per il suo interessamento._


    • su maggio 4, 2012 a 3:17 pm | Rispondi maurizio comunello

      per Walter.
      Ti conviene Richiedere una nuova Copia del Foglio Matricolare ed ANCHE la Croce al Merito di Guerra per tuo Papà al CEDOC competente che è VERONA.Trovi più sopra il 2-3 aprile mia mail,contattami che ti invio il Facsimile domanda da inviare.Maurizio


  234. su maggio 4, 2012 a 12:27 pm | Rispondi patrizi giuliano

    Chiedo cortesemente un aiuto alla mia ricerca su notizie di mio nonno PATRIZI VINCENZO, figlio dell’allora in vita Patrizi Angelo, nato a
    > Boville Ernica,provincia di Frosinone, il 23-10-1911 e morto in May Makden il

    > 3-2-1936. Secondo un testimone ,suo commilitone, egli dovrebbe

    > essere sepolto nel cimitero militare italiano di Macallè. Mio padre

    > Antonio,unico figlio di mio nonno VINCENZO,ormai anziano è da un anno

    > circa che cerca notizie di suo padre,ora ha chiesto anche il mio

    > aiuto. Spero di ricevere da voi notizie,foto ed altro che

    > possano appagare il desiderio di mio padre.

    > Credo che il suo desiderio sia ,dopo la sua morte, di avere una sepoltura

    > insieme ai resti di suo padre, che non ha mai visto e conosciuto.


    • su maggio 4, 2012 a 2:23 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Patrizi Giuliano.
      Allora.Fai una telefonata all’Albo d’Oro a Roma tel.06-47354648 (alla mattina) con i Dati di nascita di Vincenzo e chiedi di sapere quando è morto e dove è seppellito.Se non ti dicono niente perchè non sanno (ma dovrebero avere i Dati) successivamente chiama quelli di Onorcaduti fai analoghe richieste.Comunque Tuo Papà Antonio potrebbe Richiedere al CEDOC competente ,che è quello di Roma, la Copia del Foglio Matricolare e la Croce al Merito di Guerra per suo Papà Vincenzo.Facci sapere se ha già oppure gli mancano.Maurizio


  235. su maggio 6, 2012 a 7:18 pm | Rispondi Roberta Cometto

    Ciao a tutti. Volevo farvi sapere che sono riuscita ad avere la croce al merito e la medaglia commemorativa per mio nonno Rino Bordini, 80° fanteria Pasubio. Ho completato un album con fotografie, documenti, mappe, diari, articoli di giornali, in cui ho ricostruito la sua storia, gli spostamenti, fino al giorno in cui è stato dichiarato disperso e l”ho regalato a mio padre, suo figlio, per farli finalmente, dopo 70 anni, incontrare.
    Le ricerche non sono ancora finite….ma questo è stato un modo per riportarlo a casa.
    Vi ringrazio tutti, Maurizio fra tutti per le preziose informazioni, la positività e l’incoraggiamento che continuo a leggere nei confronti di tutte le persone che come me cercano…e sperano.
    Grazie di cuore a tutti.
    Roberta


    • su maggio 7, 2012 a 6:48 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Roberta Cometto.
      BRAVA !!BRAVISSIMA!!Saluta Tanto Caramente il Tuo Papà.Lui appartiene ad una Schiera di Migliaia di Persone quegli “Orfani di Guerra” che hanno vissuto,fin da piccoli,una specie di “Diversità” domandandosi Perchè gli altri avevano il Papà e loro no,chiedendo alle Mamme “Dove è il Mio Papà ?””Quando torna ??”.Parlando con Tanti di loro,so QUANTO gli è Pesato e Costato questa mancanza !!Digli che ALMENO quelli dell’UNIRR hanno SEMPRE cercato,anche quando il clima politico era di ostacolo alle Ricerche,di avere Notizie sui Morti della Campagna di Russia e che a Cargnacco (UD) almeno 1 volta all’anno viene fatta (e VERRA’ FATTA SEMPRE) una Cerimonia a Ricordo di QUELLI LA’.Non li abbiamo Dimenticati.Ci sono ancora 19.000 Nominativi da translitterare a Roma causa le Incomprensibili traduzioni dei Cognomi dei Prigionieri fatte dai Russi durante gli interrogatori per la Richiesta delle Generalità nei Campi di Prigionia.Può darsi che tra questi ci sia anche Rino.Se lo “trovano” i Familiari verranno avvisato da Onorcaduti.Per il momento sono “arenati” ma non dispero di “smuovere” qualcosa.Vedremo.Sappi che Tuo Nonno Rino è contento di avere una Nipote come Te che si è Ricordata di Lui !!Ciao Roberta.Maurizio


      • su maggio 8, 2012 a 6:31 pm Roberta Cometto

        Grazie Maurizio. Per tutto il lavoro che fai e la grande passione che ci metti.
        Spero davvero che si possa fare il possibile per i nominativi di cui parli. Occorre pensare che ogni singolo nome, inserito in quella lunga lista, contiene l’universo di una vita.
        Credo sia giusto fare il possibile per dare voce a quanti non debbono essere dimenticati.
        un abbraccio.


  236. su maggio 6, 2012 a 9:14 pm | Rispondi Salvatore Giovanni Pizzo

    cara Roberta, mi fa piacere per te e i tuoi; sono anch’io in attesa di ricevere le due onorificenze per mio zio serg. magg. Salvatore Pizzo, anch’egli dell’80 fanteria Roma della divisione Pasubio in forza alla compagnia mortai da 81 e irrperibile dal 28/12/1942.
    mi piacerebbe sapere qualche dato in più su tuo nonno (magari si conoscevano), per es. il reparto specifico e la data di irreperibilità.
    grazie (sgpizzo@alice.it)


    • su maggio 15, 2012 a 5:21 pm | Rispondi Giuseppe Tedesco

      Per Salvatore Giovanni Pizzo
      Sapresti dirmi il numero di posta militare ove tuo zio riceveva la corrispondenza?


      • su maggio 15, 2012 a 7:42 pm Giovanni Pizzo

        il numero era quello della Divisione Pasubio, e cioè PM 83


      • su maggio 15, 2012 a 8:15 pm Giuseppe Tedesco

        Per Salvatore Giovanni Pizzo.
        Mio nonno era un lanciafiamme. Molto probabilmente aggregato alla Divisione Pasubio poichè la sua Posta Militare era 88 (notizie fornitemi dal nostro caro Maurizio Comunello al quale va il mio plauso per il suo grande lavoro in questo blog). Comunque non distavano molto tra loro considerando P.M. 83 con 88.


      • su maggio 16, 2012 a 6:31 am maurizio comunello

        Per Giuseppe Tedesco e Salvatore Pizzo.
        Allora .Ufficio di Posta Militare N. 83 serviva il Comando della Divisione PASUBIo mentre il n.88 era addetto al Comando del XXXV° Corpo d’Armata CSIR che comprendeva le 3 Divisioni Pasubio,Torino e 3^Celere P.A.D.A.Ecco spiegato perchè certi Reparti come i Lanciafiamme, che erano stati ripartiti tra le 3 Divisioni, abbiano un Numero di Posta Militare DIVERSA ma facevano parte alcuni della Pasubio ,altri della Torino (che aveva P.M. numero 152) e altri della
        3^Celere che aveva N.40.Tutto qui.Maurizio


  237. Ciao Roberta, le tue parole mi hanno emozionato. Mi associo a quanto scritto da Maurizio.
    Sei stata BRAVA, BRAVISSIMA!! Penso che tuo Nonno lassù stia facendo girare il tuo nome, orgoglioso, fra le centomila gavette di ghiaccio. QUELLI LA’ non li dimentichiamo.
    Graziano


  238. su maggio 15, 2012 a 5:00 pm | Rispondi MORIGGI Gian battista

    buonasera,sono MORIGGI Gian Battista,ritorno da voi sperando che qualcuno mi possa dare un consiglio,in quanto come già scritto in data 10/04/2012,per conto del Sig.MANGILI Francesco,nella ricerca di notizie dello zio MANGILI Mario nato nel 1921 e disperso in terrritorio Russo( potrete vedere tutti i dati nella richiesta inoltrata a voi in data 10/04/2012),su vostro consiglio abbiamo scritto agli archivi in Russia per avere il fascicolo del militare sopra descritto,e oggi a distanza di un mese abbiamo ricevuto risposta che di seguito vi trascrivo(si comunica che suo parente Mario Mangili ,non risulta negli elenchi di prigionieri di guerra nonchè internati deceduti sul territorio dell,ex-Unione Sovietica.Probabilmente,è caduto o disperso in un fatto d,armi.Gli archivi di Russia purtroppo non contengono notizie sui militari stranieri che sono caduti o dispersi sul detto territorio) ora mi chiedo,dai documenti in nostro possesso verbale di irreperibilita -foglio matricolare-risulta essere entrato sul territorio di guerra in Russia,come è possibile che non risulta nulla.per cortesia se qualcuno mi può dare un consiglio di cosa posso ulteriormente fare,o se devo chiudere definitivamente le ricerche,grazie di cuore anticipatamente a tutti . Gian Battista


    • su maggio 15, 2012 a 8:00 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Moriggi Gian Battista.
      Allora.Sono solo 2 le eventualità :1-Il Militare Mario è Morto in combattimento oppure ,dopo essere stato fatto Prigioniero è Morto durante le Marcie del Davai cioè PRIMA di arrivare AL DI LA’ del Don( e quindi NON risulta come Prigioniero) e quindi MAI arrivato nei Campi di Prigionia dove fu fatto l’Interrogatorio (e SOLO da quel momento risulta agli Archivi Russi,magari Morto a distanza di qualche Mese dalla cattura).
      2-E’ deceduto in Prigionia ma poichè le sentinelle Russe trascrivevano il nominativo storpiandolo data l’incomprensione della Lingua tra Italiano e Russo e allora potrebbe essere tra quei 19.000 circa che ANCORA NON SONO STATI TRANSLITTERATI e se si arrivasse a trascriverli giusti e risultasse il Nominativo Mangili Mario classe 1921 allora i Familiari verrebbero subito informati da Onorcaduti.Credo che la tua Ricerca finisce qui.Non hai detto però a quale Divisione apparteneva,si potrebbe restringere la zona di Ricerca sulle Fosse Comuni dopo i combattimenti e confrontare se in quelle zone Onorcaduti ha eseguito Esumazioni e magari vedere quanti IGNOTI c’erano.Ciao Maurizio.


  239. su maggio 16, 2012 a 4:51 pm | Rispondi Di Giosia Remo

    Buona sera, mi chiamo Remo e vi chiedo gentilmente se avete notizie su Romani Pasquale nato a Cellino Attanasio (TE) il 11/12/1911, appartenente al CIV Btg. Mitraglieri e disperso in Russia il 20/12/1942. Cordiali saluti


    • su maggio 16, 2012 a 9:38 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Di Giosia Remo.
      Allora .Il CIV°Battaglione Mitraglieri di Corpo d’Armata era alle dipendenze del Comando del XXXV°Corpo d’Armata CSIR e quindi operava nella zona ed in appoggio alle Divisioni Pasubio,Torino e 3^Celere.Dicci se come Familiari avete la Copia del Foglio Matricolare di Pasquale e se ai Familiari hanno dato la Croce al Merito di Guerra.Se mancante vale quanto detto a Moriggi G.Battista qui sotto.Ciao Maurizio


      • su marzo 26, 2013 a 8:37 pm bulgarelli riccardo

        per Maurizio. Permettimi una sommessa puntualizzazione. Il XXXV Corpo d’Armata (ex CSIR), alla data del 17 dicembre, era composto dalla Pasubio e dalla 298° tedesca, la Torino con la Celere e la Sforzesca facevano invece parte del XXIX Corpo d’Armata sotto comando tedesco.


  240. su maggio 16, 2012 a 6:04 pm | Rispondi MORIGGI Gian battista

    buonasera,sono MORIGGI Gian Battista,ringraziandolo cortesemente ,mi rivolgo al Sig.MAURIZIO ,in quanto nella sua risposta ,mi ha indirizzato in una nuova richiesta che oggi ho fatto al MINISTERO DELLA DIFESA -informazioni Albo D’Oro,i quali tempestivamente mi anno risposto trasmettendomi nuovi documenti riguardanti il soldato MANGILI Mario.
    tra questi c’è l’originale del verbale di irreperibilità dal quale si legge che apparteneva al 7° Regimento Fanteria (2° Btg. di marcia – 2^ Compagnia) e deceduto in occasione di combattimento 25 gennaio 1945 in Russia,ma per quanto riguarda la divisione non c’è nulla. fra i documenti che ci hanno trasmesso c’è anche una cartolina postale del fratello caporale MANGILI Martino che chiedeva notizie del fratello Mario.oggi stesso con il nipote MANGILI Francesco abbiamo scritto al MINISTERO DELLA DIFESA -onorcaduti,allegando i vari documenti che nel frattempo siamo riusciti a trovare includendo la risposta pervenuta dagli archivi Russi,sperando di trovare risposte più concrete e poter riuscire con un po di fortuna di trovare il soldato MANGILI Mario. tanto ti dovevo per dovere di cortesia. cordialissimi saluti -MORIGGI-MANGILI


    • su maggio 16, 2012 a 9:30 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Moriggi Gian Battista.
      Allora.Intanto puoi darmi pure del tu ,qui è come se fossimo una Famiglia allargata.Se guardi nel Foglio Matricolare dovrebbe esserci scritto ultimo REPARTO(se lo hanno Aggiornato) ma comunque sappi che in Russia NON è mai stato presente il 7°Reggimento Fanteria.Il 2°Battaglione di marcia era una Unità che serviva come Complementi dei Reparti in Russia.Inoltre non ci hai detto se ai Familiari hanno dato la Croce al Merito di Guerra.Se mancante la possono Richiedere al Cedoc competente solo Moglie,Figli,Fratelli Sorelle purchè VIVENTI al momento della Richiesta.Aesso aspetta la risposta di Onorcaduti e poi si vedrà.Conoscere in qulae Reparto era in Russia restringerebbe la ZONA e si saprebbero i Combattimenti in quella Ultima Data scritta nel Verbale di Irreperibilità.Ciao a Tutti e due.Maurizio


  241. gentilissimo Pinoscaccia ho un zio disperso in Russia tra cui ho qui la sua medaglia si chiama Novara divisione sforzesca 1941 x1x 53°-54° regg. fanteria 17° artiglieria 30° legg. cc. nn. Dall’ altro lato della medaglia c é scritto (semper ulterius) sempre sotto la medaglia c é scritto “qui la divisione sforzesca combbatte cc. nn. del ragrupp Galbiati comandante generale Alfonso ollearo tenne duro febbraio-marzo1941 anno x1x ” questa é la sua medaglia.
    In nome di mio zio disperso Marsicano Saverio


    • su maggio 20, 2012 a 6:26 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Nicoletta.
      Allora.Scrivi dati completi di tuo Zio perchè risultano Nominativi DIVERSI.Forse si chiamava FRANCESCO anzichè Saverio ?Controlla e fai sapere se come Familiari avete la Copia del Foglio Matricolare e se vi hanno dato la Croce al Merito di Guerra .Ciao Maurizio


  242. ciao maurizio seguo il blog nella speranza di leggere di ritrovamenti di piastrini ma ancora nulla sai ho scritto ai memoriali russi negativo ho scritto all albo d oro siamo spiacenti se ci saranno notizie vi terremo informati ho solo copia del telegramma spedito ai familiari ho scritto al cedoc e finalmente ho qualcosa di suo ho il foglio matricolare della sua vita militare e poi mi sono state date le medaglie che erano sue destinate a lui il certificato di riconoscimento delle campagne di guerra 40 43 e quello della croce al merito con le relative medaglie sono contentissima ma vorrei tanto riuscire ad avere il suo piastrino e chiedo aiuto a tutti quelli in rete se leggete su qualche sito vendite di piastrini dei nostri militari dispersi in russia


    • su maggio 20, 2012 a 6:18 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Michela.
      Intanto puoi essere contenta che hai avuto il Foglio Matricolare e le Onorificenze !!Anche Tuo Zio è contento che ti sei ricordata di Lui.Però scrivi il Nominativo con i Dati completi e il Reparto di appartenenza,per sapere la Zona dove si trovava all’ultima data nota e permettere ai frequentatori del Blog di tenere d’occhio i siti di eventuali vendite di piastrine.Ciao Maurizio


  243. ciao maurizio mio zio risulta disperso nei fatti d armi dewiatkin il 25 08 1942 era in russia dal 26 06 1942 54 sforzesca reggimento fanteria apparteneva alla compagnia 1 battaglione osta militare 69


    • su maggio 21, 2012 a 3:06 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Michela.
      Allora.Vai qui in alto ,stessa pagina, in Blogroll trovi indirizzo sito della Sforzesca .Contattali e guarda se nell’Elenco Caduti c’è anche tuo Zio altrimenti lascia un messaggio che lo inseriscono con i Dati completi.Mi pare che in quella zona sono state fatte delle Esumazioni da Onorcaduti negli anni 1992 e seguenti.C’era un Cimitero Militare Campale Italiano a Tokin dove furono seppelliti i Morti di quella Battaglia.Dewjatkin è un pò sotto di Tschebotarewskij lungo il corso del torrente Zuzkan.Maurizio


  244. Ciao, volevo sapere quanto impiega in media il Cedoc per rispondere.
    Ho inviato una raccomandata con ricevuta di ritorno a marzo al cedoc di Catanzaro, ma non ho avuto ancora risposta.
    Grazie ciao
    Debbix


    • su maggio 22, 2012 a 8:05 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Debbix.
      Allora i tempi della Burocrazia sono LUNGHI !!Magari avranno scoperto che il Foglio Matricolare era ancora da aggiornare dal 1940 !!!Ti consiglio di fare una telefonata al CEDOC e chiedere a che punto è la tua Pratica così si muovono !!Ciao Maurizio


      • Ciao Maurizio, guarda che al Cedoc anche presentandoti di persona (io ci sono stato 2 volte) ti liquidano senza nemmeno spostarsi dallo sportello( per almeno fingere di cercare le pratiche), con la frase “ormai sono passati tanti anni è stato distrutto tutto fino agli anni 1925-30”


      • Non riesco a ricevere nulla dal CEDOC di Catanzaro.
        Mi dicono che non c’è nessuno che può rispondere in merito e se no mi passano un sacco di interni dove poi alla fine non mi risponde nessuno e mi tocca mettere giù la chiamata.
        Sono passati 6 mesi….qualcuno ha avuto un’esperienza del genere?


  245. No, non si muovono e non si muoveranno:
    sono morti


  246. Egregio Signor Maurizio. Anche io da anni faccio del mio meglio per condurre una ricerca su un mio zio (fratello di mio padre) che tutt’ora risulta ufficialmente disperso dopo la spedizione Armir.Si tratta del soldato CAVALLO ANTONIO nato a Ostuni (Brindisi) il 19 Agosto 1922. Ultimo recapito risulta il seguente: 53o REGGIMENTO FANTERIA, COMPAGNIA MORTAI 81. Ho piu’ volte scritto al Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra, ed ogni volta ho ricevuto la stessa informativa, che cioe’ mio zio e’ ufficialmente tra i dispersi in quella spedizione, e che non ci sono altre sue informazioni disponibili. Le scrivo per chiereLe di confrontare le informazioni in suo possesso relativamente al nome di mio zio, e di farmi avere informazioni che mi poossono aiutare ad avere qualsiasi tipo di notizia su di lui in questo compito sfortunato che la Patria ha voluto affidarli. La ringrazio infinitamente. Rocco Cavallo


    • su giugno 11, 2012 a 2:23 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Rocco Cavallo.
      Allora Tuo zio era con la Divisione Fanteria SFORZESCA ultima data è 25/01/1943 ma è una data di “comodo” scritta quando i resti della Divisione uscirono dalla sacca e fu fatto l’elenco dei “mancanti” per i vari Reparti.
      Significa che 1-Morì in combattimento o per Congelamento durante il tragitto .2-Fu fatto Prigioniero dai Russi ,ed anche qui,può essere Deceduto nelle Marce di Trasferimento ai Campi di Prigionia che erano di là del DON oppure è ancora tra quelle Migliaia di Nominativi da translitterare di Prigionieri che sono Morti nei Lager ma causa le trascrizioni fatte dalle Sentinelle Russe sono stati registrati con Cognomi,Nomi e Date incomprensibili.
      Dimmi se come Familiari avete la Copia del Foglio Matricolare e se vi hanno dato la Croce al Merito di Guera per Antonio.Se mancanti si possono Richiedere.Dimmi se vi sono Fratelli o Sorelle ancora viventi .Maurizio


  247. su giugno 11, 2012 a 9:01 pm | Rispondi Salvatore Pizzo

    Egregio Maurizio,
    mi riferisco alla risposta data a Rocco Cavallo circa la data di “comodo” 25/1/1943 attribuita ai reparti della Sforzesca, e quindi di attribuzione come data convenzionale di irreperibilità ai dispersi di quella Divisione, per sapere quale sia stata invece, ed analogamente, la data convenzionale attribuita ai dispersi della Pasubio.
    Grazie, Salvatore Pizzo


    • su giugno 11, 2012 a 9:40 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Salvatore Pizzo.
      Allora.QUi è un pò difficile rispondere.
      Un primo Riscontro, per una Parte della Pasubio fu fatto probabilmente dopo il 26-27 Dicembre 1942 quando arrivarono a Certkovo.Una seconda conta DOPO uscita da Certkovo cioè dopo il 16-17 GENNAIO 1943.Una terza Verfica quando uscì dall’Accerchiamento l’Altro Gruppo che era con la Sforzesca e la Colonna Carloni,per capirci, direi Primi giorni di Gennaio 1943.Tantissima parte dei Carteggi fu perduta in quel Periodo,ebbero Molti Morti e Tanti Prigionieri-Dispersi ed era difficile ricordarsi DOVE e in Quale giorno fu visto per ultima volta vivo un Militare da quelli che rientrarono.Maurizio


  248. vorrei avere se possibile notizie di due fratelli di mio nonno mancato pochi giorni fa e dichiarati dispersi in russia entrambi nel gennaio del ’43. Revelli Matteo nato a Frabosa Soprana il 20/9/1920 e Vinai Natale (entrambi di stessa madre) nato a Frabosa Soprana il 26/12/1915. grazie infinite.elisa


  249. su giugno 16, 2012 a 8:58 am | Rispondi mauriziocomunello

    Per Elisa.
    Questi due sono ancora DISPERSI nel senso che non si hanno Notizie.Prova a chiedere via mail ai Memoriali Russi se gli risultano questi 2 Nominativi e senti cosa Rispondono.Trovi indirizzo mail in alto su questa Pagin asotto Memoriali Russi.Dicci se ,come Familiari,avete la Copia del Foglio Matricolare e se vi hanno dato la Croce al Merito di Guerra per i DUE Caduti,Natale e Matteo.Maurizio


    • grazie per la tua veloce risposta, in questi giorni provero’ a cercare i fogli matricolari, purtroppo potrebbero essere andati persi, sicuramente li’ richiedero’ come da indicazioni lette nei tuoi messaggi precedenti, mi fa molta tristezza sapere che di loro non si sa ancora nulla e mi dispiace essermi decisa a cercare solo ora, mi fossi dicisa prima forse avrei potuto dare delle risposte a mio nonno, non ne ha mai voluto parlare …. ma in cuor suo sicuramente avrebbe voluto sapere …. croce di guerra per ora ne abbiamo trovata solo una ma che probabilmente apparteneva a mio nonno


      • caro Maurizio ti disturbo ancora per delle informazioni… da cosa ho capito per il foglio matricolare devo contattare il CEDOC di torino, anche se loro erano residenti in provincia di cuneo,giusto? ma posso richiedere anche quello di mio nonno mancato solo pochi giorni fa? non ha mai parlato volentieri di quegli anni, sappiamo molto poco, di sicuro che e’ stato prigioniero in un campo in germania ed e’ ritornato a casa a piedi e con mezzi di fortuna,forse prima in russia ma non ne siamo sicuri , dal foglio matricolare si possono evincere piu’ informazioni?ancora grazie


      • su giugno 29, 2012 a 5:51 am maurizio comunello

        Per Elisa.
        Rispondo adesso ,ho avuto disguidi col computer ..ed altre Incombenze !!Sì ,per i nativi della Provincia di Cuneo è competente il CEDOC di TORINO.Puoi richiedere anche Copia del Foglio Matricolare del Nonno,dentro è scritto in quali zone Operative è stato.Poi potresti richiedere, se è stato in Germania prigioniero dopo 8 Settermbre 43, Notizie ulteriori ad un Centro Informazioni della Germania.Mandami una tua mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti dò indirizzo per fare il tutto.Maurizio


  250. 1000 1000 1000 GRAZIE AL SIGNOR PINO SCACCIA per il grande interessamento nei confronti delle persone disperse da parte mia e da tutta la mia famiglia. Io sono Elena Griffa di Santena e proprio ieri mattina mi sono recata al comando dei carabinieri con mio nonno, classe 1924 (fratello del disperso in Russia, Razzetti Luigi classe 1918) per ritirare la Croce al Merito di Guerra e il relativo diploma!!! Non sò davvero dirle la commozione di mio nonno e del’altro fratello, classe 1920,… non pensavano mai più di poter avere un così GRANDE REGALO! (… E QUESTO GRAZIE A LEI!!!)
    …ancora GRAZIE INFINITE!!!

    Elena


  251. grazie Maurizio! ti ho appena inviato una mail!

    elisa bottero


  252. su luglio 19, 2012 a 9:04 pm | Rispondi daniela bacigalupo

    Grazie mille a Maurizio Comunello per averci aiutato molto nelle nostre ricerche e per averci dato tutte le indicazioni per richiedere la Croce al Merito. Ieri l’abbiamo ricevuta per mio nonno Giovanni Bernardin dell’89° Reggimento Fanteria e per il fratello dimia nonna Angelo Zanchi del 30° Btg. Genio Guastatori.
    Tanta commozione e grande gioia!
    Grazie ancora


  253. su luglio 24, 2012 a 7:20 am | Rispondi valentina doglio

    Buongiorno,
    sto cercando informazioni di qualsiasi tipo sul mio prozio, il soldato Zunino Emilio, di Bormida (SV), nato il 22/01/19, arruolato nel 1° reggimento alpini e morto sul fronte russo il 31/01/43..
    Grazie


  254. su luglio 24, 2012 a 8:11 am | Rispondi valentina doglio

    Cognome *
    Nome
    Anno di Nascita
    Luogo Nascita:

    Notizie sulle sepolture dei Caduti in Guerra

    Sono stati trovati 1 deceduti.

    Nome: EMILIO
    Cognome: ZUNINO
    Data di Nascita: 22/1/1919
    Luogo di Nascita: BORMIDA
    Luogo Sepoltura: UCIOSTOIE
    Data Decesso: 31/3/1943
    Luogo Decesso: –

    Questo è ciò che ho trovato cercando sul sito del ministero della difesa…la data non corrisponde con quella in nostro possesso, ma è lui sicuramente.


    • su luglio 24, 2012 a 2:27 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Valentina Doglio.
      Allora.Richiedi una Copia del Foglio Matricolare di Emilio all’Archivio di Stato di Genova.
      Poi fai una telefonata all’Albo d’Oro a Roma tel.06-47354648 alla mattina e chiedi una Copia del Verbale di Irreperibilità di Emilio.Poi,visto che risulta Deceduto nel lager 56 di Uciostoje ,sappi che potresti richiedere,ai Memoriali Russi a Mosca, la Copia del fascicolo di prigionia di Emilio costo circa 30-50 euro,trovi indirizzo per richiesta via mail in questa pagina in alto sulla DESTRA.Nell’ultima delle circa 6 pagine DOVREBBE ESSERCI LA FIRMA di Emilio per presa visione,l’ULTIMA CHE HA FATTO DA VIVO !!La data del 31/01/1943 era probabilmente quella scritta all’uscita della sacca dai nostri Militari allora nel 1943 quando risultava ancora DISPERSO !!Altra del 31/03/1943 ci è stata data dai tabulati dei russi dopo il 1991.Fai una Richiesta di Notizie anche ad Onorcaduti a Roma trovi indirizzo in questa pagina in alto sulla DESTRA.Se serve altro facci sapere.Maurizio


      • su luglio 24, 2012 a 4:25 pm valentina doglio

        Lo farò..grazie mille!!!!
        Mi sembra di aver letto in un altro commento che tutti coloro che sono morti a Uciostoje non sono esumabili, giusto?
        Peccato, ci avrei tenuto a riportarlo nel suo paese…
        Grazie ancora.
        Valentina


    • su luglio 25, 2012 a 6:19 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Valentina Doglio.
      Esatto.Trovi una foto del Bosco di betulle di Uciostoje dove ci sono le Fosse Comuni in questo blog nella sezione Ancora Tante Domande .Maurizio


  255. su luglio 29, 2012 a 5:04 pm | Rispondi FELICE CARBONARA

    Buonasera Maurizio, ringrazio ancora per le tue gentili informazioni riguardo un mio zio Bersagliere del 3° Regg. Cannone Giuseppe, in questi giorni mi è arrivato il Foglio Matricolare dal Cedoc di Bari. Dalle notizie che riesco a leggere si dice che sia stato fatto prigioniero il 19.12.1942 durante i Combattimenti di Konovaloff, sto cercando di documentarmi su questi Combattimenti ma le mie ricerche sono risultate molto scarse nel senso che non trovo notizie nè di questo luogo nè di questi Combattimenti.
    Se Voi aveste più notizie di questi avvenimenti sareste così gentili da comunicarmeli?
    Ringraziando ancora per il grande lavoro che state svolgendo e dando alle migliaia di persone che ancora cercano notizie sui loro cari, Vi saluto.


    • su luglio 30, 2012 a 6:22 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Felice Carbonara.
      Mandami una tua mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti invio la Copia della Carta Topografica della Zona di KONOVALOFF.Maurizio


    • Anche mio zio Francesco faceva parte del 3° Bersaglieri e anche lui ha combattuto a Konovaloff, ma il 19/12/1942 lui è stato dato per disperso…..!
      Mi aggrego a te Felice, perchè anch’io sarei interessata ad approfondire questi avvenimenti.
      Un caro saluto
      Sabrina


      • su ottobre 11, 2012 a 8:14 pm FELICE CARBONARA

        Ciao Sabrina, scusami ma era da un pò che non entravo in questo sito e non avevo visto la Tua richiesta.
        Sto cercando, quando ho un pò di tempo, di ricostruire il percorso militare di mio zio Bersagliere del 3°. Da quanto ho potuto appurare erano in prima linea sul Don e o hanno ignorato l’ordine di ritirata o non l’hanno ricevuto fatto sta che si sono ritirati in ritardo consentendo ai Russi di accerchiargli e di chiuderli in una sacca. Mio zio risulta fatto prigioniero a Konovaloff o perlomeno da quella battaglia, perchè penso che abbiano provato a sfondare l’accerchiamento, se ne perdono le tracce, e ricompare all’ospedale del campo di prigionia di Tambov per poi morire l’ nell’Aprile del 1943. Non lo so se posso esserti stato utile e non ho la completa certezza di quello che ho scoperto, comunque è tutto quello che ho.
        Un caro saluto anche a Te.
        Felice


      • su gennaio 28, 2013 a 5:47 pm bulgarelli riccardo

        mi aggiungo anch’io a quelli che desiderano approfondire gli avvenimenti del 3° bersaglieri nei gg dal 19 al 21 dicembre 42. Mio zio era della 176° batteria LXXIII gruppo artiglieria d’armata e la sera del 19 si aggregò alla colonna del 3° seguendone le sorti sino a Meskoff


  256. su luglio 30, 2012 a 7:37 am | Rispondi Giuseppe Campagnano

    Sono Campagnano Giuseppe, ho fatto richiesta nell’ottobre 2011 richiesta di Croce al Merito di Guerra (R.D. 14 dicembre 1942, n. 1729) al Ministero a Roma per mio nonno. Voglio informarvi che il Ministero, a marzo 2012, ha inviato la richiesta al Centro Documentale di Caserta, che dopo varie corrispondenze, tra cui ultima la richiesta della situazione di famiglie (ex mod 17), l’altro giorno ha risposto che la richiesta non trova accoglimento in quanto dal 9/10/2010, con l’entrata in vigore del Codice dell’ordinamento Militare, ai sensi dell’art. 1454 occorre non meno di un anno di partecipazione al conflitto. Quindi essendo mio nonno deceduto prima niente onorificenza, prima se non sbaglio ne bastavano 5 mesi.
    Saluti
    Peppe


  257. Ma non credo che il nuovo codice abbia valore retroattivo.
    Se suo nonno ne aveva il diritto, questo diritto permane.

    Graziano


  258. Buonasera. Io scrivo per sapere un’informazione. Cercando informazioni circa un mio prozio disperso in Russia nel gen 1943 e facente parte del CEVA, mi sono imbattuto nel date base del Ministero. Volevo gentilmente sapere la fonte di tali informazioni, se legata agli elenchi sovietici dei prigionieri italiani.
    Sperando in una risposta, ringrazio anticipatamente.


    • su settembre 20, 2012 a 6:09 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Dan83.
      Allora.I Dati sono di Fonte del Ministero della Difesa.Prima del 1991 erano ancora connessi con le Dichiarazioni e quello che era stato scritto subito dopo il Rientro dei Reduci nel 1943 e poi dei Reduci dalla Prigionia nel 1945-1946 , fino agli Ultimi Reduci da Prigionia nel 1954-1955.Poi sono stati INTEGRATI con le Informazioni avute DOPO che la controparte Russa ci ha dato i Tabulati nel 1991 in cui MOLTI Nominativi sono stati “ritrovati” con indicazione della Morte in Prigionia nei vari Lager.Maurizio


      • La ringrazio per la Sua tempestiva ed esauriente risposta. Da parecchio tempo sto cercando informazioni sul mio prozio, volevo sapere se poteva essermi di aiuto. Si tratta di Paccati (talvolta indicato con una sola “c”) Francesco, classe 1918, appartenente al CEVA. Le sue ultime notizie risalgono al 4 gen 1943 e risulta disperso il 26 gen 1943, come indicato nel verbale di irriperibilità. I dati del Ministero dicono che è deceduto in territorio russo, ma volevo sapere se gli elenchi disponibili indicano qualcosa di più. La ringrazio anticipatamente.


  259. Ho anche un’altra informazione che vorrei sapere…dalle lettere che posseggo risulta che la P.M. era la 203…mi sa dire che cosa significa?


    • su settembre 21, 2012 a 2:22 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Dan83.
      Allora risulta sì PACCATI Francesco nato il 15/03/1918 a VALBONDIONE (BG) e ultima data il 26/01/1943.Vi era un Gruppo del Ceva con la Tridentina e combatterono a NIKOLAJEWKA-LIVENKA mentre un altro Gruppo era con i Resti della Cuneense e finirono TUTTI Prigionieri a VALUIKJ.Non so con quale dei due Gruppi era in quel giorno Francesco.Potresti dirmi se hai una Copia del Foglio Matricolare di Francesco ,se come Familiari avete avuto la Croce al Merito di Guerra.Se sono viventi ancora Moglie,Figli o Fratelli e Sorelle (eventuali).Potresti chiedere con una telefonata all’Albo d’Oro a Roma,la mattina, 06-47354648 se loro trovano scritto (nel loro Verbale di Irreperibilità) anche la Compagnia di appartenenza del Battaglione Alpini “Ceva” di Francesco.Era della Divisione CUNEENSE ed il Numero 203 è quello dell’Ufficio di Posta Militare (P.M.) della Divisione Cuneense.Fammi sapere.Altro non so.Maurizio


  260. Per quanto riguarda la compagnia, dalle lettere dal fronte in mio possesso risulta che apparteneva alla V compagnia. Questo potrebbe indicare qualche informazione in più circa la Sua sorte?
    Per quanto riguarda il foglio matricolare, non l’ho ancora reperito causa problemi logistici, visto che è conservato nell’Archivio di Stato di Cuneo, in luogo non molto vicino alla mia residenza, essendo io bergamasco. Ho mandato richiesta di copia e sono in attesa di risposta. Non so quindi ancora se fu conferita la Croce al Merito di Guerra. In caso di mancato conferimento sono nelle possibilità di richiederla? E in che modo?
    Il mio prozio non aveva moglie, nè figli. I suoi fratelli sono morti tutti; tenga conto che lui era il più giovane.
    Da ultimo, anche il mio nonno materno fece la campagna di Russia, dal 20 lug 1942 al 24 feb 1943. Subito dopo l’armistizio, il 9/9/1943, fu catturato dai Tedeschi e deportato in Germania. Tornò in Italia nel mag 1946. Dal foglio matricolare non risultano conferimenti di croci al merito. Volevo sapere se anche mio nonno ne ha diritto.
    La ringrazio per la Sua disponibilità e completezza di informazioni, che risultano essere un valido aiuto per chi è alla ricerca di notizie circa i propri cari dispersi in Russia.


  261. su settembre 23, 2012 a 7:05 am | Rispondi maurizio comunello

    Per Dan83.
    Allora mancando Eredi Diretti a te come Nipote o Pronipote NON concedono la Croce al Merito di Guerra.
    La 5^Compagnia del Battaglione Alpini “Ceva” invece può fornire informazioni sul luogo dove era dislocata e sul percorso fatto.Potresti guardare in alcuni Libri o sul sito della Cuneense.rano schierati nel tratto più basso dello Schieramento degli Alpini fino all’Ansa di Novo Kalitwa.
    Viceversa per il Nonno Materno se è ancora vivente tua Mamma ,Lei potrebbe fare la Richiesta per ottenere la Concessione dela Croce al Merito di Guerra.Potresti avere notizie inoltre del periodo di Prigionia in Germania tramite un apposito Ufficio Tedesco.
    Scrivimi alla mia mail che trovi qui in alto nella risposta a Felice Carbonara del 29-30 Luglio che ti mando il facsimile delle Domande da fare,eventualmente.Maurizio


  262. Riguardo al mio prozio, secondo Lei potrebbe essere utile la consultazione degli elenchi reperibili presso la Unione nazionale italiana reduci di Russia (UNIRR) al fine di vedere se è possibile avere qualche informazione in più?


  263. su settembre 23, 2012 a 9:56 am | Rispondi maurizio comunello

    Per Dan83.
    Intanto puoi darmi del tu !!Da quello che so ,visto che conosci praticamente Tutto il possibile sul Reparto, NON credo che troverai di più.Comunque puoi scrivere al’UNIRR a Milano se hanno qualcosa in più,ben volentieri ti risponderanno.
    Francesco era della Divisione Alpina Cuneeense,1° Reggimento Alpini,Battaglione Alpini CEVA, 5^Compagnia.
    La Data ultima del 26 non sarei tanto sicuro però….Francesco se ultima data del 26 Gennaio 1943 è giusta allora era a Nikolajewka oppure a Valuikj.Tieni conto che la Maggior parte del CEVA subì le Perdite nella Battaglia di NOWO-POSTOJALOWKA ma TUTTI quelli che NON sono tornati ripeto sono Morti in Combattimento o nelle Marcie del Davai cioè nei trasferimenti verso i Campi di Prigionia che erano TUTTI al di là del Don !! Tutto qui.Maurizio


  264. Ancora grazie per tutte queste informazioni. Volevo, se possibile, sapere una cosa su un altro mio avo. Si tratta del fratello di mio nonno paterno, catturato dagli Alleati nel dic. 1940. Egli tornò in patria dopo 6 anni di prigionia. Volevo sapere se da qualche parte è possibile risalire alle informazioni relative a tale prigionia.


    • su settembre 23, 2012 a 2:42 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Dan83.
      Bisognerebbe sapere se è stato Prigioniero degli Inglesi o degli Americani.Dalla data direi degli Inglesi.Dovresti chiedere al CEDOC competente ,perchè quando è rientrato dalla Prigionia avrebbe dovuto andare al Distretto MIlitare competente e fare una specie di Interrogatorio con le Domande sul luogo di prigionia ecc.Poi chiedere una Copia di quella Dichiarazione-Interrogatorio .Maurizio


  265. Salve a tutti.
    Comincio col ringraziare Maurizio, che mi è stato vicino nell’inizio della mia ricerca. Sto cercando di capire se oltre ai dati divulgati da ONORCADUTI, ci siano ulteriori particolari su Ettore Cocco, classe 1921, partito da Brescia per il fronte russo con la 156^ Divisione Vicenza e di cui non si sono avute notizie dopo l’11 dicembre 1942 (ma potrebbe essere una data presunta, in quanto è la data della seconda battaglia difensiva del Don). Dal CEDOC di Cagliari dicono che il Foglio Matricolare degli appartenenti alla classe 1921 si trova presso l’Archivio di Stato, ed ho scritto all’URP per sapere qual’è la procedura per ottenerne una copia. Il più piccolo dei fratelli di Ettore, che si chiama Efisio (entrambi fratelli di mio nonno, deceduto nel ’59), ha oggi ottant’anni ed ha cercato fino a 13 anni fa di avere qualche notizia in più, ma senza successo. Vedo di essere in nutrita compagnia, ed auguro a tutti di avere un minimo di soddisfazione nelle loro ricerche, ripromettendomi di tenervi aggiornati sull’esito delle mie.
    Un abbraccio fraterno a tutti.


    • Ciao Danilo, io sono Serena, la figlia di Paolo Cocco mio nonno è Mario Cocco (del 1923) fratello di tuo nonno e di Ettore, mio padre mi ha chiesto di reperire delle informazioni sullo zio disperso e leggendo su questo blog abbiamo trovato i tuoi commenti ecco perché mi ha chiesto di informarti che proverà ancora una volta a chiedere a mio nonno più informazioni possibili lui si possa ricordare sebbene lui stesso in quel momento si trovasse richiamato in marina. Io stessa fin da piccola mi sono interessata a fargli delle domande su questo fratello e se potessi aiutarti in qualche modo nella ricerca ne sarei felice. Un caro saluto da tutti noi in attesa di novità


    • Piccolo aggiornamento: zio Ettore era inquadrato nella 256^ squadra panettieri con forni Weiss, quindi ora sappiamo che era nei servizi di commissariato a livello di divisione. Su questa squadra, c’è la certezza che fosse a Podgornoje il 15 dicembre 1942. Andiamo avanti.


  266. su ottobre 3, 2012 a 8:18 am | Rispondi Salvatore Mancino

    sono il nipote (mansan68@tiscali.it) del bersagliere Mancino Leonardo Salvatore del 3° reggimento bersaglieri deceduto a Suzdal il 28.03.1943, sono appena tornato dalla Russia dove sono andato per vistare il campo 160 ed il luogo dove dicono che siano stati seppelliti in fosse comuni i nostri italiani prigionieri. anche mio nonno era stato catturato a segito del Combattimento a Meskoff, dove non riuscendo a sfondare l’accerchiamento dei russi i nostri militari si ritirarono esausti e privi di munizioni a Konovaloff o Kalmykoff dove poi si arresero. Non e’ certo che siano stati seppelliti nel cimitero ortodosso di suzdal come dicono ma ormai è passato tanto tempo e le persone del luogo non ricordano esattamente, ma per sentito dire dai loro avi. Vi fu una polemica circa la collocazione della lapide installata dai Russi in occasione della visita dell’allora presidnete della repubblica F. Cossiga nel 1992-93. all’interno del campo è stato installato un piccolo museo in ricordo dei nostri prigionieri, con un elenco consultabile di tutti i prigioniri deceduti e la loro data di morte. (interessante la descrizione del campo e di quanto succedeva nel libro di Bruno Cecchini).


  267. Buongiorno a tutti e ben trovati, mio nonno partecipò alla prima guerra mondiale del 1915 – 1918 in qualità di fante dell’ 82° Reggimento Fanteria del Corpo d’Armata, considerato che noi parenti abbiamo estrapolato il suo foglio matricolare facente capo al distretto di militare di Chieti nel quale purtroppo non risultano trascritte le Campagne di Guerra intraprese dall’AVO all’epoca, chiedo se cortesemente qualcuno mi sappia indicare dove poter fare capo al fine di conoscere il percorso vitae dell’epoca in questione, sono in possesso del numero e del foglio matricolare, per noi sarebbe utile e importante in considerazione anche del fatto che l’AVO partecipò alla tanto nota Battaglia SUL PIAVE. Grazie per l’attenzione, ogni utile notizia sarà gradita, Paolo, questa è la mia e-mail (piratacumpari@alice.it).
    Bagnacavallo (RA), lì 8 ottobre 2012, .


  268. Buongiorno a tutti!
    ho ricevuto i fascicoli relativi ai dispersi REVELLI MATTEO GIOVANNI e VINAI NATALE dall’archivio di stato di Cuneo. Dal foglio matricolare Revelli Matteo alla partenza per la Russia faceva parte del 104° reggimento Alpini di marcia Cuneense mobilitato Battaglione complementi,partito per la russia 29/12/42, giunto in russia 4/1/1943, disperso durante il ripiegamento in data 31/1/43. Il fratello Vinai Natale soldato volontario con la ferma, sergente maggiore è stato nel Battaglione Mondovi, nel Pieve di Teco, al momento della partenza per la russia leggo “tale aggregato al 68°squadra p…..(non riesco a leggere altro) partito il 26/7/42. poi leggo “rientrato al corpo 27/8/42, amesso alla paga giornaliera di…. e poi disperso in russia il 31/1/43. Non trovo purtroppo molto altro, i fogli matricolari sono in alcuni punti illeggibili ( pur avendone a disposizione i file).
    Ho capito solo una cosa molto importante , Matteo aveva avuto due anni di congedo provvisorio arruolato con la classe 1919 chiamato in anticipazione all’esame (era del ’20 non ne capisco il motivo), “grazie” al fatto di avere due fratelli già in guerra, mio nonno e Natale (erano tutti e tre figli di stessa madre), quindi viene chiamato alle armi solo con la leva del 1921, nel 42 mio nonno viene messo in congedo provvisorio per avere due fratelli alle armi essendosi arruolato Matteo………. Matteo parte per la Russia e mio nonno resta qui …….. lui stesso verà poi catturato sul Brennero e portato in un campo di prigionia (di cui sto cercando notizie)ma è riuscito a tornare a casa


    • su ottobre 9, 2012 a 6:06 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Elisa.
      Trovi Notizie sul 104°Reggimento Alpini di marcia (che erano i Complementi per la Divisone Alpina Cuneense) nel libro di Umberto QUATTRINO “Sacrificio di Alpini sul Don”.Parteciparono ai Primi Combattimenti del 16 Gennaio 1943 assieme al Battaglione Monte Cervino e a Reparti della Vicenza nella difesa di ROSSOSCH.
      Per Natale era del Battaglione Pieve di Teco cioè col 1°Reggimento Alpini della Cuneense.Prima sarà stato scritto,forse con la 68^Squadra Panettieri Forni Weiss (??).
      Per il Nonno prova a chiedere Informazioni all’ITS di Arolsen in Germania.Maurizio


      • Grazie Maurizio!
        deve esserci scritto proprio panettieri! la 68° non la trovo, potrebbe essere 63?65? poco prima di “tale aggregato alla … squadra panettieri” trovo “tale nel battaglione Mondovi’ mobilitato” poi c’e’ l’Albania, quindi prima della squadra panettieri doveva far parte del Mondovi’ (credo)
        Nel Pieve di Teco era stato prima ancora (Africa)
        Dopo trovo al 27 agosto 1942 rientrato al corpo, vuol dire che dalla squadra panettieri torna del Mondovi’? dopo non c’e’ altro fino alla data del 31/1/43 disperso
        per mio nonno ho già mandato richiesta all’ITS, spero mi rispondano al piu’ presto, per ora so solo che ha trascorso la prigionia nel campo Vienna XVII A
        grazie mille ancora!


      • su ottobre 20, 2012 a 2:18 pm maurizio comunello

        Per Elisa.
        Allora per quanto riguarda il Nonno ,il Campo di Concentramento in Germania,lo Stalag XVII/A era ubicato da quello che so a KAISERSTEINBRUCH vicino a VIENNA.ERa per soli Sottuficiali eTruppa.Maurizio


  269. su ottobre 11, 2012 a 6:40 am | Rispondi maurizio comunello

    Per Elisa.
    Allora ho guardato il Librone ed esistono sia la 63^ che la 65^ Squadra Panettieri con Forni Rotabili che dipendevano,dal Commissariato della Intendenza della 8^Armata.Venivano poi assegnate ai vari Reparti.Bisognerebbe vedere il Foglio Matricolare ed il Numero di Posta Militare nelle ultime lettere dopo AGOSTO 1942 ma da quel che dici “rientrato al corpo” ,presumo sia da intendersi al Battaglione Alpini Mondovì del 1°Reggimento Alpini della Divisione CUNEENSE.Potresti fare una telefonata a Roma all’Albo d’Oro e chiedere la copia del Verbale di Irreperibilità e chiedere ANCHE se c’è scritto il REPARTO (Mondovì,Squadra Panettieri ecc.).Maurizio


    • Maurizio purtroppo di lettere non ne abbiamo più trovate 😦
      il Verbale di irreperibilità è già nelle mie mani, grazie alle tue indicazioni ne avevo fatto richiesta a Roma, ma non vi è indicato nulla se non 1° reggimento alpini, distretto di Mondovi’, scomparso in occasione di fatto d’armi il 31/01/43… può essere che essendo un sergente maggiore si spostasse da un reparto all’altro?
      grazie mille del tuo aiuto


      • su ottobre 11, 2012 a 3:36 pm maurizio comunello

        Per Elisa.
        Difficile dirlo.In utima per ripianare le perdite tra Congelati,Feriti,Morti hanno effettivamente spostato anche quelli dei Reparti addetti ai lavori d’Ufficio o quelli delle Salmerie e dei Magazzini alle Compagnie dei Battaglioni.Maurizio


  270. Salve, Vi sarei grata se poteste darmi notizie di CARADONNA Angelo – nato il 6.5.1921 a Priverno (Latina) – partito con il 134° reggimento d’artiglieria – Divisione Corazzata – II gruppo – III Batteria – (Città militare Roma). La sorella, vivente, ancora attende sue notizie. Grazie


    • su ottobre 19, 2012 a 10:02 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per edc.
      Allora i dati anagrafici sono giusti ma dicci se la Sorella ha la Copia del Foglio Matricolare di Angelo e se ha avuto la Croce al Merito di Guerra per Angelo.Ultima data nota è il 29/12/1942.Il 134°Reggimento d’Artiglieria che io sappia NON è mai stato in Russia ma risulta un 34°Gruppo Cannoni da 149/40 che faceva parte del XXXV°Corpo d’Armata CSIR.Aspetto notizie.Maurizio


      • Grazie infinite, la sorella non ha nulla ma stiamo richiedendo il foglio matricolare ed il verbale di irreperibilità. Purtroppo sul sito del Ministero della difesa non c’è né il luogo del decesso né di sepoltura. Quanto al reggimento stiamo richiedendo informazioni ma, verosimilmente, è solo il reggimento di arruolamento. Ho letto da qualche parte che il 134° Rgt. fu inglobato nella II Div Celere o che fu creata una 134a Divisione Corazzata dal maggio all’agosto 1942 poi convertita od inglobata in altro corpo; sono in attesa di notizie da un amico… Non appena disponibili pubblicherò notizie e/o lettere ove possano essere di qualche utilità per altri. Ancora grazie e a presto.


      • Gent.mo Sig. Maurizio Comunello, aveva ragione, Angelo Caradonna era effettivo al LXI° Gruppo Cannoni da 105/32 del 30° Raggruppamento Artiglieria di Corpo D’Armata iscritto al N. 1164 di matricola.

        Nell’appena reperito Verbale di Irreperibilità nr 141 – Allegato 12 – N. 2794 del Catal. (1940 – Anno XVIII) del 31.3.1943, in Mantova, il Deposito del 4° Regg. Artiglieria di Corpo d’Armata – Ufficio Matricola – nella persona del Comandante del deposito (o del centro di mobilitazione) Ten. Col. Salvatore Ragonese, constatava che:

        il 29.12.1942 il Comando del 30° Raggruppamento Artiglieria di Corpo D’Armata segnalava che l’Artigliere CARADONNA Angelo di Silvestro e di Battisti Severina, nato a Priverno il 6.5.1921 effettivo al LXI° Gruppo Cannoni da 105/32 del 30° Raggruppamento Artiglieria di Corpo D’Armata iscritto al N. 1164 di matricola di quel Comando Deposito; in occasione della battaglia del Don del 29.12.1942 (cito testualmente) “scomparve e che dopo tale fatto non venne riconosciuto tra i militari dei quali fu legalmente accertata la morte o la prigionia. Essendo ora trascorsi tre mesi dalla data della segnalazione della sua scomparsa, e risultando che le ulteriori ricerche e indagini esperite in ogni campo e sotto ogni forma, sono riuscite infruttuose nei di lui riguardi, e che pertanto non è possibile, nel frattempo, conoscere se egli sia tuttora in vita o sia in effetti deceduto. Viene redatto il presente processo verbale di irreperibilità a norma dell’art. 124 della legge di guerra, per gli effetti che la legge a esso attribuisce.”.

        Le sarei grata se potesse indicarmi altre ricerche da fare e se e come la sorella possa chiedere la Croce al Merito. Sempre grazie.


      • Gentile edc,
        poiché anche io sto cercando di risalire al verbale di irreperibilità relativo ad un mio congiunto, potrebbe cortesemente dirmi come è riuscito a venirne in possesso?
        La ringrazio in anticipo.


    • su ottobre 24, 2012 a 6:57 am | Rispondi maurizio comunello

      Per edc.
      Allora mandami una tua mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti spiego cosa fare per la Sorella di Angelo.Maurizio


  271. Egregi signori,
    sono Mario Trivellini, nipote di Mario Lanna, reduce dalla campagna di Grecia e prigioniero in Germania. Oggi ha 90 anni.
    Suo fratello Luigi non è stato così “fortunato” in quanto partecipo’ appunto alla campagna di Russia.
    Vorrei, quanto mio nonno, scoprire piu’ informazioni possibili su mio zio e vi saremmo immensamente grati se poteste darci una mano.
    Di seguito vi lascio i dati di mio zio, ottenuti da Onorcaduti e da una mia ricerca personale :

    Nome: LUIGI
    Cognome: LANNA
    Data di Nascita: 1/2/1921
    Luogo di Nascita: ROMA
    Luogo Sepoltura: Sconosciuto
    Data Decesso: 31/1/1943
    Luogo Decesso: RUSSO

    combattente del 278° Reggimento Fanteria “Divisione Vicenza”

    ringraziandovi anticipatamente vi porgo i miei saluti


    • su ottobre 23, 2012 a 6:45 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Mario Trivellini.
      Allora.Facci sapere se Tuo zio ha la Copia del Foglio Matricolare e ha ricevuto la Croce al Merito di Guerra per Luigi.Se mancanti li può richiedere al CEDOC di Roma.Sarebbe interessante sapere quale era il Battaglione (dei 3 ) del 278°Reggimento cui apparteneva Luigi per conoscere dove era dislocato e da dove ha iniziato il Ripiegamento.La data del 31 Gennaio del 1943 è “di comodo” e fu messa quando fecero il primo conteggio dei Superstiti.Vedi di contattare anche gli Amici del sito Divisione Vicenza che trovi in questa pagina ,in ALTO, sotto BLOGROLL.Libri sulla Vicenza ne furono scritti POCHI tra cui quello di Gherardini ritornato dalla Prigionia e quello di Sintoni che tratta i Superstitio usciti dalla Sacca con la Tridentina.Maurizio


  272. Per Danilo Cocco:
    Ottenuto il verbale di irreperibilità mandando via fax i due moduli scaricabili ai seguenti indirizzi (credo che l’abbiano inviato in risposta al 1°):

    http://www.controstoria.it/download/Richiesta%20Info%20Caduti.pdf

    http://www.centoventesimo.com/Progetto_Storia_e_Memoria/Documenti/modulo_richiesta_albo_d_oro.pdf


    • A volte si trova anche allegato al foglio matricolare, che puoi richiedere all’Archivio di Stato della provincia di residenza dell’interessato.


      • Grazie, Andre, ma purtroppo il foglio matricolare del mio congiunto è “fermo” alla permanenza a Brescia, prima della partenza della “Vicenza” per il fronte Russo. C’è un appunto dell’88 che diceva qualcosa tipo “verificare e parificare”, ma non è mai stato fatto. Devo ricontattare infatti oggi l’archivista per poter esaminare i ruoli matricolari e verificare se ci sono ulteriori notizie…


  273. Ma possibile che, in questa nostra grande famiglia, non ci sia qualcuno parente di appartenenti al 90° Fanteria-DIVIS. COSSERIA? Fin’ora non ne ho riscontrati nessuno, mi sarebbe tanto piaciuto trovare compagni di mio zio disperso…


    • Renza, ceredo che per questi scopi sarebbe bene utilizzare altri strumenti con ben altra diffusione (facebook, ad esempio). Questo per me resta il posto dove, grazie a Maurizio, ho avuto gli spunti per cominciare le ricerche, e grazie a Maurizio per me resta un punto di riferimento. Purtroppo, devo rilevare che io l’ho trovato “cercandolo”, cercando proprio un posto sul web dove qualcuno facesse esattamente quello che Maurizio fa. Temo che, a settanta anni di distanza da quegli eventi, la stragrande maggioranza delle famiglie (compresa quella da cui provvengo io, fino a quando ho preso in mano questa cosa personalmente) abbiano rinunciato alle ricerche dei propri parenti caduti o dispersi, immaginando che se lo Stato non riusciva a darne notizia, loro non avrebbero avuto né gli strumenti né le capacità per svolgere ricerche fruttuose. Del resto, dopo circa un mesetto da quando ho cominciato a cercare informazioni e documenti, comincio ad avere una idea dei limiti e degli errori che sono stati fatti nelle ricerche di stato, e son quasi sicuro che anche le mie non porteranno a nulla. Però, di sicuro, è mio dovere tentare.
      Un abbraccio e buona giornata.


      • Beh, non sei molto generoso nei miei confronti. Ho già scritto molte volte che il contributo di Maurizio è assolutamente decisivo, ma anche lui (che ho avuto la fortuna di conoscere) ha trovato questo posto dove concentrare gli sforzi. E’ un blog specifico nato sotto l’onda delle mie ricerche ventennali e che volutamente lascia in massima parte “gestire” direttamente dalle famiglie dei dispersi. Facebook? Complessivamente ho ventimila “amici”. credo che in pochi abbiano la stessa diffusione. Aprirò una pagina sull’Armir allora, di cui ovviamente vi darò subito notizia.
        Trascuro ovviamente per non sembrare presuntuoso il mio lavoro svolto sul campo: negli archivi di Mosca e anche proprio sul terreno, ritrovando piastrini nella valle del Don.


      • Pino, ti chiedo scusa, non fraintendermi.
        la natura (e di conseguenza la fruizione) degli strumenti è diversa, intendevo dire solo questo.
        La possibilità, statisticamente parlando, di entrare in contatto con qualcuno che condivide questi interessi è, nel caso di facebook, aumentata dalla capillare diffusione dello strumento. Non a caso si parla di social media. Io sono grato a Maurizio ed anche a te per il lavoro che avete svolto e continuate a svolgere, la mia era una semplice considerazione sulle opportunità offerte da facebook (che poi non è detto si concretizzino in maggiore diffusione di notizie, collaborazione e quant’altro). Se ho detto qualcosa che può avervi fatto in qualche modo pensare che non tenga nella giusta considerazione il lavoro di qualcuno qui dentro, vi prego di credermi: non è il mio pensiero.


  274. La mia replica non era polemica, volevo soltanto chiarire. Mi parli di Facebook come se, ripeto con 20 mila amici che è una cifra pazzesca, non sapessi quanto vale come diffusione. Spesso ho linkato anche alcuni post di questo blog. Comunque mi hai dato un’idea: aprirò una pagina specifica anche lì.


    • Sarò uno dei primi a seguirla. 🙂
      Scherzi a parte, mi spiace per la gaffe. Non era mia intenzione sminuire niente e nessuno, Pino. Spero che l’idea porti ad una diffusione maggiore della consapevolezza su queste vicende, di cui vedo pian piano affievolirsi conoscenza e coscienza, e farò di tutto per aiutarvi in questo.


  275. Il problema è fisiologico. L’ho scritto anche nel libro. Più il tempo passa e più le richieste sono indirette, cioè portate avanti dalle seconde e anche terze generazioni. Come peraltro i testimoni in Russia che possano dare informazioni dirette sono sempre più vecchi. Però l’interesse c’è. Casomai si sta affievolendo l’interesse delle autorità.


  276. Interesse delle autorità (termine che io interpreto come Governo, ma anche come classe dirigente nel suo insieme) che poi, in questo clima di tagli su tagli alle spese, rischia di essere più di facciata che di sostanza. In ogni caso ci avviamo al settantesimo anniversario delle varie ricorrenze: la seconda battaglia difensiva del Don comincia l’11 dicembre 1942. Mi piacerebbe leggere di un insieme di manifestazioni organizzate per mantenere vivo il ricordo di quei fatti e di quelle persone. Mi piacerebbe che l’UNIRR rispondesse alle mie email, senza dovermi far ipotizzare di recarmi di persona a Milano per capire perché non rispondono e il sito è fuori uso. Comunque, se serve una mano, io mi rendo disponibile, nei limiti delle mie possibilità.


  277. Buonasera a tutti, sto cercando informazioni relative a uno zio di mio padre. Il suo nome è Angelo Vecchio nato a Calvignasco (MI) il 13/07/1913. Presso l’archivio del MInistero risulta deceduto il 19/01/1943 presso Tiomnikov. Come mi è possibile reperire maggiori informazioni? Grazie in anticipo per il vostro prezioso aiuto!
    Chiara


  278. su novembre 2, 2012 a 8:39 am | Rispondi Serafina Belotti

    Per Chiara
    Ciao,
    cose che puoi fare subito, possono essere: 1- recarti all’ufficio servizi demografici del Comune e vedere se c’è un atto di morte del tuo prozio. 2- recarti all’Archivio di Stato della tua provincia e richiedere copia del Foglio Matricolare. Sono solo i primi passi, ma aiutano per tutto il resto del percorso. Auguri di cuore.
    Serafina Belotti


  279. Danilo e Serafina siete stati gentilissimi! Mi metto subito al lavoro, grazie!


    • su novembre 3, 2012 a 8:29 am | Rispondi maurizio comunello

      Per Chiara.
      Allora.Segui le Istruzioni dette da Danilo e Serafina ,poi essendo noto il Campo-Lager dove è Morto Angelo potresti chiedere anche ,ai Memoriali Russi, una Copia del Fascicolo di Prigionia di Angelo.Trovi indirizzo mail in questa pagina IN ALTO dopo Onorcaduti dove è scritto Memoriali Russi.Scrivi pure in Italiano frasi semplici cioè tipo “sono la Nipote del Militare…..nato a …che risulta Morto nel Campo di Prigionia 58 di TIOMNIKOV in Russia il 19/01/1943.Vorrei avere una Copia del Fascicolo di Prigionia del mio Parente.Cordiali saluti.”Dopo un poco di tempo ti rispondono (circa 1 mese).Tutto qui.Maurizio


      • Maurizio,
        mi pare di aver letto, da qualche parte su questo blog, che l’associazione dei Memoriali Russi riceverebbe solo le email che arrivano da gmail. Ricordo male?
        Un abbraccio


  280. Sì, Maurizio, grazie anche a te! Ho proprio scritto ieri ai Memoriali Russi. Frasi semplici e chiare, attendo loro risposta. In realtà ho scritto anche ad Alexander nella remotissima eventualità che sia in possesso di oggetti appartenuti ad Angelo. Vi terrò aggiornati sugli sviluppi. Mi sorge un piccolo dubbio che forse solo voi siete in grado di fugare: i soldati prigionieri e deceduti a Tiomnikov non dovrebbero essere sepolti nella fossa comune a Moloschnitsa? Probabilmente è una sciocchezza ma mi chiedevo per quale ragione il luogo di sepoltura di Angelo è segnalato come Tiomnikov…


    • su novembre 5, 2012 a 7:35 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Chiara.
      Allora il Lager 58 di TIOMNIKOV oggi Tiomnikov-Iavas era costituito da varie Sezioni (mi pare erano 8) .La Stazione Ferroviaria più vicina era BARASCEVO a circa 30 km di distanza.La maggior parte degli Italiani erano al 58/8 di ASTRACHANZEN-LIEV è a 6 km al’interno di MOLOCNIZA altri al 58/4 di IAVAS e 58/6 di PARZA.Ci sono nel Bosco una serie di Tumuli da 20 metri quadri l’una (e anche di più qualcuna) dove sono le Fosse Comuni.Al Lager 58 sono Morti ben 4.329 Prigionieri Italiani. Per Onorcaduti è meglio scrivere con LETTERA per POSTA visto che fanno difficoltà per mail col risponditore in automatico.
      Maurizio


      • Grazie Maurizio sei stato precisissimo. Immagino che per ogni tumulo non ci siano i nomi dei sepolti… Per Onorcaduti, hai ragione, proverò anche la lettera cartacea.


  281. @Danilo: e per quale motivo?


  282. Chiara, non saprei. E’ qualcosa che ho letto da qualche parte qui sul blog. Volevo solo risparmiarti un tentativo a vuoto.


    • Non mi pare che sia mai stata scritta una cosa del genere. E poi comunque io ho parlato più volte di persona con quelli dei Memoriali. Ho scritto che leggono le email che arrivano attraverso “google traduttore” e per questo consigliavano (l’ho riportato) di scrivere frasi piccole e chiare.


  283. Scrivo qui perchè magari può essere utile a qualcuno. Oggi ho spedito una email al Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (onorcaduti) all’indirizzo dss.direttore@onorcaduti.difesa.it . Parte nell’immediato una risposta automatica che specifica che per richieste inerenti ricerche varie di un Caduto e luogo di sepoltura dello stesso la comunicazione va reindirizzata a onorcaduti@onorcaduti.difesa.it (il tutto corredato da dati anagrafici del Caduto e del richiedente).


  284. su novembre 6, 2012 a 12:57 pm | Rispondi barbara calzetta

    Buongiorno,
    sono anni che cerco notizie più dettagliate sulla sorte di mio zio Angelo Calzetta, mi sono state inviate queste informazioni, potete aiutarmi a fare più luce sulla sua vicenda?

    “il caporale Angelo Calzetta 14.4.911 Beverino-SP- apparteneva la 5°rgt.alpini div.Tridentina- risulta deceduto nel lager 56 Uciostoie (regione di Tambov) in data imprecisata.La notizia risulta dalla documentazione russa inviata al nostro governo fin dal 1992 e dovrebbe essere stata comunicata alla famiglia già allora attraverso il comune di nascita.Le cartoline da Mondovì -vedere la data- sono state scritte prima della partenza per la Russia: Tutta la Tridentina era concentrata in Piemonte e andò sul fronte russo nel luglio dopo una grande parata a Torino.
    Centro studi UNIRR”

    Grazie
    Barbara Calzetta


    • su novembre 6, 2012 a 9:32 pm | Rispondi maurizio comunello

      Per Barbara Calzetta.
      Allora i Dati sono esatti.Se non hai il Foglio Matricolare chiedi una Copia all’Archivio di Stato della provincia di Nascita di Angelo.Lì troverai a Quale Reparto del 5°Reggimento Alpini apparteneva Angelo così poi saprai il Percorso fatto.Inoltre chiedi via mail una Copia del Fascicolo di prigionia di Angelo ai Memoriali Russi.Trovi indirizzo in questa pagina in alto sulla DESTRA sotto Onorcaduti,scrivi pure in Italiano frasi semplici poi aspetta la risposta.Vedi la mia risposta a Chiara del 2 Novembre qui sopra.Maurizio


  285. su novembre 19, 2012 a 2:10 pm | Rispondi graziella scuratti

    Buongiorno
    desidero avere notizie di mio zio REGONDI ANGELO nato il 21/01/22 a VAREDO (MB) disperso in Russia e appartenente alla Julia; la sorella di 92 anni ed il fratello di 85 sono ancora vivi e vorrebbero sapere almeno in che luogo potrebbe essere deceduto e se qualche supestite ha avuto modo di conoscerlo.
    Grazie infinite per una risposta.
    Graziella


    • ciao Graziella, cerco di dare una mano (sapendo che Pino è via per lavoro). Consultando la banca dati del Ministero della Difesa risulta un Regondi Angelo di Varedo nato però il 24/01/1922. Può essere un errore? Inoltre è segnalato come data del decesso il 20/12/1942 in luogo di sepoltura sconosciuto in territorio Russo. Potresti però contattare l’UNIRR e soprattutto l’Archivio di Stato della Provincia per poter accedere al foglio matricolare di tuo zio.
      In bocca al lupo!


  286. su novembre 19, 2012 a 7:54 pm | Rispondi Serafina Belotti

    per Graziella:
    come prima cosa, conviene recarsi al Comune di Varedo per chiedere il certificato di nascita dello zio e verificare (sempre presso l’ Ufficio Servizi demografici) se c’è un atto di morte e farselo leggere ( o chiederne copia); poi ,come ha indicato Chiara, recarsi all’Archivio di Stato per avere copia del F.M.
    Auguri
    Serafina


  287. su novembre 20, 2012 a 9:15 am | Rispondi Augusto Gairdini

    Buon giorno,io scrivo per avere notizie di mio nonno,si chiamava ten. Augusto Giardini alpino della Julia diasperso nella campagna di Russia.

    Vi ringrazio per il servizio e la dedizione

    Augusto Giardini


    • Per Augusto Giardini.
      Rispondo adesso perchè ho avuto guasto al computer.Scusate il Ritardo.Risulta sì il nominativo di Tuo Nonno faceva parte della Compagnia Comando del 9°REGGIMENTO Alpini (della Div.JULIA).Se non lo hai, fatti dare una Copia del Foglio Matricolare all’Archivio di Stato della Provincia di Nascita del Nonno cioè a Trento.I dati sono quelli che ha scritto ,sotto,la Serafina .Dalla Data ultima è probabile che sia stato preso Prigioniero oppure Morto ai Capannoni di LESSNITSCHANSKJ .Inoltre puoi fare una telefonata all’Albo d’Oro a Roma ,alla mattina,per avere una Copia del Verbale di Irreperibilità del Nonno ,ultimo.potresti iscriverti anche all’UNIRR così continuiamo nella opera di Ricordarli sempre ,facciamo la Cerimonia Nazionale una volta all’anno a Cargnacco (UD).Se serve puoi mandarmi una mail alla mia mail Privata(si fa per dire) che è mcomunello@hotmail.it.Ciao Augusto .Maurizio


  288. su novembre 20, 2012 a 11:56 am | Rispondi Lorenzo Dallapè

    Buon giorno sono Dallapè Lorenzo, e le scrivo perchè sto cercando alcune informazioni riguardio mio zio Bartolomeo Giovanni Dallapè che ho scoperto essere morto na Pakta-Aral nel maggio 1945. Era stato deportato da Corfù nel settembre del ’43 e incarcerato in un lager tedesco, ma non si sa quale, il foglio matricolare non lo riporta. Negli archivi russi c’è anche la provenienza dei prigionieri di Pakta-Aral?


    • Per Lorenzo Dallapè.
      Allora.Se non lo hai chiedi una Copia del Foglio Matricolare all’Archivio di Stato della Provincia di Nascita dello Zio.Poi scrivi una mail ai Memoriali Russi e chiedi una Copia del Fascicolo di Prigionia delllo Zio.Puoi scrivere in Italiano ,Frasi brevi e ti riponderanno.Indirizzo lo trovi in questa pagina in alto sulla DESTRA sotto Onorcaduti.Per i Lager Tedeschi mandami una mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti spiego dove fare la Ricerca in un Ufficio Tedesco.Maurizio


      • su ottobre 3, 2013 a 2:24 pm Lorenzo Dallapè

        Tantissime grazie Maurizio, il Memoriale Russo mi ha risposto e inviato la copia della documentazione cartacea in loro possesso. Contiene due interrogatori fatti nel 44 e nel 45 a mio zio e ho potuto ricostruire un po’ il doloroso suo percorso da Corfù, alla Bielorussia per finire nel Kazakistan. Anche gli archivisti tedeschi sono stati gentilissimi nel ricercare informazioni ma non hanno trovato niente, probabilmente non hanno documenti del campo tedesco in Bielorussia. Mi hanno dato un riferimento presso un altro archivio da contattare . Ancora Grazie Lorenzo


  289. su novembre 21, 2012 a 9:57 am | Rispondi Serafina Belotti

    Per Augusto: nella banca dati risultano due caduti con il nome di Giardini Augusto; il primo risulta nato a Trento, il 31/01/1913, deceduto in territorio russo il 21/01/1943; luogo di sepoltura sconosciuto.Il secondo risulta nato il 24/06/1915, sepolto a Oslava Sacrario Militare,deceduto a Cursò 349.Non c’è altro, per cui ti conviene verificare andando nel Comune di nascita del congiunto, poi alla provincia, all’ Archivio di Stato per avere copia del Foglio Matricolare. Comunque, l’ esperto è Maurizio Comunello, che sicuramente ti darà un più mirato suggerimento su come procedere nella tua ricerca.In bocca al lupo.
    Serafina


  290. Buonasera vorrei notizie del nonno di mio marito Zoli Luigi nato a Bergamo il 16-12-1914. 278 reggimento fanteria 2 comp. Primo battaglione p.m. 156. Matricola 42743. Nella documentazione della moglie abbiamo trovato un biglietto con scritto Kirsanov. Ultima lettera ricevuta il 4 gennaio 1943. Spero riusciate a darmi qualche notizia. Grazie mille


    • Per Monica.
      Allora.Se vai nel sito Divisione Vicenza ,in alto su questa pagina sulla DESTRA sotto BLOGROLL ed entri trovi elencato anche Luigi tra i Caduti.Vedi di contatare gli Amici del sito.KIRSANOV invece è un LAGER Russo con N.5951 adibito per un periodo come associato a TAMBOV(come Sezione 2) .Vi morirono circa 325 Militari Italiani.Prova a scrivere ad Onorcaduti e senti cosa ti dicono.Dovrebbero aver dato la Croce al Merito di Guerra se i Familiari avevano fatto la Richiesta anni fa.Facci sapere se hai anche Copia del Foglio Matricolare e del Verbale di Irreperibilità.Maurizio


  291. su novembre 26, 2012 a 2:16 am | Rispondi tiziano giuseppe

    Buonasera. Vorrei avere notizie. Mio padre Denti Giovanni detto MArio è nato il 29-08-1919 a Brignano gera d’adda (BG) e deceduto da una decina di anni. E’ uno dei sopravissuti alla campagna di Russia da cui è tornato zoppo – gamba congelata – e ferito (schegge di bombe nella testa). Mi raccontava delle storie di quando era in Russia quando ero piccolo. Ma a parte il freddo, la paura e la fame che credo poter rintracciare in libri di reduci di quella guerra mi interessava sapere qualcosa in più. Dove era stato. Se era un alpino. Vorrei rendergli onore come figlio. E anche spedire una lettera al Ministro della Difesa per chiarire che la pensione di guerra mio padre la meritava e se non ha insistito era solo per dignità.

    E’ fantastico il lavoro che fate in questo sito. Aiuta a portare pace negli animi.


    • Per Tiziano Giuseppe.
      Allora.Vedi di procurati una Copia del Foglio Matricolare del Papà all’Archivio di Stato di BERGAMO o al CEDOC competente.Lì trovi il Reparto esatto dove era Tuo Papà.Dicci se aveva ricevuto la Croce al Merito di Guerra.Maurizio


  292. ciao a tutti,
    sono ad un punto morto, ho scritto ai memoriali russi per quanto riguarda i miei prozii, Vinai Natale e Revelli Matteo, ma per ora non ho ancora ricevuto risposta…ed ho scritto all’ITS per avere notizie relative alla prigionia di mio nonno Revelli Alfredo ma anche da li’ nessuna notizia….il tempo passa e ogni tanto torno qui a leggere le storie di tutti e ogni volta mi si stringe il cuore……


    • Per Elisa.
      Non scoraggiarti,sai che la Burocrazia è UGUALE in tutto il Mondo !!
      Fai una mail di sollecito ai 2 enti e aspetta la risposta,vedrai che Negativa o Positiva arriverà !!Maurizio


      • oggi purtroppo ho ricevuto una risposta negativa dall ITS, non hanno nulla, probabilmente una parte dei documenti è andata distrutta durante la guerra…


    • Per Elisa.
      Mandami una tua mail alla mia mail che puoi scrivere ad un ALTRO UFFICIO in GERMANIA chissà che abbiano qualcosa loro.Maurizio


  293. se qualcuno ricorda Egidio Rizzatti proveniente da Mantova mi faraebbe un grande regalo nel darmi sue notizie,Grazie


    • Per Lionella.
      Ahi ahi ahi !!.Devi stare attenta Lionella,la Burocrazia NON perdona !!Scherzo dai !!
      Esiste sì ma il Cognome è diverso.
      Risulta Egidio RIZZATI (con 1 sola T) nato a RONCOFERRARO(MN) il 25/01/1943 e Morto al Lager 188 di TAMBOV o TAMBOW il 08/02 /1943.
      Con questi dati scrivi una mail ai Memoriali Russi(trovi in alto sulla Destra) e Richiedi di avere la Copia del Fascicolo di Prigionia di Egidio.Scrivi poche parole,in Italiano,e lasci tuo indirizzo e la mail.Vedrai che arriverà la risposta.
      Intanto,se mancante, chiedi una Copia del Foglio Matricolare all’Archivio di Stato di Mantova lì troverai scritto il Reparto esatto di Egidio da cui si può risalire a dove era schierato e grosso modo cosa è successo in quel tratto di Fronte e a quel Reparto confrontando le eventuali Memorie scritte da qualche Commilitone.Facci sapere come evolve la Ricerca.Maurizio


  294. Ho appena saputo dal Ministero della Difesa che mio zio Bosio Michele nato a Cervere il 1918 risulta deceduto. Vorrei saperne di più , come posso fare? Mi domando come mai per tutto questo tempo e’risultato disperso!!! Sarebbe bello portare un fiore dove riposa,anche da parte di mio padre e dei suoi fratelli che tanto hanno atteso il suo ritorno e sono anche loro mancati. Ricordo che zio Michele apparteneva alla Divisione Cuneense gentilmente ringrazio Bosio Anna


    • su settembre 8, 2013 a 7:05 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Bosio Anna.
      Allora.
      Mi sei sfuggita per la risposta che do solo adesso che ho visto la tua Richiesta.
      Scusa il ritardo.
      Dovresti chiedere una Copia del Foglio Matricolare di tuo Zio BOSIO Michele all’Archivio di Stato di Cuneo.
      Così potresti sapere a Quale Battaglione apparteneva visto che la Banca Dati del Ministero scrive solo 2° Reggimento Alpini.
      C’erano 3 Battaglioni nel 2° Reggimento ed ogni Battaglione aveva delle Compagnie.
      Sapendo il Battaglione e la Compagnia si può risalire allo spostamento fatto.
      La Data scritta è in genere poco affidabile perché la scrissero in base ai ricordi dei pochi usciti dalla Sacca.
      Potresti telefonare al mattino all’Albo d’oro a Roma e chiedere anche a loro se ti dicono il Battaglione e la Compagnia oppure se hai qualche sua lettera di Michele guarda nel Mittente che dovrebbe esserci scritto.
      Facci sapere come evolve la Ricerca.
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  295. su gennaio 23, 2013 a 12:05 am | Rispondi Bulgarelli riccardo

    Non si stupisca più di tanto cara signora Anna. Anche mio zio risulta ancora oggi ufficialmente disperso quando un testo del ’74, da me rintracciato solo ora, già testimoniava della sua morte in combattimento a Meskoff !
    E’ uno strano Stato il nostro , ama rimuovere e rimuoverci la memoria.
    Sta’ a questi nuovi tipi di bacheche ricordargliela e ricordarcela.


  296. Caro signor Riccardo, trovo questa bassa considerazione per i famigliari dei caduti e dei dispersi inaccettabile . Mio zio, insieme a tanti altri giovani, hanno dato la vita per uno stato che neanche si sente in dovere di avvisare i Famigliari della certezza della loro fine. Mi ricordo mio padre quando mi parlava del fratello cosi’ giovane partito per la Russia del quale non si è saputo più nulla,quanta tristezza nel suo sguardo. Non sapere che fine avesse fatto, ha segnato lui è i suoi fratelli per tutta la loro vita. Cercherò in tutti i modi possibili di sapere i suoi ultimi spostamenti e dove è stato sepolto. Sarei grata se mi venisse un aiuto a riguardo. Mi rammarico del fatto che anche a lei sia accaduta la stessa cosa. La ringrazio per avermi contattata Bosio Anna.


    • su gennaio 23, 2013 a 5:55 pm | Rispondi Bulgarelli Riccardo

      sperando di non occupare spazi altrui (Maurizio Comunello e Pino Scaccia) le cui risposte precedenti mi hanno aiutato: cercare dati certi (verbale di irreperibilità-foglio matricolare-ufficio leva del comune-che cosa dice il certificato di morte?) per arrivare a identificare al meglio l’utlimo reparto (fino ad almeno il numero della compagnia), da questi ricostruire le vicende del reparto (ottima la bibliografia nel sito “pontieri d’Italia”) e poi non arrendersi mai.
      E’ fortunata per il fatto che sugli Alpini la bibliografia è possente ..mio zio era di un piccolilssimo gruppo d’artiglieria d’armata in appoggio alla Celere ma sono addirittura riuscito a contattare il figlio dell’allora aiutante maggiore…
      Un pensiero affettuoso per tutta la Cuneense, mio suocero era del Pieve di Teco ma fortunatamente non partì con esso.
      Approfitto per chiedere ai curatori: la mia ricerca si indirizza a Meskoff. Sono state recuperate piastrine da quella zona ?


      • Per Riccardo Bulgarelli.
        Allora da quel che so io in quella zona i Contadini che arano il terreno hanno trovato Piastrine.C’ è anche un Cippo a MESCHOFF o MESKOV messo da Onorcaduti nel 1996.Oggo è un pò rovinato nella scritta che si è sbiadita,così mi ha deto qualcuno che è stato lì recentemente.Vedremo di interessare Onorcaduti per la manutenzione (sono passati ormai 16 anni e più da quando l’hanno messo ed è anche comprensibile che tra neve,pioggia ,sole ,vento la scritta sia sbiadita,ma vedremo di far “ravvivare” le Parole che erano “QUI RIPOSANO CADUTI ITALIANI” era in duplice lingua ,sotto c’era la traduzione in Russo.C’erano diverse Fosse Comuni a Meschoff.Altro non so.Maurizio


  297. su gennaio 25, 2013 a 2:07 pm | Rispondi Stefania De Pascalis

    Buongiorno.
    Recentemente, sono venuta in possesso di una delle ultime lettere inviate da mio nonno ai suoi familiari.
    Il suo nome è DEMARCO ANDREA, nato a Tricase (Le) il 12/3/1914 . Dalla banca dati dei dispersi in Russia risulta:
    Luogo Sepoltura: Sconosciuto
    Data Decesso: 11/12/1942
    Luogo Decesso: RUSSO.
    La lettera a cui faccio riferimenti riporta la data del 17/09/1942 scritta da “Vercato”, ma potrebbe essere VERGATO (BO). Una delle ultime foto di mio nonno lo raffigura in un ospedale e sono a conoscenza che a Vergato vi era un ospedale, non so se civile o militare.
    Desidererei sapere se è stata ritrovata la piastrina o qualsiasi altra testimonianza…. di una storia che mai dimenticheremo.
    Ringrazio anticipatamente
    Stefania De Pascalis


    • Per Stefania De Pascalis.
      Allora,dimmi se avete una Copia del Foglio Matricolare e la Croce al Merito di Guerra per Andrea.Inoltre se guardi nel mittente della lettera dovrebbe essere scritto il reparto e Numero di Posta Militare (P.M.).Facci sapere.Ci risentiamo.Maurizio


  298. su gennaio 26, 2013 a 12:17 pm | Rispondi Angelo Dusi via corridoni,11 Bergamo

    sono Angelo e vorrei notizie dello zio Dusi Giuseppe nato il 21/8/1916 a Colognola Bergamo geniere alpino alla 113 comp. mistaT.M. del 3° Btg. misto del genio Div. alpina ” JULIA” ( matrcola 56425 centro mobilitazione Udine ) diperso il 23/1/1943 a Nijolawka est ,decorato di Croce Valor Militare.
    Sarei contento di conoscer Giaretta graziano nipote diAntonio della stessa compagnia di mio zio e disperso stesso giono stessa località ,come scritto nel libro “Lettere dal Don”


    • Per Angelo Dusi.
      Allora.Mandami una mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti metto in contatto con Graziano Giaretta.Comunque la data del 23 /01/1943 indica una città diversa da NIKOLAJEWKA (quella della Battaglia) ,questa indicata da te si trova PRIMA ,dvrebbe essere quella tra Shabskoje e Kowalew dove mi risulta che combatterono proprio il 23/01/1943.Ci risentiamo.Maurizio


  299. su gennaio 28, 2013 a 6:02 pm | Rispondi bulgarelli riccardo

    mi preme porre una domanda: di solito le notizie ufficiali dei Dispersi sono redatte dal Comando deposito del reparto di appartenenza che si presume le abbia ricavate dai sopravvissuti. Gli ufficiali erano tenuti a relazionare sulle vicende cui avevano partecipato ? Anche quelli che ritornarono dai campi di prigionia ? Se si, dovevano poi essere archiviate, potrebbero essere raccolte nei Diari Storici dei vari Reparti ?


    • Per Riccardo Bulgarelli.
      Mandami tua mail alla mia mail che ti invio la Carta Topografica di zona MESCHOFF.
      Per le notizie in effetti al rientro fecero delle indagini tra gli usciti dalla Sacca per sapere quando fu visto per ultima volta ogni Militare (compatibilmente con quello che si ricordavano i Superstiti,ma tieni presente che mancavano MOLTI Militari dei vari Reparti e che i Carteggi andarono perduti per molti di questi Reparti ).Anche quelli che rientrarono dalla Prigionia fecero delle Dichiarazioni in cui scrissero quello che si ricordavano.
      Bisognerebbe sentire quelli dell’Ufficio Storico dell’Esercito Italiano a Roma in proposito cosa hanno e cosa sanno.
      Per i Diari Storici in genere venivano trascritte le Notizie giorno per giorno ma riguardano più le Operazioni Belliche nel Settore di competenza che la sorte dei Singoli Militari.Sarebbe stato compito dei vari Battaglioni e Reggimenti mandare poi le carte a Roma ma mancò sia il tempo che la possibilità di inviarle a Roma ( e come avrebbero potuto farlo visto che erano COMPLETAMENTE CIRCONDATI ?? ).
      Ci risentiamo,Maurizio.


  300. Buonasera
    sto cercando notizie di mio zio che risulta disperso in Russia, vorrei aiutare il mio è papà a trovare notizie di questo suo fratello che da piccolino ha visto partire e mai più ritornare, era il primogenito ed è stato strappato alla sua famiglia per combattere una guerra assurda, nella quale probabilmente è morto in modo orribile.
    Una ferita che non si è ancora rimarginata e che ancora oggi a 70 anni di distanza ancora sanguina.
    Se fosse deceduto, cosa molto probabile, vorrei sapere se esiste una tomba o un luogo dove possa essere stato sepolto, se fosse stata ritrovata la piastrina o qualche altro ricordo di lui. Se tra i sopravvisuti qualcuno lo ha conosciuto e si ricorda di lui, se qualcuno lo ha visto ferito o morente e in quale luogo. Per noi sarebbe molto importante, sopratutto per i suoi fratelli.
    Il suo nome è Zanotti Guglielmo nato ad Egna (BZ) il 14.01.1921, figlio di Anna Zanotti, risulta disperso dal gennaio del 1943, era con il battaglione di Verona non so esattamente come si chiamasse.
    Negli anni successivi al rientro dei reduci alla nonna avevano assegnato una pensione, poi revocata con questa motivazione “presente alla bandiera”, ma che vuol dire “presente alla bandiera”, potrebbe essere ancora vivo? Alla nonna dicevano che risultava presente alla bandiera (non so cosa voglia dire) e lei lo ha sempre aspettato, anche sul letto di morte chiedeva di ritrovare suo figlio.
    Grazie a tutti coloro che potranno aiutarci.


  301. buongiorno! io volevo chiedere se era possibile avere notizie sul luogo di sepoltura di un mio zio, disperso in Russia:
    ALBINO GERETTO nato il 1/12/1915 a CAORLE, appartenente al XXX (30) RAGGRUPPAMENTO del CDA PM88 .

    Grazie, Marco


    • Per Marco .
      Allora.Risulta sì appartenente a quel Reparto che citi.Erano aggregati al XXXV°Corpo d’Armata CSIR ma risulta Disperso e neanche tra i Prigionieri di Elenco datoci dai Russi .Trovi una bella descrizione degli avvenimenti di questo Reparto nel libro di CORTI I più non tornarono.Passarono per Arbuzovka e Certkovo i superstiti.Ci risentiamo.Maurizio


      • Grazie Maurizio! sai che il libro di Corti l’ho letto un bel pò di anni fa credo, ora me lo rileggerò col senno di poi!! magari ci trovo qualcosa che mi può indirrizzare a luoghi.


    • XXX (30) RAGGRUPPAMENTO del CDA ?
      METTITI IN CONTATTO CON ME sto cercando qualcosa di simile comunque la P.M 88 era l’identificativo della divisione Pasubio. se è stato catturato nel dicembre 42 potrebbe essere stato internato nel Campo 189 Tambov (Russia)
      michelemaurino@libero.it


    • ciao Marco
      XXX (30) RAGGRUPPAMENTO del CDA ? mettiti in contatto con me sto cercando qualcosa di simile


  302. su aprile 7, 2013 a 9:06 pm | Rispondi Domenico Cimino

    Ho riordinato le lettere di mio zio Sergente Antonino Cimino nato 8/4/1919 a Palermo in forza al 34° Gruppo 149/40 – 90° Batteria – IX Raggruppamento artiglieria d’Armata. Le Ultime notizie risalgono al 20 Ottobre 1942 data in cui risultava in servizio in un documento a firma del Capitano Antonio Carpentieri.
    I miei nonni e mio padre lo hanno aspettato invano.
    C’è qualche notizia ? E’ stato fatto prigioniero ? In che zona ha combattuto ?
    Grazie


  303. su aprile 7, 2013 a 10:10 pm | Rispondi riccardo bulgarelli

    caro Domenico posso aiutarla perchè la storia di suo zio si incrociò, probabilmente, con quella del mio – caduto a Meskoff il 20 dicembre ’42.
    Brevemente: la 90° da 149/90 fu aggregata al LXXIII gruppo artiglieria nell’agosto 42 quando i grupppi monocalibro di artiglieria d’armata vennero scomposti per dar vita a gruppi pluricalibro. Il gruppo, rimasto denominato LXXIII, comprendeva la 90°, la 93° da 149/90 e la 176° da 210/22. Venne schierata, ai primi di settembre, nella zona di Bogomoloff in forza al XXIX corpo d’armata sul retro, inizialmente, della 62° divisione tedesca e successivamente del 3° bersaglieri della Celere.
    Le batterie ricevettero ordine di ritiro alle 17 del 19 dicembre 42 , le due da 149/90 conversero verso Makaroff e si unirono al “blocco nord” che visse la tragedia di Arbusova non a caso detta “valle della morte” (E.Corti ne parla ampiamente nel libro citato da maurizio nella risposta sopra) invece la 176° con mio zio seguì le sorti del 3° e venne distrutta a Meskoff…
    Se vuole possiamo scriverci : bulgarelli.riccardo@libero.it


    • su aprile 7, 2013 a 10:46 pm | Rispondi riccardo bulgarelli

      scusa Domenico, l’emozione d’aver trovato – finalmente – qualcuno che quasi certamente incrociò mio zio mi ha portato a rispondere troppo in fretta: la 90° e la 93°avevano cannoni di calibro 149/40 e non come ho scritto.


      • su aprile 8, 2013 a 5:02 am Domenico Cimino

        Caro Riccardo, ti ringrazio sentitamente per le notizie. Mio padre , finchè fu in vita, cercò sempre invano notizie di suo fratello disperso in Russia.
        Grazie mimmocim@gmail.com


  304. Salve vorrei sapere gentilmente se ci sono notizie circa il mio bisnonno PISANO Eugenio nato il 06.11.1915 a San Martino Valle Caudina (AV) e deceduto l’8.05.1943 a Tiomnikov (dato che ho scoperto solo adesso consultando il sito del Ministero della Difesa e di cui mia nonna, la figlia, non ne era a conoscenza). Inoltre vi prego di indicarmi, eventualmente, a quale organo statale mi posso rilolgere per avere ulteriori informazioni. Grazie in anticipo e complimenti per l’opera che portate avanti. Onore a voi.


    • Per Antonio.
      Allora chiedi una Copia del Foglio Matricolare all’Archivio di Stato di AVELLINO.Poi chiedi Notizie ad Onorcaduti a Roma ed anche all’Albo d’Oro a Roma.
      In ultima manda una mail ai Memoriali Russi,trovi indirizzo sulla Destra dall’alto in basso e chiedi di poter avere una Copia del Fascicolo di Prigionia di Tuo Bisnonno Eugenio.
      Poi vai a vedere anche il sito della UNIRR che è http://www.unirr.it
      Ci risentiamo quando hai Novità.
      Maurizio


      • Grazie mille.


      • ciao mi chiamo Enza e sto cercando di sapere come evere notizie di sepoltura ? su mio zio disperso in russia il 21/01/1943 ( Di Graziano Gaspare nato a Alcamo Prov. Trapani il 1/10/1922) fante del 277 reggimento di fanteria / 1Battaglione/4a compagnia Mitraglieri Divisione Vicenza,Posta Militare 156 Russia dato disperso (Morte Presunta )in Data 21/01/ 1943. grazie x l’ttenzione enzadigi@alice.it


  305. Spettabile Ufficio, cortesemente vorrei sapere la sorte di due alpini dati per dispersi in Russia : Frigerio Aldo e Gelindo Baldissera. (la piastrina forse ritrovata)
    Aldo Frigerio era il cugino di mio padre, nato a Cernobbio il 29 .12.1922, apparteneva al 5° Reggimento Alpini, Divisione Tridentina, risulta disperso dal 26 gennaio 1943.

    Gelindo Baldissera era caporale effettivo al 441° Battaglione Territoriale Mobile. 8.a Armata, risulta disperso (fonte Commissariato gen. onoranze dei Caduti) dal 18 gennaio 1943, in località PODGORNOJE (Voronez). I compagni di Gelindo, una volta ritornati in Patria testimoniarono che sulla via della ritirata un compagno, amico di Gelindo, cadde in un dirupo. Gelindo lo soccorse, ma il poveretto non riusciva più a camminare. Gelindo volle rimanere vicino all’amico . I compagni esortarono Gelindo ad abbandonare il suo amico, in quanto c’era il rischio di cadere prigionieri dei Russi, che li stavano incalzando. ” Mi a stu chi cun Ti, ta lasi minga chi), Io sto qui con Te, non ti lascio qui!”. Di loro due non si seppe più nulla.
    Oggi stesso mi è giunto il documento dal Commissariato sopra citato, con i dati anagrafici di Gelindo. Ho anche il medesimo certificato di Aldo Frigerio.
    La sorella di Gelindo, Rita, è vivente a Como (Tavernola), ed è prossima al secolo di vita.
    Ringraziando, saluto cordialmente.
    Franco Frigerio, Via Filzi,10 – 22012 Cernobbio- Como. tel. 031340566


    • su luglio 26, 2013 a 6:43 am | Rispondi mauriziocomunello

      Per Franco Frigerio.
      Allora.
      Per Baldissera che era di una Classe anziana (del 1909) il Nominativo ,almeno per il Momento NON risulta tra quelli negli Elenchi dei Prigionieri datici dai Russi dopo il 1991.
      Probabilmente quindi dovrebbe essere Morto Prima di arrivare nei Campi di Prigionia oltre il Don.
      Quindi dovrebbe essere Morto e seppellito in qualche Fossa Comune perchè i Russi lasciavano lì i Morti,sia loro che nostri.
      Per Aldo invece NON ho trovato il suo nominativo tra i Morti e Dispersi.
      Mandami il Certificato o Comunicazione che ti hanno mandato di Aldo alla mia mail che è seguente mcomunello@hotmail.it che vedo almeno a quale Reparto (Battaglione) apparteneva.
      La data del 26/01/1943 è quella della Battaglia di NIKOLAJEWKA.
      Facci sapere se avete le copie del Foglio Matricolare.
      Saluta Caramente la sig.ra Rita da parte mia e di Tutti.
      Maurizio


  306. buon giorno , ho ritrovato la comunicazione del ministero della guerra in cui si attesta che in data tra il 15 e il 31 gennaio 1943 il ( cugino di mia madre ) soldato ASSERETO GIOVANNI nato a genova appartenete al 4 ARTIGLIERIA ALPINA ( dovrebbe essere BATTAGLIONE PINEROLO ) è disperso sul fronte russo .mi farebbe piacere avere se possibile altre notizie. grazie marina franzi


    • su luglio 30, 2013 a 3:24 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Marina Franzi.
      Allora.
      Il Reparto esatto è 4° Reggimento Artiglieria Alpina, GRUPPO (e NON Battaglione) Artiglieria “PINEROLO” su 3 Batterie Obici da 75/13 Skoda più il Reparto Munizioni e Viveri (R.V.M.).
      Puoi chiedere all’Archivio di Stato di Genova una Copia del Foglio Matricolare di Giovanni.
      Inoltre puoi chiedere all’Albo d’Oro a Roma con telefonata al mattino una Copia del Verbale di Irreperibilità e di sapere il Numero della BATTERIA di appartenenza di Giovanni.
      Vieni a vedere anche il sito unirr.it
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  307. andando a cercare su wikipedia credo di avere capito che il battaglione pinerolo faceva parte della CUNEENSE . è vero ?a gennaio del 43 dove combatteva la cuneense ? grazie marina


    • su luglio 30, 2013 a 3:28 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Marina Franzi.
      Allora la Divisione CUNEENSE ha seguito le vicende del Corpo d’Armata Alpino e gli ultimi sono stati resi Prigionieri assieme al Comandante Gen.Battisti a VALUIKI tra il 26 e 27 Gennaio 1943.
      Maurizio


      • su luglio 30, 2013 a 5:26 pm marina franzi

        grazie , cercando tutto il giorno su internet ho trovato anche che alcuni alpini sono stati internati nei campi di prigionia dopo la battaglia di valujki . esiste per caso un elenco con i loro nomi ?


  308. su luglio 31, 2013 a 6:17 am | Rispondi mauriziocomunello

    Per Marina Franzi.
    Allora.
    Dopo il 1991 i Russi diedero un Elenco di Prigionieri Italiani al Governo Italiano tramite Onorcaduti e i Familiari di quelli che furono identificati ,come Nominativi esatti,furono avvisati.
    Restano tuttavia ancora da “Decifrare” alcune MIGLIAIA di Nominativi che sono scritti dai Russi in modo “strampalato”.
    Al momento il Nominativo di Giovanni NON risulta nell’Elenco.
    Potrebbe essere tra quelli ancora da translitterare.
    Se lo trovano i Familiari verranno avvisati.
    Tieni presente che comunque alcune DECINE di MIGLIAIA di Militari sono Morti in combattimento e di questi NON esiste un elenco con Giorno,e Luogo !!.
    Maurizio


  309. Mio nonno si chiamava Giuseppe Palladinelli .
    Dal ministero ho conosciuto la data del suo decesso . Senza luogo di sepoltura , quindi disperso.
    Era con la divisione Sanitaria Torino , morto il 4/1/1943 sul Don.
    Qualcuno ha notizie della sorte di questi poveri soldati?
    Grazie


    • Per Giusi.
      Allora.
      Palladinelli Giuseppe del 1911 era con la 52^Sezione di Sussistenza (erano della specialità del Commissariato Militare) della Divisione TORINO.
      La data del 4 Gennaio 1943 è un po’ strana perché i superstiti della Torino si trovavano a Certkovo ed erano accerchiati dai Russi (usciranno tra il 15 e 16 Gennaio 1943 dalla sacca).
      Potrebbe darsi che questa data sia stata scritta successivamente.
      Oppure se la data è esatta allora significa che è Morto a Certkovo ed è sepolto in una Fossa assieme ad altri.
      So che avevano esumato tempo addietro da Certkovo alcune Fosse però vi erano molti Ignoti,mancanti del Piastrino e sono stati riportati in Italia e seppelliti sotto la Cripta del Tempio di CARGNACCO (UD).
      Dovresti se non lo hai,chiedere una Copia del Foglio Matricolare all’Archivio di Stato di Frosinone.
      Controlla se sul Foglio Matricolare è stata segnata, come Concessione, la Croce al Merito di Guerra ai Familiari.
      Poi potresti chiedere Notizie all’Albo d’Oro a Roma.
      Puoi andare a vedere anche il sito http://www.unirr.it
      Ci risentiamo.
      Un Caro Saluto alla Nonna.
      Maurizio


  310. Buonasera. Gent.mo Sig. Maurizio Comunello, con cortesia chiedo se possibile avere qualunque tipo di notizia di mio zio Giorgio Pasqualigo, nato il 20/05/1922 a Venezia (VE) dove pure risiedeva all’epoca della chiamata alle armi. Soldato, 278° Rgt. Ftr. dato per disperso durante la Ritirata di Russia (i parenti più anziani, dicevano dal Don e parlavano di “Julia”).
    Da lettura, conosco che comandante di Reggimento era Ten. Col. Gaetano Romeres e che mio zio era tra le reclute della classe 1922. Spero in qualche modo – senza assolutamente volere nulla insegnare – risulti utile il tragitto generale che sotto riporto della Divisione e del 278°, che ho appreso nell’intendere la triste storia.
    La 156^ Divisione Fanteria Vicenza ricostituita su due reggimenti di fanteria venne inviata in Russia nel Luglio 1942 . Percorso sommario:
    Ucraina (Rykowo-Gorlowka). Viene dispersa in piccoli distaccamenti nelle retrovie dell’8^ Armata compresi tra il fiume Donetz e Ostkol. Ai primi di dicembre passa in organico al Corpo d’Armata Alpino come divisione di seconda linea. La Vicenza deve schierarsi sul Don in sostituzione della Julia impiegata nel settore della Cosseria. Cede il I° e III °btg del 278°. Il mattino del giorno 17 viene riconfermato il presidio della linea sul Don mentre alle ore 11 arriva l’ordine di ripiegamento da attuarsi alle ore 17 per raggiungere Popowka-Podgornoje. Nord: Tridentina e Vicenza via Podgonoje, Opyt,Nowo-Charkowka-Warvarowka-Valuijki.
    A Podgornoje il mattino del 18, la Vicenza ricompone l’organico del 278°. Il 19 è a Samoilenkow. Nella notte sul 21 Postojali è attraversato. Nella notte sul 22 raggiunge Ljmarevka dove si sistema nelle isbe lasciate libere dalla colonna della Tridentina. Verso le 23 mentre intravede Seljakino è attaccata da forze corazzate russe. La Vicenza esce nella valle del fiume Kalitwa. Il 278° rgt è annientato dopo furibondi combattimenti da grosse formazioni di carri in una vallata nei pressi di Warvarowka. In tale località il 23 -24 gennaio si svolgono sanguinosi combattimenti. La Vicenza sosta nella notte del 25 a Bolschje-Lipjagj. Il grosso della divisione è catturato assieme ai resti della Cuneense nel pomeriggio del 26 nei pressi di Valuijki. I fanti superstiti partecipano ai combattimenti di Nichitowka e Nikolajewka riuscendo ad uscire dalla sacca. Ma credo che mio zio non partecipò.
    In mancanza di elementi diretti, può essermi utile anche conoscere le circostanze degli avvenimenti.
    Ringraziando e complimentandomi con il relatore sig. Maurizio Comunello e con tutti coloro che hanno contribuito ad organizzare questo spazio speciale, porgo molti saluti. Pierpaolo Zaggia, Venezia.


    • Per Pierpaolo Zaggia.
      Allora direi che sai già molto.
      Comunque se non lo hai chiedi una Copia del Foglio Matricolare di tuo zio Giorgio all’Archivio di Stato di Venezia.
      Poi se hai qualche Lettera o Cartolina guarda l’indirizzo del Mittente per sapere a Quale Battaglione apparteneva (erano 3 Battaglioni per ogni Reggimento).
      Potresti poi telefonare, alla mattina,all’Albo d’Oro a Roma e chiedere la Copia del Verbale di Irreperibilità e farti dire,se lo sanno, anche la Compagnia a cui apparteneva.
      Attualmente NON figura negli Elenchi dei Prigionieri Morti in Russia e consegnati dai Russi dopo il 1990.
      Vai a vedere anche i 2 siti internet quello della Divisione Vicenza e quello http://www.unirr.it
      Purtroppo a Warwarovka caddero in una specie di imboscata (così sembra) assieme a quelli del Battaglione Alpini Morbegno.
      Ricordo che furono esumati da alcune Fosse Comuni dei resti di Militari Italiani proprio in zona di Warwarovka e la maggior parte erano Ignoti senza il Piastrino.
      Sono stati sepolti sotto la Cripta del Tempio di Cargnacco(UD)
      e viene fatta la Cerimonia Ufficiale in Ricordo di TUTTI OGNI ANNO alla Terza Domenica di settembre.
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  311. su settembre 2, 2013 a 7:39 pm | Rispondi ANGOLETTA ANTONELLA

    Buona sera, sto cercando informazioni su mio zio, Angoletta Armete Innocente(detto Ermete) di Antonio e Masoch SEverina,nato a Gosaldo (BL) l”8.1.1913, disperso il 31.1.1943 sulle rive del fiume Don, arruolato 3 RTG artiglieria Alpina, divisione Julia. Grazie


    • Per Angoletta Antonella.
      A me comunque risulta chiamarsi Ermete.
      Era un Caporal Maggiore del 3°Reggimento Artiglieria Alpina e la maggior parte di questi sono stati fatti Prigionieri o sono Morti in Combattimento PRIMA del 31 /01/1943 che è una data scritta dal nostro Ministero della Guerra di allora (che non sapeva molto).
      Bisognerebbe sapere a quale GRUPPO apparteneva ,dovrebbe essere scritto nel Foglio Matricolare oppure nelle lettere che ha spedito a casa.
      Attualmente NON risulta tra i Prigionieri nell’Elenco datoci dai Russi dopo il 1991 per cui è probabile sia Morto in Combattimento o Congelato,chi lo sa.
      Conoscendo il gruppo potresti sapere dove erano schierati e grosso modo il percorso fatto DOPO il 16 Gennnaio 1943 quando iniziarono il Ripiegamento.
      Ci risentiamo.Vai a vedere anche il sito http://www.unirr.it
      Maurizio


      • su gennaio 12, 2014 a 7:06 pm Angoletta Antonella

        Buona sera, dal foglio matricolare, ho visto che apparteneva al Gruppo Udine, poi non c’e’ scritto tanto altro. Dove posso trovare il percorso seguito da qs Gruppo durante la ritirata? Poi ho notato che, dal paese di origine di mio zio, Gosaldo(BL), risultano dispersi altri soldati: se parenti o conoscenti sapessero qualcosa…..Capisco che forse e’ un po’ tardi perche’ molti fra i reduci non ci sono piu’.
        Grazie a tutti coloro che ci aiutano a mantenere viva la memoria, in particolare al Sig. Comunella
        Antonella Angoletta


      • Per Angoletta Antonella.
        Allora.
        Il Gruppo Artiglieria da montagna (o Alpina) “UDINE” era formato da 3 Batterie la 17^-18^ e 34^ più il Reparto Munizioni e Viveri (R.M.V.) armati con Obice Skoda da 75/13 Someggiabile.
        Tutto il Gruppo arrivò sotto Novo Kalitwa-Ivanowka verso 20 Dicembre 1942 giorno più o meno.
        Avevano mandato la 34^Batteria per prima perché,come racconta anche Bedeschi nel suo Libro,”Centomila gavette di ghiaccio” faceva parte del Gruppo di Pronto Intervento.
        Seguì poi TUTTA la Divisione JULIA ,a piedi,che spostata dalla sua linea sul Don fu mandata a tamponare e chiudere la breccia rimasta aperta dopo lo sfondamento della Divisione Cosseria.
        Quindi nell’ultimo periodo di Dicembre 1942 erano schierati lì.
        se entri nel sito http://www.unirr.it in Bibliografia troverai anche Elenco dei Libri scritti sul Gruppo UDINE e sul sito di plini-alpini trovi una Carta con la dislocazione del reparto fino al 16 gennaio 1943.
        Vieni a vedere il sito e troverai materiale da vedere.
        Il Cognome mio è COMUNELLO con la O.
        Ci risentiamo.
        Ciao Antonella.
        Maurizio


  312. Potrei conoscere qualche notizia di un mio parente che si chiamava Bochicchio Vincenzo, nato a Potenza nel 1921.
    Sul sito del Ministero della Difesa risulta morto nel 1944 ma non si conosce sepoltura. Inoltre la data di nascita del mio parente su quel sito è sbagliata..
    Attendo notizie..


  313. Errata corrige: Vorrei conoscere ulteriori notizie.. Grazie mille


  314. su settembre 8, 2013 a 6:46 pm | Rispondi mauriziocomunello

    Per Eleonor.
    Il tuo parente Vincenzo NON risulta Morto sul Fronte Russo ma in altra Località.
    Consiglio di scrivere per Notizie più accurate ad Onorcaduti a Roma e preparati anche un Documento (Estratto di Nascita ) del Comune da spedire per le eventuali Modifiche se i dati del Ministero della Difesa sono sbagliati .
    Ci risentiamo.
    Maurizio


    • su settembre 8, 2013 a 7:00 pm | Rispondi ELEONORA LAURITA

      ti ringrazio tantissimo! ho sinceramente il morale sotto le scarpe perch gli occhi erano stanchi di cercare e voi in modo cos gentile mi state aiutando moltissimo, vi ringrazio! vi porgo un’ultima domanda vorrei sapere se risulta morto oppure disperso? sono stati rintracciati documenti relativi al decesso oppure un disperso come tanti?

      cari, carissimi saluti


      • su settembre 8, 2013 a 7:12 pm mauriziocomunello

        Per Eleonora.
        Allora.
        Non so rispondere a questa domanda.
        Devi chiedere ad Onorcaduti oppure fai una telefonata ,al mattino ,all’Albo d’Oro a Roma e chiedi le Notizie.
        Inoltre chiedi di avere una Copia del Foglio matricolare di Vincenzo all’Archivio di Stato di Potenza,dentro dovresti trovare in quale Reparto era e da quello risalire alla zona di fronte dove era (probabilmente in Prigionia dei Tedeschi) .
        E NON ti abbattere MAI !!!.
        Ci risentiamo quando hai Novità.
        Se serve altro scrivi pure qui e chiedi.
        Ciao Eleonora.
        Maurizio


      • su settembre 8, 2013 a 7:17 pm ELEONORA LAURITA

        Grazie di cuore per l’aiuto! Appena sapr qualcosa vi informer


  315. cara Eleonora
    anch’io come Maurizio la invito a non arrendersi. Ho provato a cercare il suo congiunto tra i Sepolti in Germania-Austria-Polonia (sito dimenticati di Stato) ma non l’ho trovato. E’ indispensabile che lei entri in possesso del “foglio matricolare”, chieda dove le ha detto Maurizio e ci faccia sapere


    • su settembre 9, 2013 a 10:44 am | Rispondi ELEONORA LAURITA

      Lei ha perfettamente ragione.. Purtroppo il fatto che non sia in uno di quei cimiteri mi fa rabbrividire perch sospetto una tragica fine e l’impossibilit di riportare il mio caro qui in Italia


  316. Mi chiamo Igor Boletti. Nato il 07genn.1977. Abito a Krasnoiarsk (Siberia). Mio nonno Enzo Boletti era un prigioniero italiano di guerra, che era arrestato nei campi di prigionia dell’Unione Sovietica. Qua ha conosciuto mia nonna. Si sono sposati officialmente, hanno avuto una figlia Aurora e un figlio Vladimir che è mio padre. A novembre del 1954 mio nonno è tornato in Italia. Da allora non l’ho visto mai. Ho cominciato a cercarlo nel 1997 tramite CRI. Purtroppo io non sia riuscito a vedere il nonno, è morto nel 2005. Poi dai parenti e sull’internet ho saputo che Enzo Boletti si é sposato in Italia. In Italia ha la figlia e il figlio. Ha anche fondato il museo della Croce Rossa. http://www.dsmnet.it/micr/html/body_boletti.html Ho un desiderio di comunicare con la gente che ha conosciuto Enzo Boletti. Mia pagina https://www.facebook.com/groups/enzoboletti/ e http://www.youtube.com/channel/UCt6CzoLhTCGft3SCkrjxj9g


    • caro Igor, ecco l’annuncio che ho messo: spero che ti contattino


    • Per Igor.
      La storia di Enzo BOLETTI è veramente UNA AVVENTURA !!
      Scrissero un Articolo su Enzo, sul Mensile L’ALPINO,il Notiziario dell’Associazione Nazionale Alpini anni fa.
      Enzo era un Ufficiale Sottotenente che preso Prigioniero dai Tedeschi dopo 8 Settembre 1943 venne deportato in un Campo di Prigionia in Polonia (se ricordo bene).
      Riuscì a fuggire dal lager tedesco e si unì ai Partigiani Polacchi combattendo assieme a loro contro i Tedeschi.
      Quando le Truppe Russe dell’Armata Rossa arrivarono in Polonia i Partigiani Polacchi accompagnarono Boletti dai Russi e dissero che era stato un Bravo Combattente contro i Tedeschi e che meritava addirittura un Premio.
      Invece i Russi lo misero in un Campo di Prigionia e addirittura ,credo che Enzo fu L’ULTIMO PRIGIONIERO ITALIANO a rientrare in Italia dalla URSS.
      Spero anche io che tu possa incontrare i Familiari di Enzo,visto che entrambe le 2 famiglie sono state coinvolte dalla Guerra.
      Un Saluto.
      Maurizio


  317. Scrivo qui per ringraziare con tutto il cuore tutte le persone che mi hanno dato una mano a cercare ogni informazione disponibile sul mio prozio Angelo Vecchio scomparso in Russia nel ’43. Ringrazio Pino Scaccia, Maurizio Communello e tutti gli altri che mi hanno risposto (e dei quali mi sfugge il nome, sorry!) per intraprendere e concludere una ricerca che pareva impossibile. Ieri infatti siamo riusciti finalmente a recuperare il foglio matricolare, ultimo atto di un percorso lungo e provante anche sotto l’aspetto psicologico. Siamo tanto commossi ma felici! Un immenso Grazie!!!!! E… in bocca al lupo a chi è ancora alla ricerca!


    • E noi siamo tutti felici.


    • Per Chiara.
      BRAVA !!
      Allora Angelo faceva parte del 52°Reggimento Artiglieria della Divisione TORINO.
      Risulta Morto in Prigionia al Lager 58 di TIOMNIKOV il 19/01/1943.
      Ricordati che puoi mandare una mail ai Memoriali Russi (trovi indirizzo in questa pagina in alto sulla DESTRA) chiedendo la Copia del FASCICOLO di PRIGIONIA (se lo hanno te lo mandano).
      Potrebbe darsi ,vista la data di Morte (Mese di Gennaio) che NON abbiano avuto il tempo per “iniziarlo” (veniva infatti fatto un Interrogatorio ai Prigionieri una volta che arrivavano nei Campi di Prigionia che erano situati OLTRE il Don).
      Comunque tu prova lo stesso a chiederlo.
      Sai che potete Iscrivervi alla UNIRR se volete.
      Vedrai che Angerlo è contento che Vi siete Ricordati di Lui.
      Un Caro Saluto a te.
      Ciao.
      Maurizio


  318. Sì Maurizio, è proprio lui! I Memoriali Russi sono stati molto veloci e gentili, mi hanno risposto solo dopo un mesetto dalla mia richiesta però non hanno molte informazioni a riguardo purtroppo. Mi hanno risposto che nella loro banca dati esiste un “Angelo Vecchio” nato nel 1919 (e già la data di nascita è diversa…) e deceduto il 27 gennaio del ’43. Anche la data del decesso non risulta la medesima. Inoltre in archivio mi dicono che non hanno nessun fascicolo su questo soldato; ho dedotto dunque si trattasse di un’altra persona e di conseguenza non ho avanzato ulteriori richieste. Tu che ne pensi? Grazie davvero!


    • Per Chiara.
      Cara da Dio.
      Allora.
      Tu sei un ESEMPIO di come FARE LE RICERCHE.
      Stai attenta.
      QUEL Angelo Vecchio del 1919 è TUO PROZIO .
      Lo dico io.
      Perché nell’Elenco dei Morti in Russia esistono i seguenti COGNOMI che assomigliano a VECCHIO e sono :
      Benvecchio,Collevecchio,Dal Vecchio,Del Vecchio,
      Lo Vecchio,Lovecchio,Marcovecchio,Parlavecchio,Porrovecchio,Tavecchio,
      Vecchio,Vecchione,Vecchioni,Vecchiori,Vecchiotti.
      Ebbene SOLO UNO di Tutti questi Cognomi si chiama ANGELO di Nome (e VECCHIO di Cognome).
      L’anno di Nascita scritto 1919 è PROBABILMENTE un errore di trascrizione perché Tuo Prozio era del 1913 (hanno sbagliato trasformando l’ultimo 3 in 9).
      Rimandagli una altra mail e chiedi la Copia di TUTTI i Dati o della Scheda in loro Archivio riferita a quell’Angelo che loro hanno scritto del 1919.
      ECCO come si fanno le Ricerche !!!
      Vieni a trovarci sul sito http://www.unirr e trovi anche le Modalità per Iscrizione.
      Mi sento di dirti che Angelo è stato “RITROVATO”.
      Vedete che Storie dalla Russia ??
      Maurizio


  319. Inoltre sì, mi piacerebbe iscrivermi all’UNIRR. Cosa devo fare? : )


  320. Grazie Maurizio Farò senz’altro entrambe le cose. Vi tengo aggiornati.
    Chiara


  321. Buonasera,
    cerco informazioni sul mio prozio Coter Bernardino nativo di Vertova (BG) il 6/2/1922.So essere morto in Russia il 19/1/1943… c’è la possibilità di avere altre informazioni?
    Grazie mille
    Giada


    • Per Giada.
      Allora Bernardino era col 6° REGGIMENTO Alpini-Divisione TRIDENTINA.
      Bisognerebbe sapere il BATTAGLIONE a cui apparteneva.
      Se non lo hai chiedi una Copia del Foglio Matricolare di Bernardino all’Archivio di Stato di BERGAMO.
      La data ultima del 19/01/1943 mi farebbe pensare che era col Battaglione Verona (? ) che combattè proprio il 19 Gennaio nell’attacco a OPYT.
      Puoi fare una telefonata al mattino all’Albo d’oro a Roma e chiedere la Copia del Verbale di Irreperibilità e altre Notizie (Battaglione e Compagnia di appartenenza).
      Vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it
      Altro non so dirti.
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  322. Anzitutto Maurizio la ringrazio per la tempestiva e preziosa risposta.
    Aveva ragione, Bernardino apparteneva al
    6 reggimento
    btg Verona
    58 compagnia

    Ho ricavato queste informazioni da una cartolina da lui inviata il 22/12/42. Sfortunatamente non fa riferimento al luogo in cui si trovava…

    Sul frontespizio della cartolina è presente questa sigla:
    P.M 201-li
    Ha idea di cosa si intende per “li”?

    La ringrazio tantissimo
    Giada


  323. Scusi per l’ignoranza, ho scoperto che “lì” vuol dire “giorno”…


    • Per Giada.
      Allora.P.M.201 è il Numero dell’ Ufficio della Posta Militare.
      Questo è l’Ufficio di P.M.che serviva i Reparti della Divisione Tridentina.
      Al 22 Dicembre 1942 erano schierati lungo il Don ,erano all’Ala sinistra dello schieramento 8^Armata Italiana,cioè il più a Nord,sopra c’era la 2^Armata Ungherese.
      Nel sito unirr trovi anche le Carte Topografiche dello schieramento.
      A questo punto ,la data ultima ci porta a concludere che è OPYT.
      Esistono dei libri sul Battaglione Alpini VERONA.
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  324. Buon giorno sono Marina Franzi , le ho già scritto a luglio un merito a ASSERETO GIOVANNI nato a Genova del 4 Reggimento Artiglieria Alpina gruppo Pinerolo , dato per disperso tra il 15 e il 30 gennaio 1943 sul fronte russo . Parlando proprio stamattina col fratello di Giovanni ho saputo che il cognome ASSERETO era stato tradotto dai russi in ” ACCIPITI ” . Purtroppo mio cugino non si ricorda più come sia la traduzione del nome Giovanni.
    Mi ha anche riferito che le ultime notizie certe del fratello , date da un vicino di casa , sono che Giovanni e questo vicino erano insieme su un camion nella ritirata sul fiume Don , che il camion purtroppo si ruppe e a quel punto si persero di vista .
    Possono essere utili queste nuove notizie ? E come mai i russi traducevano i cognomi italiani ?
    GRAZIE MILLE PER LA SUA CORTESIA E GENTILEZZA , BUONA GIORNATA .
    MARINA FRANZI


    • Per Marina Franzi.
      Allora se vai nel sito http://www.unirr.it ed entri,dalla pagina iniziale,clicca in alto su scritta Ricerche e poi clicca su Documenti russi sui prigionieri leggerai.
      Inoltre,sempre dallo stesso sito,clicca anche su scritta in alto Storia e poi clicca su Prigionia e leggerai.
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  325. Farò così , ero già andata in questo sito , ma ora lo farò con più attenzione .
    Grazie per il suo impegno
    Marina


  326. Buona sera vorrei avere informazioni su uno zio di mio nonno. Piscaglia Carlo nato il 16/6/1922 e dato per disperso nel 1942 apparteneva ai bersaglieri 6° reggimento .
    Vorremmo sapere dove si trova sepolto o altre informazioni .
    Grazie in anticipo


    • Per Alice Pratiffi.
      Scusa il ritardo ma ho avuto TANTI Impegni e mi sei sfuggita.
      Vieni a vedere sul sito http://www.unirr.it e troverai notizie.
      Il Nome esatto nell’Elenco del Ministero difesa risulta GEMELLO.
      Faceva parte della 3^Divisione CELERE.
      Ultima data nota il 19 DICEMBRE 1942.
      Ci risentiamo.
      Ciao Alice.
      Maurizio


  327. su ottobre 4, 2013 a 9:24 pm | Rispondi bulgarelli riccardo

    mi intrometto perchè le vicende del 6° rgt bersaglieri interessano la mia ricerca personale. Ho trovato sul sito dell’UNIRR un Piscaglia Gemello nato a Sogliano al Rubicone nella stessa data e risultante disperso il 19-12-42.Sa di quale battaglione faceva parte suo zio ? Il rgt era su tre battaglioni, VI e il XIX sostennero l’attacco russo, iniziato il 17, e ripiegarono sino a pochi km da Meskoff da dove nella notte sul 20 si diressero a sud con quella che sarà poi la colonna Carloni. Il XIII invece venne lasciato inchiodato sulle posizioni originali e abbandonato a se stesso. Qualche suo soldato ripiegherà con parte della Sforzesca. Avete qualche dato, foglio matricolare o altro, che volete condividere ?.


  328. su ottobre 7, 2013 a 8:24 pm | Rispondi Marco Riccardi

    Gentilissimo Sig. Maurizio,

    da moltissimi cerco noizie certe sul fratello di mio nonno Nazzareno Romano nato Civitella Roveto il 04/01/1922 appartenente al 9° RGT Alpini data di decesso 22/12/1942 localita’ non nota, lei potrebbe qiutarmi ad avere notizie più approfondite in merito?

    In più ho farle una richiesta che va fuori il carattere geografico dell’ex U.R.S.S., ma mio nonnno e’ stato catturato e fatto prigioniero dai tedeschi nell’inverno del 1943 nei pressi del confine greco, di seguito trasportato in un campo di concentramento mai identificato da mio nonno, mi raccontava sempre che dov’era lui si producevano pezzi meccanici per mezzi pesanti, purtroppo non so altro, lei puo’ aiutarmi a trovare notizie in merito? mio nonno si chiamava Romano Ernesto nato a Civitella Roveto il 29/11/1913.

    La ringrazio anticipatamente.

    Saluti
    Marco Riccardi


    • su ottobre 8, 2013 a 1:51 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Marco Riccardi.
      Allora.
      Vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it
      Dovrebbe trattarsi di un Alpino della Divisione JULIA-Probabile che sia del Battaglione L’AQUILA.La data fa pensare quando sono arrivati a chiudere la falla a fianco della Divisione COSSERIA ,come raccontato da Bedeschi in Centomila Gavette di Ghiaccio ad Ivanovka.
      Chidei se non lo hai una Copia del Foglio Matricolare di Nazzareno all’Archivio di Stato di CHIETI.
      Poi fai una telefonata ,alla mattina,all’Albo d’Oro a Roma 06-47354648 e chiedi di sapere il Reparto esatto (Battaglione e se possibile Compagnia).
      Per altro quesito mandami una tua mail alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che ti spiego cosa fare.
      Maurizio


  329. su ottobre 8, 2013 a 7:56 pm | Rispondi Bruno Pitzalis

    Egregio sig. Maurizio, cerco notizie sul fratello di mia suocera disperso in Russia. Il suo nome è MILANI Domenico, nato a Taglio di Pò (RO) il 23.04.1922. Ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti. Bruno Pitzalis


    • su ottobre 11, 2013 a 7:26 am | Rispondi mauriziocomunello

      Per Bruno Pitzalis.
      Allora.
      Se non lo hai puoi chiedere una Copia del Foglio Matricolare di Domenico all’Archivio di Stato di ROVIGO,trovi indirizzo in voce ministero Beni Culturali.
      Domenico faceva parte della Divisione VICENZA -278° REGGIMENTO Fanteria.
      Potresti fare una telefonata all’Albo d’Oro a Roma e chiedere se sanno anche il BATTAGLIONE e Compagnia,oppure se avete una lettera guardate nel Mittente cosa è scritto.Ogni Reggimento aveva 3 Battaglioni e ogni Batttaglione aveva 4 Compagnie.
      Sapendo il Battaglione e Compagnia si potrebbe ricostruire dove erano schierati e il tragitto fatto,grosso modo.
      Attualmente NON figura tra i Prigionieri dei Russi probabile che sia morto nei Combattimenti.
      Vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it e quello della Divisione Vicenza.Se avete una Foto di Domenico la inseriamo nel sito e potete raccontare i Vostri Ricordi o altro.
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  330. salve , cerco notizie di mio nonno D’ambrosio Angelomaria nato il 10-05-1916 fraine ( chieti ) e disperso il 18-12.1942 in russia 26° btg artiere geniere , grazie .


    • Per Sebastiano.
      Allora,intanto se non lo hai chiedi una Copia del Foglio Matricolare di Angelomaria all’Archivio di Stato di CHIETI.
      Poi il Reparto di cui faceva parte cioè il XXVI° Battaglione Genio Artieri era dipendente dal Comando 8^Armata.
      La data ultima del 18 Dicembre 1942 indica che erano in zona del XXXV° Corpo d’armata cioè Divisioni Pasubio e 298^Divisione Tedesca.
      Fu uno dei Reparti del Genio a cui venne attribuita una Medaglia d’Argento al Valor Militare per il comportamento dei suoi Militari nel periodo tra Novembre 1942 e Gennaio 1943.
      Non risulta nell’Elenco dei prigionieri datoci dai Russi.
      vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  331. Egregio sig. Maurizio colgo l’occasione per ringraziarla. Ho già richiesto copia del foglio matricolare del citato Milani Domenico cl.22. Mi spiace ma non sono riuscito a reperire l’indizzo e recapito telefonico dell’Albo d’Oro di Roma. Potreste cortesemente aiutarmi? Nel frattempo se rintracerò una foto del disperso ed ulteriori notizie sarà mia cura inviarvele. Nel rinnovare i ringraziamenti porgo distinti saluti. Bruno Pitzalis.


  332. Per Bruno Pitzalis.
    Allora chiama ,alla mattina,all’Albo d’Oro a Roma 06-47354648 da Lunedì al Venerdì.
    Ci risentiamo.
    Maurizio


  333. Buon giorno, sono il nipote di uno dei tanti dispersi nella campagna di Russia, di cui, purtroppo, nulla si è più saputo. Si tratta di Napoleone Spotti, classe 1909.
    Era partito da Parma nella tarda estate del ’42 arruolato nel 288° battaglione di fanteria Vicenza.
    Di lui si hanno notizie fino, presumibilmente, al 18-20 Gennaio ’43, quando sembra sia stato fatto prigioniero nei pressi di Scheliakino, poi più nulla.
    Pensate sia possibile avere notizie ?
    Grazie infinite,

    Carlo Spotti
    335.5780601


    • su ottobre 25, 2013 a 7:12 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Carlo Spotti.
      Allora il Reparto esatto è 278° REGGIMENTO Fanteria Divisione Vicenza.
      Bisognerebbe sapere a quale dei 3 Battaglioni del 278° Reggimento apparteneva Napoleone.
      Puoi venire a vedere il sito http://www.unirr.it
      Se non lo hai chiedi all’archivio di Stato di Parma la Copia del Foglio Matricolare di Napoleone.
      Non risulta nell’Elenco dei Prigionieri datoci dai Russi ma ci sono ancora alcune Migliaia di Nominativi da translitterare.
      Se vuoi a Parma c’è una sezione UNIRR ,puoi anche Iscriverti.
      Ci risentiamo.
      Maurizio


      • Maurizio, la ringrazio molto per la sua risposta e confermo il 278° Reggimento ( mio errore di battuta ). Non mi è possibile risalire a quale dei battaglioni fosse stato assegnato mio nonno, ma so che faceva parte della Compagnia Mortai da 81 ( è forse la stessa cosa ?). Da alcune lettere presenti in casa, posso dirle che il 16 Gennaio 1943 è stato trasferito alla Tridentina, e che le sue ultime notizie risalgono alla notte del 23 Gennaio di quell’anno. In un suo scritto, il Col. Salvi riteneva che potesse essere stato fatto prigioniero in località Sckeliakino ( sul fiume Kalitiva ), ma niente di più. Ritiene che dalla Russia sia possibile sapere qualcosa ?
        Grazie davvero,
        Carlo Spotti


      • Per Carlo Spotti.
        Allora.
        Non è la stessa cosa.
        Ognuno dei 2 Reggimenti aveva la propria Compagnia Mortai da 81 che seguiva ed operava con il Proprio Reggimento.
        Comunque il suo Reparto allora risulta essere 278° Reggimento-Compagnia Mortai da 81.
        La data,(come ultima in cui fu visto da qualcuno oppure in cui si sa che il tale Reparto era in un certo luogo) del 23 gennaio 1943 in zona SCHELJAKINO direi che è quasi certa.
        Potrebbe essere stato fatto prigioniero ma per il momento NON risulta il suo Nominativo nell’Elenco datoci dai Russi dopo il 1991,ripeto che ci sono ancora Migliaia di Nominativi da translitterare,se dovesse risultare qualcosa vedrai che Onorcaduti avviserà i Familiari.
        Ci risentiamo.
        Dal sito unirr.it trovi anche il Collegamento col sito internet sulla Divisione Vicenza,entra e vai a vederlo e leggerlo.
        Maurizio


      • su marzo 12, 2015 a 11:17 am Ricardo Zani

        Gent.mo sig. Maurizio, sono un cugino di Carlo Spotti e quindi anche orgogliosamente nipote di Napoleone.
        E’ ben poca cosa ma vorrei ringraziarla di cuore per l’norme lavoro che ha svolto e che sta ancora svolgendo e mi creda che è, seppur miseramente, di grande conforto vedere che ancora qualcuno che si ricorda del sacrificio di tanti giovani esiste e anzi lo trasmette.
        Ebbene Maurizio, spero di potermi recare a Scheljakino, magari con Carlo, a rendere omaggio al nostro Nonno e a riportarlo, idealmente nei nostri cuori, nella sua città.
        Grazie ancora.


  334. Buongiorno Sig. Maurizio
    Mio papà è morto senza avere notizie del fratello disperso in Russia ,da molto cerco di poter risalire ma l unico dato che ho è il nome e la data di nascita
    Pasquale Fontana 17/05/1919
    anticipatamente la ringrazio
    Carmelo Fontana


    • su novembre 3, 2013 a 3:53 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Carmelo Fontana.
      Allora.
      NEGATIVO ripeto Negativo.
      NON risulta con quel Nome e DATA di Nascita nessun nominativo tra i Morti sul Fronte Russo.
      Devi procurarti all’Ufficio Anagrafe del Comune di nascita di Tuo zio i Dati certi su Nome,Giorno,Mese e Anno .
      Inoltre bisogna sapere almeno il Comune e Provincia di Nascita.
      Ci risentiamo magari anche anche in altro sito http://www.unirr.it
      Maurizio


  335. su novembre 12, 2013 a 12:26 pm | Rispondi Adriano Antonelli

    Salve cerco informazioni riguardo mio nonno che era arruolato nella divisione Torino, onorcaduti di Lui mi sa dire solo questo:

    Nome: ARTURO
    Cognome: ANTONELLI
    Data di Nascita: 10/12/1915
    Luogo di Nascita: CAMUGNANO
    Luogo Sepoltura: Sconosciuto
    Data Decesso: 17/1/1943


    • Allora.
      Risulta facente parte della divisione Torino con 82°Reggimento Fanteria,non so il Battaglione (erano 3 per Reggimento).
      Prova a vedere sul Mittente di qualche Cartolina Postale o Lettera se ci sono altri Dati.
      Potresti chiedere all’Archivio di Stato di Bologna la Copia del Foglio Matricolare di Arturo.
      La data del 17/01/1943 è quella DOPO l’uscita dalla sacca di CERTKOVO.
      Fai una telefonata alla mattina all’Albo d’Oro a Roma 06-47354648 e chiedi di avere Copia del Verbale di Irreperibilità di Arturo e TUTTE le altre Notizie che hanno su Arturo.
      Maurizio


  336. Salve, chiedo se è possibile avere qualche notizia riguardo mio zio CATALDO Giovanni nato a Vizzini il 01.05.1916. Grazie


    • Per Salvatore.i
      Allora.
      Eccoti qui anche tu in cerca di Notizie che “QUALCUNO” avrebbe già dovuto darti.
      NON è più un DISPERSO ma conosciamo qualcosa….!!
      Risulta sì CATALDO Giovanni figlio di Salvatore (hai lo stesso nome del Papà di Giovanni) data di Nascita esatta ,il suo reparto era 30° Raggruppamento Artiglieria di Corpo d’Armata Cannoni da 105/32 erano 3 Gruppi 60°-61°-62° (andrebbero scritti in numeri romani tipo LX° ecc) e invece che Disperso risulta Noto il Luogo di Morte e la Data.
      Bisognerebbe sapere a quale dei 3 Gruppi apparteneva.
      Prova a guardare in sue Lettere o Cartoline Postali se ci sono questi dati.
      Giovanni è Morto nel Lager 188 di TAMBOV (o TAMBOW è stesso scritto con grafia diversa) il 14/04/1943.
      Esiste un bel libro scritto da Eugenio CORTI “I PIU’ NON RITORNANO” che era dello stesso 30°RGPT Art.C,d’A.
      Se non lo hai chiedi una Copia del Foglio Matricolare di Giovanni all’Archivio di stato di Catania e sappi che potresti avere anche ,mandando una mail ai Memoriali Russi (trovi indirizzo in alto la Copia del FASCICOLO di PRIGIONIA di Giovanni sotto Onorcaduti).Dentro potrebbe esserci anche l’ULTIMA FIRMA che ha fatto da vivo.
      Puoi scrivere anche ad Onorcaduti se non siete mai stati avvisati e chiedi Notizie.
      Vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it
      Altro non so .
      Ci risentiamo .
      Maurizio


  337. per Salvatore.
    Oltre al testo di Corti già suggerito da Maurizio, le propongo leggere anche “l’aurora ad occidente” di Mario Bellini che faceva parte, anche lui, del 30° rgp.


  338. Grazie per la celerità della risposta, farò quello che mi dici ti farò sapere. mi piacerebbe avere qualche notizia da qualcuno che è stato o ha ricordi di famiglia del lager 137 osp. 1691 a Volsk regione Saratov dove è morto il 31 03 1943, penso per tifo, il Ten. Domenico Ivella battaglione Aquila di Subiaco (Roma) Grazie ancora


  339. su novembre 25, 2013 a 11:12 am | Rispondi Brig.C. (Ruolo d'Onore) Riccardo Leonetti

    Scrivo la presente in qualità di presidente della sezione di Andria (provincia di Barletta-Andria-Trani) dell’Associazione Nazionale dei Finanziari d’Italia.
    La sezione associativa che presiedo, animata dalla volontà di poter contribuire a creare riferimenti e stimoli positivi per l’intera Comunità andriese, ha deciso di procedere all’intitolazione della propria sede alla figura di un finanziere, originario del luogo, la cui memoria possa essere esempio di virtù morale e civica per tutti.
    Nell’ambito di tale progetto, l’Associazione ha avviato un’attività di ricerca volta ad individuare il profilo di un soggetto che si sia distinto in vita per particolari atti lodevoli.
    Grazie alla fattiva collaborazione del Museo Storico della Guardia di Finanza di Roma, è stata infine individuata la figura del Fin. Giorgio Giuseppe, nato ad Andria (BT) il 19.03.1908, appartenente al VI Battaglione Mobilitato del Corpo, deceduto in data 15.09.1944 nel lager 188 di Rada, nei pressi di Tambov (Russia), ove era recluso quale prigioniero di guerra.
    Al fine di approfondire la conoscenza degli eventi che hanno caratterizzato la vita del militare andriese, questa Associazione ha inoltrato alcune richieste alle competenti Istituzioni (Albo d’Oro, Onorcaduti), all’Associazioni dei Reduci di Russia (UNIRR) e all’Associazione Russa dei Memoriali Militari Italiani.
    Hanno risposto tutti, ad eccezione dell’Associazione russa: chiedo in merito se l’ente è solito rispondere e quali tempi impiega, nonchè se necessità di un contributo spese.
    Dato il prezioso ausilio che potrebbe derivare dall’acquisizione di testimonianze sulla prigionia del militare Giorgio Giuseppe, richiedo altresì se esistono pubblicazioni sul campo di prigionia di Tambov.
    Certo che lo spirito dell’iniziativa troverà piena condivisione, ringrazio fin d’ora per l’aiuto che vorrete offrire.
    Cordiali saluti.
    Brig.C. (Ruolo d’Onore) Riccardo Leonetti


    • su novembre 26, 2013 a 7:39 am | Rispondi mauriziocomunello

      Allora.
      Il sito dei Memoriali Russi in genere impiega circa 2 Mesi per Inviare Documenti e circa 1 mese per le Informazioni,ma dipende dal tipo di Richiesta.
      Ultimamente ,da circa 1 anno, NON viene più richiesta alcuna somma di denaro per invio dei Documenti.
      Dovresti Richiedere loro la COPIA del FASCICOLO di PRIGIONIA del Finanziere GIORGIO comprese eventuali Cartelle Cliniche.
      Il Lager era quello di TAMBOV N.188 mentre RADA era la Stazione di scarico della Fermata del Treno che trasportava i Prigionieri Italiani.
      Comunque la Regia Guardia di Finanza (notizia che POCHI conoscono) aveva avuto dei Reparti inviati proprio sul Fronte Russo nel 1942 facenti parte delle COMPAGNIE FORESTALI.
      Su Tambov che è stato il PIU’ GRANDE Lager di Prigionia come Morti si può leggere qualcosa nella Memorialistica dei Reduci dalla Prigionia ,nel Rapporto edito da UNIRR e in qualche sito di un Giornalista Russo.
      Puoi contattarmi alla mia mail che è seguente mcomunello@hotmail.it
      Ci Risentiamo e BRAVI per l’Iniziativa di RICORDARE un Vostro concittadino.
      Maurizio


      • su novembre 26, 2013 a 7:17 pm Riccardo Leonetti

        Grazie per le risposte. Attenderemo fiduciosi la risposta dai Memoriali russi. Ho ordinato il libro dell’UNIRR. So che la Guardia di Finanza ha partecipato con molti battaglioni al II conflitto mondiale, tra cui il VI, di cui faceva parte il Fin. Giorgio Giuseppe. Non so nulla delle Compagnie Forestali: magari se ha qualche documento Le sarei grato se me lo inviasse. Grazie per il “bravi”. Speriamo di rendere onore al Finanziere caduto in guerra ed a tutti coloro che hanno subito lo stesso tragico destino. Vi terremo informati sull’esito della proposta di intitolazione che stiamo completando in questi giorni.
        Cordiali saluti.

        Brig.C. (R.O.) Riccardo Leonetti
        Presidente Sezione A.N.F.I. di Andria
        Corso Cavour, 88 (Galleria Cavour 13)
        76123 – Andria (BT)
        Tel. 334.9241188 – Fax 1782213163
        andria@assofinanzieri.it


  340. su dicembre 14, 2013 a 7:58 pm | Rispondi Sebastiano Fazzino

    Complimenti e ammirazione, per gli sforzi che fate, siete un appiglio per chi ha bisogno di un po di chiarezza.


  341. Io sto cercando informazioni di mio zio, Giovanni Zvanut (di Jugoslavi), che era un soldato italiano in Russia durante la seconda guerra mondiale. Lui era 3.btg mortai Ravenna.
    Si trova a FILONOVO ( Филоново) a nord di Boguchar (Богучар).
    Lui è disperso da 17/12/1942.

    Saremmo felicissimi se tra i sopravvissuti ci fosse qualcuno che l’ha conosciuto.

    Martin Žvanut, Slovenia
    0038630613012
    donca.donca@gmail.com


    • su dicembre 16, 2013 a 9:23 am | Rispondi mauriziocomunello

      Per Martin.
      Allora.
      Esiste sì in Elenco ZVANUT Giovanni nato il 30/07/1921 a SAN VITO DI VIPACCO del 3°BTG Mortai (Divisionale) da 81.Questo reparto faceva parte della divisione RAVENNA.
      Ultima data nota il 17/12/1942.
      Potresti chiedere ,facendo una telefonata,al mattino,all’Albo d’Oro a Roma le Notizie che hanno su Tuo zio Giovanni.Tel. è 06-47354648.
      Oppure chiedere Notizie ad Onorcaduti a Roma.
      Altro non saprei dirti.
      Maurizio


  342. Grazie Maurizio


    • Caro Maurizio, mi aiuterebbe ad avere notizie di mio zio FALORNI BRUNO dichiarato disperso nei pressi di Deresowka durante l’offensiva Russa del Dicembre 1942. Faceva parte di un battaglione mitraglieri di CA “forse” aggregato ad un reparto della Divisione Cosseria. La ringrazio anticipatamente per quello che potrà fare.
      Bruno Falorni


      • su gennaio 22, 2014 a 3:14 pm mauriziocomunello

        Per Falorni Bruno.
        Allora.
        Risulta in elenco Bruno FALORNI nato a Santa Maria a Monte (PI) il 30/08/1914 faceva parte del II°Battaglione Mitraglieri di Corpo d’Armata,inquadrato nel II°Corpo d’Armata di cui faceva parte anche la Divisione COSSERIA.
        Ultima data nota è il 16/12/1942.
        Vieni a vedere il sito http://www.unirr.it e poi ne riparliamo.
        Puoi chiedere se mancante,la Copia del Foglio Matricolare ed altri Documenti.
        Ci risentiamo.
        Maurizio


  343. Salve,desidero avere piu’ notizie su mio zio,Antonio Leoni nato a Sinnai il 03/04/1921 e morto a Tambov il 20/03/1943 a noi risultava disperso,ora per puro caso sono venuta a sapere che è morto a Tambov,non so dove e come. Ne se è possibile avere i suoi resti o i suoi oggetti..piastrine..o quant’altro..


    • su gennaio 23, 2014 a 9:00 am | Rispondi mauriziocomunello

      Per Roberta.
      Oltre alla Risposta via Privata,qui nel Blog posso aggiungere che il 188 di TAMBOV è stato il Lager con il più alto numero di Morti.
      Dovrebbero essere stati seppelliti nelle tante Fosse Comuni nel Bosco di Betulle vicino al Campo di Prigionia ma molti altri arrivarono Morti alla Stazione Ferroviaria di RADA che era lo Scalo per che poi doveva fare circa 3-4 chilometri per arrivare al Lager vero e proprio.
      Esiste un Cippo Commemorativo messo qui da Onorcaduti ed altri messi da altri Governi,Francese,Giapponese,Tedesco,Romeno,Ungherese,ecc.
      Quindi per le Leggi Internazionali di Polizia Sanitaria non è possibile riesumarli,a meno che non fossero stati seppelliti,verso la fine in Sepolture singole,ma non so su questo argomento più di tanto.
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  344. SALVE SONO SIMONA UNA PRONIPOTE.
    Vorrei sapere se avete notizie su PUGGIONI SALVATORE Bosa (Sardegna)
    partito e disperso dalla guerra del 1944 sul fiume don in russia..Se avete trovato la piastrina o si hanno sue notizie. nato nel 1917 . Grazie mi piacerebbe sapere qualche notizia. GRAZIE


    • su gennaio 23, 2014 a 5:25 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Simona Arzu.
      Allora.
      Risulta sì in elenco PUGGIONI Salvatore di Raffaele nato a BOSA (NU) il 20/10/1917 .
      Il suo reparto era il I° BATTAGLIONE Genio CHIMICI e l’ultima data nota è il 19/12/1942 (e NON 1944).
      Il suo Reparto dipendeva dal (° RAGGRUPPAMENTO Chimico d’Armata ed erano ,assieme al IV° Battaglione Chimico alle dirette dipendenze del COMANDO 8^Armata.
      Dovresti chiedere all’Archivio di Stato di Cagliari la Copia del Foglio Matricolare e poi scrivi ad Onorcaduti e all’Albo d’Oro per avere ulteriori Notizie.
      Non figura attualmente tra quelli Morti in Prigionia negli Elenchi datici dai Russi.
      Ci risentiamo e vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it
      Maurizio


      • su gennaio 23, 2014 a 11:43 pm mauriziocomunello

        Scusate l’ERRORE ortografico.
        Il Reparto dipendeva dal 8° RAGGRUPPAMENTO Chimico d’Armata e NON dal (° Raggruppamento !!
        Maurizio


  345. su gennaio 23, 2014 a 3:12 pm | Rispondi Francesco Belmonte

    Buongiorno, vorrei se possibile avere notizie di mio zio Belmonte Francesco nato a genola (CN) nel 1918 di cui so solo che era nel 2 battaglione alpini della cuneense forse con il grado di caporal maggiore. Grazie.


    • su gennaio 24, 2014 a 4:25 pm | Rispondi mauriziocomunello

      Per Francesco Belmonte.
      Allora,altolà uomo !!!
      Il Nominativo di Tuo zio è proprio UNO di quelli (POCHISSIMI tra gli 80.000 e passa Morti in Russia) INCOMPLETI come ho trovato guardando l’Elenco.
      Allora.
      Cerca di andare all’Anagrafe del Comune di GENOLA(CN) e fatti fare un Estratto di Certificato di Nascita e la Copia della Dichiarazione di Morte presunta .
      Poi scrivi all’Archivio di Stato di Cuneo e chiedi una Copia del Foglio Matricolare di Francesco.
      Lì troverai il Reparto ,dovrebbe essere della Divisione CUNEENSE-2° REGGIMENTO Alpini-Battaglione (si vedrà dal Foglio Matricolare) ???.
      La sua data di nascita dovrebbe essere 18/06/1921.
      Poi mandami le Copie di questi Documenti alla mia mail che è mcomunello@hotmail.it che provvedo a spedirla all’Albo d’Oro a Roma per fare Completare i dati nel database così NON scriveranno più SCONOSCIUTO.
      Altrimenti se desideri puoi spedirli direttamente tu a Albo d’Oro e spieghi il tutto.
      Ecco un Bellissimo Esempio di come si riesce a RIDARE UN NOME ad uno “SCONOSCIUTO”.
      Un GRAZIE a Te ed anche a Pino Scaccia che col Blog ha reso possibile questa Storia di ricerca nel Passato.
      Poi se vuoi vieni a vedere il sito http://www.unirr.it
      Esiste anche un sito sulla Divisione Cuneense.
      Ci risentiamo e Ciao Francesco.
      Ed anche questa è una STORIA DALLA RUSSIA.
      Maurizio


  346. Grazie per le informazioni e per tenere sempre viva la memoria..!


  347. su gennaio 25, 2014 a 11:14 pm | Rispondi Francesco Belmonte

    Grazie,
    cercherò di procurarmi i documenti ed inviarteli in tempi non troppo lunghi,
    considerando che non vivo in prov. di cuneo.
    Intanto ho ritrovato i dati che avevo già trovato nel 2008 forse scrivendo proprio all’unirr. Mio zio era caporal maggiore del 2° reggimento alpini ed era nato a genola il 29/04/1918. Spero che servano.
    Mio padre anche lui reduce di guerra ed ex prigioniero in germania (ma più fortunato perché era artigliere nella Gaf),mi raccontava spesso di suo fratello
    disperso in russia, mi diceva che aveva già fatto l’albania e la grecia ed era stato ferito e forse decorato e con il foglio matricolare l’ho scoprirò.
    Avevo anche un altro zio da parte di madre che aveva fatto la ritirata e molto fortunatamente era riuscito a tornare.
    Mio zio è morto giovane senza figli, chissà dove e come, come suo omonimo mi sento in dovere di cercare di sapere, se si può, qualcosa della sua vita.
    Grazie molte per quello che fai.
    Ciao.
    Francesco


  348. su febbraio 3, 2014 a 12:44 pm | Rispondi Eleonora Ferrara

    Gent.mo sig. Maurizio,
    sono la pronipote di Orsi Pietro, internato e deceduto nel campo n. 56 Uciostoje. Nel 1994 abbiamo ricevuto dal Ministero della difesa la comunicazione contenente la piantina della località dove si trova la fossa comune nella quale è sepolto.
    Risulta deceduto il 25/03/1943.
    Mi piacerebbe avere qualche dettaglio in più se possibile.
    La ringrazio anticipatamente.


    • Per Eleonora Ferrara.
      Vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it
      Poi manda una mail ai Memoriali Russi e chiedi di avere una Copia del FASCICOLO di PRIGIONIA di Pietro.
      Scrivi frasi brevi in Italiano coi Dati esatti di Pietro e scrivi che risulta Morto nel Campo 56 di Uciostoje in Russia con la data di morte.Usa un account tipo gmail se possibile.
      Trovi indirizzo mail sulla destra in Home Page.
      Dal sito unirr invece se clicchi in alto sulla scritta Ricerche ,dalla Home Page troverai spiegato anche come avere la Copia del Foglio Matricolare di Pietro e come chiedere alte notizie ad Albo d’Oro sul gruppo del 9°Raggruppamento artiglieria di Corpo d’Armata cioè il Reparto di Pietro.
      Ci risentiamo.
      Maurizio


  349. gent.ma sig Eleonora, per motivi personali sono interessato a tutte le notizie riguardanti militari che appartennero all’artiglieria d’armata o di corpo d’armata.
    Mio zio ne faceva parte e raccolgo ogni nota potenzialmente utile. Sarei quindi interessato a sapere ogni e qualsiasi notizia riguardi il suo congiunto specie se da queste le risulta a quale raggruppamento o gruppo o batteria apparteneva e in quali località si trovava.


  350. su febbraio 4, 2014 a 4:44 pm | Rispondi Eleonora Ferrara

    Per Riccardo.
    Purtroppo ho pochissime notizie riguardo il mio bisnonno. So solo che, come scritto da Maurizio, apparteneva al 9° raggruppamento dell’artiglieria. Oggi ho fatto richiesta per avere il fascicolo di prigionia e il figlio matricolare.
    Per racconti famigliari, so anche che con lui c’era un certo Giudice Giovanni, che è sopravvissuto e rientrato, ma non so se appartenesse allo stesso raggruppamento. Erano entrambi di Alessandria.


  351. resto comunque in attesa qualora volesse condividere le informazioni che riceverà. Nell’elenco è riportato un Giudice Francesco scomparso alla stessa data ed anche lui dello stesso gruppo. Tra l’altro, almeno così mi risulta, non esisteva un 9° rgp d’artiglieria d’art di corpo d’armata ma d’armata mentre esistevano il 2°, 11° e il 30° rgp d’art di C.A.


  352. Vorrei gentilmente avere notizie di mio nonno caporale Santini Tarcisio data di nascita 10/02/1909 facente parte della divisione tridentina. Le sue ultime tracce si perdono nelle vicinanze di Rossos nel gennaio del ’43. Si sa per certo che è stato fatto prigioniero durante la ritirata. Grato della vostra cortese attenzione porgo i più sentiti ringraziamenti.


    • su febbraio 21, 2014 a 8:18 am | Rispondi mauriziocomunello

      Per Santini Mirko.
      Allora.
      Risulta sì in Elenco SANTINI Tarcisio ,dati esatti nato a Pianezze(VI) però il Grado figura Caporale Maggiore ed il Reparto era invece il 453° GRUPPO appiedato di Artiglieria addetto al Servizio delle Tappe dipendenti dalla Intendenza 8^Armata.Ogni Gruppo aveva 4 Batterie.
      Chiedi,se mancante, Copia del Foglio Matricolare all’Archivio di Stato di Vicenza e poi contatta l’Albo d’Oro a Roma per sapere a quale Batteria apparteneva.
      Attualmente NON figura in elenco dei Prigionieri Morti nei Lager Russi.
      Vieni a vedere anche il sito http://www.unirr.it
      Maurizio


  353. Cerco notizie su mio zio, GIOVANNI IANNEO NATO IL 13/10/1920 dispero in Russia. Grazie!


  354. CORREGGO:
    Cerco notizie su mio zio, GIOVANNI IANNEO nato a SPINOSO (PZ) il 13/10/1920 disperso in Russia probabilmente nel dicembre del 1942. Grazie!


  355. su marzo 17, 2014 a 7:19 pm | Rispondi Licocci Vincenzo

    Cerco notizie di mio nonno Licocci Vincenzo disperso in russia nato a Fumone il4/1/1913 ultime notizie 26/1/43 battaglia di Nikolaiewsca GRAZIE


  356. su aprile 16, 2014 a 6:01 pm | Rispondi vittorina generali

    Mi chiamo Vittorina Generali. Assisto ogni giorno mio padre di 88 anni che ancora piange per il fratello Mario Generali, disperso in Russia, nato il 06/04/1941 a Ozzano dell’Emilia (BO), risiedeva a Bologna, Via Romita 15.
    Artigliere di leva dell’11 RGPT di C. d’Armata Artiglieria, dato per disperso il 26/01/1943.
    Il suo mancato ritorno e soprattutto la totale mancanza di notizie su di lui e sulla sua sorte hanno segnato e continuano a segnare la storia della famiglia.
    Io ho 58 anni e ancora ricordo la nonna che ogni sera leggeva l’unica meravigliosa lettera di quel figlio dolce che non aveva più fatto ritorno. Leggeva e piangeva, tanto che la lettera si è disciolta.
    Per me sarebbe un dono del cielo poter trovare notizie da dare ai fratelli sopravvissuti del loro amato fratello e dare pace ai nonni che dopo la tragedia non sono più stati le stesse persone.
    Spero che non debba succedere più una vergogna così enorme e che la memoria di quei tragici eventi non venga mai meno.
    Grazie di cuore a coloro che si dedicano a questa missione.


  357. su aprile 16, 2014 a 6:20 pm | Rispondi vittorina generali

    RETTIFICO ERRORE BATTITURA: MARIO GENERALI NATO IL 6 APRILE 1921, DI BOLOGNA, ARTIGLIERE DI LEVA DISPERSO 26/01/1943


  358. buona sera ,una decina di anni fà è stato restituito dal figlio di un colonnello un diario di guerra del fratello di mia nonna ,Malvicini Angelo di orzinuovi prov.brescia.il diario finisce nella data della ritirata del don..spesso penso a lui..qualcuno saprebbe darmene notizia?lascio la mia mail.fausto.pierani@aliceposta.it


  359. buona sera ,una decina di anni fà è stato restituito dal figlio di un colonnello un diario di guerra del fratello di mia nonna Bettera Angelo di orzinuovi prov.brescia.il diario finisce nella data della ritirata del don..spesso penso a lui..qualcuno saprebbe darmene notizia?lascio la mia mail.fausto.pierani@aliceposta.it
    scusate la mail di prima avevo confuso il cognome quello giusto è bettera angelo…grazie


  360. Chiedo gentilmente notizie riguardanti mio zio materno, Cuccu Giuseppe nato ad Alghero prov. Sassari l’11 maggio 1917. Aveva combattuto sul fronte greco-balcanico e successivamente inviato sul fronte del Don nel 53 Reggimento Fanteria. Era in procinto di sposarsi con la signora Lucia Linardi presso Biella, ma i documenti necessari arrivarono dopo il richiamo. Disperso nel fatto d’armi del 16 settembre 1942. Abbiamo una vecchia fotocopia del foglio matricolare n.897 in parte illeggibile, da cui risulta data di irreperibilita’ 21 nov. 1942. La dichiarazione di morte presunta e’ del 05 maggio 2000. Sono cresciuta nel suo ricordo e di lui possediamo solo due fotografie. Vi ringrazio del vostro operato e dell’utilissimo blog. Cordiali saluti. Piera


  361. Maurizio mi hanno appena confermato “come dicevi tu che la divisione e’ Vicenza 277 regg fanteria sottotenente 26/2/16 se riesci ad avere qualsiasi notizia per cortesia fammela sapere gioverebbe tantissimo alla mia famiglia grazie ancora a presto


  362. Maurizio Preciso meglio :Sottotenente Rosa Leonardo classe 26/2/16nato a Roccabernarda (kr)apparteneva al277regg fanteria divisione Vicenza “disperso”,il piastrino o qualsiasi altra notizia ,grazie ancora per la tua disponibilità e per la magnanimità nei nostri confronti .


  363. Salve io mi chiamo Mike Lanzone non abbiamo mai avuto notizie di mio nonno paterno il cui nome è’ : Michele Lanzone nato a Sant’Angelo d’alife prov. di Caserta mia nonna mi diceva che era disperso in guerra sul fronte russo nel secondo conflitto. Qualcuno potrebbe aiutarmi a saper qualcosa di più ? Vi ringrazio.


  364. Cerco notizie su mio zio, GIOVANNI IANNEO nato a SPINOSO (PZ) il 13/10/1920 disperso in Russia probabilmente nel dicembre del 1942. Grazie!


    • buongiorno Franco, consultando l’elenco dei Caduti/Dispersi sul sito UNIRR risulterebbe che suo Zio fosse del 120° artigl e disperso il 31 dicembre 42. Lo sapeva ? Il 120° era l’artiglieria divisionale della Celere ma le sue batterie furono variamente spostate. Dispone del foglio matricolare ?


      • Buonasera sig. Bulgarelli, e grazie.
        Di mio zio Giovanni non ho alcuna documentazione. Ricordo solo che nuo nonno (suo fratello) mi diceva che egli era disperso in Russia.


  365. Salve. Cerco notizie di mio nonno Pietro Gnemmi 278 RGT. FTR Vicenza nato il 13/05/1914 a Milano e disperso in Russia il 31/01/1943. Non so altro…
    Grazie.


  366. I really like your writing style, fantastic information, thanks for putting up dadgkkekccdb


  367. Buonasera, Cerco notizie di mio zio Trabbia Bruno nato ad Andorno (VC) nel 1913 , disperso in Russia con la divisione Sforzesca dopo aver combattuto in Grecia.
    Potete contattarmi alla seguente mail nelvatullio@yahoo.it.
    Grazie


  368. Mi Chiamo Silvio Pesce e cerco di trovare memorie per famiglie che hanno perso i propri congiunti in vari teatri di guerra per quel che riguarda la mia città Alessandria e paesi limitrofi che non sono in possesso di dati; mi sorge una domanda carissimo Maurizio, ma i Nipoti ( non diretti ma figli di fratelli con lo stesso cognome però) hanno diritto, se non concessa come da foglio matricolare, la croce di guerra al merito?


  369. per Franco Vetrano: sarebbe indispensabile che si facesse dare il “foglio matricolare” . Se va sul sito di UNIRR, di cui sono socio e a cui mi permetto invitarla ad aderire, viene indicato come reperirlo. Come le dicevo le tre batterie del 120° nel momento in cui venne ordinato il ripiegamento (19 dicembre 42) erano in posizione diversa e seguirono diversi percorsi e sapere a quale batteria apparteneva suo Zio potrebbe aiutare. Se vuole le invio una mia scheda riassuntiva sulle posizioni. La data del 31 dicembre poi potrebbe essere solo indicativa perché è successo, ad esempio per gli Alpini, che si riferisse ad un momento in cui si “tirarono” le somme dei non presenti . Tuttavia indica un giorno del ripiegamento e non delle fase precedenti. Sullo stesso sito che le ho indicato esiste una esauriente bibliografia che può consultare impostando la scelta indicando il 120°, io mi sono interessato a questo perché il suo reparto comando con il col DeSimone era parte della colonna in cui si trovava mio Zio . La colonna si schiantò in Meskoff il 20 dicembre contro consistenti forze russe, anche corazzate. Credo, anzi spero, sia ancora in vita il sig Bassi che era sottotenente e che venne catturato in Arbusowa il 24 dicembre.


  370. Stavo cercando notizie di mio zio Benicchio Vittorio 5° Alpini batt. Tirano 48° comp. disperso in russia, la piastrina sarà impossibile da recuperare. So che è stato internato e morto nel campo 67 di bostianowka. se ci fossero ulteriori notizie ne sarei molto grato. Grazie


  371. Mio nonno per una vita intera ha cercato suo fratello disperso di guerra in Russia. Aprendo un suo libro ho trovato la richiesta che ha inviato il 19 febbraio del 1943 al ministero dell’interno per avere sue notizie. I dati che sono riuscita a ricavare dagli appunti sono i seguenti: FANTE AGOSTINO DOMENICO NATO A SAN GIORGIO MORGETO (RC) IL 16/03/19 — 102 BATTAGLIONE MITRAGLIERI — AUTO CARRATO 4 CAMP. D.C.A.P.M. 20 DIVISIONE RAVENNA — FRONTE DI COMBATTIMENTO DISPERSO SUL DON FIUME IL 12/01/43 SULLIFILAMENI BAGUSTEKR — . Spero che riuscirete ad aiutarmi ora lui non c’è più e vorrei realizzare il suo sogno. Grazie


  372. Buonasera, cerco notizie di uno zio di mio moglie, artigliere-autiere Cuccu Virgilio, nato a Terralba ( Oristano) il 29 luglio 1918, incorporato nel 17° regt artiglieria, divisione La Sforzesca, comando seconda batteria, dichiarato disperso a seguito di combattimento del 20 dicembre 1942, avvenuto a Kamenka. La sua ultima lettera risale alla fine di settembre 1942; era solito scrivere tre/quattro volte al mese ed appare probabile che nonostante lui scrivesse, il servizio posta non funzionasse più dalla fine settembre, perchè non appare altrimenti spiegabile il suo silenzio per ben due mesi.
    Non risulta inserito nell’elenco ufficiale dei disperi/caduti in Russia.
    Ringrazio per la cortese attenzione.
    Gesuino Loi


  373. Qualcuno ha notizie di mio zio Bertocchi Ermes di Noceto (PR) disperso in Russia il 31/01/1942 3 RGT.ART.Alpina Grazie


  374. Salve sto cercando notizie su dove possa essere deceduto il fratello di mia nonna, lui si chiamava Morgotti William nato il 22-09-1922 era nel 278 regimento fanteria Vicenza e pare deceduto il 31-01-1943. Aspetto notizie la ringrazio in anticipo


  375. su febbraio 3, 2015 a 11:11 pm | Rispondi Maurizio Scacchio

    Salve, cerco notizie di mio nonno Folgori Agostino Elio appartenete al X battaglione ferrovieri come posso avere qualche notizia?

    Mia madre che non lo ha mai conosciuto sasrebbe veramente contenta di avere qualche info.

    Se potete aiutarmi vi prego dfi contattarmi sul seguente indirizzo email: mausca29@gmail.com.

    Grazie.


  376. su febbraio 3, 2015 a 11:14 pm | Rispondi Maurizio Scacchi

    Il mio cognome è scacchi e non scacchio.

    Scusatemi.
    Ciao a tutti Maurizio.


  377. salve, sto da tempo cercando notizie di mio zio ANDREACCHIO RAFFAELE nato a catanzaro nel febbraio 1922 appartenente al 53º reggimento fanteria divisione sforzesca, dichiarato disperso dal 25 gennaio 1943. sia i miei nonni, purtroppo oramai deceduti, i miei zii e mia mamma hanno per anni cercato di avere notizie di quel figlio e fratello che per servire la patria è partito e non è mai ritornato, ed ora io nipote di uno zio mai conosciuto, vorrei tanto poter avere quelle risposte che purtroppo ad oggi non abbiamo avuto. ringrazio anticipatamente per qualsiasi informazione in merito
    leandro1968@libero.it


  378. su maggio 29, 2015 a 4:08 pm | Rispondi Ketty De Barbieri

    Salve vorrei sapere di più su mio zio crespi carlo n.27-1-1921-m.31-1-1943 era della brigata julia nato a Genova disperso sul don grazie


  379. Buonasera,
    Provo anche io…cerco qualsiasi informazione su Civitelli Francesco nato il 23/01/1921 e morto a Basianovka il 27/3/1943 e facente parte della divisione Pasubio.


  380. Salve, desidererei informazioni di qualunque genere su SANCHINI NANDO, nato a Pesaro (PU) il 27/01/1922. Facente parte come fante del 89 reggimento fanteria e deceduto il 20/12/1942 in località non nota. Catalogato come disperso.
    Grazie infinite


  381. su luglio 2, 2015 a 2:07 pm | Rispondi Federico zanotti

    Salve sono un nipote di CORRADO ROSSI, nato nel 1921 a Bologna e disperso in russia, Sul sito dell’UNIRR c’è la data di morte; datata gennaio 1943.. ma nulla sulla localitá del decesso, della quale sarei curioso.. come posso fare per capire dove si trovava negli ultimi giorni di vita? Grazie in anticipo


  382. su luglio 29, 2015 a 11:31 am | Rispondi graziella romezzano

    Buongiorno,
    Chiedo se si hanno notizie di mio zio
    Campodonico virgilio nato nel 1919 a chiavari
    Divisione julia


  383. Salve, desidero informazioni su uno zio di mio padre appartenente al sesto reggimento bersaglieri nato il 01/06/1917 il suo nome è PELLERITO BATTISTA fu dato per disperso il giorno 19/12/1942 e localita sconosciuta.
    vorrei ulteriori informazioni perchè ancora tutt’oggi è un msitero
    i miei contatti e-mail: g.neglia1983@libero.it
    grazie infinite.


  384. Sono la nipote del fratello di bruno cullere, disperso in Russia. Ecco io ho alcuni dati in mano: Bruno era soldato nella divisione Julia, 9* reggimento alpini, btg.alpini di vicenza,morto 21/01/1943. Queste informazioni le ho reperite in internet perché mio nonno e’ morto e quando mi raccontava di bruno io ero troppo piccola. Ecco mi piacerebbe tanto sapere qlc di più su di lui….
    Ringrazio anticipatamente cordiali saluti
    Carlotta


  385. Vorrei avere notizie di mio zio cap. Capanna Luigi di Roberto nato
    a Tortoreto il 7/2/1921, appartenente all’8° RGPT D’ARM AUTO dichiarato
    disperso sul Fronte Russo il 19/12/1942 elencato così Nel Libro d’Oro dei Caduti . Grazie Claudia Capanna sceltadalsole@gmail.com


  386. Ho errato nell’altro post, il nome del disperso è RUBOLINO PASQUALE residente a NOVA SIRI (MT) non so altro , solo che è dato disperso in Russia.
    Vorrei avere altre notizie.

    Grazie mille saluti


  387. su settembre 25, 2015 a 3:02 pm | Rispondi Francesca Messeri

    Buonasera cercavo notizie di ALPI GIUSEPPE reggimento artiglieria a cavallo 3 gruppo 6 batteria p.m. 108 nato il 7.12.1921 figlio di ALPI GERVASIO E POLI MADDALENA chiamato alle armi il 4.01.1941


  388. su ottobre 1, 2015 a 10:28 am | Rispondi stefano oliveri

    Buongiorno cerco informazioni su mio zio, disperso durante la ritirata di Russia. Caporal Maggiore Enrico Oliveri (conosciuto Pippo), nato a Campo Ligure provincia di Genova il 26/06/1916, corpo: Primo reggimento Alpini, presunto decesso il 31/01/1943
    …ringrazio anticipatamente con tutto il cuore!!


  389. Buongiorno vorrei informazioni di mio zio, disperso il 21/01/1943 durante la ritirata di Russia. Alpino LOMBARDO GIUSEPPE , nato a Crocefieschi prov. di Genova il 13/10/1922 corpo : primo reggimento alpini. decorato di medaglia d’argento al valor militare. ringrazio


  390. Buonasera, chiedo cortesemente se lei è in grado di darmi ulteriori notizie circa la sorte di mio zio Cap.Magg.re Romani Natale (Natalino), nato a Guarda Ferrarese il 23.12.18, in forza all’80° reg.to Fanteria.Dal Ministero della Difesa nell’aprile dell’anno scorso ho ricevuto il foglio matricolare nel quale l’ultima notizia riportata è del 27.04.42, con la quale sono venuta a conoscenza che lo zio fu ricoverato alla 5^ sezione sanità, ospedale da campo n.825, poi disperso dal 23.12.42 (il giorno del suo compleanno) in combattimento, in località Tscherkovo. Questo è quanto so dello zio. A questo punto Le chiedo se è possibile rintracciarne la piastrina o la sepoltura presunta.
    Ringraziando per lonorevole lavoro da Lei svolto,la saluto di cuore.


  391. La banca dati del Commissario alle onoranze Funebri riporta che
    Nome: DON SILVIO
    Cognome: MARCHETTI
    Data di Nascita: 5/6/1912
    Luogo di Nascita: CHIOGGIA
    Luogo Sepoltura: RUSSIA
    Data Decesso: 20/12/1942
    Luogo Decesso: KANTEMIROVKA

    Sto cercando di conoscere dove è stato sepolto Don Silvio Marchetti, cappellano militare con il grado di tenente.
    Con L’ Armata in Russia, parti arruolato nel 5° reggimento Alpini, Divisione Tridentina, Battaglione Morbegno (dislocato in Piemonte). Precedentemente fu decorato con due Croci di Guerra nel fronte Greco.
    Fu impiegato in un ospedale da campo (il 578) nei pressi di Kantemorowska, o Kantemirovka. Da testimonianze sembra fini’ fucilato con altri militari il 20.12.1942.

    Qualcuno conosce il luogo di sepoltura ed il suo percorso militare da quando parti verso la Russia e cioè dal 22 Luglio 1942 ?

    Aurelio Tiozzo
    Chioggia (VE)


  392. Mio zio Benedetti Angelo nato a l’Aquila il 15/9/1914 artigliere del 9° Raggruppamento di C. d’ARM.ART. disperso in Russia data decesso 15/1/42 potrei avere maggiori informazioni al riguardo?
    Grazie.
    Gaetano Benedetti


  393. É da poco che mi sto appasionando alle vicende dell’ ARMIR.
    Per quanto poco mi vien da dire: analogamente alla campagna d’ Africa, cosí come erano malamente equipaggiati i soldati italiani in rapporto alle condizioni climatiche sia in Africa sia in Russia, le due disfatte altro nn sono state che fallimenti preannunciati.

    P.s.= sto cercando notizie su un cappellano militare: Ten. Cappellano Don Silvio Marchetti (1912-1942).
    Se qualcuno serba testimonianze, luogo di sepoltura compreso, mi farebbe cosa gradita.

    Canella


  394. su novembre 24, 2015 a 12:40 pm | Rispondi aurelio tiozzo canella

    Sto cercando notizie su un cappellano militare di Chioggia (Ve).
    Qualcuno ha informazioni o testimonianze sul ten. Cappellano Don Silvio Marchetti. Nato nel 1912 e morto nel campo 578 jn Russia.
    Autorizzo scrivere su mail :
    Aurelio.Tiozzo@alice.it


  395. Salve a tutti, volevo sapere se e’ stato ritrovato qualche documento relativo a mio zio Meddi Annito 82esimo Reggimento Fanteria,disperso nel campo di prigionia 58 di tiomnikov, dato per morto il 15 luglio 1943.Grazie a tutti quelli che vorranno rispondermi


  396. salve vorrei sapere qualcosa riguardo mio nonno figini antonio secondo notizie disperso in russia seconda guerra mondiale grazie mille


  397. Salve, chiedo cortesemente se avete qualche notizia di un mio lontano parente, mai tornato dalla ritirata di Russia.
    Si chiamava Sabatini Artabano nato a Milano l’8 marzo 1920.
    Da poco ho trovato nell’elenco dell’U.N.I.R.R. Una data di morte in prigionia nel 1943 ma non avendo la mia prozia mai avuto notizie certe sulla sorte del figlio, volevo sapere se avete maggiori informazioni al riguardo o a chi rivolgermi per ottenerle. Vi ringrazio per quanto potrete fare al riguardo e mi complimento per il Vs. impegno in questa delicata opera di ricerca e consultazione.
    Debora D’Ercole


  398. Buonasera,

    Vorrei sapere se possibile notizie di Vittorio Rossi nato a Firenze anno di nascita 1912.
    Sulla banca dati del ministero della difesa non si hanno notizie ma solo la data di decesso.

    Grazie infinite
    Lorenzo


  399. Desidero sapere se e’ stata ritrovata la piastrina di Bussola Giulio classe 1915 nato a Olginate(LC),morto a Meschkoff il 19/12/42(sforzesca?)autiere.


    • quali sono le notizie che la vostra famiglia conserva su Giulio ? Dal sito UNIRR e la sua banca dati risulta che fosse del 14° autogruppo che a me risulta fosse affidato alla Celere .


  400. Buonasera, desidero sapere se per caso è stata rinvenuta una piastrina appartenente a mio zio ARNEODO AMBROGIO, nato a Castelmagno (Cn) il 12 – 7 -1922 appartenente al 2° reggimento alpini – battaglione Alpini “Dronero” – 17° compagnia – Divisione Cuneense. Dichiarato disperso in Russia il 31 gennaio 1943.


  401. Vi ringrazio in anticipo e resto in attesa di notizie. Liliana Arneodo


  402. Vittorio Angelo D’Antonio, Vittorito (AQ) 10-2-22, BTG ALPINI L’AQUILA cp VAL PESCARA, data morte 3-1-43 (SELENYJ JAR? IVANOVKA) dato disperso il 31-1-43: a chi mi posso rivolgere per sapere se è stato ritrovato il piastrino militare?
    Serafino Di Cesare


  403. buonasera, attraverso il sito U.N.I.R.R ho potuto scoprire che il fratello di mia nonna Lino Gaiot, secondo il data base del ministero della difesa, risulta scomparso in Russia il 17 dicembre 1942: Egli era del 28° Battaglione Armi Accompagnamento “Asti” (Gruppo Battaglione “Leonessa” ) e durante la fase del logoramento non si è più avuto sue notizie. Vorrei sapere qualcosa di più di quei giorni…..
    grazie infinite
    Loana


  404. su gennaio 28, 2016 a 6:44 pm | Rispondi Angelo Genovese

    Mi piacerebbe avere notizie di mio zio, Angelo Genovese di Antonino e Maio Maria, nato il 15/09/1921 a Barcellona Pozzo di Gotto.
    Era inquadrato nella 84^compagnia controcarro da 47/32, 1°reggimento della Divisione Alpina Cuneense.
    Dai dati UNIRR risulta deceduto in data 09/01/1943.
    E’ possibile avere qualche altra informazione?
    Grazie infinite per il magnifico lavoro che fate


  405. su gennaio 28, 2016 a 8:12 pm | Rispondi Francesca Tacchino

    Salve, sto cercando notizie relative al fratello di mio nonno, Bologna Germano Lino, nato a Garessio il 25/05/1922.
    Infinitamente grata per qualsiasi notizia, grazie per il vostro lavoro


  406. Sono il nipote del soldato radica Vincenzo,disperso in Russia nel1945vorrei sapere se e deceduto e in che citta e seppellito


  407. per cortesia, cerco notizie su Zilio Giovanni nato il 21.01.1911 a San Zenone degli Ezzelini, disperso il 17.01.1943.


  408. per Francesca .Bologna Germano risulta deceduto in prigonia a tambov nel gennaio 1943 era del 54 reggimento fanteria divisione sforzesca.
    saluti Massimo


  409. Salve sto cercando ulteriori notizie di mio zio Liberto Luigi nato a Avellino il 31-05-1920 appartenete al corpo 81* Reggimento Fanteria Torino. Da ricerche effettuate ho verificato che e’ deceduto/disperso il 31-12-1942. Mi piacerebbe sapere piu’ o meno il luogo o eventualmente saprebbe dirmi a chi mi devo rivolgere e come?
    Grazie della sua cortese collaborazione.
    Cordiali Saluti


  410. Ha il “foglio matricolare” e il “verbale di irreperibilità” ? Da quelli ricava che è deceduto(disperso il 31/XII/1942 ?


  411. Buongiorno, il fratello di mia nonna si chiamava LUGOBONI, ALBERICO, BONAVENTURA, 29-05-1921, VERONA, Verona, C.le, 6 RGT. ALPINI … avrei piacere sapere se sono stati ritrovati i piastrini e se a Postojali , dove risulta disperso, esiste una struttura commemorativa.
    Ringrazio per tutto quello che fate per dare risposte più esaudienti possibili e non di facile reperibilità.
    Enrico Bertani


  412. No no ce l’ho. La data l’ho ricavata dal sito immettendo Nome e Cognome, mi piacerebbe sapere piu’ o meno il luogo del decesso . Voglio fare questo regalo a mia mamma.. sento parlare di lui da quando ero piccolo. Grazie


    • Gianluca, Occorre premettere che le date in cui vengono dichiarati Dispersi/Caduti i nostro cari devono essere prese come indicative. In teoria corrispondono all’ultima volta in cui furono visti vivi (appelli, testimonianze ..) ma anche alla volta in cui ci si rese conto che non c’erano più .. In più in molti casi fu una ricostruzione postuma alla fine della guerra .. Detto questo sulla data che indica ci sono da fare ulteriori considerazioni: i Caduti indicati a quella data per l ’81° sono 105 (il secondo numero con più alto valore nella serie di caduti/giorni) , in quella data i resti dell’81° (così come il resto della Torino ) erano insaccati a Tscherkowo (Cerkowo) sin dal 25 dicembre avendo iniziato la ritirata il 19 e dopo aver visto l’inferno di Arbusow. Ho letto da una sola fonte che in Tscherkowo venne fatto l’appello e dunque questi 105 potrebbero essere stati visti per l’ultima volta lì ….. Le consiglio caldamente di richiedere il “foglio matricolare” e il “verbale di irreperibilità”, trova le indicazioni su come ottenerli nel fondamentale sito dell’UNIRR. Se quando li avrà ottenuti e vorrà condividerli le sarò grato.


  413. Grazie di cuore per le preziose e dettagliate informazioni. Fino a pochi giorni fa ne sapevo poco e’ nulla ,sicuramente su mio zio come tutti i caduti di quella tragica spedizioni sono lieti e felici che qualcuno si ricordi di loro e cerchi anche solo un piccolo indizio. Ho saputo da mia mamma che anche un altro mio zio fratello sempre di mia mamma ha cercato notizie su di lui fino agli anni ottanta ma lei come ben sa fino a quel periodo era praticamente impossibile sapere notizie da quel paese.
    Richiedero’ sicuramente quanto da lei consigliato e le faro’ sapere.
    Grazie anche dalla mia famiglia.

    Cordiali Saluti


  414. Buonasera, mi chiamo Julia.
    Sto scrivendo una tesina sul battaglione Julia.
    Avrei bisogno di alcune informazioni come posso contattarla ?


  415. non ne so molto, conviene che metti le domande qui


  416. Salve,sono alla ricerca di un parente disperso in Russia, Si chiamava Curatolo Vincenzo, risulta aver fatto parte del Regg. Artiglieria a Cavallo, come data di morte viene riportata quella del 31-01-1943


  417. su aprile 24, 2016 a 4:00 pm | Rispondi Alessandro Viola

    Salve, ieri in autobus a Torino mi è capitato di incontrare un vispo signore anziano, tal Giorgio Molinari, nato il 22 Maggio 1920 e che partecipò alla campagna russa sotto la divisione cuneense…dato per disperso dall’Italia, riuscì a tornare a piedi dalla Russia nel 1949, dopo 4 anni e mezzo di viaggio. Partito con 99.3 kg da nudo, tornò con 38 kg da vestito.
    Ha raccontato di essere stato campione italiano di pesi massimi di pugilato nel 1937, quando “chiese la corona” all’allora campione in carica (inciso per aiutare a capire chi sia).
    Purtroppo il viaggio di ieri in autobus è durato poco, e sono rimasto con la curiosità di leggere qualcosa in più sulla storia della divisione, per cui vorrei chiedervi dove rimediare fonti affidabili che raccontano gli accaduti.
    Ieri Giorgio si è commosso ricordando come, in preda alla fame, dovevano dividersi in 15/20 compagni una talpa o un topo, e si amareggiava perchè <>.
    Ad esempio io non sono riuscito a trovare il suo nome nella lista degli alpini della divisione (forse non è tra i decorati o perchè dato per morto/disperso), ed inoltre lo stanziamento delle truppe in Russia è indicato, anche su questo sito, dal 1942 in poi, mentre ieri Giorgio raccontava di essere stato mandato lì dal ’39.
    E’ un fatto non riportato oppure è una “svista” di memoria del 96enne Giorgio?
    Vi ringrazio e vi porgo cordiali saluti,
    Alessandro Viola.


  418. su aprile 29, 2016 a 8:20 pm | Rispondi francesco Scalici

    Desidererei avere notizie di mio zio Gaggiotti Guerriero classe 1917 gruppo artiglieria di C.A. Corpo di Armata Alpino. Disperso il 15-01-1943 in Russia.


  419. su maggio 25, 2016 a 6:39 am | Rispondi De Lorenzi Giovanni

    BUON GIORNO

    avrei piacere di sapere dove trovare notizie di mio zio che non è più tornato dal fronte russo, qui sotto riporto i dati in mio possesso:

    Artigliere De Lorenzi Serafino nato a Carcare ( SV ) il 26/12/1917 figlio di De Lorenzi ??? e Ruggino Maria – 4° Divisione Alpina Cuneense – 78° batteria controcarro Posta Militare 203

    l’ultima lettera ricevuta dal fronte da mia nonna ed ora in mio possesso è datata 10/01/1943

    grazie mille
    De Lorenzi Giovanni


  420. su maggio 25, 2016 a 7:11 am | Rispondi De Lorenzi Giovanni

    rettifico alcuni dati di mio zio De Lorenzi Serafino,
    Nato a Millesimo (SV) il 26/12/1915
    grazie


  421. Se risulta disperso a tcherkovo potrebbe essere stato catturato dai sovietici. Guardi nel sito dell’unirr http: